Missione di Transformers 3

Transformers 3 (Transformers: Dark of the Moon in inglese) è il terzo capitolo nelle sale cinematografiche della saga Transformers diretto da Michael Bay e prodotto da Steven Spielberg. Notoriamente originata da una linea di giocattoli trasformabili giapponesi che dette poi seguito a numerose serie di fumetti e cartoni animati.

Transformers 3

Non sto a illustrarvi la trama di questo film, la cosa importante è che la pellicola riproduce lo sbarco sulla Luna del 1969 i cui astronauti sono coinvolti nella finzione narrativa. Nel film non allunano nel mare della Tranquillità bensì nel lato nascosto in cerca di un astronave aliena precipitata.

La cosa interessante è che, almeno a giudicare dal trailer, vengono riprodotti fedelmente i movimenti balzellanti e “rallentati” degli astronauti nei “veri” filmati lunari. Ciò significa solamente che, trattandosi di un film, che una ambientazione lunare può essere facilmente inscenata dentro uno studio cinematografico come, in effetti, avvenne in quel tempo. Non c’è bisogno di andare sulla Luna!

http://www.youtube.com/watch?v=-mAEb7S0mhg

Oggigiorno le scene filmiche sono più verosimili di quelle prodotte allora per simulare le missioni lunari. Questo è il secondo film in breve tempo, essendo l’altro Apollo 18 , che mostra  uno sbarco sulla Luna. In un periodo in cui cresce il numero di persone che dubita della veridicità delle spedizioni lunari come osservato da Jarrah White.

Perché?
La prima cosa che mi viene in mente è che vogliano forse preparare il pubblico, di cui il cinema hollywoodiano è il grande ammaestratore, alla verità sulle imprese spaziali. Oppure semplicemente inculcare ancora meglio nella testa della gente un’astronomica menzogna sempre meno credibile.

17 commenti to “Missione di Transformers 3”

  1. Ovviamente, la prima cosa che ti viene in mente è che ci sia un complotto o qualcosa di losco. Ovviamente non ti passa nemmeno per la testa che si tratti di un racconto fine a se stesso. Anche in 2001: odissea nello spazio si trova un misterioso oggetto sulla Luna. In Daitarn 3 i Meganoidi hanno la propria base segreta su Marte. Questo cosa dimostra?

    • Quello che so io è che nessun film americano delle major è fine a se stesso ma parte di un progetto ben preciso. Giusto ricordo che dell’impresa ‘grandiosa’ dello sbarco lunare Hollywood non ha mai dedicato un singolo film dopo il 69 tranne Apollo 13 in cui sulla Luna non ci sono andati. 007 una cascata di diamanti del 71, se non sbaglio, descrive un falso scenario lunare senza alcun riferimento con la trama di James Bond.
      Che ne dici?

      • Nessuo? Sei proprio sicuro? A parte il film dedicato alla missione Apollo 11, tra i film mi viene in mente Moon del 2009. E anche Superman II.

        Riguardo ai telefilm mi riferisco ad UFO e Spazio:1999, in cui si immaginano installazioni stabili sul nostro satellite.

        Il film di 007 ad ambientaizone spaziale non era “una cascata di diamanti” ma “moonraker” (appunto). In “una cascata di diamanti” si vede semplicemente un laboratorio con un finto suolo lunare.

        Hai qualche prova che tutti i film siano parte di un “progetto” ben preciso? Ah già, scusa, le prove sono una cosa noiosa e inutile..

        Il fatto che comunque tu citi dei film come prove dimostra solo che non hai ben chiara la differenza tra realtà e finzione.

  2. Ecco qua un altro diversamente furbo!
    Se credi che i film facciano parte di un mega complotto chissà cosa pensi di Avatar e Jurassic Park

    • Allora Moon è un film inglese a basso costo sebbene bello e struggrnte (consiglio di vederlo) ma non americano. Non esiste alcun film dedicato alla missione Apollo 11. I film catastrofisti degli anni 90 precedettero l’11 sett. e i film catastrofisti recenti (Core, 2012 e Avatar) forse preoparano l’umanità ad una nuova era. Chi losa.

    • Il film con la beffa lunare è proprio una cascata di diamanti e non moonraker

      contrariamente a quanto affermato da mousse

  3. Io mi riferivo i film che celebravano l’evento, cosa c’entra Moon? Gli americano hanno girato centinaia, forse migliaia, di fil western e neanche uno sullo sbarco sulla Luna.
    Probabilmente, secondo me, perchè gli effetti speciali avrebbero reso il film più veritiero dei ‘veri’ sbarchi…
    Io la veo così

    • “io la vedo così”. Il che non dimostra nulla.

      La realtà è ben diversa. Anche dai film. In base a che metro di giudizio ritieni che le passeggiate spaziali dei film di fantascienza siano “più realistici” del vero sbarco sulla Luna? Forse perchè sono più simili alla realtà che puoi sperimentare tutti i giorni?

      Tra l’altro, ci sono anche centinaia di film di fantascienza ambientati nello spazio.. e quindi?

      Ecco, se tu chiedi a chi è stato a gravità zero, probabilmente ti dirà che le cose sono un tantino diverse.

  4. Tra l’altro, ci sono anche centinaia di film di fantascienza ambientati nello spazio.. e quindi?

    Quindi ci sono centinaia di film sul Vietnam e nessuno sullo sbarco sulla Luna che è un evento preciso come la guerra del Vietnam. Non ci sono centinaia di film su generiche guerre indocinesi.
    Questo è il conceto.

  5. Se è per quello non ci sono nemmeno film sull’invenzione della bomba atomica (che è un evento epocale e altrettanto preciso) o sulla scoperta degli antibiotici (evento altrettanto epocale e preciso). Non ci sono nemmeno film sul lancio del primo Shuttle, sull’invenzione della pila di Volta… o sul fonografo di Edison, o sull’invenzione del laser. O che ne so io, sulla prima volta in cui sono state usate armi da fuoco in guerra…

    Non ti bastano tutti i film in cui si cita la Luna come sede di un avamposto? Tra i piu’ noti lo stracitato 2001:odissea nello spazio

    La domanda (che continui a svicolare) è cosa dimostrerebbe il fatto che ci sono o non ci sono film riguardo ad un evento storico?

  6. Ho notato che il solito menagramo Attivissimo ha fatto un post oggi sullo stesso argomento nel suo blog insistendo su una cavolata cioè la parola ‘oscuro’ tirando fuori i Pink Floyd.
    Ovvio che per oscuro si indente ‘misterioso’, ‘incognito’ , ‘ignoto’, ‘sinistro’ (dark).

    Infatti la Nasa ci nasconde tutto di quel lato come descritto nel libro IL MISTERO DELLA LUNA di Sofia con abbondanti foto autentiche di quel lato.

  7. Albino, veramente i Pink Floyd li ho tirati fuori io 😀

    E poi vorrei farti notare che il significato di “dark” in inglese non corrisponde a quello di “oscuro” in italiano. Oscuro in italiano significa anche misterioso. Dark in inglese no.

    Leggi: http://www.wordreference.com/enit/dark

    Dire “il lato oscuro della Luna” è più che altro un modo di dire, dovuto al fatto che, dalla Terra si vede sempre la stessa faccia della Luna. O forse no. La Luna potrebbe non esistere ed essere un ologramma.

    Forse.

    • Grazie per le precisazioni, anche se devo dire che non sono poi così sicuro che dark non possa anche essere tradotto come misterioso (nel senso di incognito) in certi contesti.
      Bisognerebbe cercare degli esempi in frasi complete.

  8. Se vuoi c’è anche questo, che è il più autorevole dizionario di lingua inglese http://www.merriam-webster.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: