I più begli episodi di Spazio 1999

A parte la bontà della sigla musicale, non ho mai amato fino in fondo la seconda serie di Spazio 1999 probabilmente per la sostituzione, “incomprensibile” ai miei occhi, di alcuni personaggi del cast originale come il professor Victor Bergman e Paul Morrow. Mentre la prima serie, in 24 puntate, la considero tuttora lo stato dell’arte del telefilm di fantascienza. In particolare per la plausibilità degli scenari e delle astronavi .

Spazio 1999 - fotogramma dall'episodio 'Sole nero'Per chi non lo sapesse, la trama della serie, creata da Gerry e Sylvia Anderson, narra le vicende attraverso il cosmo della Base Lunare Alfa e dei suoi 311 abitanti dopo che la Luna è uscita dalla sua orbita a causa di una catastrofe nucleare.
Quindi, i migliori episodi di Spazio 1999, prima serie, sono a mio avviso i seguenti:

SEPARAZIONE
E’ il primo episodio, quindi tecnicamente e narrativamente molto curato. Una chicca: prima della “separazione”  nel cielo lunare si vede ancora la Terra che è nelle dimensioni corrette, non come nelle foto delle “autentiche” missioni Apollo in cui il nostro pianeta è inusitatamente piccolo. Gerry e Sylvia Anderson, con Brian Johnson, più bravi della Nasa!

UN ALTRO TEMPO, UN ALTRO LUOGO
Fantastico episodio di “sdoppiamento” della Luna. Forse il più entusiasmante di tutti. Troppo poca un’ora per sviluppare una trama così bella. Con il professor Bergman a pronunciare la mitica battuta “il tempo correggerà se stesso” quando le due lune si stanno per scontrare.

FANTASMA SU ALFA
Molto bello, uno dei migliori horror girati per la televisione in assoluto, col protagonista “perseguitato ancora in vita dal suo fantasma”. A me fece molta più impressione di certi film dell’orrore classico.

IL PIANETA DI GHIACCIO
Bellissimo episodio in cui Ultima Thule è una comunità terrestre sopravvissuta sul pianeta di ghiaccio. Interessantissima l’ispirazione shakespeariana del dialogo dei suoi abitanti in stile “middle English” da villaggio anglosassone d’epoca medievale.

CIRCOLO CHIUSO
Bella digressione nelle scienze della terra e in paleontologia umana. Una missione di esplorazione su un pianeta scompare senza lasciare traccia e la missione di soccorso scova alcuni cavernicoli con tutte le conseguenze del caso.

LA MISSIONE DEI DARIANI
Una gigantesca astronave trasporta i dariani, un popolo in cerca di un nuovo pianeta, come tutti i popoli diviso tra una classe dominate e una classe subalterna.

IL DOMINIO DEL DRAGO
Strepitoso episodio in flashback, dramma psicologico basato sull’avventura di un astronauta unico sopravvissuto in una missione tragica le cui dichiarazioni su un “cimitero di astronavi”  non sono credute. Anche questo episodio era più adatto ai 75-90 minuti con colonna sonora molto curata che comprende un noto adagio di Tommaso Albinoni.

Spazio 1999 - la sofisticata scenografia dell'interno della Base Lunare AlfaIn verità dirò dei 24 episodi della prima serie probabilmente una quindicina almeno sono da encomiare per la trama e gli effetti speciali per la più bella serie di telefilm di fantascienza di tutti i tempi. Ma forse sono io che ho solo troppa voglia di tornare bambino!

Annunci

6 commenti to “I più begli episodi di Spazio 1999”

  1. Siamo alle solite. Come fai a sapere le dimensioni “corrette” della Terra vista dalla Luna?

    Le hai calcolate?

    Per farlo basta applicare questa formula qui:

    http://en.wikipedia.org/wiki/Angular_diameter#Use_in_astronomy

    ovvero δ = 206265 d / D arcseconds

    δ = (206265 * 12.735 / 385.000 arcseconds) / 60 [per ottenere i minuti di arco]

    δ = 113.71362662337′ per una distanza media Terra – Luna.

    Lo stesso valore per la Luna vista dalla Terra oscilla tra tra 29.3′ e 34.1′

    • ho già risposto all’argomento come in questo post

      https://pianetax.wordpress.com/2010/10/20/dove-la-palla/

      Guardi la Luna in cielo, la terra vista dalla Luna dobrebbe essere 4 volte in più in diametro (r = 1737 disco visibile A = 11 m kmq, terra r = 6371 A = 40 m kmq ma in realtà di più perchè la terra è ‘ingrandita’ dall’involucro atmosferico che la luna non ha. Lei mi vuole dire che una area di un cerchio di oltre 40 milioni di kmq avrebbe le stesse dimensioni di un area di soli 11 m kmq perdipiù con un albedo molto minore?
      basta considerare poi che in ore e ore di riprese televisive acolori dalla luna non c’è una sola inquadratura del meraviglioso spettacolo che doveva essere quella palla azzurra nel cielo nero della Luna.
      Citando Bill Kaysing “è come andare a vedere le cascate del Niagara e fare foto del panino che hai mangiato”.

      • Santa pazienza, qualcuno regali un manuale di fotografia e videoripresa a questo incompetente, e visto che c’è anche di algebra.

  2. A parte che nei tuoi calcoli mi parli di area quando l’area in questo caso c’entra come i cavoli a meranda (dimostrando che non hai capito la formula che ho incollato io).

    Non solo ma…. NON SAI NEMMENO FARE I CONTI!

    E io avevo 4 in algebra alle superiori.

    Cerchio: A = r * r * 3.14

    r = 1737 -> A = 9473910,66

    r = 6371 -> A = 127451472,74

    Se infatti fosse come dici tu, gli altri pianeti apparirebbero molto più grandi della Luna