22 maggio 2015

Italia: non pagare più le tasse a uno stato di guerra!

di Gianni Lannes

Schiacciano con l’ausilio di leggi antidemocratiche i diritti costituzionali di cittadine e cittadini alla giustizia, all’uguaglianza di trattamento, all’equità, alla libertà. Le chiacchiere se le porta via il vento. Invece di lamentarsi continuamente, bisogna partire da un’obiezione fiscale a livello generale in ogni comune d’Italia. Le ragioni? In primo luogo, più di ogni altro paese d’Europa, in Italia proprio secondo i dati ufficiali governativi, la pressione fiscale veleggia verso il 51 per cento, mentre la disoccupazione galoppa attualmente al 108 per cento. Manca solo la tassa sull’aria sempre più inquinata che ingurgitiamo. Non sanno più cosa inventarsi per tartassarci, e stare a galla a spese della collettività. Basta!
I soldi delle tasse vengono prevalentemente usati dal governo illegittimo di mister Renzi, imposto dal Napolitano ma non votato dal popolo sovrano, per costi di guerra all’estero. Senza annoverare, poi, le speculazioni nostrane. Le spese militari italiane – secondo una stima del Sipri – ammontano quotidianamente a circa 100 milioni di euro, di cui ben 20 milioni al giorno quale contributo italidiota – dal 2002 – per l’aerosolchemioterapia bellica della NATO sui centri abitati dello Stivale, isole comprese. Alla fine dell’anno il gruzzolone per sostenere guerre straniere imposte dal complesso militar-industriale straniero, ovvero il denaro pubblico sgraffignato dalle autorità agli ignari contribuenti italidioti, ammonta a circa 30 miliardi di euro.
Seconda ragione: nel 2012 con una poco nota sentenza la Corte dei Conti ha stabilito che i concessionari del gioco d’azzardo statale devono pagare ben 98 miliardi di euro di tasse evase, senza contare a tutt’oggi gli interessi maturati.
Non esiste alcuna crisi economica, ma un’aggressione speculativa dall’estero alla nostra patria, coadiuvata dai politicanti parassiti che manteniamo a scrocco.
Nel gennaio 2014 la Corte costituzionale con sentenza numero 1, ha stabilito che la legge elettorale 270 del 2005 è incostituzionale., Ciò vuol dire che il Parlamento è abusivo e così il governo e l’attuale capo dello Stato. Se la legge è uguale per tutti, in uno Stato di diritto, allora tutti devono rispettarla. Altrimenti, ogni cittadina e ogni cittadino è autorizzata/o dal diritto costituzionale a mandare al diavolo queste coercitive imposizioni statali, di chi peraltro non ha l’autorità per imporci alcunché. E’ lapalissiano: siamo sotto dittatura. E i regimi per giunta telecomandati dall’estero – per definizione – si possono solo abbattere, non riformare. Il concetto è elementare.
Allora, che fare? Basta staccare il rubinetto e questi fantocci scansafatiche si attaccano alla canna del gas. Se non si pagano più tasse inique il governo eterodiretto di Renzi o di chicchessia, cade da solo. Passo successivo: realizzazione dal basso, ossia a livello popolare di una nuova Costituente. Non abbiamo che da perdere le catene: la libertà va conquistata.
Su la testa!

Un libro che insegna come pagare meno imposte è sempre la mia poliedrica biografia di Bill Kaysing!

Gianni Lannes

21 maggio 2015

Cagliaritana bisticcia durante un volo Ryanair. Atterraggio d’emergenza per farla sbentiare

Protagonista della storia una ragazza residente a Cagliari e zone limitrofe. La giovane, che si stava recando a Milano per visitare l’Expo, ci racconta con malcelato risentimento quello che doveva essere un viaggio di piacere ma che si è tramutato in un grosso rompimento di coglioni.
«Stavo andando all’Expo perché mi aveva deluso moltissimo l’edizione 2015 della Fiera Campionaria Di Cagliari. Tutto il giorno cercando le giostre calcinculo e invece un cazzo, c’erano solo case stregate e pungiball a perdita d’occhio. È stato allora che ho deciso di prendere e partire a Milano a vedere una fiera che fosse tale di essere chiamata degna».
«Entro nel sito Raiané e faccio i biglietti. 17 euro andata e 13 euro ritorno. Non ho capito questo parametro illogico secondo cui andare a Milano vale di più che a ritornare a Cagliari. Alla faccia della continuità territoriale della minca. Già per questo il giorno del volo sono andata bella carica di nervoso».
«Salgo a bordo e l’hostess attacca con le solite pinnicche. “E questa valigia nel vano non ci entra, e per cortesia si sieda che sta intralciando gli altri passeggeri, è inutile che spinge, se non ci sta non ci sta, e please sit down, e dia a me che glielo mettiamo in stiva”. Allora innanzitutto in stiva ci metti il tuo culone da bagassa. E poi parla come mangi, che fino a prova contraria siamo all’aeroporto di Elmas e non a Oxford, oh Lady Gagallona».
«La vedevi frignando. “Ah ma guardi che non ci siamo capiti, glielo mettiamo gratis, supplemento da pagare non ce n’è, please don’t  be squartarata”. E cosa è? Paura di prendere ceffoni? Già lo potevate dire subito che non si paga, o forse ve la stavate tentando? Come se non bastasse, presa dall’enfasi con cui stavo esercitando il mio diritto di murrungiare per ogni cosa, mi sono persa tutta la parte dove spiegano la storia delle uscite di sicurezza, mascherine dell’ossigeno, cazzi e mazzi. Chiedo per cortesia di ricominciare da capo… e non si è messa a sbuffare? Lì non ci ho visto più e le ho cercato la mamma. Scarsa la polemica che ci ho zaccato. 30 minuti abbondanti. Fino a quando il pilota non ha dovuto fare scalo a Ciampino per farmi scendere a sbentiare».

Nella foto un’assistente di volo minaccia i passeggeri a gesti. (https://unioneburda.wordpress.com/2015/05/19/cagliaritana-bisticcia-durante-un-volo-ryanair-atterraggio-demergenza-per-farla-sbentiare/ )
AHAHAHAH Cavolo, preclaro archetipo di “collocamento”, l’Expo, il low cost incarnato indissolubilmente da Ryanair. Costoro, furbetti del quartierino, incamerano soldi a mio avviso dalla regione autonoma per spostare quasi gratis i sardi in continente, ma solo i sardi. Io voleva andare in vacanza in Sardegna. Come si fa a ottenere la cittadinanza sarda? Io favello con l’appiccicosa cantilena bresciana, secondo me se ne accorgono che non sono sardo. La cagliaritana “residente a Cagliari e zone limitrofe” (cos’è una che “fa la vita”?) è stata evacuata a Roma ben in tempo per le future Olimpiadi. A parte gli scherzi, la compagnia aerea irlandese è una delle tante invenzioni equo-solidali (come Erasmus) escogitate per unire l’Europa accorciando le distanze e mescolare le razze. Soliti sporcaccioni grembiulini sono sempre loro. Anche questo non è uno scherzo. ‘Roma, dopo 31 anni Paola e Stella registrano la loro unione. Al Campidoglio è ‘Celebration Day” Nella capitale della cattolicità hano fatto passare una cosa come questa col solito uso dell’inglese e nel silenzio di Bergoglio. O no?

https://unioneburda.files.wordpress.com/2015/05/ryanair-11.jpg?w=604&h=270&crop=1

21 maggio 2015

Germanwings. Depistaggi e Verità

Nuovo interessante video sull’incidente dell’Airbus A320 Germanwings, autore Tommix.

21 maggio 2015

Piano cottura a induzione: che cosa serve sapere

https://i2.wp.com/cdn.cosedicasa.com/wp-content/uploads/2013/10/anteprima.COTTURA-1110x400.jpg

Quesito di Alex A.: Mi hanno suggerito di acquistare un piano cottura a induzione. A me piace sia per estetica sia per la pulizia, però ho dubbi sulla cottura dei cibi. Ho paura che il sapore dei cibi cotti con questa modalità possa essere diverso da quelli cucinati su un piano cottura tradizionale. Inoltre mi dicono che costa di piú…

Risponde la redazione di Cose di Casa

Il piano cottura a induzione presenta indubbiamente molti vantaggi, sia estetici sia per la cottura dei cibi. Il calore prodotto si concentra infatti soltanto sul recipiente, si riducono quindi le dispersioni termiche e i tempi di preparazione arrivano in alcuni casi addirittura a dimezzarsi. Sono possibili tutti i tipi di cottura, esattamente come con il piano a gas, con regolazione molto precise dei livelli di potenza nelle diverse zone. Assolutamente la cottura a induzione non altera il sapore, la consistenza dei cibi o le caratteristiche organolettiche degli alimenti. Questo elettrodomestico ha ancora costi elevati rispetto a un modello a gas delle stesse dimensioni, in alcuni casi superiori a 1.000 euro. Un aspetto da considerare è l’assorbimento di energia elettrica che in alcuni modelli, alla massima potenza, può superare i 3 kW normalmente disponibili per l’utenza domestica; anche da questo punto di vista l’evoluzione tecnologica è in corso e molti produttori propongono piani a induzione a consumo ridotto. Prima dell’acquisto è bene leggere tutte le caratteristiche dell’apparecchio sulla scheda tecnica. ( http://www.cosedicasa.com/ )

Il concetto di piano cottura a induzione va inteso nel senso di ridurre il numero di bollette da pagare il cui ammontare è dovuto in larga parte a tasse e servizi, non al consumo effettivo. Ergo, un allacciamento alla rete del metano si paga salato anche col gas perennemente chiuso.
Lo specchietto sotto mostra come la grande parte della bolletta del gas sia costituita da fuffa e non dal consumo. Chi usa il gas solo per cucinare, può tranquillamente impiegare un piano cottura a induzione che funziona ad energia elettrica. Anche lo scaldaacqua può essere elettrico, a basso consumo, anzichè a metano. Pensate, c’è gente che si vanta di avere una gran casa e ha ancora la caldaia in bagno o cucina senza tiraggio forzato (camera stagna) col rischio di crepare, da un memento all’altro, col monossido di carbonio, in caso di malfunzionamento.

Ripartizione nel dettaglio della spesa del cliente tipo: (Fonte: Autorità per L’Energia)

  • 36,33% per l’approvvigionamento del gas naturale e per le attività connesse;
  • 37,25% per le imposte che comprendono le accise (19,48%) l’addizionale regionale (2,59%) e l’IVA (15,18%);
  • 15,12% per la distribuzione e la misura;
  • 3,95% per il trasporto;
  • 1,08% per la gradualità nell’applicazione della riforma delle condizioni economiche del servizio di tutela del gas naturale e per il meccanismo di rinegoziazione dei contratti pluriennali di approvvigionamento;
  • 6,27% per la vendita al dettaglio.
21 maggio 2015

Scollocamento: un filmato illuminante

Una bella conferenza di Paolo Ermani, uno degli autori di Ufficio di Scollocamento. Mi rendo conto di quanto la mia biografia di Bill Kaysing sia un “libro mastro” dello scollocamento. Consiglio vivamente di seguire attentamente e integralmente questo video.
Ne approfitto per chiarire che lo “scollocato” non è un “disadattato” come viene fatto erroneamente credere ma una persona veramente libera. Si può essere scollocati anche abitando in centro a Milano. Non c’è bisogno di rifugiarsi sul cucuzzolo di una montagna, si tratta di una forma mentis direbbero i latini. Il collocato lavora come uno scemo tutto l’anno attendendo le agognate ferie. Quando è in vacanza, non vede l’ora di tornare al lavoro poichè anche quelle non lo soddisfano. Il “collocato” sgobba per tutta la vita pregustando la pensione, peraltro sempre più lontana, che non si godrà essendo vecchio e acciaccato, ammesso che all’età della pensione ci arrivi.

20 maggio 2015

La Cina intende allunare sul lato oscuro del satellite

Rotazione sincrona della Luna

Naturalmente il “lato oscuro” della Luna non è affatto oscuro. A differenza del titolo del celebre album dei Pink Floyd, esso è perfettamente illuminato dal Sole durante il giorno selenico. “Oscuro” perchè, a causa del legame gravitazionale, la Luna ci mostra sempre il medesimo lato. La faccia distante della Luna ci è invisibile da Terra poichè il periodo di rotazione attorno alla Terra coincide perfettamente col periodo di rotazione attorno al proprio asse.
Circolano poche immagini del lato distante perchè sembra, stando allo scrittore ellenico Sotiris Sofias, vi siano fattezze completamente differenti rispetto al lato vicino e dimora di razze aliene.
Wu Weiren, capo ingegnere del Programma di Esplorazione Lunare Cinese ha dichiarato alla Televisione Centrale che il suo paese intende fare allunare la sonda Chang e – 4 sul lato distante. Ha affermato “Probabilmente sceglieremo un sito dove allunare più difficoltoso e più impegnativo tecnicamente” aggiungendo “La nostra prossima mossa sarà di fare atterrare una qualche sonda sul lato distante della Luna“. La Chang e-4 dovrebbe essere lanciata nel 2020.
La Chang e – 3 con tutta probabilità è stata una beffa dagli occhi a mandorla come lo sarà questa. Se nessuna navicella è mai atterrata sul lato distante della Luna ci sarà un motivo. Molto verosimilmente, secondo Sofias, la Luna ci è proibita dai suoi misteriosi abitanti.
Fantascienza dite voi?

19 maggio 2015

Rosso di sera… scia chimica non c’era

© Albino GaluppiniFoto scattata da me cinque minuti fa. Il tramonto è ottenebrato (non solo offuscato) da scie chimiche, alcune brillano controluce. Ormai i rimbambiti delle scie chimiche non si vergognano più di niente. Sulla pianura padana si scorgono quotidianamente ma invisibili davanti agli occhi dei somari lombardi troppo impegnati a lavorare. Tutta la nuvolaglia presente nella foto ha origine da scie chimiche di tempo differente.

19 maggio 2015

Boeri: in sei anni di crisi poveri cresciuti da 11 a 15 milioni. Già 15mila domande per il bonus bebè

In sei anni di crisi economica e recessione gli italiani sotto la soglia di povertà sono cresciute di un terzo, «da 11 a 15 milioni. La percentuale delle famiglie «al di sotto» di tale soglia è salita dal 18 al 25 per cento. A fare il punto aggiornato sul disagio crescente tra i nostri connazionali ci pensa il presidente dell’Inps, Tito Boeri, in audizione in commissione Affari Sociali della Camera sul tema della lotta alla povertà. La crisi si rispecchia anche sul successo del “Bonus bebè”: già 15mial le domande presentate all’Inps.
Povertà «fenomeno non inevitabile»: sistema erogazioni «non funziona»

Nella sua riflessione sul declino delle condizioni economiche di un numero crescente di italiani, Boeri ha sottolineato che l’aumento della povertà registrato negli ultimi anni «non» era «inevitabile»: in altri Paesi con «crisi comparabili» a quella italiana infatti questo incremento non c’è stato. Il problema, secondo Boeri, è l’assenza di un «sistema di erogazione, trasferimenti alle famiglie in grado di contrastare efficacemente la povertà».
Povertà problema centrale più della diseguaglianza tra redditi

Boeri ha sottolineato l’importanza di «riflettere sull’eredità della crisi interminabile subita in questo paese» dove il «dato più grave è legato alla povertà». La povertà come problema centrale dell’agenda politica nazionale, «molto più delle diseguaglianze tra i redditi in quanto tali». Per quanto riguarda le diseguaglianze tra redditi, ha spiegato Boeri, l’indice Gini ha subito un incremento «ma ai limiti della significatività».
Bonus bebè, già 15mial domande presentate

Tra le contromisure alla povertà affidate all’Istituto nazionale della Previdenza sociale Boeri ha citato il recente “Bonus Bebè”, l’assegno mensile da 80 euro per ogni figlio nato o adottato tra quest’anno e il 2017, per i quale in pochi giorni sono state già presentate 15mial domande da parte delle famiglie interessate.
A giugno proposta Inps per correggere storture del passato

L’audizoone ha permesso a Boeri di conferma la presentazione a breve a governo e Parlamento della proposta Inps per rivedere le storture ereditate dal passato del nostro sistema pensionistico. «Ci siamo impegnati entro il mese di giugno di arrivare a una proposta sull’asse assistenza-previdenza, e vogliamo cominciare a intervenire sulla fascia di età dai 55 ai 65 anni», fascia di età che secondo Boeri rappresenta la «nuova emergenza emersa con la crisi» . La proposta di riforma elaborata dall’Inps sarà «in qualche modo completa», si potrebbe dire “chiavi in mano”, cioè potrà essere «posta in atto immediatamente, dove esistono già gli strumenti normativi, un articolato, esistono già le coperture finanziarie, trovate all’interno della proposta stessa, e soprattutto esiste già un’amministrazione in grado di mettere in atto queste politiche». (Sole 24ore)

Lo predissi una decina d’anni fa: la capitolazione dell’Italia sarebbe incominciata con il collasso del sistema previdenziale pubblico. Mentre sedicenti esperti e ossequiosi giornalisti si baloccano su future riforme girando a vuoto come giostre impazzite, nessuno vuole accorgersi della realtà.
Un sistema pensionistico solidale ed equo può funzionare in una società “chiusa”. Non in un mondo “liquido” e “aperto” come auspicato da certi filosofi quali Bauman e Popper.
Vediamo di chiarire. Il Nuovo Ordine Mondiale è la manifestazione degli studi di quelli.
La “liquidità” della società avviene ortogonalmente, in modo orizzontale e verticale. Orizzontalmente, vi è la sempre più evidente apertura delle frontiere allo spostamento di genti e alla sterilizzazione degli stati nazionali. Sempre più ultra-poveri si dirigono verso l’Italia col piattino proteso, reclamando una fettina, pur sottile e striminzita, di “inclusione”. Esiste anche una società “aperta” verticalmente, grazie alla globalizzazione dei mercati sempre più spinta: i ricchi sempre più ricchi e immuni dalle tribolazioni del popolino.
La rottura del legame sociale su base nazionale-etnica comporta l’evaporazione, tra l’altro, di un sistema di supporto reciproco inter-generazionale e interclassista. Anche strumenti come il “reddito di cittadinanza” hanno un senso unicamente nei sistemi “chiusi”.
L’Italia che, in Europa, è il manzoniano vaso di coccio in mezzo ai vasi di ferro salterà in aria miseramente. Ad essere sincero, non che me ne importi granché, ma penso a coloro che hanno combattuto e dato la vita inutilmente per questo sgangherato paese. I soldati di Caporetto e gli Alpini sul Don, per esempio. Tutto sarà stato invano.

19 maggio 2015

Persone scomparse: indizi rivelano l’intervento alieno

Ecco una lista di indizi che potrebbero indicare che una persona scomparsa è stata in realtà vittima di un rapimento da parte di entità extraterrestri e restituita deceduta in circostanze rivelatrici:

  1. La scomparsa avviene solitamente in luoghi ameni e isolati, talvolta sotto il naso di amici o parenti senza lasciare traccia alcuna.

  2. Il cadavere viene rinvenuto, quando si rinviene, in un punto vicino o meno al luogo della scomparsa ma che è stato battuto palmo a palmo durante le ricerche precedenti.

  3. Il corpo viene ritrovato in una posizione altimetrica più elevata rispetto al luogo della scomparsa, sovente in luoghi inaccessibili, come picchi montuosi o scogliere, in genere vicino a un corpo idrico.

  4. Il cadavere è seminudo, nudo o con alcuni capi di vestiario indossati alla rovescia o alla rinfusa. Gli indumenti mancanti non vengono spesso ritrovati o recuperati in zone distanti e inaccessibili.

  5. Il corpo presenta fratture ossee come se fosse stato lasciato cadere da una grande altezza ma la causa primaria di morte non viene identificata con certezza.

  6. Quasi sempre, quando avvengono questi eventi, il tempo atmosferico peggiora sensibilmente rendendo difficili le ricerche per molti giorni.

  7. In generale, la persona dispersa era in ottima forma essendo sovente un atleta che partecipava a corse in montagna o maratona.

  8. La ricostruzione effettuata dagli inquirenti, riguardo alla sparizione e morte, appare implausibile se non del tutto incredibile.

Se qualcuno conosce qualche caso ben dettagliato in Italia, cortesemente, me lo segnali.
Illustrazione di rapimento UFO a scopo di esochirurgia

18 maggio 2015

Spariscono persone a grappoli – Che cosa sta succedendo?

Spariscono persone a grappoli – Che cosa sta succedendo?di Susan Duclos

Il video qui sotto al minuto 01:07 mostra una notizia che è agghiacciante, sconvolgente e inspiegabile. Grappoli di persone sono semplicemente scomparsi, a volte 2 o 3, ma fino a 20 e 30 persone stanno scomparendo dalle stesse sedi negli Stati Uniti nei parchi nazionali, a volte proprio da sotto il naso le persone che sono con loro.
Giovani, vecchi e in mezzo, alcuni di loro si trovano in luoghi che sono definiti come “inaccessibili”, o in aree dove erano già stati cercati.

Strana è ancora la reazione delle agenzie federali competenti per i documenti pubblici in cui la risposta non è solo “No, per l’INFERNO, no”.
L’abbigliamento viene trovato riverso al momento della scomparsa, a volte ben piegato, altre volte no.
Dopo aver compilato l’evidenza di queste sparizioni, si dimostra che ci sono circa 30 diversi luoghi in cui la sparizione di questi gruppi di persone si è verificata.

Fonte: http://beforeitsnews.com/strange/2014/01/people-vanishing-in-clusters-unexplained-whats-happening-video-2453718.html?utm_content=beforeit39snews-verticalresponse&utm_medium=verticalresponse&utm_source=direct-b4in.info&utm_campaign&utm_term=http%3A%2F%2Fb4in.info%2FcQ3e

Fonte: http://www.iconicon.it/

La verità che nessuno osa rivelare è che si tratta di rapimenti alieni a scopo di studio e modificazione genetica. Anche in Italia ne avvengono quasi settimanalmente mascherati da suicidi, incidenti e allontanamenti volontari.

18 maggio 2015

Alieni: Nel film “Il Quarto Tipo” cosa c’è di vero?

“Cosa c’è di vero nelle dichiarazioni rese nel film? Si tratta di un’invenzione cinematografica di Hollywood oppure alla base esiste una storia mai raccontata?”

Dopo l’uscita in Italia del film “Il Quarto Tipo (The Fourth Kind)” mi sono chiesto se ci fosse qualcosa di vero nelle dichiarazioni fatte dagli autori del film in merito a quanto proposto nella pellicola. Vediamo cosa si dice esplicitamente nel film:

“Nel 1972, fu stabilita una scala di misura per gli incontri con gli extraterrestri. Il semplice avvistamento di un UFO è chiamato incontro ravvicinato del 1°tipo, la raccolta di elementi di prova è del 2°tipo, il contatto diretto con gli extraterrestri è definito incontro ravvicinato del 3°tipo. Il livello successivo, quello del rapimento, è un incontro ravvicinato del 4°tipo…. Alaska, ai giorni nostri. Dagli anni ’60 si sono verificati tantissimi casi di sparizioni misteriose. Nonostante le molteplici investigazioni dell’FBI, nessun caso è mai stato risolto. La dottoressa Abigail Tyler, psicologa, comincia a videoregistrare le sedute con pazienti traumatizzati e inizia a scoprire le più inquietanti prove di rapimenti alieni mai documentate…”

Ovviamente tutti i nomi sono fittizi e le storia è completamente da verificare.
Il regista della pellicola, Olatunde Osunsanmi, sostiene di essersi documentato da sostanziosi materiali audio-video appartenuti alla dottoressa psicologa Abigail Tyler. Olatunde sarebbe venuto a conoscenza del caso casualmente nel 2004 mentre si trovava nel Nord Carolina per la post produzione del sul film “The Caver”. Ma non si è mai specificato nulla in merito.
La psicologa era originaria della cittadina di NOME in Alaska, non distante da Anchorage e si trovava in precarie condizioni di salute. Nel 2000 fu coinvolta in tragici eventi che la segnarono per tutta la vita. Omicidi, sparizioni e gravi incidenti fisici sconvolsero le vite di molti degli abitanti della zona. Da uno studio approfondito sui disturbi del sonno sia lei che il marito si accorsero di strane coincidenze raccontate dai pazienti. Indagini approfondite fecero emergere che nella regione avvenivano agghiaccianti eventi che furono oggetto di indagine dell’FBI. Furono notati anche bizzarri fenomeni nei cieli limpidi dell’Alaska.

Facendo una ricerca in internet mi sono imbattuto in un articolo scritto nel 2005 dal reporter Tom Kizzia e da Tataboline Brant sull”Anchorage Daily News”.
L’articolo trattava di misteriosi casi irrisolti investigati dall’FBI nella cittadina di “Nome” (la stessa citata nel film). I casi risalgono a partire dal 1960 fino al 1990. Gli investigatori dell’FBI furono chiamati ad indagare su una serie di sparizioni e omicidi avvenuti nella cittadina.
Circa una ventina di episodi erano al centro delle indagini e la stessa FBI nel 2005 offrì un ricompensa a chi era in grado di fornire dettagli. Nessuna indagine seria, che collegava questi episodi era stata fatta fino a quel momento. Gli omicidi e le sparizioni venivano attribuite dalle autorità locali ad episodi singoli e non collegati tra di loro. Tutto cambiò quando la comunità fu sconvolta dal processo ad un poliziotto abitante a NOME e che era accusato di aver ucciso giovani donne in altre località vicine. Nell’Ottobre del 2004 la comunità fu colpita dalla misteriosa scomparsa del ventunenne Eric Apatiki mentre stava andando dalla fidanzata incinta.

Ovviamente a causa di queste sparizioni ed omicidi la comunità si riunì più volte nel tentativo di capire cosa stesse accadendo e per cercare di far luce sulla faccenda.
Nel mese di giugno del 2005 funzionari dell’FBI cercarono di stabilire se alla base di tutto vi era un denominatore comune. La gente si chiedeva dove fossero finite tutte quelle persone scomparse, e se erano veramente state uccise, dove si trovavano i loro corpi?
Le indagini dell’FBI indicavano che tutti gli scomparsi avevano a che fare con la zona di Front Street, luogo nel quale vi erano locali dove le persone potevano bere, ubriacarsi, litigare e la combinazione dei fattori alcol, freddo, la disperazione e il teppismo, avevano determinato le sparizioni. L’ipotesi del serial killer fu attentamente valutata.
Sin dall’inizio dell’inchiesta anche a causa delle inconclusioni della polizia locale molte persone si sentivano spaventate e preoccupate e insorse inevitabilmente un senso negativo che colpì tutta la zona. La gente del posto comincia ad accusarsi reciprocamente.

I fascicoli sulle misteriose morti e sparizioni furono trasmesse all’FBI e pochi di questi erano imputabili a cause note. 17 dei 24 morti e dispersi erano uomini. Otto dei 20 scomparsi non furono mai trovati e gli altri erano morti in circostanze sospette, ad esempio persone non inclini al suicidio furono trovate morte al largo della diga della città. Le autorità brancolavano nel buio. Per molti anni agli abitanti di NOME fu consigliato di non avventurasi di notte da soli.
Questa è una delle coincidenze che sono riuscito a trovare a sostegno di quanto affermato dagli autori del film, e nelle segnalazioni UFO provenienti dalla cittadina di NOME l’anno 1998 pare essere interessante alla ricerca.

Episodi avvenuti a NOME – Alaska

Data 24 Agosto 1998 ore 3.00.

Diversi ragazzi mentre si trovavano sulla Beltz Road sita fuori città, notarono una strana luce nelle specchietto retrovisore della vettura. Alcuni di loro si voltarono e videro un bagliore. Mentre questa luce si avvicinava notarono che all’interno della luce di colore verde vi era un piccolo essere muscoloso con gli occhi rosso incandescente. Il piccolo essere si mise a correre molto velocemente e i testimoni iniziarono un inseguimento.

Ad un certo punto l’essere sul ciglio della strada virò verso il centro e l’auto inevitabilmente lo investì, ma con grande stupore di tutti nessun urto o rumore fu percepito. Fu come se l’entità si appiattì e svanì davanti all’auto. I testimoni spaventati tornarono in città e raccontarono la loro storia. Al ritorno gli stessi notarono di nuovo l’essere in piedi sul ciglio della strada. La figura incominciò a cambiare colori dal verde all’argento. Ad un certo punto alcuni testimoni si misero ad inseguire a piedi la figura, ma dopo poco si girò e cominciò a correre verso i ragazzi che immediatamente ritornarono a bordo del loro veicolo.

Data 25 Agosto 1998 ore 2.30

Diversi testimoni in tre macchine differenti notarono una figura luminosa a forma di uomo di colore verde che era al centro della carreggiata. Il conducente riferì di aver investito l’essere, ma senza alcun effetto apparente. Citando uno dei testimoni: “Gli passai attraverso”. Questa entità assomigliava alla descrizioni di altre persone. L’entità fu paragonata da alcuni testimoni come un’immagine olografica.

Data 26 Agosto 1998 ore 2.30

Un altro gruppo di testimoni affermò di aver incontrato tre omini verdi luminosi sulla carreggiata. Una di queste entità cambiava colore dal verde all’argento, una rimase verde e la terza diventò nera. Un bagliore blu verde fu visto attorno a tutti e tre gli esseri. Le entità apparentemente cambiarono per tre volte colore durante l’avvistamento.

Data 26 Agosto 1998 ore 2.30

Quella stessa notte, un certo numero di persone radunatesi sulla strada appena fuori a Beltz avvistarono tre esseri incandescenti in piedi sul ciglio della strada. Uno era di colore argenteo, uno nero e l’altro azzurro e verde. Tutti avevano un bagliore verde attorno.

Data 27 Agosto 1998 ore 2.00

Diversi testimoni che si trovavano sulla Road Beltz videro due esseri non molto luminosi con gli occhi rossi che “sembravano ballare in mezzo alla strada”. I testimoni nell’avvicinarsi alle entità riferirono di aver udito un fischio o un suono simile ad un sibilo.

Conclusioni e valutazioni

Non abbiamo elementi che possano corroborare la storia raccontata nel film. Dalle ricerche che abbiamo fatto è emerso che:

* La Biografia della Dr. Abigail Tyler o informazioni certe sul suo soggiorno a NOME in Alaska non sono rintracciabili (fino a questo momento).

* Le indagini UFO effettuate nella città di NOME in merito a possibili rapimenti alieni sono scarsi e poco documentati. Sono documentate invece le vicende di almeno 24 persone scomparse nella zona, alcuni di questi casi sono tutt’oggi irrisolti. Secondo recenti dichiarazioni dell’FBI questi episodi sono frutto di incidenti, omicidi del tutto casuali e non collegati.

* Nessun ricercatore nel campo delle Abduction per ora è mai venuto a conoscenza dei file audio e video proposti nel film.

* Nel corso del film si vedono due pellicole riprese dalle pattuglie delle automobili della polizia locale in merito all’uccisione o suicidio di persone e in seguito addirittura di un rapimento alieno documentato. Questo particolare è ovviamente inaccettabile in quanto l’FBI avrebbe sicuramente acquisito il materiale e non avrebbe permesso la pubblicazione soprattutto tramite un film commerciale.

* Dopo l’uscita del film negli USA nel 2009 molti ricercatori hanno affermato di non aver mai sentito parlare della storia della dottoressa Abigail Tyler e tanto meno si ha notizia di casi di sparizioni consecutive attribuite alle ‘Abduction’ nello stato dell’Alaska.

La nostra conclusione finale, dopo qualche giorno di ricerca e scambio di email con altri interessati al fenomeno, è che il film non ha alcuna fonte certa di riscontro nella letteratura ufologica e fino ad oggi non sono stati mostrati elementi interessanti che potrebbero avvalorare le dichiarazioni rese nel film. Gli unici elementi che potrebbero ricondurre alla vicenda sono le sparizioni e gli omicidi avvenuti a NOME in 40 anni della sua storia e l’interesse dell’FBI alle vicende.

Nel corso degli anni nessuno ha mai collegato pubblicamente questi fatti avvenuti a NOME con eventi ufologici o alieni anche tenendo presente gli episodi raccontati del 2005.

Il film raggruppa sostanzialmente una serie di congetture e teorie di alcuni ricercatori che negli anni hanno studiato le Abduction e reputano il fenomeno come una serie di avvenimenti negativi e fortemente traumatizzanti per coloro che lo subiscono.

Il mio consiglio è quello di vedere il film, ma per comprendere fino in fondo il messaggio che traspare sarebbe bene avere una minima preparazione nel campo dei rapimenti alieni.

Fonte: http://freeondarevolution.blogspot.it/2014/01/vedenti-e-non-vedenti-creduti-e-non.html

Nel post collegato sotto “Il quarto tipo” c’è il film integrale in italiano.

Il quarto tipo - film

18 maggio 2015

Missioni Apollo: “lunarrivisti” al contrattacco

Le Teorie del Complotto Lunare hanno diffuso il dubbio nell’opinione pubblica, il 4 ottobre 1957 lo Sputnik venne inviato nello spazio dall’Unione Sovietica; all’apice del programma Apollo c’erano 400.000 persone, tutte mentivano?

Questo è un filmato, in italiano, che cerca di smontare la teoria della beffa della Luna. Ancora per pochi giorni in edicola un mio pezzo sulla questione delle ombre: UFO International Magazine – aprile 2015
Articoli di approfondimento: A Funny Thing Happened on the Way to the Moon in HD –  A Funny Thing Happened on the Way to the Moon 2 (prima parte) LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST Was it only a paper Moon?What happened on the Moon – part 1NASA MOONED AMERICA!

17 maggio 2015

Missioni Spaziali – Ulteriori Riflessioni

Alcune immagini per riflettere sulla relativa semplicità occorrente nel produrre materiale video e fotografico verosimile delle cosiddette missioni spaziali.
Le enormi vasche di allenamento degli astronauti che servono per familiarizzare con l’assenza di gravità, i cui effetti sono ben simulati dall’immersione in acqua. Oscurandone lo sfondo ed illuminando il tutto con luce parallela, è possibile ottenere immagini molto verosimili delle cosiddette ‘passeggiate spaziali’ che compiono gli astronauti attorno alla stazione orbitale.
Gli hangar aeronautici predisposti per le simulazioni delle ‘passeggiate lunari’, corredati da strutture elevate alle quali gli astronauti delle missioni Apollo venivano appesi con lunghissimi elastici per simulare la drastica diminuzione di gravità propria del suolo lunare. Anche in questo caso, con l’aggiunta di pochi stratagemmi scenici è possibile produrre materiale foto e video verosimile delle missioni sul suolo lunare.
Questa ultima immagine infine appare contraffatta. L’astronauta dovrebbe produrre sul suo dorso un’intensa ombra nera (come quella visibile sulle rocce) ed appare invece chiaramente illuminato. Com’è mai? Sulla Luna non esiste atmosfera che possa rifrangere la luce ed il suolo è scuro e sabbioso. Le ombre perciò devono risultare nette e buie. La sagoma dell’astronauta invece sembra illuminata da una fonte di luce supplementare (uno spot?) puntata sulla parte alta del suo dorso. Il fondale poi è (spesso) sempre lo stesso per ogni missione lunare e le ombre appaiono sempre divergenti e non parallele (come invece dovrebbero essere). Il sole inoltre sembra davvero un grande riflettore del tipo ‘da stadio’, situato molto vicino al cosiddetto suolo lunare.
L’assenza di stelle nel cielo infine, è uno stratagemma molto ‘furbo’ per evitare clamorose incongruenze tra la posizione del satellite ed il firmamento. Difficile credere che nessun astronauta nelle migliaia di fotografie scattate in tutte le missioni Apollo non abbia resistito ad immortalare, ad esempio, la luminosissima via lattea, ben visibile anche da Terra, nonostante il denso filtro atmosferico terrestre. Lo stratagemma del’cielo nero’ viene poi utilizzato dalle successive missioni internazionali, cinesi e russe, confermando la diffusa complicità mondiale esistente nella copertura dell’affaire ‘Spazio’. Fonte: http://offskies.blogspot.it/
17 maggio 2015

L’Fbi lancia allarme hacker a compagnie aeree: “attenti alle reti Wi-Fi a bordo”, possibili dirottamenti ‘informatici’

L’allerta lanciato dopo che un esperto di sicurezza statunitense aveva comunicato con un tweet la possibilità di violare il sistema informatico dell’aereo su cui volava: “Sono entrato nel sistema”

20150423-ComputerAirplane-655x436

Washington – Allarme sicurezza aerea negli Stati Uniti, dopo la trasmissione alle compagnie aeree di un allerta sicurezza informatica da parte delliFbi e della Trasnportation Security Administration (Tsa), che hanno formalmente invitato i vettori aerei a innalzare i controlli di sicurezza sulle reti contro il rischio che hacker possano interferire con i computer di bordo degli aeroplani.
L’allarme sui “dirottamenti informatici’ è l’effetto prodotto dalla provocazione di Chris Roberts, un consulente ed esperto di sicurezza di reti, che aveva ironizzato sulla vulnerabilità della rete wi-fi di un Boeing 737/800 della United Airlines, postando un tweet mentre volava su quell’aereo come passeggero.
Dopo questo post, Roberts è stato bandito da tutti i voli della United Airlines, dopo aver dovuto subire un interrogatorio dell’FBI, che gli ha sequestrato anche il laptop utilizzato durante il viaggio ‘incriminato’. In realtà, Roberts aveva segnalato il pericolo di infiltrazione sulla rete wi-fi dell’aeromobile, palesando un buco di sicurezza che potrebbe consentire un attacco informatico e un dirottamento dell’aereo attraverso la rete.
Nonostante Fbi e Tsa affermino di non avere informazioni specifiche per confermare che i sistemi di navigazione degli aerei possano essere vulnerabili ad attacchi informatici esterni, attraverso la rete 20150423-laptop-at-airportwi-fi presente a bordo, l’analisi continua. La rivista Wired ha rivelato che l’Fbi ha invitato le compagnie aeree a segnalare “qualsiasi attività sospetta” relativa ai collegamenti dei dispositivi elettronici dei passeggeri alla rete di comunicazione interna dell’aereo, mostrando di non sottovalutare la segnalazione indiretta di Chris Roberts, il quale ha sostenuto nel suo tweet di poter comandare la discesa delle maschere di ossigeno in cabina.
Roberts, co-fondatore della One World Labs, aveva già rilasciato varie interviste, tra cui una alla Cnn, in cui affermava di potersi collegare dal suo sedile al computer di un aereo per accedere ai dati relativi ai motori, al carburante e al sistema di gestione del volo.
Tuttavia, l’allarme di Roberts viene da tempo lanciato anche da altri esperti internazionali di sicurezza. Come ha sottolineato la Bbc,  aerei come il Boeing 787 Dreamliner o gli Airbus 350 e A380 dispongono di un’unica rete wi-fi utilizzata sia dall’equipaggio per pilotare il velivolo che dai passeggeri per le connessioni internet.
Il rischio di una intromissione informatica non è del tutto esclusa e hacker hanno dimostrato come sia possibile penetrare reti protette da robusti sistemi di sicurezza. Come ha rilevato Bruce Scheiner, un altro esperto di sicurezza, “il rischio è che un hacker seduto in fondo a un aereo o anche uno che si trovi a terra possa usare la connessione wi-fi per intromettersi nel sistema e pilotare a distanza l’aereo“. Pur rilevando che “non ci sono al momento punti di debolezza conosciuti” utilizzabili da hacker, resta un rischio “teoricamente possibile, per il semplice fatto che qualsiasi rete informatica è potenzialmente vulnerabile“. Ciononostante, per Scheiner il rischio dell’attacco al sistema elettronico di un aereo rimane “non molto alto”.
Almeno fino a quando qualcuno non passerà alle vie di fatto. Se non è già accaduto e, per non fare entrare nel panico il mondo del trasporto aereo e i viaggiatori di tutto il mondo, la notizia è stata coperta da segreto assoluto (si spera, in caso, insieme al rafforzamento delle misure di sicurezza). (Fonte: http://www.horsemoonpost.com/ )

17 maggio 2015

Archeo Misteri Magazine – aprile 2015

In edicola il numero di Archeo Misteri Magazineaprile 2015. Buona lettura.
ArcheoMisteri Magazine -aprile 2015

16 maggio 2015

Spazio: flop russo, si schianta Proton-M

Spazio: flop russo, si schianta Proton-M
Doveva mettere in orbita satellite. Caduto in Siberia. Nuovo fallimento dell’industria spaziale russa, a due settimane da quello del cargo Progress per la Iss: oggi il terzo stadio del razzo vettore Proton-M non è riuscito a mettere in orbita un satellite messicano per le telecomunicazioni e si è schiantato nella regione siberiana di Cita poco dopo il lancio dal cosmodromo di Baikonur. Lo riferisce Interfax. (ANSA)

Osservate come l’agenzia ANSA, totalmente sotto il controllo del governo degli Stati Uniti, enfatizzi l’insuccesso russo. In verità, negli ultimi anni sono più i fallimenti dell’America. Tralasciando il fatto che la NASA stessa non riesce quasi a porre razzi sulla rampa di lancio per inviarli nello spazio. Più fallimento di così.
Questo getta una luce alquanto fosca sul destino della ISS (Stazione Spaziale Internazionale) e sui suoi abitanti tra cui vi è ora Samantha Cristoforetti.

16 maggio 2015

40 vulcani sono in attività contemporaneamente nel mondo

Anello di Fuoco del PacificoSi può non averlo notato, ma il nostro pianeta sta diventando sempre più instabile. Secondo Volcano Discovery, 40 vulcani in tutto il mondo sarebbero in eruzione in questo preciso momento, solo 6 di loro non si trovano lungo l’Anello di Fuoco del Pacifico. Se questo vi suona come un numero cospicuo, è perchè lo è realmente. Ci sono state un totale di 3542 eruzioni vulcaniche durante tutto il ventesimo secolo. Dividendo il numero per 100, emerge una media di circa 35 eruzioni vulcaniche annue. Per cui, il numero di vulcani che sono in attività in questo momento è di parecchio superiore alla norma. In 5 mesi il numero è stato superiore a quello medio di un intero anno solare. Assieme a ciò, assistiamo a un fenomenale incremento dell’attività sismica a essi associata e ovunque nel globo. Il Nepal è stato appena interessato dal peggior terremoto degli ultimi 80 anni e i geologi ci dicono che l’Himalaya, in verità, si è abbassato di un metro circa a seguito del movimento tellurico. Qualcosa di sordido sta avvenendo dentro la crosta terrestre cui nessuno sembra stare prestando attenzione.

15 maggio 2015

Tutti “patsy” per Renzi?

https://i2.wp.com/www.ansa.it/webimages/img_457x/2015/5/15/6bc1747dfdd2de741e897223732f8a6a.jpg

Napoli, Si barrica in casa e spara, 4 morti. Anche 5 feriti. A sparare è stato il 48 enne Giulio Murolo, incensurato, infermiere nell’ospedale Cardarelli.
La cerimonia d’inaugurazione della stazione metropolitana di Napoli, in programma per domani alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri, Matteo Renzi, è stata annullata.

Terrore a Milano, spari in tribunale: tre morti. L’uomo arrestato dopo fuga in moto. Ora si trova in caserma dei Carabinieri», ha annunciato su Twitter il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, che oggi era a Milano per partecipare ad una riunione del Comitato per la Sicurezza.

In vista delle elezioni regionali, ecco un escalation di “patsy” (scrivere a Massimo Mazzucco per definizione). Avvengono strani fatti in concomitanza della presenza di autorità di livello nazionale. A livello politico avete certamente notato i “patsy” Tosi e Fitto in Puglia, rimasti dormienti per anni, il cui scopo è di fare vincere Renzi (non il PD) alle regionali onde confermarne le riforme che ci devono fare diventare una repubblica delle banane americanizzata al pari di Ucraina, Yemen o Pakistan. Luoghi terre di nessuno dove la CIA possa inscenare qualunque attentato “islamico”, anche con migliaia di morti, incolpando Isis pur di impiantare l’egemonia delle multinazionali globali tipo Monsanto, Apple, Uber, Google ecc. Poi stanno smontando l’M5S poichè probabilmente temono tolga voti a Renzi più che ad altri. Solo elucubrazioni paranoiche?

14 maggio 2015

Circo Barnum a Kiev

Mi scappa quasi da ridere. Amaramente. Ci balocchiamo con queste notizie, quando non ci accorgiamo che in Italia sta avvenendo la medesima cosa. Renzi è il Poroshenko italiano, come scrivo da anni, che risponde direttamente (e solo) a Washington. Non mi stupirei se, nelle rutilanti riforme costituzionali italiane, spuntasse qualche comma, scritto a caratteri microscopici, che prevede la possibilità di nominare politici stranieri nelle istituzioni dell’ex Belpaese.
Accetto scommesse in proposito coi lettori del mio sito.

14 maggio 2015

Missioni spaziali: cosa c’è di vero?

Missioni spaziali falseSulle cosiddette missioni spaziali si addensano da sempre dubbi ben motivati. E’ abbastanza semplice oggi, ad esempio, svelare i tanti trucchi fotografici e scenografici che hanno portato alla realizzazione del materiale video delle missioni Apollo,
alla cui creazione ha partecipato, con ogni probabilità Stanley Kubrick. E’ relativamente più complesso dimostrare la manipolazione del materiale fotografico proveniente dalle recenti missioni della Stazione Spaziale Internazionale.
 Appaiono comunque numerose incongruenze sia visive che fisiche che fanno pensare ad una gigantesca operazione mediatica con ben pochi fondamenti reali. All’assenza di stelle visibili siamo ormai abituati perché (si sa no?) laddove non esiste il filtro atmosferico, le stelle scompaiono invece di apparire più brillanti (come invece dovrebbe essere). Ci sono però evidenze che lasciano pensare come gran parte del materiale video girato attorno alla ISS ed alle simili missioni cinesi e russe, sia frutto di artificiosità e manipolazioni digitali.
 
Imprese spaziali fasulleLe riprese sono state probabilmente effettuate a terra nelle grandi vasche utilizzate per l’allenamento degli ‘astronauti’ con l’aggiunta di fondali rappresentanti immagini della superficie terrestre, che completerebbero l’impressione realistica dell’insieme. Le riprese dei collegamenti tra gli ‘astronauti’ ed il Capo di Stato di turno, sono state realizzate probabilmentea bordo degli aeri a ‘Zero-G’ utilizzati per gli addestramenti. Sono molti gli elementi incongruenti e inverosimili che possiamo notare.
 Si sa come i programmi ‘spaziali’ dispongano di un budget illimitato e vertiginoso. Le missioni Apollo erano addirittura senza limiti di spesa. Chissà dove sono finiti tutti quei soldi?! Stiamo assistendo ad un grande inganno associato ad una gigantesca truffa? Potrebbe darsi dato il risultato visivo offerto da queste operazioni ‘spaziali’ continue.
 Esistono a proposito numerose indagini sul materiale video proveniente dalle fonti ufficiali. Alcune sono condotte da esperti di editing e fotoritocco mentre altre lasciano un poco a desiderare. Qui di seguito alcuni link che ritengo interessanti per farsi un’idea di questa colossale e davvero probabile gigantesca contraffazione. Si veda:
13 maggio 2015

La “buona scuola” dei cattivi maestri

Tanto tuonò che piovve.
L’incantatore di serpenti anzichè mettersi dietro la lavagna si piazza davanti avvampato nel fuoco sacro dell’insegnamento.
I problemi della scuola italiana sono congeniti all’unificazione savoiarda, a mio avviso.
E’ stata impostata come campo di rieducazione per meridionali, ad alcuni dei quali non frega niente dell’Italia salvo intascare mensilmente uno stipendio fisso, e comunisti minacciosi altrimenti di rivoluzione bolscevica. Come ogni altro comparto pubblico, la scuola è impiegata come ammortizzatore sociale al pari della cassa integrazione e false pensioni di invalidità.
Finchè non si esce dall’equivalenza stato = balia asciutta per inclusione disagiati sociali, non si risolverà nulla.
Come ci si può attendere una efficacia educativa da chi è stato cooptato per essere rieducato?
Basterebbe assumere unicamente chi ha i requisiti accademici dopo avere superato un regolare e selettivo concorso pubblico.
Non è spesso così. I buoni e i cattivi professori ci sono dappertutto ma, se così fosse, in Lombardia avremmo principalmente insegnanti laureati nelle università lombarde o al massimo venete. A insegnare Matematica e Fisica dovrebbero essere i laureati in Matematica o Fisica e non altri figuri attraverso strani ghirigori nella stesura delle graduatorie per l’assegnazione delle cattedre. Meglio stendere un velo pietoso poi, su come vengano selezionati (parola grossa) dirigenti scolastici e bidelli che manco devono entrare in classe a confrontarsi con gli studenti e i loro genitori.
E’ inutile e deleterio fingere che non sia così.
Ora, gli USA ci hanno imposto il teleimbonitore fiorentino nel filmato sotto che sembra confezionato  a Hollywood similmente ai videomessaggi di Osama Bin Laden. La rassicurante tappezzeria-libreria in un colore caldo (finto) legno i volumi, scommetterei, altrettanto finti (c’è solo il dorso) a baloccarsi di riforma.
La riforma che lui intende è la distruzione della cultura italiana seguendo il modello di scuola pubblica americana che in molte città è un specie di centro psico-sociale atto a rieducare neri e neoimmigrati di ogni risma che altrimenti rischierebbero, aggregati a una gang, di finire morti ammazzati prima di raggiungere la maggiore età. Non a caso, i “bianchi” (= ricchi) in America mandano i loro figli alle scuole private, spesso confessionali, ebrei, cristiane ecc. se non altro per evitare che la prole finisca adescata da cattive compagnie. Le scuole superiori in USA si chiamano pomposamente “licei” ma sono all’acqua di rose, centri ricreazionali che insegnano quasi nulla. Gli studenti americani credono che il loro paese abbia conquistato la Luna, che 19 “vucumprà” semianalfabeti abbiano stabilito il primato mondiale per terroristi abbattendo tre grattacieli con due aerei nel centro di Manhattan nel 2001. Lo si evince in modo inequivocabile dai test d’ingresso alle loro università di punta dove accederebbero quasi solo cinesi, giapponesi, coreani, vietnamiti eccetera tanto che stanno pensando di introdurre le quote etniche alla faccia della “xenofobia”. Abbiamo osservato lo scorso anno a Ferguson e, di recente, a Baltimora come “funziona” la scuola americana.
Lui il liceo classico lo vorrebbe snaturare e le famose “lingue straniere” non sono altro che l’obbligo dell’inglese (caro anche al M5S) dato che le multinazionali globali mica vogliono aggravare i costi, commercializzando con etichette ad hoc in lingua italiana, dei loro prodotti venduti da noi. Quanto alla “scuola digitale”, non è più che di istituzionalizzare fenomeni come Facebook, Ebay e Twitter, gentile regalo ad aziende statunitensi quotate a Wall Street, non a Milano.
Anche il riferimento alla musica e alla storia dell’arte adombra il piano della globalizzazione, secondo il quale l’Italia è destinata a essere un paese dormitorio di vecchi (impoveriti) e a centro di americanizzazione per africani prima di essere rilasciati nel mondo “civile” globalizzato iper-spersonalizzato e consumista dove le librerie fanno da tappezzeria.
Renzi non riuscirà a combinare niente di buono, senza mettere in discussione 150 anni di storia italiana. Il resto è accademia.

http://priceonomics.com/post/48794283011/do-elite-colleges-discriminate-against-asians

Lo hanno vestito come un dipendente NASA apparentemente indaffarato a risolvere problemi esiziali come in Apollo 13

13 maggio 2015

Attacco sismico pianificato per il maggio 2015?

japan-terremotoALLARME ROSSO: 10 ragioni per cui la Svizzera ospita la CIA

David Chase Taylor 10 Maggio 2015 Truther.org

SVIZZERA, Zurigo – Sulla base di ultime notizie e gli eventi, sembra che la CIA in Svizzera e le loro rispettive tirapiedi (ad esempio, USGS, Marina USA, ecc) sono in procinto di eseguire un attacco micidiale terremoto artificiale che probabilmente porterà a un devastante tsunami e / o disastri legati alle armi nucleari, uccidendo decine di migliaia di persone.

Anche se l’imminente attacco sisma / tsunami dall’uomo potrebbe teoricamente trasparire in qualsiasi parte del mondo, è molto probabile che si verificano in California del Giappone, entrambi i quali sono stati nelle notizie di ritardo per gli incidenti connessi con i terremoti. Simile al dell’Oceano Indiano del 2004 Terremoto e tsunami , il terremoto imminente attacco / tsunami si rivolgerà più sedi in tutto l’Oceano Pacifico.

La nozione di un terremoto artificiale è stato evidenziato da Yahoo News ancora il 18 agosto 2014, in un rapporto inquietante dal titolo ” Meno scossa da scosse artificiale, Fed dice studio “. Dal momento che i terremoti artificiali sono stati ora confermati in più occasioni (vedi elenco sotto), è solo una questione di tempo prima che un altro viene utilizzato per generare una cosiddetta “catastrofe naturale”.

Più di recente, il 23 aprile 2015, il Los Angeles Times ha pubblicato un rapporto intitolato ” Terremoti o artificiali aumento nell’Europa centrale e orientale degli Stati Uniti, lo studio constata “, allo stesso tempo mettendo in evidenza e confondere le acque in relazione agli attacchi con terremoti artificiali.

In quello che sembra essere pre-artificiale attacco terremoto propaganda per il Giappone, è stato segnalato di nuovo il 22 marzo 2015, che il Giappone ha in programma di costruire un muro sul mare enorme per combattere la minaccia tsunami . Il riferimento “massiccio muro sul mare” è stato progettato per prefigurare l’idea di un muraglione di acqua come quelli testimoniato durante tsunami saltano Giappone.

Tre giorni dopo, il 25 marzo 2015, è stato rivelato che uno stato sponsorizzato tsunami trapano è stato giustiziato nel sud della California . Il trapano tempestivo è stato evidentemente progettato per formare funzionari in California per l’imminente attacco sisma artificiale che sarà prevedibilmente tradurrà in un devastante tsunami.

Quattro giorni dopo, il 29 marzo 2015, un allarme tsunami è stato emesso per le parti del Pacifico dopo il potente terremoto 7.7 . Secondo i rapporti, il terremoto ha colpito Papua Nuova Guinea, generando uno tsunami che misurava mezzo metro (1,5 piedi). Inutile dire che il terremoto, tsunami e allarme tsunami sono un’anteprima delle cose a venire.

In quello che sembra essere la copertura per un attacco terremoto / tsunami artificiale in California, è stato segnalato il 4 aprile 2015, che tre piccoli terremoti si sono verificati nella zona di Los Angeles in 10 minuti . Terremoti cluster vengono eseguiti in ordine di vendere l’idea che una data faglia (cioè, San Andrea) è iper-attiva, rendendo l’idea di un terremoto naturale appaiono tanto più plausibile.

California-Mega-terremoto-Warning-12California Earthquake Attacco
Anche se l’imminente attacco terremoto artificiale potrebbe teoricamente colpire ovunque nello stato della California, molto probabilmente trasparire a Los Angeles o San Francisco. Indipendentemente dall’epicentro del terremoto, i reattori nucleari in California probabilmente rottura, rendendo la West Coast “radioattivo”. In una 17 gennaio 2015, relazione dal titolo ” Misure Funzionari rividitano sismica di sicurezza per Los Angeles “, è stato rivelato che, dopo un anno di studio delle infrastrutture critiche di Los Angeles, le autorità cittadine hanno chiesto una correzione sismica urgente prima del previsto Big One colpisce. La relazione afferma che “un 7,8 di magnitudo uguale o superiore a terremoto atteso lungo la faglia di Sant’Andrea, studi dicono, sarebbero 1.500 accendere fuochi, naufragio 1.500 edifici, danni 300.000 di più e lasciare 255.000 abitanti senza casa, ferendo 55.000 persone da Palm Springs a Los Angeles” . In quello che sembra essere un segno minaccioso quel terremoto terrore artificiale in California è imminente, il trailer del nuovo film ” San Andreas “(2015) è stato diramato il 9 dicembre 2014 , 6 mesi prima il film debutta nelle sale. Il rilascio prematuro del trailer era evidentemente eseguito per preparare psicologicamente californiani per il “Big One”. Com’era prevedibile, il film di propaganda ” San Andreas ” di Los Angeles rescue-pilota di elicottero, che, insieme con la sua ex-moglie, tentare di lasciare Los Angeles per recarsi a San Francisco, al fine di salvare la loro figlia estraniata dal terremoto. Nel caso in cui un terremoto artificiale colpisce California, i suoi reattori nucleari prevedibilmente subire un “tracollo”. Casualmente, il 3 dicembre 2014, Sputnik News ha pubblicato un rapporto intitolato ” faglie sismiche costituire un rischio per California Centrale nucleare “, sottolineando i pericoli che i terremoti costituiscono per reattori nucleari in California. In quello che sembra essere pre-California attacco terremoto terrore condizionata, è stato segnalato il 14 novembre 2014, che una società californiana è pronto per iniziare la distribuzione di un’applicazione avvertimento di terremoto , cosa che sarebbe sicuramente tornare utile prima di un terremoto. Secondo il rapporto, laboratori di allarme rapido ha collaborato con la US Geological Survey per creare l’applicazione QuakeAlert nei prossimi tre anni. In breve, QuakeAlert è un’applicazione smartphone e sistema di allarme in casa che avvisa gli utenti entro 30 secondi di un terremoto ricevuto , confermando ancora una volta, anche se in modo de facto, che i grandi terremoti sono effettivamente di origine antropica. Torna il 15 dicembre 2014, il Los Angeles Times ha pubblicato un rapporto intitolato ” Terremoto potrebbe distruggere Acqua Lifeline di Los Angeles “, in cui si afferma che acquedotti d’acqua attraversano la faglia di San Andreas per un totale di 32 volte. Pertanto, a seguito di un terremoto artificiale, acqua sarà prevedibilmente essere tagliato per settimane, se non mesi, probabilmente uccidendo migliaia di persone. L’ultima propaganda terremoto in California ha iniziato il 10 marzo 2015, quando il Los Angeles Times ha pubblicato un rapporto dal titolo ” Rischio di 8,0 Terremoto in California Rises, USGS dice “. Il giorno dopo l’11 marzo 2015, Fox News ha pubblicato un rapporto intitolato ” USGS dice relazione Rischio di Mega-Terremoto in California entro prossimi 30 anni aumenta “. Lo stesso giorno, USA Today ha pubblicato un rapporto intitolato ” The Big One più probabile, Terremoto Previsione Indica “. Al fine di evidenziare le linee di faglia e terremoti poco prima dell’arrivo del ” The Big One “in California, uno studio è stato pubblicato il 18 marzo 2015, che ha rivelato che le linee di faglia riattivato nel Oklahoma potrebbero causare un terremoto importante: lo studio.

Ultimi California Earthquake Terror Notizie:

1. 25 aprile 2015: Il ricercatore dice che affonda Santa Catalina potrebbe rappresentare pericolo tsunami
2. 26 APRILE 2015: California si prepara per la prossima ‘grande’
3. 3 maggio 2015: Magnitudo 3.9-terremoto scuote edifici in tutta Los Angeles
4. 6 maggio 2015: tre terremoti in 30 minuti di esercizio Concord Fault

Attacchi terremoto giapponese Trending
Prima di un alto profilo attacco terremoto giapponese artificiale, il mondo deve essere psicologicamente pronti ad accettare che questo è in realtà possibile. Titoli fraudolenti ed eventi fabbricate sono un modo chiazza di petrolio di convincere la gente che sì, può accadere. Come evidenziato terremoti sono ora a alto in Giappone di tutti i tempi che suggerisce che un attacco terremoto sponsorizzato dallo stato è imminente.

Ultimi Giappone Terremoto Terror Notizie:

1. 5 febbraio 2015: Magnitudo 5.0 terremoto colpisce il Giappone occidentale, nessun allarme tsunami
2. 16 febbraio 2015: in mare aperto 6.9 terremoto scatena consultivo dello tsunami in Giappone
3. 19 Febbraio 2015: Forte 6.3 terremoto colpisce al largo della costa est del Giappone
4. 23 Febbraio 2015: magnitudo 4,5 terremoto scuote il Giappone orientale, nessun allarme tsunami
5. 25 Febbraio 2015: terremoto di magnitudo 6.2 colpisce magnitudo off Giappone meridionale
5. 20 aprile 2015: 6.8 terremoto al largo di Taiwan costa richiede allerta tsunami nel sud-ovest del Giappone
6. 5 Maggio 2015: 100 terremoti vulcanici a popolare avvertimento turistica pronta resort giapponese

[Non pretende di essere un elenco completo dei recenti terremoti in Giappone]

Tokyo Disaster Drill
In quello che sembra essere un pre-Tokyo terremoto / tsunami attacco trapano, è stato segnalato il 16 gennaio 2015, che un grande complesso commerciale a Tokyo ha aperto le sue porte a vittime di catastrofi ipotetici in tutta la città trapano emergenza terremoto in cui la rete di trasporto è crollato. Il trapano terremoto senza precedenti è stato eseguito un giorno prima del 20 ° anniversario del Grande Terremoto di Hanshin .

I. TSUNAMI ARTIFICIALI :

Tsunami_Wave1.1: Tsunami Bomba
Poco prima l’uragano Sandy fare landfall, è stato segnalato il 26 ottobre 2012, che la US Navy aveva inviato 24 navi da guerra, tra cui la portaerei USS Harry S. Truman, fuori dal mare . O meno le navi della marina militare sono stati infatti partecipare ad uno sforzo coordinato per rig esplosivi grado militare al largo della costa orientale non è noto, ma un paio di mesi di ritardo dal 1 ° gennaio 2013, è stato segnalato che le cosiddette “Bombe Tsunami” sono stati testati al largo della costa della Nuova Zelanda . Secondo i rapporti, i test che sono stati effettuati nelle acque intorno Nuova Caledonia e Auckland, ha dimostrato che “bombe Tsunami” erano una WMD fattibile in quanto una serie di 10 grandi esplosioni in mare aperto potrebbe potenzialmente creare un 33 piedi tsunami onda in grado di inondando una piccola città . L’operazione top secret, nome in codice “Sigillo del progetto”, ha testato il dispositivo giorno del giudizio come un possibile rivale per la bomba nucleare. Anche se 3.700 bombe sono state esplose durante le prove, gli esperti hanno concluso che singole esplosioni non erano abbastanza potenti e che una bomba tsunami di successo avrebbe richiesto circa 2 milioni di chilogrammi di esplosivo schierati in una linea di circa cinque miglia dalla costa. Quando tutti i fatti concernenti l’uragano Sandy sono prese in considerazione (ad esempio, senza precedenti del modello di Sandy landfall, tecnologia “Tsunami Bomba”, e le 24 navi della marina militare al largo di New York e New Jersey costa), in quanto sembra che l’uragano Sandy era in realtà un uragano artificiale. Casualmente, il 27 giugno 2013, è stato riferito che una miniera di misterioso è stato trovato da un nuotatore appena al largo della costa di Bay Head, New Jersey , circa 50 miglia a sud di New York City. Secondo il rapporto, la miniera, che è stata fatta esplodere dalla US Navy, ha inviato l’acqua 100 piedi in aria.

1.2: Hurricane Sandy Flashback
Anche se l’uragano Sandy era solo un uragano di categoria 1 , che aveva una tempesta equivalente di uno tsunami che ha allagato parte del Costa orientale spalla alta e sommerso le strade, sottopassaggi e tunnel di New York City. Poco prima Sandy fare landfall, è stato segnalato il 26 ottobre 2012, che la US Navy aveva inviato 24 navi da guerra, tra cui la portaerei USS Harry S. Truman, il mare dalla stazione navale di Norfolk in Virginia per evitare di essere danneggiato in porto. Se Sandy fosse davvero un “Superstorm”, perché sarebbe il rischio Marina invio 24 navi fuori nel senso del danno? E ‘possibile che le 24 navi della Marina sono stati infatti partecipare ad uno sforzo coordinato per far esplodere giornata moderna “Bombe Tsunami” al largo della costa orientale degli Stati Uniti, al fine di creare l’uragano Sandy artificiale? Sebbene ulteriori ricerche deve essere condotta, in quanto sembra che il “uragano” mortale che ha ucciso più di 100 persone e costano circa il 20 miliardi di dollari in danni economici era in realtà un evento artificiale.

1.3: Bombe Tsunami sganciate sulla Nuova Zelanda?
In un altro esempio di come il governo genera “disastri naturali”, neozelandesi correva urlando dagli edifici a Wellington il 21 luglio 2013, quando come una grandezza terremoto di 6,5 spense le finestre e ha causato parte del porto della città di scivolare in mare . Secondo il rapporto, il terremoto ha colpito alle 17:09 ora locale ed è stato centrato in mare aperto, 57 chilometri (35 miglia) a sud-sud-ovest della capitale, a una profondità di 14 chilometri, secondo l’ US Geological Survey . Casualmente, il 21 luglio 2013, lo stesso giorno esatto come il terremoto, è stato riferito che la US Navy aveva lasciato cadere 4 bombe per un totale di £ 4.000 nel mare al largo della costa della Nuova Zelanda . Anche se la posizione esatta dell’incidente è stato cambiato, che è una procedura operativa standard per le agenzie di intelligence, il fatto che un forte terremoto si è verificato lo stesso giorno come 2 tonnellate di bunker busting acquatico-come le bombe sono cadute è una bella coincidenza, promuovere la idea che i cosiddetti “disastri naturali” sono tutt’altro che naturale. A partire dal 16 agosto 2013, la Marina australiana e statunitense sono ora in fase di “Richiamo”, le bombe . Che cosa sta realmente accadendo in profondità sotto il mare al largo della costa australiana è sconosciuta, ma la marina ha voluto inserire alcune bombe dello tsunami, il recupero della bomba è la copertura perfetta.

I TERREMOTI GENERATI DALL’UOMO:

-Terremoti 03_27_2013_induced2.1: I governi possono “provocare terremoti”
Già nel mese di aprile del 1997, il Segretario della Difesa William S. Cohen ha dichiarato che i governi “sono impegnati in un eco-tipo di terrorismo, per cui essi possono alterare il clima, provocare terremoti , vulcani in remoto attraverso l’uso di onde elettromagnetiche “. Sebbene Cohen ci vorrebbe prenderlo in parola, è molto più probabile che la sua dichiarazione era parte di un militare un’operazione psicologica (PSYOP) , al fine di distogliere l’attenzione dal metodo provato e vero di creare terremoti-grandi quantità di sotterraneo o esplosivi subacquei.

2.2: ammessi Terremoti “Man-made”
Se infatti sotterranei o sottomarini esplosivi sono la causa principale dei terremoti, operazioni di perforazione di petrolio e gas condotti dalle multinazionali avrebbero forniscono la copertura ottimale necessario per queste operazioni segrete. Con il termine “fracking”, il Consiglio Nazionale delle Ricerche ha ammesso tanto il 15 giugno 2012, quando è stato riferito che alcune operazioni di petrolio e gas possono causare terremoti . Il rapporto si è affrettato a precisare che il rischio di terremoti da fratturazione idraulica è generalmente bassa e che “fracking” è stato trovato solo per aver causato molto piccole scosse di 2.3 e 1.5 di magnitudo. Infine, l’idea di un terremoto di origine antropica è stata recentemente evidenziata da Yahoo News il 18 agosto 2014, in un rapporto inquietante dal titolo ” Meno scossa da tremiti artificiale, Fed dice studio “. Dal momento che i terremoti artificiali sono stati ora confermati in più occasioni (vedi elenco sotto), è solo una questione di tempo prima che un altro viene utilizzato per generare una cosiddetta “catastrofe naturale”.

2.3: “Man-made” Quake # 1 (Baton Rouge, Louisiana)
Torna l’8 ottobre del 1988, il terremoto del gioco ha avuto luogo di fronte a una folla di 79.431 allo stadio di Tiger. Secondo i rapporti, la partita tra Auburn e LSU ha registrato un terremoto secondo un sismografo trova a LSU Howe-Russell Geoscience complesso circa 1.000 piedi (305 m), dallo stadio. La lettura sismografo sarebbe stato scoperto la mattina dopo la partita da LSU sismologo Don Stevenson che ha presentato la lettura al Geological Survey Louisiana di averlo conservato. Inutile dire che, se migliaia di fan urlanti in grado di produrre un terremoto, immaginare quello che migliaia di tonnellate di C-4 o la dinamite potevano fare.

2.4: “Man-made” Quake # 2 (Seattle, Washington)
Tornando al’8 gennaio 2011, la ” Bestia Quake “si è verificato a CenturyLink Field a Seattle, Washington, quando Seattle Seahawks giocatore Marshawn Lynch ha segnato un vincente 67-yard touchdown negli New Orleans Saints nel 2011 NFL Playoffs. Questa è stata la prima volta che i fan di Seattle Seahawks presumibilmente generato un terremoto durante una partita di NFL. Inutile dire che, se migliaia di fan urlanti in grado di produrre un terremoto, immaginare quello che migliaia di tonnellate di C-4 o la dinamite potevano fare.

2.5: “Man-made” Quake # 3 (Punggye-ri, Corea del Nord)
Torna il 12 febbraio 2013, è stato riferito che la Corea del Sud aveva rilevato “un terremoto artificiale” a causa del programma nucleare della Corea del Nord . Secondo il rapporto, “The United States Geological Survey ha confermato un terremoto nel nord-est della Corea del Nord tra 4.9- e 5.1 di magnitudo, a una profondità di circa un chilometro. “Il rapporto afferma inoltre che,” L’Agenzia meteorologica giapponese riferisce che la di tremore epicentro è stato localizzato a Kilju County, esattamente nello stesso luogo e la profondità come il terremoto causato da ultimo test sotterraneo noto della Corea del Nord nucleare nel primo test nucleare del 2009. della Corea del Nord nel 2006, è stata effettuata anche presso il sito di prova Punggye-ri “. L’esistenza di armi nucleari è discutibile , ma questo test in Corea del Nord mostra che i terremoti possono derivare dall’uso di esplosivi.

2.6: “Man-made” Quake # 4 (Praga, Oklahoma)
Torna il 26 marzo 2013, è stato riferito che un gruppo di scienziati aveva stabilito che il terremoto di magnitudo 5,6 a Praga, Oklahoma, il 6 novembre 2011, è stato l’uomo-fatto a seguito di “rifiuti di perforazione petrolifera [che] è stato iniettato in profondità “. Queste operazioni di trivellazione di petrolio e di gas potrebbero facilmente consentire il posizionamento strategico di grandi quantità di esplosivo lontano sotto la superficie della terra che possono poi essere fatta esplodere in una data successiva tramite telecomando. Sulla base di queste recenti rivelazioni, sembra che “fracking” è la copertura politica per “Black Ops” operazioni terremoto dall’uomo .

2.7: “Man-made” Quake # 5 (Seattle, Washington)
Torna il 2 dicembre 2013, è stato riferito che i fan di Seattle Seahawk creato un terremoto durante una stagione regolare gioco contro i New Orleans Saints. Questa era la seconda volta che i tifosi dei Seattle Seahawks avrebbero generato un terremoto durante una partita di NFL. Inutile dire che, se migliaia di fan urlanti in grado di produrre un terremoto, immaginare quello che migliaia di tonnellate di C-4 o la dinamite potevano fare.

2.8: “Man-made” Quake # 6 (Seattle, Washington)
Torna il 13 gennaio 2014, è stato riferito che i fan di Seattle Seahawk creato un terremoto durante una partita di playoff contro i New Orleans Saints. Questa era la terza volta che i tifosi dei Seattle Seahawks presumibilmente generato un terremoto durante una partita di NFL. Inutile dire che, se migliaia di fan urlanti in grado di produrre un terremoto, immaginare quello che migliaia di tonnellate di C-4 o la dinamite potevano fare.

2.9: “Man-made” Quake # 7 (Penisola di Corea)
Torna il 12 febbraio 2013, è stato segnalato dal Servizio Geologico degli Stati Uniti (USGS) che un terremoto di 5.0 magnitudo è stata rilevata 132 km (80 miglia) dalla penisola coreana presto il 1 ° aprile 2014. Il sisma ha avuto luogo come riferito in un profondità di circa 16 km (10 miglia) nel mare ad ovest della penisola coreana, pochi giorni dopo la Corea del Nord ha minacciato di effettuare una “nuova forma” di test nucleare . Anche se non esplicitamente indicato, si può dedurre che il test nucleare presunto causato terremoto.

2.10: Fake Earthquake Alarm (Giappone)
In un altro segno che la maggior parte dei principali terremoti sono effettivamente dall’uomo, l’8 agosto 2013, è stato segnalato che Agenzia Meteorologica del Giappone si stava indagando per un avvertimento di terremoto falso dopo che ha emesso un avviso di un terremoto di magnitudo 7.8 che ha provocato solo in una minore terremoto di magnitudo 2.3. Secondo il rapporto, un allarme a tutto campo sembrava, tra cui telefoni cellulari e le avvertenze tv, poco prima 17:00 ora giapponese, avvertendo che il Giappone dovrebbe prepararsi per un massiccio terremoto. Tuttavia, il terremoto importante non arrivava mai, solo un piccolo terremoto di magnitudo 2.3.Come qualsiasi agenzia governativa, terremoti o altro, è in grado di sapere in anticipo quando un terremoto colpirà e quanto grande sarà senza in qualche modo essere responsabile di avviare lo sfida la logica. All’indomani del falso allarme, le notizie hanno dichiarato che il sisma agenzia accusato rumore elettronico per l’attivazione del falso allarme .

Circa l’autore
David Chase Taylor è un giornalista americano e l’editor-in-chief di Truther.org , terrore sito web whistle-blower sponsorizzata dallo stato. Taylor vive a Zurigo, Svizzera, dove è attualmente in fase di richiesta di asilo politico dopo il rilascio di La Bibbia nucleare , un libro accreditato sventando un attacco terroristico nucleare su Super Bowl XLV a Dallas, in Texas, il 6 febbraio 2011. Taylor recentemente scritto Groenlandia Teoria: Apocalypse Now , un libro e il sito web di esporre la vera struttura di potere del mondo, soprattutto per quanto riguarda la Groenlandia e il suo stato proxy primario di Svizzera, che ospita la CIA . Taylor ha anche pubblicato Il Bio-Terror Bibbia , un libro e il sito web di esporre la pandemia bio-terrore globale previsto per il 2015. Ad oggi, Taylor ha fischiato su oltre 100 piazzole terroristici sponsorizzati dallo stato , compreso il Plot 2012 Democratic National Convention Terror , il Super Bowl 2011 nucleare terroristico , la 2014 Super Bowl nucleare terroristico , il Scandalo Terrorgate , il 2014 Memorial Day Massacre , il attacco asteroide artificiale programmato per il 2014 , e il drone che ha ucciso “Fast and Furious” stella Paul Walker . Taylor è stato anche il primo a esporre i collegamenti infidi Alex Jones ‘a STRATFOR ed è nota per i 10 motivi per cui lo sbarco Rosetta cometa era una bufala .

LEGGERE: In caso di mia morte Prima 19 luglio 2015-Lettera aperta dal giornalista David Chase Taylor

Truther.org Disclaimer legale
Truther.org scopo dichiarato s ‘è quello di fermare il terrorismo elaborando indesiderata attenzione mondiale complotti terroristici prima della loro fruizione. Allarmi terroristici e gli avvertimenti fatti da Truther.org non implicano necessariamente che questi eventi terroristici saranno trasparire in realtà, ma piuttosto che ci sia una possibilità concreta che si possono verificare in base a rompere legate al terrorismo news, eventi e dati. Storicamente parlando, una volta un grande appezzamento false flag terrore è esposto, viene immediatamente annullato, rinviato, o rielaborate (ad esempio, il Super Bowl 2011 nucleare terroristico , la 2014 Super Bowl nucleare terroristico , il 2014 Freedom Tower nucleare terroristico , ecc). Atti sponsorizzata dallo stato di terrore devono avere una traccia cartacea prima al fine di set-up capri espiatori, capri espiatori principali, creare negazione plausibile , e trarre in inganno il pubblico dai soliti sospetti di terrorismo , che lavorano per volere della CIA in Svizzera . Si prega di sostenere vero giornalismo cittadino e contribuire a rendere il terrorismo una cosa del passato. Beati i costruttori di pace. Namaste

0001 SAFDCT(Fonte:  https://truthernews.wordpress.com/2015/05/10/global-man-made-earthquake-tsunami-alert-major-california-andor-japan-attack-planned-for-may-2015/ )

12 maggio 2015

7 / 7 The ripple effect

London 7/7 The Ripple Effect – full documentary – English. Il miglior documentario a mia conoscenza in circolazione sulla messa in scena degli attentati di Londra del 7 luglio 2005.
Gli eventi ripercorrono lo stesso canovaccio degli attentati inscenati del 11 settembre 2001 a New York, del 11 marzo 2004 a Madrid e del recente attacco a Parigi, al giornale satirico Charlie Hebdo, il 7 gennaio 2015.
OT? ‘Il tour di Berlusconi in Puglia: Partito repubblicano nel futuro’ I poteri forti, come in USA, vogliono l’esistenza di soli due partiti omnibus fintamente alternativi. Per questo i massoni Renzi e Berlusconi hanno fatto passare l’Italy-cum che da il premio di maggioranza al partito e non alla coalizione (con la complicità di Grillo). Già dai tempi del rferendum Segni (altro massone) cercano di ottenere due sole entità evanescnti, ideologicamente sterilizzate, come l’attuale PD.

12 maggio 2015

Sassari, infermiere di Emergency malato di ebola: trasferito a Roma

https://i2.wp.com/www.ilgiornale.it/sites/default/files/styles/large/public/foto/2015/05/12/1431450868-eboli.jpg

Torna l’allarme Ebola in Italia. Un infermiere di Emergency che ha lavorato in Sierra Leone è risultato positivo al test eseguito al centro Lazzaro Spallanzani di Roma.
Il campione di sangue è giunto a Roma dalla Sardegna. “L’infermiere, che aveva lavorato nel Centro di cura deimalati di Ebola in Sierra Leone ed era arrivato in Sardegna l’8 maggio, haeffettuato l’automonitoraggio delle proprie condizioni di salute, comeprevisto dai protocolli del Ministero della Salute e di Emergency e hamanifestato i primi sintomi nella tarda serata di domenica scorsa”, fa sapere in una nota il Ministero della Salute.
“L’operatore, ricoverato da 48 ore presso il nuovo reparto di malattieinfettive dell’ospedale di Sassari – aggiunge – è adesso in attesa ditrasferimento all’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma. Il trasporto,organizzato d’intesa tra il Ministero della Salute e quello della Difesa,viene eseguito dall’Aeronautica Militare in alto biocontenimento, seguendole stesse procedure già attuate nel novembre scorso per il medico sicilianocolpito dal virus e poi guarito. È stata attivata la rete di emergenzadella Prefettura di Sassari e del Comando Carabinieri del NAS. Il Ministerodella salute e l’AIFA hanno già predisposto le misure necessarie perrendere disponibili presso lo Spallanzani i farmaci sperimentali previsti dai protocolli. Per rispettare la privacy del paziente e della famiglia, nonverranno rese note le generalità. Il primo bollettino medico, come daprassi, verrà emesso a cura dei medici dello Spallanzani”. (Il Giornale)

La privacy (abolita la parola italiana ‘riservatezza’) in questo e altri casi serve a celare qualche inghippo, a fingere chissà quale rigore deontologico. Se non si sa chi è, come fanno coloro che sono stati in contatto, a prendere precauzioni?