19 gennaio 2017

L’appello del Dj Fabo: ‘Presidente vorrei essere libero di morire’

Il video di Fabiano Antoniani a Mattarella sull’eutanasia”Sono sempre stato un ragazzo molto vivace. Un po’ ribelle, nella vita ho fatto di tutto. Ma la mia passione più grande è sempre stata la musica. Così divento Dj Fabo”. Inizia così l’appello di Fabiano Antoniani al Presidente Mattarella affinché intervenga sul fine vita. In seguito ad un grave incidente stradale Dj Fabo oggi è un ragazzo di 39 anni cieco e tetraplegico. (ANSA)

Come prevedibile, gli adoratori del tizio cornuto, dopo i registri delle unioni civili, partono alla carica con queste “notizie false” in favore dell’eutanasia. I fasulli lanci d’agenzia sulle “stragi di migranti” e del famoso bambini siriano Aylan, completamente inventata per costringere l’Europa ad accollarsi milioni di africani e arabi in funzione anticristiana.
Per non dire delle “fake news” secondo le quali legalizzare la marijuana incrementa il PIL, guarisce il cancro, diminuisce il debito pubblico e previene la comparsa di forfora sui capelli. Onde cancellare il reato d’immigrazione clandestina, oltre a imporci personaggi schifosi quali Kyenge e Balotelli, hanno assoldato gente come i grillini e parlamentari di tutti i partiti in cambio di 10 mila euro netti mensili e ogni tipo di privilegio.
Lo scopo è abrogare ogni legge civile mutuata dai 10 Comandamenti e dai Sacramenti. E badate, nessuna di queste cose verrebbe approvata da un referendum democratico.

19 gennaio 2017

All’hotel Rigopiano peggio del previsto, il punto dell’inviato ANSA

Ma scusate, cosa ha innescato la slavina? Il sisma? Fonti americane dicono di sì. Per me l’anno fatto apposta a provocare il terremoto per vedere cosa succedeva con grandi masse di neve depositate sui pendii. Mah
http://www.ansa.it/sito/videogallery/italia/2017/01/19/allhotel-rigopiano-peggio-del-previsto-il-punto-dellinviato-ansa_90a71469-0fa4-409c-a014-d91272339277.html

19 gennaio 2017

Terremoti: Italia, il finimondo

di Gianni Lannes

A memoria umana non si rammenta la combinazione di una tempesta di neve, l’esondazione del fiume Pescara, nonché terremoti in sequenza ravvicinata con ipocentro standardizzato a 10 chilometri. Secondo Carlo Meletti dell’INGV, questa successione sismica così incalzante è un’anomalia. A stupire i sismologi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia sono le modalità in cui si sono susseguiti i 4 terremoti di magnitudo superiore al grado 5 nell’arco di appena 3 ore. Non si è mai osservata una serie di terremoti succedersi con queste modalità. «E’ un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si manifestano» ha dichiarato il sismologo Alessandro Amato dell’INGV.
Esperimento riuscito o fallito? Sfruttare la sismicità naturale come paravento? Comunque la guerra ambientale in atto – vietata sulla carta dalla convenzione Enmod dell’ONU – è un argomento tabù nell’Italietta a sovranità azzerata, mentre la speculazione delle trivelle petrolifere sconquassa la nostra terra e i nostri mari, con il beneplacito delle autorità tricolori. Emergenza infinita: cause naturali o antropiche? Attenzione: anche un interrogativo è pura eresia nella stagione del disamore per la vita. ( http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/ )

19 gennaio 2017

Crisi bancarie, debito pubblico, PIL, è tutta una illusione

Perch+ si tratta di un’illusione? Perché basta fregarsene.
Non l’ha mica ordinato il medico che bisogna accendere un mutuo.
Mi fanno ridere coloro che, ad esempio, prima acquistano un’auto di grossa cilindrata, poi si lamentano del costo del carburante e assicurazione. O quelli che si recano in banca con un timore reverenziale come se andassero in chiesa.
I bilanci degli istituti di credito sono geneticamente fasulli in quanto essi possono, in vari modi, creare/ottenere denaro comparso dal nulla. Nell’era digitale ciò è reso ancora più agevole.
Questo è il motivo per cui la banche erogano mutui con relativa facilità. Perchè poi sanno che, se i clienti non onorano il mutuo, possono impossessarsi di beni reali avendo prestato denaro materializzato semplicemente premendo il tasto di un PC.

Articoli di approfondimento: Il piccolo grande segreto del sistema finanziario

18 gennaio 2017

Terremoto nel centro Italia, 4 scosse sopra i 5 gradi. Un morto e un disperso

Il sisma è stato avvertito dall’Abruzzo all’Emilia-Romagna. Epicentro fra l’Aquila e Rieti. La zona è quella già colpita e ora sotto metri di neve. Frazioni isolate, i sindaci chiedono l’esercito. Una persona dispersa sotto una slavina, una vittima nel teramano

di Chiara Pizzimenti

Alle 10 e 24 del mattino la terra è tornata a tremare nel centro Italia. La scossa è stata sentita nel Lazio, in Abruzzo e nelle Marche ed è stata avvertita anche a Roma, a Firenze e a Bologna. La magnitudo, secondo le prime informazioni, sarebbe superiore a 5. Secondo l’Ingv l’epicentro è stato registrato a Montereale, in provincia dell’Aquila, con 5,1 gradi a una profondità di 9,2 km. Amatrice è a pochi chilometri.
Altre scosse sono seguite, la più forte alle 11 e 14 avvertita di nuovo a Roma, dove è stata fatta allontanare la gente dalla metropolitana, e fino in Romagna. A una profondità di 9.1 km, ha avuto come epicentro Capitignano, nell’Aquilano, con magnitudo 5,5. La terza alle 11 e 26, più lunga delle altre, di magnitudo 5,4, alla stessa profondità delle precedenti. Attorno alle 14 e 30 una nuova scossa di magnitudo 5,1. Per il sismologo Alessandro Amato la successione di quattro sismi di magnitudo superiore a 5 nell’arco di tre ore è un fenomeno nuovo nella storia recente per le modalità con le quali si è manifestato. Il tutto su una zona martoriata in questi giorni anche da una nevicata che non si vedeva da 50 anni. ( http://www.vanityfair.it/ )

Piove sul bagnato… nevica sul terremoto. Ma chi è ‘sta Pizzimenti? Forse parente di Luigi? Un nome, una garanzia. Ci avrei scommesso. Armi non convenzionali per soggiogare i popoli. Una “lezione” ai “negazionisti” dei cambiamenti climatici.

18 gennaio 2017

Passaporto di Obama: alcune considerazioni

Passaporto Obama
http://www.qwiki.com/q/#!/World_Service_Authority/a>

Questa è una foto del suo passaporto attuale emesso subito dopo la sua elezione POTUS. Capisco perché vuole tutti i documenti sigillati e perché Lt Quarles Harris aveva la testa portata fuori dopo aver collaborato con l’FBI sulla eliminazione dei documenti da record passaporto di Obama. Questo ha inviato un messaggio agli altri di tacere sulla questione o la morte verrà a voi. Ha speso 2,5 milioni di $ per nascondere i documenti e uccide le persone. Egli è molto grave di nascondere la verità.
Obama ha rinunciato alla sua cittadinanza a tutte le nazioni il Nov 10, 2008 è diventato un cittadino del mondo.
Ho il sospetto che ha rinunciato alla sua cittadinanza indonesiano con questa registrazione. Egli non era un cittadino degli Stati Uniti per cominciare, come ha rinunciato a qualsiasi condizione di cittadinanza negli Stati Uniti quando ha rinnovato la sua cittadinanza indonesiana come un adulto.
Governo Mondiale dei Cittadini del Mondo.
Il Passaporto mondo viene rilasciato dall’autorità World Service, un’organizzazione internazionale fondata nel 1953 da Garry Davis dopo il suo discorso alle Nazioni Unite nel 1948. Il mondo passaporto è ormai riconosciuto sulla base di elementi di fatto da 172 paesi, e ha assistito decine di migliaia dei rifugiati e viaggiatori di tutto il mondo senza carta di fuggire dalle zone di guerra o in altri ambienti di pericolo di vita. Oltre 950.000 titolari di passaporto mondiale da tutti i ceti sociali hanno utilizzato con successo il passaporto per ottenere timbri di immigrazione o permessi di soggiorno in decine di Stati membri delle Nazioni Unite. ( https://2012patriot.wordpress.com/ )

Sembra che diversi presidenti americani dispongano di questo passaporto “speciale”. Sistemi creati dai poteri occulti per consentire loro a ai loro satrapi, quale l’abbronzato è, di agire impunemente sotto la protezione di questi stati fantomatici. Dimostrazione che la divisione in stati (notate che non ho scritto “popoli”) è artificiosa e atta al controllo delle masse limitandone gli spostamenti al di fuori del loro “stato”.
Diversamente, gli agenti delle élite dominanti usufruiscono di passaporti di questo tipo per rendersi intoccabili e impunibili.
Un altro fatto che pochi conoscono è il caso della Liberia. Uno stato africano posticcio, creato dalla Gran Bretagna, i cui suoi governati, solitamente dittatori, sono sempre al soldo della CIA. Le famose navi “battenti bandiera ombra” vagano per i sette mari impiegate per i traffici marittimi più indicibili (non escluso lo smaltimento illegale di rifiuti tossi e scorie radioattive) al riparo del suo status, appunto l’essere uno “stato” sovrano. Il quale è stato congegnato appositamente in modo da offrire una scappatoia extraterritoriale a controlli verso le navi liberiane o quantomeno iscritte presso il Registro Navale di quel paese fittizio.
Basta possedere abbastanza soldi da permettersi un passaporto della Autorità Mondiale Passaporti e noleggiare una nave liberiana e qualunque nefandezza diviene, sebbene a caro prezzo, perfettamente lecita,  irreprensibile finanche. Non è una bellezza ragazzi?

http://www.thenewamerican.com/usnews/foreign-policy/item/1503-liberian-war-lord-and-dictator-worked-with-cia

17 gennaio 2017

Morto Gene Cernan, l’ultimo uomo ad aver camminato sulla Luna

Eugene CernanL’ultimo uomo a mettere piede sulla Luna, l’astronauta Usa Eugene “Gene” Cernan, è morto all’età di 82 anni. L’hanno annunciato la sua famiglia e la Nasa.
Cernan comandava l’Apollo 17 nel dicembre 1972. Si trattava del terzo volo spaziale e dell’ultima missione con astronauti sulla superficie lunare. “Piangiamo la perdita dell’astronauta della Nasa in pensione Gene Cernan, l’ultimo uomo ad aver camminato sulla Luna”, ha annunciato su Twitter l’agenzia spaziale americana. Secondo un comunicato della famiglia, l’astronauta ed ex ufficiale della Marina aveva da tempo problemi di salute.
Ciononostante, “anche a 82 anni, Gene tentava con passione di condividere il suo desiderio di continua esplorazione umana dello spazio, incoraggiando i responsabili del nostro paese e i giovani a non fare di lui l’ultimo uomo ad aver camminato sulla Luna”, ha aggiunto la famiglia. “Ad Astra, Gene”, ha twittato il centro spaziale Kennedy, utilizzando l’espressione latina che significa “fino alle stelle”. ( http://www.quotidiano.net/ )

Libri sui falsi allunaggi: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WESTLA LUNA DI CARTA.

16 gennaio 2017

Matteo Salvini: “Il centrodestra è finito, siamo pronti a correre da soli”

Il leader leghista: “Silvio come Merkel, io come Trump. Molti suoi elettori ci voteranno” (La Stampa)

Come vi anticipai un anno fa, la Casa Bianca vorrebbe imporre un governo a Cinque Stelle come ha fatto in Grecia con Tsipras, per spingere l’agenda globalista. Della pericolosità e ambiguità di Grillo, io parlo dal 2010.
Si prospettano 2 scenari nel 2017:

  1.  Governo M5S senza elezioni, ma in tal caso non ci sarebbero facilmente i numeri. Alla camera e al senato (che non sono riusciti ad abolire) i “pentastellati” dovrebbero allearsi col PD o addirittura con Forza Italia, sputtanandosi ulteriormente.
  2. Elezioni politiche con un sistema elettorale e una campagna mediatica forsennata per favorire Grillo con premier designato Di Maio, si presume. Questa evenienza comporterebbe dei rischi per i poteri occulti. A cominciare dal programma politico di cui l’M5S dovrebbe fornire dettagli dato che hanno detto tutto e il contrario di tutto.

Un annetto fa, vi dissi pure che la decisione di Berlusconi di non appoggiare la Meloni nella corsa al Campidoglio era per fare vincere un grillino (non sapevo ancora che il candidato loro fosse una donna). Lo stesso sta facendo a livello nazionale, onde favorirli, oggi più europeisti ed “euristi” di Mario Monti in persona. Anche questo ve lo dissi in tempi non sospetti, se ben rammentate.
Tutto un sordido gioco delle parti per salvare il progetto ignobile di super-stato europeo massonico. Mi sono perfino stancato di continuare a ripeterlo.

Salvini 2017

16 gennaio 2017

Mangiare GRATIS, in Italia si può!

Uno ai temi dell’ordine del giorno è sicuramente quello della crisi e strettamente collegato ad esso è il bilancio familiare. Quante volte in casa avete sentito la frase “Dobbiamo stringere la cinghia!”… beh, qui spesso, soprattutto quando arrivano tasse e spese extra non preventivate. Allora  si cercano vari mezzucci per evitare le spese più disparate: “chiudere” il telefono fisso e chiamare solo con skype, facebook e cellulari ricaricabili; altri sacrificano la Tivù eliminando la spesa annua di 115€ di canone Rai; molti altri, cercano di cadere in meno tentazioni possibili: uscire meno possibile, non comprare oggetti fini a se stessi; per finire a fare la spesa nei mega discount, dove i marchi hanno dei prodotti impronunciabili ma è buono e costa meno, quindi è ok. Eh già, perché senza riempire lo stomaco, non fai niente. Questo è stato il preambolo per introdurre l’argomento di questo post suggeritomi da una mia amica (anzi colgo l’occasione per ringraziarla e per mandarle un Kissone in America, lei capirà): il tema di oggi è “Come riempire la pancia spendendo il meno possibile?”

Mystery Shopper.
Il Mistery Shopper è una figura professionale che testa un prodotto/servizio in cambio di denaro. Coloro che decideranno di intraprendere questa professione saranno chiamati a giudicare un servizio compilando un’apposito modulo. Il sito più frequentato per iniziare subito a fare questo genere di carriera è GapBuster.
Accedendo al sito possiamo notare che oltre al risarcimento per il pranzo-cena verrete pagati dai 9 ai 16 euro per dare un giudizio al servizio. Il lato positivo riguarda soprattutto la flessibilità, perché sarete voi a decidere quando lavorare accedendo al database.

Freeganismo.
Il Freeganismo è uno stile di vita anticonsumista dove le persone utilizzano strategie di vita alternative basate sulla partecipazione, limitata nell’economia convenzionale, e sul minimo consumo di risorse. In pratica, sono quelle persone che per loro scelta decidono di andare contro la società del consumismo, la conformità e l’avidità.

In pratica, raccolgono gli scarti dei supermercati e se li portano a casa. Ovviamente non stiamo parlando di merce scaduta o non commestibile. Come tutti ben saprete, alcuni prodotti freschi dopo una giornata/mezza giornata di esposizione non sono più freschi come appena arrivati. Spesso vengono ri-imbustati e subito accantonati nei bidoni dei centri commerciali. Nei bar, i cornetti dopo 12 ore vengono buttati, anche s/o appena fatti, per fare un esempio. Vi basti pensare che circa il 5% dei prodotti esposti in ogni negozio, passano dallo scaffale alla pattumiera in giornata. Pensate che di questo movimento esiste anche il sito MONDIALE ufficiale e anche in Italia ci sono dei movimenti a tema: vi basta leggere la pagina italiana di wikipedia con definizione freeganismo. Lo so, forse come gesto, quest’ultimo è un po forte però in america sono molto avanti anche in questo.

Ottenere, cibo, vestiti e una casa gratuitamente in modo del tutto legale. LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST.

16 gennaio 2017

Eclissi lunare 2017: modello della Terra sferica da rivedere

Come mai la NASA per calcolare le eclissi lunari si affida a uno scienziato in pensione? Forse perché detti calcoli vengono ricavati, in realtà, da antichi manoscritti in possesso di pochi? Quindi tutta la storia del sistema solare, così come ce la raccontano, è un falso. È stato geometricamente dimostrato che, se i dati delle dimensioni e distanze ufficiali di Sole e Luna fossero corretti, l’ombra proiettata dalla Luna durante una eclissi sarebbe di ben maggiori dimensioni.
Ancora, perché non esiste una singola fotografia di un’eclissi lunare scattata dallo spazio? Dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) , per esempio.

15 gennaio 2017

Mimas, la luna di Saturno che sembra Pac Man e la Morte Nera

Le foto delle lune di Saturno assomigliano alla Morte Nera di Guerre Stellari… e all’infrarosso anche Pac-Man.
Ecco un’immagine colta dalla sonda Cassini: si tratta della luna di Saturno, Mimas, con gli anelli del pianeta nello sfondo. Mimas è il settimo satellite di Saturno e orbita attorno ad esso a oltre 180 mila chilometri. Ha un diametro di 392 chilometri: per comprenderne le dimensioni, si pensi che il nostro satellite, la Luna, ha invece un diametro quasi 10 volte maggiore (3.476 km).
Di cosa è composto? Ghiaccio, per la maggior parte, con una bassa percentuale di roccia. Il nome di origine mitologica è quello di uno dei Titani uccisi da Ercole. (Focus.it)

Dopo il pianeta Plutone fra le cui fattezze è effigiato il cane disneyano Pluto, un altro episodio di commistione sospetta fra finzione e realtà. Un “caso”?

Mimas Morte Nera

15 gennaio 2017

Carrie Fisher e Rosario Marcianò vittime della sindrome aerotossica

Carrie FisherIl signor marcianò non perde occasione per scendere nell’arena del più squallido complottismo.
Tutti sanno che la morte dell’attrice è stata simulata. Al pari di quelle recenti di George Michael, David Bowie e molte altre. Da noi, noto il caso di Moana Pozzi anche se non di recente.
Queste persone, piene di soldi fino a scoppiare, fingono di dipartire per vivere una vita normale, almeno per il resto dei loro giorni. La attrice in questione dichiarò di avere vissuto in maniera traumatizzante la straripante notorietà derivatale dall’avere interpretato il ruolo della principessa Leila. Non poteva nemmeno andare in bagno in aeroporto senza venire additata a causa del fantastico successo della saga di Guerre Stellari.
Alcuni di queste morti sono state inscenate per a creare nuovo personaggi. È stato il caso di Bill Hicks reinventato come Alex Jones, il finto “truther”.
Marcianò, si svela anche in questo post come gatekeeper. Non meno di Attivissimo e Mazzucco, non esita a tirare in ballo il mondo del cinema che è, a sua volta, una arma di distrazione di massa al pari della TV. Mazzucco fa il complottista ma invita i suoi accoliti a guardare assiduamente la TV a caccia di “fake news”. Esponendoli al più grande mezzo di formazione di pubblica opinione e influenza psicologica che sia mai stato inventato. Mentre, un vero complottista dovrebbe avere gettato la TV fuori dalla finestra già da una decina d’anni.
Anche Luogocomune si sta velocemente rivelando un covo di cialtroni, celebrolesi e massoni travisati da paladini della verità. Esempio banale fra mille che si potrebbero fare. Mazzucco ha sempre indicato, per gli attentati di Oklahoma City e 11 settembre, le immani incongruenze nei fatti e la questione dei passaporti a riprova che si trattava di “fake news”. Gli identici rilievi si potrebbero muovere agli attentati “islamici” in Europa (dato che hanno la medesima matrice). Tuttavia, per il regista rintanatosi in Calabria, al pari del suo compagno di merende Giulietto Chiesa, gli attentati di Parigi, Bruxelles, Nizza e Berlino sarebbero assolutamente autentici. E la cura è senz’altro di rafforzare l’euro, la UE e finanziare col reddito di cittadinanza milioni di clandestini africani e arabi “altrimenti si arruolano nell’Isis”.
Nei giorni scorsi, ho ricevuto diversi messaggi di critica per la mia presa di posizione su Marcianò. A costoro rispondo che, prima di scrivermi, farebbero bene fare girare le rotelle del cervello anzichè mandarlo all’ammasso.
ADDENDUM Con questo, non voglio negare l’esistenza delle scie chimiche che ho visto e fotografato personalmente molte volte da casa mia.

13 gennaio 2017

Fiat Chrysler nega di essere come Volkswagen, il titolo recupera in Borsa

Le notizie giunte ieri dagli Stati Uniti hanno rappresentato un vero e proprio terremoto per il gruppo italo americano Fiat Chrysler Automobiles. Questo ha provocato un crollo in Borsa che ha spinto il numero uno del gruppo, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, ad intervenire sulla vicenda. Ovviamente il Boss di Fiat Chrysler ha respinto tutte le accuse affermando che la posizione del suo gruppo è totalmente diversa da quella della società tedesca Volkswagen, a cui la stampa di tutto il mondo ieri ha accostato FCA. Ovviamente i media internazionali hanno dato grande risalto alla notizia e questo ha provocato un po’ di panico sui mercati. Oggi però per il titolo di FCA le cose sembrano andare decisamente meglio rispetto a ieri. ( http://www.clubalfa.it/ )

Io lo scrissi nel 2009, il giorno dopo l’annuncio dell’accordo Fiat-Chrysler. Mentre i creduloni alla Berlusconi festeggiavano scendendo in piazza, io scrissi che gli americani impiegavano la Fiat per salvare la loro azienda e poi avrebbero rottamato la casa del Lingotto (dandole un calcio in culo, ricordo vergai). Tenendosi ben stretti, però, i marchi di prestigio quali sono Ferrari e Maserati.
A distanza di otto anni s’è verificato ciò che profetizzai.
Un paio d’anni fa scrissi anche che l’attacco alla Volkswagen, ora ripetuto con la Fiat, era di tipo politico per costringere i tedeschi sobbarcarsi il costo economico del salvataggio dell’euro e del progetto di super-stato europeo americanizzato.
Non è altro che la sommatoria degli interessi degli USA previsto dal PNAC. Molto interessante il fatto che gente come Blondet, che da lustri ci triturano i maroni col Project for a New American Century, di tali quisquilie paiono non accorgersi. Pure ciò devo averlo già scritto.
ADDENDUM Toh. Sembra che Blondet si stia destando dal suo sonno letargico: http://www.maurizioblondet.it/india-la-manina-usa-dietro-la-guerra-al-contante/

Fiat Chrysler

13 gennaio 2017

“Valeria Solesin è viva”: i genitori della ragazza morta nell’attentato di Parigi del 2015 querelano il complottista sanremese Rosario Marcianò

valentina solesin rosario marcianò

Sanremo. Guai giudiziari in vista per Rosario Marcianò. Il “complottista” web della Città dei Fiori, tra i primi in Italia e nel mondo a puntare il dito contro le “scie chimiche” – secondo quando scrive il quotidiano “Il Mattino” – è stato querelato dai genitori di Valeria Solesin, la ragazza veneta morta durante la strage dell’Isis al teatro Bataclan di Parigi del 13 novembre 2015. L’azione legale è partita perché, da tempo tramite Facebook prima e Twitter dopo, Marcianò continua a sostenere che l’attentato sia stato una “false flag” (una montatura) e che Valentina sia ancora viva, se non addirittura mai esistita.
A provarlo, sempre secondo il “profeta delle scie chimiche” ci sarebbero foto e video che la ritraggono sana e salva dopo la strage. Marcianò ha continuato a propagandare le sue teorie su Facebook finché, dopo varie segnalazioni alla Procura di Venezia, il suo profilo non è stato chiuso e poi è andato avanti su Twitter. E questa è la goccia che avrebbe fatto , per i genitori di Valeria, definiti perfino “attori” da Marcianò, letteralmente fatto traboccare il vaso. ( http://www.riviera24.it/ )

Tale notizia non fa che confermare la mia intuizione che anche Rosario Marcianò faccia parte del sistema dell’opposizione controllata al pari dei vari Mandarà, Mazzucco e G. Chiesa, Border Nights, Accademia della Libertà e porcherie varie.
Ovvio che la querela non porterà da nessuna parte come ogni indagine sugli “attentati islamici” (che “uniscono l’Europa”), sono inscenati per islamizzare il Vecchio Continente costringendo gli stati a unirsi contro un falso nemico comune e accettare migliaia di moschee in funzione anticristiana. E imporre l’accoglienza di milioni di neo-consumatori mantenuti col “reddito di cittadinanza”. Padre Amorth, massimo esorcista italiano recentemente scomparso, soleva dire che, più ci si avvicina al diavolo, più egli e soggetto a tremolii e scosse che lasciano trapelare la sua presenza. Marcianò scrive la parola “stato” con la “s” maiuscola. La lista dei falsi complottisti è solo destinata ad allungarsi.
E ciò rafforza il mio sospetto che le cosiddette scie chimiche siano una sorta di operazione psicologica (psy-op) globale al pari di “Isis”. Difatti, esse vengono irrorate principalmente sui centri abitati e grandi città dove le élite tengono le loro dimore aristocratiche. Se le chemtrails fossero realmente dannose, ciò non sarebbe possibile. Certi livelli di potere sono davvero intoccabili, e, nuovamente, parlo per conoscenza diretta.

https://pianetax.files.wordpress.com/2017/01/4a5ed-img_1732-animation.gif?w=370

12 gennaio 2017

Italia terminale

Resistenza allo sfratto. Patteggia tre mesi il 42enne
Daniele Taietti, l’uomo arrestato martedì a Roverbella per resistenza a pubblico ufficiale processato per direttissima. Era intervenuto per difendere la sua famiglia e gli zii che si opponevano allo sfratto

ROVERBELLA. Ha patteggiato tre mesi, con pena sospesa, Daniele Taietti, l’uomo arrestato martedì a Roverbella per resistenza a pubblico ufficiale. Taietti era intervenuto per difendere la sua famiglia, e quella degli anziani zii, che si erano opposti alle forze dell’ordine arrivate in via dell’Artigianato per dare esecuzione ad un’ordinanza di sfratto per due appartamenti. In uno vivono Remigio Taietti, 85 anni e la moglie Lisetta Trentin, di 79 anni.
Nel secondo risiedono Giampaolo Taietti, Paola Maggio e i tre figli. Uno sfratto turbolento, che ha reso necessaria una task force delle forze dell’ordine che hanno tagliato l’inferriata del cortile con un flessibile. L’opera di mediazione con la famiglia, per nulla intenzionata a lasciare le abitazioni, è andata avanti per ore. Mentre un fabbro cambiava tutte le serrature, la signora Lisetta si è anche sentita male ed è stata soccorsa sul posto. L’abitazione fa parte del complesso di edifici dell’azienda di famiglia, nata nel 1959, spostata in via dell’Artigianato nel 1984 e dichiarata fallita nel 2015. Ai sigilli all’azienda, che produceva infissi i legno, per far fronte ai creditori, ha fatto seguito il provvedimento del giudice sulle due abitazioni. I Taietti vivevano in questi appartamenti dal 1987.
Nessun processo invece, per Andrea Castellani, il sedicente rappresentante legale della famiglia. L’uomo, conosciuto in zona per i suoi interventi a difesa dei diritti della gente, privo di documenti, era stato arrestato dalle forze dell’ordine con cui aveva avuto un’accesa discussione. Ma la sua vicenda si è risolta con un nulla di fatto. ( http://gazzettadimantova.gelocal.it/ )

11 gennaio 2017

Troll, draghi e mulini a vento

ciao Albino, secondo me ti conviene bloccare alcun utenti su youtube per evitare che diventi un circo, se fanno commenti costruttivi ok ma quando perdono il loro tempo (perchè sono pagati) solo per prendere in giro allora è meglio dare un taglio.

ciaoooo

Ho ricevuto alcuni messaggi di questo tenore ultimamente, riguardo ai commenti sul mio canale Youtube, PianetaX, di appoggio a questo sito:

https://www.youtube.com/channel/UCKNLf-WoDaO76v6rTB3v4kw

ma perché dovrei bloccare i troll? Internet è stato creato per controllare la popolazione facilitando la diffusione della pedofilia, pornografia e traffico di sostanze stupefacenti tramite il dark web (che, come avevo dimostrato in passato, è stato creato dalla CIA).
I troll sono pagati per fare perdere tempo e ammorbare psicologicamente le persone.
Dato che Google e gli altri colossi americani della rete non desiderano spendere per ripulire i loro siti, da questa gente, hanno fatto produrre una sentenza alla corte di giustizia UE che dice che i proprietari dei siti non sono responsabili di ciò che gli utenti scrivono.
Quindi i troll facciano pure.
Internet NON è la vita reale.
È uno dei tanti casi di dissonanza cognitiva: persone che credono di essere complottisti parlando di scie chimiche e vaccini quando magari spendono centinaia di euro il mese in sigarette e droga, quelle si fanno veramente male (se non altro al portafoglio! Oltre che alla salute.) Mi ricorda quelli che stanno insieme a una brutta figa e poi frequentano assiduamente siti che fanno le classifiche delle fotomodelle (ho scoperto che esistono pure questi).
Non lo capite che internet è uno sfogatoio per sfigati? Inteso per controllare la gente ai margini, meno integrata, quali i troll i quali così si sfogano e non scendono in piazza contro il NWO.
Ci sono terrapiattisti americani, di prima fascia, che hanno dichiarato di guadagnare non più di 200 dollari il mese con la monetizzazione del loro canale YT. Ed è gente con video da oltre mezzo milione di visualizzazioni ciascuno. Il guadagno ce l’ha Google, proprietaria di Youtube, mica di certo chi apre canali, inispecie in una lingua poco diffusa come l’Italiano.
Volere cancellare i troll equivale a combattere i donchisciotteschi mulini a vento scambiandoli per draghi. Capito?

pianetax-youtube

10 gennaio 2017

Ieri sera mi sono sentito un “marziano”

ieri sera stavo a casa di parenti e la TV era (ovviamente) accesa. Sintonizzata su uno di quei canali che trasmettono 24 ore su 24 le offerte delle concessionarie di automobili. In genere, vengono proposti veicoli usati ma in ottimo stato tipo “auto aziendali” o “km zero” (un ossimoro tutto italiota, come fa un’auto “usata” ad avere percorso “0” km?).
Ad un certo punto, hanno presentato dei modelli di una nota marca tedesca, spinti da potenti turbodiesel da quasi 200 cavalli, a 4 ruote motrici. Prezzo da 35 a 50 mila euro. E c’è gente che davvero le compra tali vetture praticamente nuove a quei prezzi ritenendo di fare un affare.
Ieri sera mi sono sentito davvero un “diverso”.
Ho pensato. Ma chi spende 50 mila euro per un auto da 200 cavalli che, causa le 4 ruote motrici è pesante, ha poca efficienza energetica e, di certo, più di 10 km con un litro di gasolio difficilmente li fa. Inoltre, nelle società multirazziali, il tasso di criminalità è elevatissimo, quindi è indispensabile anche l’assicurazione contro il furto-incendio oltre alla RC obbligatoria. Tra una cosa e l’altra, comprare e mettere in strada tali vetture costa da 40 mila a 60 mila euro. Essendo poi veicoli già immatricolati, fra 6-7 anni varranno una frazione minima del prezzo d’acquisto odierno.
Se avessi 50 mila euro, me ne starei in una baita di montagna, respirando aria pura, vivendo senza lavorare per una decina d’anni centellinando tale somma. Come faceva Bill Kaysing.
Contrariamente, noto che più la popolazione tiene accesa la TV, più si danna l’anima per comprare oggetti di nessun senso e perfino estremamente dannosi per il fisico quali tabacco e droga. C’è gente che, di questi tempi, muore letteralmente di fame pur di non rinunciare a un grammo di coca spacciato, pur a buon mercato, dai passeggeri gratis di Mare Nostrum.
Mi sono sentito diversamente un re ieri, fuori dalla matrix, libero da impulsi al consumo e da bisogni indotti dal Sistema fintamente “ambientalista”, “buonista” ed “equo-solidale”.
Sapete, la vita è più bella se non si possiede una TV! Non c’è bisogno di trasferirsi su Marte, in fondo.

Libri per lo scollocamento: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST

copertina-bill-kaysing-astronautaquadro

9 gennaio 2017

Hubble e le Voyager uniscono le forze

Mentre le Voyager proseguono il loro incredibile viaggio, iniziato quarant’anni fa, oltre il Sistema Solare, il telescopio spaziale Hubble mappa la strada che le sonde si troveranno davanti. I dati delle due missioni stanno fornendo indizi su come il Sole viaggia attraverso lo spazio interstellare.
“Questa è una grande opportunità per confrontare i dati delle misure in situ delle Voyager con quelli di Hubble”, ha detto Seth Redfield della Wesleyan University di Middletown (Connecticut), a capo della ricerca.
“Le Voyager stanno campionando piccole regioni dello spazio mentre viaggiano ma non abbiamo idea se le caratteristiche di queste aree sono tipiche o rare. Hubble ci fornisce una visione d’insieme e contestualizza i dati delle Voyager”.
Gli astronomi sperano che le osservazioni del telescopio spaziale aiutino a caratterizzare le proprietà fisiche del mezzo interstellare locale.
Le due sonde veterane dello spazio stanno ora attraversando il bordo più esterno dell’eliosfera, cioè si trovano al confine del dominio solare.
La Voyager 1 è in testa, per così dire, ed ha iniziato ad assaggiare lo spazio interstellare, la regione tra le stelle piena di gas, polvere e materiale espulso durante gli eventi catastrofici. La navicella si trova a più di 20 miliardi di chilometri dalla Terra ed è di fatto l’oggetto più lontano costruito dall’uomo. Tra 40.000 anni circa, quando ormai non sarà più operativa, passerà a 1,6 anni luce della stella Gliese 445 nella costellazione Giraffa.
La gemella Voyager 2, invece, si trova a 17 miliardi di chilometri dalla Terra. Punta in direzione della stella Ross 248 nella costellazione di Andromeda dalla quale passerà a 1,7 anni luce sempre tra 40.000 anni circa e tra 296.000 anni raggiungerà Sirio, la stella più brillante dei nostri cieli.
Per i prossimi 10 anni le sonde misureranno il mezzo interstellare, i campi magnetici ed i raggi cosmici.
Hubble ha scoperto che la Voyager 2 finirà fuori dalla nube interstellare che circonda il Sistema Solare in un paio di migliaia di anni. In base a questi dati, gli astronomi prevedono che il veicolo spaziale trascorrerà 90.000 anni in una seconda nuvola per passare poi in una terza. Le informazioni che la sonda potrebbe raccogliere sarebbero estremamente utili e rivelare variazioni negli elementi chimici ed origini diverse. ( http://aliveuniverse.today )

Il sito AliveUniverse, evidentemente dedito alla disinformazione globale, dirama notizie allucinanti come questa. Le sondo Voyager, lanciate negli anni ’70,  sarebbero ancora operative e si troverebbero miliardi di chilometri lontane da noi Come raggiungono la Terra coi loro segnali? Con quale potenza trasmettono? Su quali frequenze? Se consideriamo che perfino i satelliti televisivi geostazionari in orbita equatoriale a 36.000 km non dispongono di energia sufficiente a raggiungere le cosiddette parabole satellitari. I numero citati nell’articolo sono mera invenzione, si tratta di un romanzo di fantascienza.

Hubble e le Voyager uniscono le forze

7 gennaio 2017

Mi sono perso qualcosa? Gli stivali di Neil Armstrong

Le suole degli stivali della tuta spaziale di Neil Armstrong indossati sulla Luna e, sotto, le famose impronte lasciate sul suolo selenico da egli stesso.

6 gennaio 2017

Continenti oltre l’Antartide disegnati in un’antica mappa

Mappa terra piatta Giappone tempio buddistaIn un tempio buddista, in Giappone, nel 1907 fu ritrovata una mappa vecchia si dice di mille anni. Oltre alla disposizione dei mari e delle terre emerse secondo la teoria della terra piatta, sembrano essere raffigurate molte altre terre oltre il polo Sud. Sono i misteriosi territori cui fece riferimento l’ammiraglio Byrd dopo le sue esplorazioni antartiche?
La notizia fu riportata da un quotidiano (Pacific Commercial Advertiser) di Honolulu, nelle Hawaii, nel numero del 9 gennaio 1907. Si trattò di un qualcosa che oggi chiameremmo una “bufala” o cosa?
Copia della pagina originale: https://pbs.twimg.com/media/CxbDKqRUoAAnmU4.jpg:large

5 gennaio 2017

Gabbie senza sbarre

Osservando la realtà per ciò che è, risulta assai facile comprendere come l’umanità sia costretta a vivere all’interno di recinti precostituiti alimentati da un effimero ma potente apparato simbolico. Tali sistemi di controllo svolgono la loro funzione grazie alla suggestione che diffondono attorno a loro, secondo una narrazione articolata ma desolante nel suo algido minimalismo.
La storia moderna e contemporanea, ove tali sistemi hanno raggiunto il massimo livello di pervasività, dovrebbe permettere a chiunque di sollevare facilmente il velo delle menzogne organizzate e prendere coscienza della banale semplicità del male, in favore della straordinaria ricchezza del reale.
La narrazione però, come tutte le favole che si rispettano, possiede un grande potere seduttivo. La finzione dona un benessere oppiaceo, una serenità attonita, una sensazione di benessere artificiale, come se si trattasse di una preanestesia desiderabile, suadente, invitante.


I cosiddetti attentati terroristici, ad esempio, non sono altro che eventi progettati ed eseguiti dal sistema che, così facendo, alimenta se stesso, con il sempre valido stratagemma della creazione del nemico, dell’elargizione della sensazione inebriante di un pericolo generalizzato, imprevedibile, feroce.
Nelle favole di solito questa parte è assicurata da animali predatori (lupi, orsi, aquile …) oppure da personaggi inquietanti (streghe, maghi, giganti, orchi …).
La narrazione contemporanea, che si avvale degli ubiqui mezzi della produzione POP, è forzatamente globale: un evento deve essere leggibile ed esecrabile in ogni dove. Questo è il motivo per cui ci hanno tenuti per decenni in ambasce sotto lo spauracchio del ‘blocco sovietico’ e delle sue bombe atomiche, mentre oggi prediligono il terrorismo islamico frutto di improbabili associazioni integraliste, dal carattere imponderabile, sfuggente, insidioso.


Dovrebbe essere noto a tutti come la guerra fredda sia stata solo un’astuta operazione internazionale di soggezione e controllo dell’umanità, buona da entrambe le parti del recinto. Il terrorismo odierno svolge la stessa funzione. E’ una tigre di carta (mal confezionata per altro) in grado però di mantenere la stessa funzione di memento, di diffondere quell’inebriante sensazione di pericolo, indispensabile per tenere in piedi tutto il costrutto artificiale nel quale conduciamo le nostre esistenze, dominate da sostituzioni artificiali di pulsioni naturali, re-indirizzamenti e manipolazioni. Scoperta che sarà l’inconsistenza della minaccia, verrà la volta dell’invasione aliena?
L’individuo che vive immerso nella narrazione desolante del sistema non si accorge della sua incapacità di comprendere, di incidere sull’ambiente e sulla storia. Vive trascinato da ritmi stordenti ed aspirazioni svuotate di senso.
Non è facile rinunciare alla seduzione della narrazione artificiale così come non è facile uscire da una tossicodipendenza. E’ un percorso però che tutti dovrebbero fare, con coraggio e serenità, prima che sia troppo tardi. Ne va della sopravvivenza stessa del nostro genere, selvaggio e perfettibile, ma pur sempre il nostro ed il solo di cui disponiamo. ( http://offskies.blogspot.it/ )

4 gennaio 2017

MegaRover e Discovery

MegaRover e Discovery

Nei pressi dell’areoporto di Fiumicino è possibile ammirare (due immagini in alto) questo enorme rover che si ispira chiaramente ai MER Spirit e Opportunity ma su scala decisamente più grande (c’è anche la cabina per il pilota!).
In basso c’è invece una riproduzione piuttosto rozza dell’astronave “Discovery”, quella del celebre film “2001: odissea nello spazio”. ( http://aliveuniverse.today/ )

4 gennaio 2017

Carta di identità elettronica: come richiederla

La nuova carta d’identità elettronica (cosiddetta CIE) si presenta come una smart card (in cui le informazioni personali sono memorizzate su un microchip e su una banda ottica) e sostituirà pian piano la carta di identità tradizionale. Vediamo come richiedere la nuova carta di identità elettronica (per brevità: CIE).

Come richiedere la carta di identità elettronica

La CIE può essere richiesta presso il proprio Comune di residenza o presso il Comune di dimora, portando una fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto.
È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione. È inoltre necessario il versamento, presso le casse del Comune, della somma di € 16,79 oltre i diritti fissi e di segreteria, ove previsti, quale corrispettivo per il rilascio della CIE. Occorre inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.
In caso di primo rilascio occorre fornire all’operatore comunale un altro documento di identità in corso di validità (per esempio patente). Se non se ne è in possesso occorre presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni.
In caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento, invece, bisogna consegnare quest’ultimo all’operatore comunale.
Al momento della richiesta, l’operatore comunale procede all’acquisizione delle impronte digitali.
In questa sede il cittadino può fornire, se lo desidera, il consenso o il diniego alla donazione degli organi.
Una volta completata la procedura di richiesta allo sportello, Il cittadino riceverà la CIE, entro 6 giorni lavorativi, all’indirizzo indicato all’operatore comunale. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento, purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.
Se il cittadino non può presentarsi personalmente allo sportello del Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni, può delegare un’altra persona (per esempio un familiare) che dovrà recarsi presso il Comune con la documentazione attestante l’impossibilità del delgante a presentarsi presso lo sportello. Il delegato dovrà fornire la carta di identità del titolare o altro suo documento di riconoscimento, la sua foto e il luogo dove spedire la CIE.
Effettuato il pagamento, concorderà con l’operatore comunale un appuntamento presso il domicilio del titolare, per il completamento della procedura.
In quali Comuni è già attiva la Carta di identità elettronica?
I comuni italiani stanno progressivamente aderendo al progetto della nuova carta elettronica (entro il 2018).
È possibile verificare se è disponibile la CIE presso il proprio Comune di residenza, cliccando sul seguente link: Comuni in cui è attiva la Carta di identità elettronica. ( http://www.laleggepertutti.it/ )

La carta di identità elettronica è uno dei tanti passi verso la schiavitù globale. Esempio di come funziona il sistema di controllo maggioranza-opposizione, politica-antipolitica. Infatti, a insistere forsennatamente per la “cittadinanza digitale” sono Beppe Grillo e il M5S i quali, in teoria, dovrebbero essere “contro” il Sistema. Poi daranno una carta simile agli immigrati clandestini che, dopo un breve periodo di rieducazione allo stile di vita occidentale, con un semplice clic su un PC dal Viminale, li trasformeranno tutti in cittadini “europei” idonei a percepire il “reddito di cittadinanza”, sempre “pentastellato”. È il piano Kalergi per forgiare il popolo paneuropeo.
Scrissi ciò già nel 2012 [che entro il 2020 ne avrebbero fatti entrare milioni] e mi presi un sacco di insulti (quando ancora si poteva commentare su questo sito).
PS Notate che nell’articolo si parla di “cittadini” senza espressamente impiegare l’aggettivo qualificativo “italiani”.

Carta di identità elettronica

2 gennaio 2017

Turchia, l’Isis rivendica la strage in discoteca a Istanbul. Continua la caccia al killer. Potrebbe essere asiatico

Trentanove le vittime. Terrorista avrebbe urlato ‘Allah Akbar’, ha sparato a caso
L’autore della strage di Capodanno al nightclub ‘Reina’ di Istanbul potrebbe provenire dallo Xinjiang, nella Cina nordoccidentale, dove risiede la comunità degli uiguri, una folta minoranza musulmana e turcofona. È una delle ipotesi che in queste ore stanno vagliando gli inquirenti turchi, secondo quanto riportano diversi media locali. Seguendo anche le indicazioni offerte dai tratti somatici del presunto killer, apparso in alcune istantanee catturate dalle telecamere di sorveglianza, le indagini seguono inoltre la pista secondo cui potrebbe essere originario dell’Asia centrale (Uzbekistan o Kirghizistan), come alcuni dei responsabili della strage di fine giugno all’aeroporto Ataturk di Istanbul. Il ministero degli Esteri kirghizo ha fatto sapere che sta indagando a sua volta su questa possibilità.
L’Isis ha rivendicato in un comunicato, tramite la sua agenzia di stampa Amaq, l’attentato al ‘Reina’ nightclub di Istanbul. Lo riferisce SkyNews. Oltre che in arabo, per la prima volta il comunicato di rivendicazione dell’Isis, è stato diffuso anche in lingua turca.
(ANSA)

Messa in scena globalizzante, per segnalare l’esistenza di una sconosciuta “minoranza turcofona” in Cina. Monito americano all’integrità monolitica cinese. Colpito il capodanno occidentale. Tutto finto, intriso di simbologia esoterica da fare spavento: “Iside” colpisce ancora, sempre in stati membri NATO, cercando di alimentare il terrore contro il capitolo 11 della Genesi. Ma forse l’afflato esoterico è una mascherata, dietro la quale si cela in PNAC e la disperata volontà di salvare l’ultima superpotenza rimasta.
PS Vi ricordate la serie Tv Masquerade? In cui una troupe di americani organizzava eventi inscenati in giro per il mondo?

© ANSA