I soldi di Paul Allen

Il miliardario americano Paul Allen, noto per essere stato il cofondatore della Microsoft assieme a Bill Gates, si butta nell’intrapresa spaziale. La Stratolaunch Systems è una società che si propone di possedere un grande aereo capace di portare un razzo ad altissima quota dalla quale il vettore spaziale raggiungebbe l’orbita terrestre. I vantaggi, rispetto ad un veicolo unico che decolla da terra, sarebbero una  maggiore frequenza dei voli, minore costo unitario a lancio e maggiore sicurezza.

Allo scopo verrebbe costruito, dal pioniere dell’ingegneria aerospaziale Burt Rutan, il più grande aeromobile mai visto che utilizzerebbe diversi componenti del Boeing 747 di cui anche ben 6 motori a reazione.

Disegno dell'aereo gigante Stratolaunch SystemsIl problema è che questo tipo di lancio in aria non ha mai funzionato e neanche una capsula dentaria è mai stata spedita in orbita utilizzando tale sistema. Il fatto è che un gigantesco aeroplano porta in quota un razzetto che poi non ha sufficiente combustibile per acquistare una velocità tale da sfuggire realmente alla ricaduta, quasi immediata, mettendosi in orbita.
Allen afferma che questo è anche il modo in cui gli USA manterranno la superiorità nello spazio che hanno avuto nei 30 anni di attività dello Space Shuttle.

Se un esemplare dell’aereo trasportatore verrà mai costruito farà la fine dell’Oca di Abete, un enorme aeroplano di legno, costruito dal miliardario americano Howard Hughes nel 1947, il quale volò una volta a bassa quota finendo poi in un museo dove si trova tuttora.

L'Oca di Abete (Sprouce Goose) nel suo unico voloIl progetto si risolverà in un fallimento completo con il solo risultato di ridurre Paul Allen da miliardario a semplice milionario. Ma ognuno, come si dice, è libero di impiegare come crede i propri denari.

2 commenti to “I soldi di Paul Allen”

  1. Mai sentito parlare del Pegasus ?

    http://en.wikipedia.org/wiki/Pegasus_(rocket)

    Chiaramente NON paragonabile a questo gigante, ma ben PIU’ grande di una capsula dentaria.

    La saluto.

    • OK ma si tratta di un ‘giocattolo’ che porta solo 443 kg in orbita bassa. Il sistema ha decenni ma la Nasa non lo ha mai sviluppato in modelli più grandi perchè significa che non funziona per portare grossi ‘payload’ (‘carico utile’ come persone) su orbita abbastanza stabile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: