24 settembre 2016

Corea del Nord vs Italy

Ieri ho assistito alla proiezione integrale di un ottimo documentario sulla Corea del Nord, dal titolo: ‘Under the Sun’. Si tratta di un documentario rubato da un regista russo che, con un semplice espediente, è riuscito ad aggirare la censura nordcoreana e mostrare i retroscena di un documentario di regime: la mancanza di motivazione degli abitanti, l’assenza del sorriso, la massificazione coatta e tutti quegli aspetti classici e spaventosi dei regimi comunisti.
Al termine della proiezione, il pensiero più diffuso tra il pubblico era: ma la situazione in Italia è davvero così diversa? Una piccola parte degli spettatori era scandalizzata da ciò che vedeva, la maggior parte invece faceva continui parallelismi con la situazione del nostro paese sedicente libero.
In Italia è assente del tutto (o quasi) la giustizia. In Italia lo ‘stato sociale’ è mostruosamente carente. In Italia insistono sull’individuo i macigni dell’istruzione obbligatoria di massa, della medicalizzazione imposta e della tassazione brutale. In Italia i media sono in mano ad un gruppuscolo di personaggi implicati con la politica e con sette segrete (mafie e massonerie varie). In Italia chi comanda (quelli di facciata, intendo) sono scelti dal capitale o da un gruppetto di pochi intrallazzoni dei partiti. L’Italia langue sotto il giogo della massoneria internazionale e delle banche che sono tutte (anche quelle italiane od europee, a dispetto del loro nome) private in mano a pochissimi elementi poco raccomandabili. In Italia chi svela segreti di stato o informa e ricerca su temi scottanti e clandestini (di interesse umano assoluto) viene perseguitato con mezzi disumani ed illeciti. In Italia sono decenni che la popolazione agonizza sotto una micidiale cappa biochimica, elargitaci dal cielo con la complicità dei militari (che dovrebbero invece difendere il proprio popolo per statuto), politici e sedicenti scienziati di regime. In Italia è del tutto fuori dal controllo democratico la gestione dei rifiuti e quella inerente le basi militari nocive, italiane e straniere. In Italia sono obbligatorie pratiche mediche discutibili sin dalla più tenera età. In Italia lo sfruttamento delle risorse avviene al di fuori del controllo democratico … Occorre continuare?

Avete mai visto l’interno di un call center? Avete mai visto come si lavora in un campo di pomodori italiano? Però avremo tra poco le nozze LGTB per tutti e la marjuana legalizzata, mentre possiamo alcolizzarci già da subito e fumare tabacchi adulterati per ottenere maggiore assuefazione … viva la libertà, viva l’Italia. ( http://offskies.blogspot.it/ )
BREVE COMMENTO Paghiamo ancora lo scotto di avere perso la guerra e il piano Marshall. Mussolini mise fuori legge la massoneria e loro si vendicarono, tramite i suoi consiglieri massoni, guidandolo in una guerra suicida della cui sconfitta paghiamo tuttora un prezzo salatissimo.

https://lh3.googleusercontent.com/-EElv0uOyISA/V-VGXomDctI/AAAAAAABZ1k/dxznxm-lUMIzn2Yhu1_z9oz79V0j8fjrwCJoC/w425-h660-p/16%2B-%2B1

24 settembre 2016

La NASA non può andare oltre l’orbita bassa

Ma allora come fecero ad andare 8 volte, con equipaggio, verso la Luna di cui 6 allunaggi? Non è una bella domanda?

23 settembre 2016

E le stelle stanno a guardare

La questione della visibilità delle stelle dallo spazio è una delle più “antiche” nella “querelle” sulla falsificazione delle missioni Apollo e una delle più spinose. Il semplice fatto che dalla ISS attuale non fotografino le stelle basta ed avanza a capire che c’è qualcosa di marcio. Bill Kaysing ha ripetuto che la trascuratezza con cui gli astronauti si occupano di un tema così importante per degli astronomi costituisce la prova più convincente della beffa lunare.

23 settembre 2016

La FIGLIA DELLA EX MINISTRA FORNERO IN PENSIONE a 39 ANNI…TUTTI DEVONO SAPERE!

di Michel Martone.

Una carriera accademica perfetta e un profilo prestigioso quello della figlia del ministro. Nata nel 1974, Silvia Deaglio, a soli 24 anni è già laureata in medicina, dunque con ben quattro anni d’anticipo rispetto alla categoria degli sfigati elaborata dal sottosegretario
(La) Deaglio si è specializzata in oncologia nel 2002 e ottiene un dottorato in genetica umana nel 2006. Nel 2005, appena conseguito il Master e mentre svolge un dottorato in Italia, la giovane professoressa, ottiene un incarico presso il prestigioso Beth Israel Deaconess Medical Center di Harvard, il celebre college di Boston. Poi diventa responsabile della ricerca alla Hugef, una fondazione che si occupa di genetica. Alcune sue ricerche sono state finanziate dalla Compagnia di Sanpaolo, fondazione che è la prima azionista della banca Intesa Sanpaolo, di cui sua madre era vicepresidente.

Silvia Deaglio è tornata oggi all’attenzione dei media dopo la notizia su un suo pre-pensionamento: la Deaglio sarebbe in pensione dal 2013, e cioè alla giovanissima età di 39 anni. La notizia ovviamente non è stata presa molto bene dagli esodati e da tutte le vittime della controversa riforma della mamma.
Interrogata dai giornalisti la Deaglio ha risposto: “Il mio curriculum parla chiaro. E l’INPS anche”. ( http://ilgiornalenews.com/ )

A parte che mi sembra una notizia confezionata. Mi fa ridere la gente che s’incazza per una roba simile. A me non sembra di possedere un’intelligenza da genialoide. Dal 2005 sto in intenet e dal 2005 ripeto con ossessione maniacale che non bisogna dare soldi all’INPS.
In Italia, comanda la gente che non lavora, pure il sistema previdenziale serve, al pari del resto, per togliere soldi agli scemi che glieli danno a finanziare i parassiti: vedi pensioni-baby, vitalizi dei parlamentari, sindacalisti, falsi invalidi del Sud eccetera. Tutte categorie che GUARDACASO, NON SONO STATE TOCCATE DALLA RIFORMA FORNERO. Hanno solo allungato l’età pensionabile di chi i contributi li ha veramente versati. Non hanno toccato NULLA dei privilegi di casta, a partire dai magistrati e dipendenti di camera, senato e quirinale.
Suvvia, se ‘ste cose le avevo capite io 20 anni fa e scritte in rete da oltre 10 anni, ci potevano arrivare anche gli idioti che oggi s’incazzano! Non c’è mica bisogno d’essere quel gran genio della figlia della Fornero.

La FIGLIA DELLA EX MINISTRA FORNERO IN PENSIONE a 39 ANNI…TUTTI DEVONO SAPERE! - IlGiornaleNews.com

23 settembre 2016

Fotografia della Terra dall’Apollo 17

Apollo 17

Su questo mondo di cartone, è buio a Tokyo, Mosca, Londra, New York, Los Angeles, Honolulu e Sidney contemporaneamente.

La mappa dell’illuminazione planetaria oggi alle 12:30 ora legale. Vedete che il globo non è corretto. Pertanto la Terra non può essere una sfera.

22 settembre 2016

Olimpiadi Roma 2024, “danno erariale da 20 milioni”: la carta del Coni contro Raggi

La sindaca del M5S ha detto no alla candidatura della Capitale e Giovanni Malagò, presidente del Comitato Olimpico, avverte: “Le consiglio di non presentare la mozione” per mettere fine alla procedura. Perché “gli amministratori che firmeranno quella delibera dovranno assumersi le loro responsabilità”. ( http://www.ilfattoquotidiano.it/ )

È tutto finto. Un anno fa già si sapeva, e lo scrissi, che i poteri occulti avrebbero cercato di imporre un grillino al Campidoglio. Ve lo ribadii verso febbraio-marzo 2016 quando Berlusconi deliberatamente spaccò il centrodestra romano onde favorire l’M5S nelle elezioni comunali.
A naso, direi che l’accordo Berlusconi-Grillo-Renzi fosse quello di insediare il massone Parisi (uomo di Amato) a Milano, Fassino a Torino (già dettovi designato a futuro presidente della repubblica) e appunto la grillina a Roma.
Si sa da un anno. E si sa che le grandi manifestazioni quali olimpiadi invernali a Torino, Expò a Milano e giochi olimpici nell’Urbe fanno parte della spartizione degli appalti fra le élite che dominano l’Italia.
Sulle olimpiadi capitoline, ci sono solo scaramucce in TV per idealizzare, nell’inconscio collettivo, il M5S come partito anti-sistema. In realtà i grillini, dalla droga ai gay, dall’euro agli immigrati votano all’unisono con le direttive di Renzi e Berlusconi (quest’ultimo tramite Verdini e Alfano “prestati” al PD). Anche a Parma, Pizzarotti vinse le elezioni sulla paura dei tumori provocati dall’inceneritore. L’inceneritore l’hanno inaugurato, Pizzarotti è rimasto al suo posto e di tumori nessuno più parla.
Mi fa ridere la gente che non capisce queste ovvietà.

Un mio vecchio articolo che fu ripreso da Offskies: http://offskies.blogspot.it/2016/06/proposte-svelate-per-roma.html

PS Poi ci sarà da ridere a crepapelle sul referendum costituzionale in cui Grillo doveva recitare il ruolo del “bastian contrario” dato la sicura vittoria del “sì”. Dopo il diktat (fin troppo scontato) dell’ambasciatore USA, stiamo e vedere…
CVD ‘”Joseph Stiglitz, già Premio Nobel per l’economia, dichiara che teme una catastrofe per l’Europa, in particolare per quanto riguarda l’Italia: se vincesse il No nel referendum, potrebbe seguirne il crollo dell’euro.” Gli amici di Grillo cominciano la campagna terroristica contro il “no”.

21 settembre 2016

Stazione spaziale cinese Tian Gong 1 fuori controllo, precipiterà sulla Terra

Le autorità cinesi hanno confermato che il “Palazzo Celeste“, laboratorio orbitante da 8,5 tonnellate, rientrerà nell’atmosfera nel 2017. Alcuni detriti porrebbero colpire la superficie terrestre. Il rientro e la sua distruzione hanno acceso illazioni di stampa secondo le quali il Controllo Missione avrebbe perso il controllo della stazione spaziale.
La Tiangong 1 (Palazzo celeste) fu lanciata nel 2011 come tassello di un ambizioso programma nazionale per trasformare la Cina in una superpotenza del cosmo al pari di USA e Russia.
Molto verosimilmente, stanne progressivamente ritirandosi dallo spazio in quanto è sempre più difficile simulare le missioni. Ormai il vasto “popolo” della Terra piatta è in grado di sgominare praticamente tutte le missioni spaziali dimostrandone la falsità.
Faranno lo stesso con la ISS (Stazione Spaziale Internazionale gestita da NASA, ESA e JAXA). Credo insceneranno un “evento” per il quale dovrà precipitosamente essere abbandonata a sé stessa e poi precipiterà, vista da nessuno, in un luogo ameno.

Stazione spaziale cinese Tian Gong 1 - palazzo celeste

21 settembre 2016

Il Carcere dalle Sbarre di Cristallo

La propaganda di regime ci ha fatto credere di poter scegliere da chi essere governati e di poter disporre di se stessi. Non è così. Quella macchina di controllo, quell’enorme eggregora maligna chiamata ‘Stato’ sceglie da sola i suoi vertici, imponendoli alle masse come gli unici possibili, e gestisce in modo capillare ed efficace i suoi sudditi.
Il governo centrale è una forma di controllo antica, collaudata da millenni di utilizzo. Lo stato ti fa credere di operarsi per difenderti, per elargire diritti e doveri con equità, per diffondere giustizia ed occasioni. E’ vero il contrario. Le forme stato sono strutture fortemente piramidali e verticistiche per natura. Non possono quindi fare a meno (pena la loro dissoluzione) di osannare i vertici e sfruttare per benino le basi.


Quando muore un personaggio pubblico, sia stato un politico oppure un ‘intellettuale’, il Leviatano accorre e dispone la sua glorificazione. L’eggregora consolida il suo potere, premia chi ne ha accresciuto dimensioni e capacità. Quando muore un ottimo essere umano, è invece spesso da solo.
Oggi l’eggregora del dominio sugli esseri umani si sta smaterializzando per diventare ancora più efficace: le grandi corporation lavorano da decenni per il controllo intimo ed apparentemente immateriale dell’essere umano, ed in realtà solo poco visibile.
Le transazioni, il cibo, l’aria, l’acqua, il clima, la microbiologia, l’etere, l’ambiente, la genetica, le risorse naturali … ecco i settori nei quali le nuove eggregore insisteranno ad imporre il loro dominio incontrastato. Quando tutto sarà compiuto, gli stati diverranno obsoleti, sostituiti da poche sovrastrutture quasi impercettibili e tutti gli umani vivranno nell’illusione della libertà totale: un carcere dalle sbarre di cristallo. ( http://offskies.blogspot.it/ )

20 settembre 2016

La stazione spaziale cinese Tiangong-2 è in orbita

La stazione spaziale cinese Tiangong-2 è in orbita

Alle 16:04 ora italiana (22:04 ora locale) la Cina ha lanciato in orbita la Tiangong-2 (TG-2), il suo secondo laboratorio orbitante. La partenza è avvenuta con successo dal Pad 921 del Jiuquan Satellite Launch Center nel deserto del Gobi, con il vettore Chang Zheng (Long March) 2F/T2.

Tiangong-2 separazione primo stadio

Il secondo “Palazzo Celeste” ha così iniziato la sua missione di due anni

Il Long March 2F è salito in verticale per 12 secondi prima di inserirsi su un percorso di volo in direzione sud-est che lo ha portato ad attraversare la Cina e a passare sopra l’Oceano Pacifico dove una flotta di navi era pronta a fare da ponte per le comunicazioni. I quattro booster, ciascuno lungo 15.3 metri con un diametro di 2.25 metri, sono stati spenti dopo due minuti e mezzo di volo e dopo aver bruciato oltre 40 tonnellate di propellene. La separazione è avvenuta a T+2:35.
Dopo circa cinque minuti è stato spento anche il secondo stadio. La separazione è avvenuta 9 minuti e 40 secondi dopo il lancio con la Tiangong-2 in un’orbita di trasferimento tra i 200 ed i 347 chilometri ed un’inclinazione di 42,8 gradi, in base a quanto riferito. L’orbita operativa sarà a 393 chilometri di quota.
( http://aliveuniverse.today/ )

È salito per soli 12 secondi? Poi si è diretto verso l’oceano Pacifico dove è probabilmente precipitato prontamente recuperato e fatto sparire da navi militari cinesi.

19 settembre 2016

Gabriele Amorth: i “frutti squisiti” di Medjugorie

Da quando papa Francesco ha parlato male di Medjugorie, i pellegrini italiani, complice la crisi economica, sono calati del 60%. Le parrocchie italiane non organizzano più i pellegrinaggi. Se in Bosnia-Erzegovina la gente va a pregare, che tu ci creda o no, un papa non dovrebbe esimersi dall’esprimere giudizi sommari?
Padre Gabriele Amorth invece si esprime inequivocabilmente nel filmato cui sopra.
ADDENDUM Non so cosa succede la. Sarà il clima, ci sono persone che tornano trasformate, nello spirito e nel fisico. Persone sofferenti di dolori cronici che, almeno la, patiscono di meno o il loro dolore scompare. Ci sono persone che non saprebbero fare due piani di scale senza finire dall’ortopedico, salgono sul Kricevaz. È solo una montagnola di 500 metri ma dalle fattezze aspre, più adatta a uno scalatore che a un pellegrino. La cosa più eclatante è che la grande maggioranza sente già, imboccando le tortuose strade bosniache verso la frontiera con la Croazia, un desiderio intimo di tornare, chi prima, chi poi, assoggettati a un giogo leggero quanto inamovibile.

Raggi crepuscolari fotografati a Medjugorie

 

19 settembre 2016

Perché non Si Vedono le Stelle Nelle Foto degli Astronauti dallo Spazio?

L’astronauta italiano dell’ESA durante le operazioni extraveicolari sulla Stazione Spaziale Internazionale. Intorno l’immensità e oscurità del cosmo. Credit: NASA/ESA/ISS.

Quando immaginiamo lo spazio, la prima cosa che viene in mente è una coperta infinita di stelle. Il cielo stellato è un po’ il simbolo dei nostri sogni di esplorazione spaziale, eppure nelle immagini degli astronauti, le stelle non si vedono. Ma cosa succede esattamente? La risposta la trovate sempre guardando il cielo stellato, ma durante una sera con la Luna piena. Le stelle più pallide non sono più visibili intorno alla luce riflessa dalla Luna e questo può far sembrare il cielo molto meno ricco. Lo stesso avviene con gli astronauti in orbita intorno alla Terra. La Terra, quando viene illuminata dal Sole diventa migliaia di volte più luminosa delle stelle intorno e come risultato, nelle foto non si vede traccia della pallida luce delle lontane stelle.


Buzz Aldrin vicino ad uno seismometro montato durante la missione Apollo 11. Credit: NASA

Ovviamente le stelle sono li, e gli astronauti le possono vedere se si voltano nella direzione opposta al Sole. Ma la ragione per cui non le vediamo noi sta anche nella natura delle macchine fotografiche che non riescono a recuperare abbastanza luce da questi lontani e piccoli puntini e vengono velocemente inondate dalla luce solare. Per evitare che le foto siano troppo esposte, gli scatti sono veloci e quindi il tempo di esposizione alla luce stellare è veramente troppo basso. I nostri occhi sono molto più sensibili alla luce rispetto alle macchine fotografiche e quindi gli astronauti possono vedere molto più di quanto possono farci vedere a noi qua giù.
Anche le missioni Apollo hanno avuto lo stesso problema. La luce riflessa dalla regolite di cui è coperta la superficie è così intensa che avrebbe reso sbiancate tutte le immagini.
Ma le foto delle stelle non mancano. Sono però di un tipo particolare chiamato time-lapse. In pratica la camera viene lasciata esposta per durate molto lunghe in modo da permettere a molto più fotoni di fissarsi nell’immagine. Un effetto è che poi le stelle si vedono durante il loro movimento, come strisce lunghe nel cielo.


Fotografia ottenuta da Don Pettit, astronauta ed ingegnere di volo della Expedition 30 e 31 a bordo della ISS. L’immagine è stata ottenuta con tempo di esposizione di circa 15 minuti, ottenuta scattando multiple rapide esposizioni da 30 secondi, aggiunge poi insieme grazie ad un software. Credit: NASA/Don Pettit

Per registrare l’immagine di una singola stella, l’obbiettivo dev’essere esposto per minuti o anche ore, per arrivare ad avere abbastanza fotoni da distinguere la pallida luce stellare. Ovviamente si tratta di casi in cui non c’è un altra cosa nella fotografia. Se gli astronauti facessero lo stesso quando riprendono se stessi, la luce riflessa dalla loro tuta sarebbe così tanta che alla fine del processo si vedrebbe tutto sbiancato.
Una cosa da ricordare però, è che dallo spazio non si vedono tantissime stelle in più rispetto ai posti migliori sulla Terra. Il numero di stelle visibili dalla Terra durante una serata particolarmente buia, in cima ad una montagna con l’atmosfera molto secca, è più o meno lo stesso visibile dagli astronauti. Con l’aggiunta di alcune più pallide, ma non un numero così grande da vedere la differenza ad occhio nudo. ( http://www.link2universe.net/ )

L’orrendo castello di bugie contenuto in questo articolo può essere facilmente demolito con una sola considerazione: se era impossibile, dalla Luna, fotografare contemporaneamente stelle, pianeti e astronauti, perchè non hanno preso immagini con regolazioni apposite delle macchine fotografiche? Un’occasione più unica che rara di scattare immagini meravigliose di nebulose e galassie in totale assenza di atmosfera, 20 anni prima del lancio del telescopio spaziale Hubble. O no?

19 settembre 2016

In memoria di padre Amorth

Uno strano cognome aveva Gabriele Amorth uno degli esorcisti più famosi morto il 16-9-16 a 91 anni. Non sono riuscito a risalirne al significato etimologico. In dialetto del modenese, di dove era originario, significa “morto”, forse deriva dal latino ‘a morte’ (‘dalla morte’. [è lo stesso sacrdote che spiega l’origine del suo nome: ‘am Ort’ ‘al luogo’ in tedesco esendo i suoi avi originari di Innsbruck]
Era nato il primo maggio 1925, festa degli “illuminati”, “civilizzata” con la festa dei lavoratori da cui la numerologia 15,1-5, 105, 51 eccetera. Nel video sopra il sacerdote afferma che la massoneria controlla tutto, assolutamente vero, ma niente dice sulle radici luciferine di quelle organizzazioni in massima parte segrete. Ne dice, almeno mai l’ho sentito dire, che la cosiddetta laicizzazione della vita sociale è chiaramente opera degli adoratori del tizio cornuto che detestano i simboli religiosi data la loro sottomissione all’Abisso.
Oggi esigono rimuovere i crocefissi dai luoghi pubblici ed eliminare le festività religiose. Impiegano la scusa degli “islamici” (che vengono fatti entrare a questo SOLO scopo). Ciò fa trasparire cosa siano realmente quegli ambienti culturali “laicisti”, “progressisti”, “atei” che improvvisamente si scoprono sostenitori dell’islamismo e teologi maomettani. Padre Amorth dice una verità immensamente verificabile: “il trucco del Diavolo è di fare apparire il peccato come una conquista [di civiltà]“.
Come mai tanti esorcisti (quindi dalla preparazione spirituale adeguata) non dicono che la società occidentale dominata dai consumi sfrenati e dall’edonismo conclamato è forgiate dagli adoratori del tizio cornuto?
Per me, resta un profondo mistero. Già, “profondo” quanto l’Abisso.

17 settembre 2016

Il giroscopio non ne vuole sapere della sfera rotante!

Una delle evidenze più strabilianti a sostegno dell’inconsistenza della “scienza”. I giroscopi non registrano in alcun modo la rotazione terrestre a dispetto del fatto che i testi scientifici relativi sostengano il contrario. Perché?

16 settembre 2016

Disastro Monte dei Paschi: l’Ad Viola intasca 3 milioni di euro di buonuscita


Può sprofondare la banca che dirigono, eppure i manager riescono sempre a uscire intonsi dalla bufera. Passando all’incasso. L’ultimo caso riguarda Mps, dove lo Stato figura come azionista di peso ( http://www.ilpopulista.it/ )

Pensate a quante bugie vi raccontano nelle facoltà di Economia, Giurisprudenza e Scienze Politiche. Non che le banche sono istituzioni fittizie, dalla contabilità eterea. Già dalla riserva frazionaria, i banchieri possono creare denaro dal nulla. Prima ancora di concetti quali il signoraggio.
Immaginate quante persone si sono tolte la vita o la hanno avuta distrutta perchè non sono riuscite a finire di pagare un mutuo. Quando i denari che le banche prestano sono generati dal nulla.
Quando Mario Draghi, capo della BCE, rende disponibili al mercato miliardi di miliardi di euro, per sostenere la “crescita”, credete che ce li metta di tasca sua?
Nossignori. Sono liquidi materializzati premendo il tasto di un computer. Null’altro.
Significa che anche la crisi delle banche italiane (banca Etruria, ecc.) è stata inscenata onde stimolare gli italiani, noto popolo di risparmiatori, a spendere i soldi anziché tenerli, come formichine, in banca. Ve lo scrissi subito.
Sarebbe stato sufficiente che le 4 banche interessate ricevessero un “prestito d’emergenza” dalla BCE che avrebbero potuto restituire integralmente il maltolto, senza fare perdere il sonno a dei poveri cristi inermi. Colpevoli solamente di guardare troppo la TV e credere alle fandonie che gli “esperti” di economia raccontano.
Pensate alle famiglie, che abbacinate dalla foga consumista, 10 anni fa avevano acceso mutui per acquistare case, immobili che oggi valgono quasi la metà. Ma loro rimangono 15-20 anni di mutuo sul groppone da rimborsare. Se defungono, il debito sarà ereditato dai figli. Bella eredità!
Nessun partito politico, ne giornale dice ciò. Anzi, gli opinionisti più in voga bacchettano le banche perchè non riescono a concedere più mutui di quanto potrebbero, così schiavizzando ulteriormente la popolazione!
Capite in che mondo di cacca viviamo?

15 settembre 2016

Born (and dead) in the USA?

Segnalo che in America si pronostica il prossimo grande artista a “morire” potrebbe essere Bruce Springsteen. Anche egli, quasi settantenne,  potrebbe decidere di uscire di scena “morendo” in modo da ritirarsi a vita privata senza l’assillo dele guardia del corpo e fans al seguito. Magari, come successo a David Bowie in prossimità dell’uscita di un album a fargli da traino pubblicitario.

15 settembre 2016

SpaceX: immagini meno realistiche di un videogioco!

SpaceX, l’agenzia spaziale privata posseduta dal miliardario Elon Musk, vuole sbarcare sul pianeta Marte. Per ora, oltre ai numerosi fallimenti non distante dalla superficie terrestre, i loro filmati appaiono francamente fasulli. Meno attendibili della grafica di certi videogiochi di ultima generazione. Hanno parecchia strada da percorrere per non fare la fine della trama di Capricorn One.

14 settembre 2016

Colpo di stato in America

Stasera, mentre raccoglievo un po’ di mele e pere biologiche dal mio orto, stavo rimuginando sulla strana vicenda della Clinton: la presunta malattia e la “sosia”.
Per me, è una montatura per evitare a tutti i costi di fare vincere Trump rinviando le elezioni col fatto che uno dei due candidati “sta poco bene”. Ricordiamo l’avversione feroce verso Trump da parte dei pervertiti di Hollywood e dei fankazzisti pseudo-intellettuali nei mega-atenei. Potrebbero avere architettato l’intera operazione complice l’abbronzato che, dalla Casa, Bianca dirige la CIA.
Trump se ne sta zitto. Evidentemente ha subodorato che non lo vogliono fare vincere davvero a ogni costo.
Il miliardario newyorchese, al pari del nostro omino “arcoriano”, non capisce di essere un coglione. Pensava, ebbro della sua ricchezza, di vincere democraticamente.
Errore grossolano sottovalutare l’infinita astuzia dei comunisti. D’altronde, i parassiti devono essere più scaltri di chi si accontenta di lavorare onestamente.
La mia sensazione è tale. In America non possono impiegare la magistratura come fanno in Italia, per esempio contro la Lega. Da loro, la separazione dei poteri dello stato teorizzata da Montesquieu funziona veramente.
La sceneggiata della Clinton mira ad annullare le elezioni presidenziali materializzato famigerato “terzo mandato d Obama” da cui si vocifera oltre un anno ormai.

Incredibbile (2 b), a Grillo e Fusaro deve essere andato di traverso l’erbazzone o hanno mangiato un piatto di trofie al pesto avariato. Totalmente condivisibile ciò che Fusaro dice qui:
http://www.beppegrillo.it/2016/09/iodicono_di_diego_fusaro.html

Come facilmente prevedibile, il piano Kalergi ce lo fanno pure pagare a noi!
‘Non bastava la disastrosa riforma Fornero? Ora Monti progetta una patrimoniale UE pro immigrati’

13 settembre 2016

Per Kipling la terra è piatta (forse…) e la democrazia è una burla

di Marco Valle

Per molti Rudyard Kipling è solo l’autore de “Il libro della giungla”, che gli valse il Premio Nobel per la letteratura nel 1907, a soli 41 anni. Potenza del cinema d’animazione disneyano che trasformò la storia di Mowgli in un meraviglioso film (più un recente remake, meno sognante ma altrettanto evocativo). Ma Kipling è anche “Kim”— il magnifico romanzo ispirato al great game otto-novecentesco che oppose in Asia centrale inglesi e russi — , “Capitani coraggiosi” e tanti racconti di viaggio e guerra (tra cui un intenso reportage dedicato agli alpini italiani nel primo conflitto mondiale: “La guerra nelle montagne”, Mursia 2011) e splendide poesie come “If”, la più conosciuta e meno compresa.

Da qualche tempo Kipling viene volutamente dimenticato

Fu un gigante della letteratura mondiale, ma “stranamente” da qualche tempo dimenticato, oscurato. Non a caso. Gli zeloti del “politicamente corretto” anglo-americani e poi nostrani non perdonano a Kipling la sua visione imperiale e colonialista, la convinzione di una missione bianca e occidentale rispetto ai “terzi” e “quarti” mondi. Un pensiero complesso e pessimista (gli imperi, tutti gli imperi sono caduchi…), espressa in versi mirabili ne “Il fardello dell’uomo bianco”. Ma il babbo di Mowgli, Akela e Kim fu anche un fine umorista (già, anche i conservatori sanno ridere e far ridere…) come conferma la breve novella “Il villaggio che votò la teoria della Terra piatta”, una divertente ed elegantemente perfida satira contro l’arroganza dei politici, la stupidità popolare, il potere della stampa, l’oppressione giudiziaria, la democrazia parlamentare.

Quella novella di Kipling che dà fastidio

La narrazione parte da un’esigenza di giustizia che si trasforma in freddo desiderio di vendetta: un gruppo di amici, formato da un imprenditore, un giornalista, un deputato (ovviamente conservatore) e la voce narrante stanno viaggiando in auto vicino a Huckley, un piccolo borgo della campagna inglese, quando vengono fermati dalla polizia locale per eccesso di velocità e (causa il suono di un clacson…) oltraggio alla giustizia; portati in tribunale sono costretti a pagare multe salatissime. I malcapitati si rendono presto conto che si tratta di un raggiro di Sir Thomas, il signorotto locale (guarda caso, anche deputato progressista) per turlupinare i forestieri e fare cassa. Da qui l’elaborato piano di rivincita, studiato in più mosse.Da subito i burloni portano il nome di Huckley all’attenzione della cronaca di tutto il British Empire con strampalate teorie riguardanti le presenza di mucche malate (proprio in quei giorni in Parlamento si stava discutendo della diffusione di un virus).Non paghi, i quattro mattacchioni orchestrano una splendida messinscena e, fingendosi membri di una fantomatica “Società Geoplanaria”, organizzano un’assemblea nel villaggio per convincere — con ricche libagioni e fiumi di birra — i cittadini a votare la teoria della “Terra piatta”. I villici, stupefatti e grati per l’inattesa festa, votano a maggioranza assoluta la mozione dei generosi geoplanari. Unici contrari: il parroco e il medico locale, gli astemi del paese.

Ridere dei riti democratici

Da quel fatidico giorno Huckeley, con gran rabbia del feudatario radical-chic, viene invasa da pullman carichi di turisti e matti assortiti; poi il borgo diventa famoso per altre stramberie, fatte risalire ad improbabili credenze primitive paleo celtiche. Grazie alla complicità di un impresario teatrale, la situazione paradossale arriva anche sui palcoscenici di Londra, dove viene eseguita una buffa danza druidica, spacciata come la celebrazione tradizionale dei cripto pagani di Huckeley e, al tempo stesso, viene lanciata la melodia, un canto insinuante, tormentoso e terribilmente orecchiabile, “La terra è piatta”. Il successo musicale dell’anno. Attraverso la cassa di risonanza dei giornali, tutta la nazione (dominions e colonie comprese) inizia a burlarsi di questo eccentrico villaggio e del suo callido deputato, finché la vicenda approda persino in Parlamento, trasformandosi in una questione politica che decreterà la rovina del signorotto progressista. La scena finale è un capolavoro. L’austera Camera dei Comuni si trasforma per l’occasione in un circo con tutti i deputati, ormai impazziti, che cantano a squarciagola il ritornello de “la terra è piatta”. «L’ultimo filo s’era spezzato. La nave dello Stato, senza timone, era abbandonata sulla montante marea della melodia: il villaggio che votò che la terra è piatta, il villaggio che votò che la terra è piatta…». Chi ha detto che dei riti democratici non si può ridire? ( http://www.secoloditalia.it/ )

Per Kipling la terra è piatta (forse…) e la democrazia è una burla

13 settembre 2016

Tribunale di Bari, permesso di soggiorno anche per i nonni

Il Tribunale ha concesso il soggiorno per due anni ad un cittadino albanese: “Nonni fondamentali per la famiglia”Permesso di soggiorno anche per i nonni. La curiosa vicenda nasce da una sentenza del tribunale per i minorenni di Bari.

 Il verdetto dei giudici fa discutere e di certo potrebbe portare in Italia altri immigrati che potrebbero godere di un permesso per almeno due anni. Di fatto un nonno o una nonna potrebbe ricevere il permesso di soggiorno perché la sua presenza in Italia contribuisce alla stabilità emotiva dei nipoti.
Il caso è quello di una coppia di cittadini albanesi, residenti in Italia, genitori di due bimbi che hanno richiesto l’autorizzazione al rilascio del permesso per il nonno materno. La domanda è stata accolta dal tribunale e adesso il nonno potrà restare in Italia con i nipoti. Secondo la sentenza, riportata dal Sole 24ore, i motivi per cui è stato concesso il soggiorno sono abbastanza chiari. Secondo i giudici il ruolo di sostegno del nonno sarebbe fondamentale per la famiglia. “L’allontanamento del nonno – scrivono i giudici – potrebbe porre in serio pericolo lo sviluppo psicofisico dei minori”. Nel caso dei due albanesi il nonno inoltre sarebbe un supporto per la famiglia perché fonte di “aiuto e sostegno” anche per uno dei nipoti, disabile. Va ricordato però che l’articolo 31 del decreto legislativo 286/98 permette infatti al familiare del minore di ottenere un permesso temporaneo, non convertibile in permesso per motivi di lavoro. I giudici aggiungono che il termine “familiare” va interpretato in senso ampio e quindi riferito anche agli ascendenti. “Di conseguenza – concludono i giudici – estendere tale disciplina all’ascendente appare necessario per non smembrare un sistema familiare, ben inseritosi nel contesto di vita italiano, in seno al quale il nonno appare affidabile nel ruolo di aiuto e sostegno del nucleo, oltre che attento alle esigenze dei nipoti”.
Il permesso accordato al nonno sarà dunque per due anni. Ma di fatto non potrà essere convertito in un permesso permanente come quello ad esempio per motivi di lavoro. Insomma la famiglie non potranno usare questo cavillo per poter richiedere soggiorni permanenti per altri ascendenti. Ma per due anni potrebbero comuqnue avanzare la stessa richiesta della famiglia albanese. (Il Giornale)

Vedete che i poteri occulti impiegano ‘sentenze pilota’ create ad arte come questa per cancellare ogni frontiera. Immaginate quanti ‘disturbi emotivi’ hanno creato agli italiani con la legge Fornero (votata anche da Berlusconi) per avere rinviato il pensionamento dei nonni nostrani anche di sei-sette anni! Il tutto per finanziare l’immigrazione. E noi abbiamo i magistrati meglio pagati ma meno produttivi al mondo!

13 settembre 2016

Complottisti scatenati: “Clinton ha una sosia”

C’è chi ipotizza che la Clinton sia affetta da una malattia ben più grave, chi addirittura dice che sia morta e che sia stata sostiuita da una sosia. Complottisti scatenati. Le rassicurazioni sulle proprie condizioni di salute da parte di Hillary Clinton non convincono i malpensanti e i dietrologi.

 Infatti, nonostante la causa ufficiale del malore che ha costretto la candidata democratica alla Casa Bianca a lasciare in anticipo la cerimonia commemorativa per le stragi dell’11 settembre sia una polmonite, sul web circolano altre ipotesi.
C’è chi ipotizza che la Clinton sia affetta da una malattia ben più grave (il morbo di Parkinson o la sclerosi multipla), chi addirittura dice che sia morta e che sia stata sostiuita da una sosia. Gli hastag #ClintonHealth e #HillarysBodyDouble impazzano su Twitter, dove circolano anche foto e video spacciati come “prove” delle teorie.
Al netto della dietrologia, di sicuro c’è un elemento che ha favorito l’insorgere dei soliti complottisti: la contraddizione tra le dichiarazioni dello staff della Clinton e quelle del medico della dem. (Il Giornale)

Non escludo questa sia una operazione per fare capire, da parte dei poteri occulti, che i politici sono burattini sostituibili in ogni momento da sosia o altri. Certamente stanno cercando un pretesto per rimandare le elezioni presidenziali.
Articoli di approfondimento: Ringo Starr ammette che il vero Paul McCartney morì nel 1966Alex Jones è Bill Hicks: la pistola fumanteJimmy Carter era John Kennedy?Andy Kaufman è diventato suo fratelloCome David Bowie è diventato Jack Steven

13 settembre 2016

I docenti lombardi restano a casa: in asilo uno su tre arriverà dal Sud

Il 30% dei posti a chi ha vinto il concorso 2012 in altre regioni
Milano, 10 settembre 2016 – Scuole d’infanzia, via alle assunzioni di docenti a tempo indeterminato. E una cattedra su tre andrà a chi, fino a ieri, ha insegnato e accudito bambini nelle materne calabresi, siciliane e laziali. «Per la prima volta nella storia della scuola, in presenza di un nuovo concorso, quello che si sta per concludere, il ministero dell’Istruzione assume i vincitori dell’ultima procedura concorsuale, quella del 2012. Per mettere un’altra toppa». A introdurre la questione è Massimiliano Sambruna, segretario della Cisl Scuola Milano. Oggi si apriranno in tutta la Lombardia le operazioni per le immissioni in ruolo dei professori di ogni ordine e grado (dalle materne alle superiori). Metà dei posti sarà assegnata ai docenti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento (le cosiddette «gae»). L’altra metà ai vincitori del concorso, sempre che le procedure si concludano entro il 15 maggio.
Non per le scuole d’infanzia, dove gli insegnanti nella gae sono diverse migliaia, «almeno 2mila a Milano», precisa Sambruna, e al concorso, a livello lombardo, si sono presentati in 3.500 candidati. «E siamo ancora alla fase di correzione degli scritti». Per le materne, i posti disponibili in organico in tutta la regione sono appena 400. Non tutti andranno a docenti lombardi o che hanno lavorato in Lombardia.
«Il ministero dell’Istruzione – spiega Sambruna – ha chiesto a ogni Ufficio scolastico regionale di accantonare il 30 per cento di questi posti per i vincitori del concorso 2012. Obiettivo: sanare le situazioni di precariato in altre regioni. E rispondere a chi ha contestato il mancato coinvolgimento del personale dell’infanzia nel piano di assunzioni della Buona Scuola». L’altra strada seguita dal ministero per regolarizzare decine di migliaia di prof. Questa «toppa del 30 per cento», per usare il termine del segretario Cisl Scuola Milano, non favorirà educatori e insegnanti da anni operativi nelle scuole milanesi o bergamasche, bresciane o varesine «perché i vincitori del concorso 2012 in Lombardia erano stati tutti assunti. Invece in regioni come Calabria, Sicilia e Lazio – prosegue Sambruna – sono tanti quelli ancora senza posto fisso. Ma lo ripeto: non è mai successa una cosa del genere. Tutte le liste dei vincitori nelle altre classi di insegnamento del precedente concorso, sono state azzerate per lasciare spazio alle nuove leve».
Facendo due calcoli, sui 400 posti disponibili per le immissioni in ruolo all’infanzia, 169 saranno quelli accantonati. «Per paradosso, se tutti scegliessero Milano – conclude il sindacalista – dove le assunzioni saranno 242, rimarrebbero soltanto 73 posti a disposizione di chi porta avanti le scuole materne milanesi da anni. E che magari si era trasferito da altre regioni in passato pagandosi un affitto o prendendo casa in Lombardia per una scelta di lavoro e di vita». Per 169 insegnanti, invece, si apriranno i battenti delle materne lombarde anche se non ci hanno mai messo piede. E potrebbero anche non mettercelo dopo, «perché in molti faranno richiesta di assegnazione provvisoria sulle scuole nella regione di origine, per riavvicinarsi alla famiglia. E a quel punto, scatterà una nuova ondata di supplenti». ( http://www.ilgiorno.it/ )

Vedete che praticamente, i poteri forti che hanno fatto l’Italia sacrificano l’efficienza della scuola pur di dare un posto di lavoro garantito ai meridionali. Altrimenti costoro andrebbero nella mafia, che è la loro mentalità [= mancata accettazione dell’unità savoiarda], mettendo a repentaglio l’unità nazionale. In Lombardia, Maroni (che è un agente dei poteri occulti) tartassa i lombardi per le scuole i cui alunni e docenti sono in buona parte non lombardi.
Come vi ho spiegato diverse volte, impiegano le regioni più civili, italiane ed europee, come “campo di rieducazione” per meridionali , africani, arabi, esteuropei eccetera. Altrimenti non si capisce per quale motivo un docente di Milano, se dotato di requisiti e titoli accademici adeguati, non possa insegnare in città o zone limitrofe. Invece rimpiazzato da un collega proveniente chissà da dove e che a Milano manco ci vuole stare!
Questa situazione, cioè il fatto che non si può eliminare lo spaventoso costo dell’assistenzialismo al meridione e agli immigrati, ha un risvolto di cui nessuno parla. Nemmeno Salvini (dimostrando che anche lui fa parte del gioco).
Il fatto è che l’economia del Nord non può competere con le altre economie area euro e fuori euro, in ambito della globalizzazione, in un tale sistema. Significa che lo stato italiano, onde procrastinare la sua unità, sta ammazzando la gallina dalle uova d’oro:  l’economia delle poche regioni in cui, per motivi culturali locali, esiste una forte propensione al lavoro e alla industrializzazione (sebbene ad alto costo ambientale).
Sicuramente, il progetto tendenziale è quello, fondendo l’Italia nel super-stato europeo continentale, di accollare alla Germania il costo del salvataggio della moneta unica europea. È già avvenuto con la Grecia. Bisogna vedere quanto funzionerà.
PS “Monti vuole imporre all’Ue una “superpatrimoniale” Vogliono fare la super-tassa europea del super-stato europeo.

Un asilo

12 settembre 2016

Una Sosia della Clinton è in giro?

Poche ore dopo il tragico incidente di salute occorso alla Clinton, in occasione del ricordo dell’auto-attentato dell’11 Settembre, eccola apparire in forma smagliante all’uscita di un Hotel. La persona però al di fuori dell’hotel, ben coperta da occhiali scuri, non sembra essere la Clinton ma una sua controfigura. Alcuni commentatori affermano addirittura che la Clinton sia deceduta. Si vedano i seguenti link: ( https://offskies.blogspot.it/ )

12 settembre 2016

Shocking video footage of earth from high altitude proves the Earth is flat

Watch this video and be the judge. Group of scientist decided to prove the earth is flat and had to launched a Rocket into high altitude and the result is astonishing. We have been lied to about our world in which we live. This Footage without a shadow of a doubt proves the earth is flat.

12 settembre 2016

Svenimento della Clinton, Terzo Mandato per Obama?


La prestanza fisica non è una dote rilevante per un politico, il quadro medico di Hillary Clinton però è davvero preoccupante. Si susseguono in rete le diagnosi effettuate sulla base dei tanti episodi di perdita di memoria, tosse incontrollabile, collassi, cadute e manifestazioni emotive non motivate. Allontanatasi prima del tempo dalla cerimonia in ricordo dell’auto-attentato dell’11 Settembre, è stata ripresa in stato confusionale, introdotta a forza nel suo van blindato dai membri del suo staff.
Dei due candidati, i media di regime ci ripetono che uno di essi è impresentabile (Trump) mentre l’altro sembrerebbe non in grado di svolgere il suo ruolo (Clinton). Si profila un altro mandato per Obama? Magari a seguito dell’instaurazione della legge marziale per qualche ennesimo attentato ‘false flag’ oppure per il definitivo collasso della situazione finanziaria mondiale?
I presidenti statunitensi non sono mai stati al vertice del potere ma hanno rappresentato il front-office delle lobby che gestiscono in modo occulto quell’immenso golem ormai morente che sono gli USA. In Italia, come stato provinciale annesso all’unione, potremmo assistere per gli stessi motivi al prolungamento definitivo della deleteria e surreale presidenza Renzi? ( http://offskies.blogspot.it/ )

A questa ottima analisi, va aggiunto che serve sempre distrarre l’attenzione dall’evento 11 settembre il quale pone sempre più interrogativi fra gli americani.