La prima stella della sera

Venere, Marte e Luna fotografati al tramonto nello Zimbabwe

In risposta a diversi visitatori, che hanno sollevato la questione dell’impossibilità di fotografare le stelle dalla Luna, offro questa immagine: se è possibile fotografare il vicino pianeta Venere in piena luce come mai non lo fecero dalla Luna in condizioni non presenti sulla Terra?
Non solo causa la presenza dell’atmosfera, ma anche per le oggettive condizioni geometriche del sistema solare. Venere è un pianeta interno rispetto alla Terra, quindi è visibile prima del tramonto o subito dopo l’alba perchè rimane vicino al Sole dal punto di vita dell’osservatore terrestre. Per questo viene anche chiamato “portatore della notte” (Noctifer) o della morte del giorno (Mortifer). In tempi antichi, si riteneva fossero due stelle separate: “prima stella della sera” (Vesper) e “prima stella del mattino” (Lucifer).
Dalla Luna, gli astronauti delle 6 missioni Apollo avrebbero potuto, grazie alle ottime macchine fotografiche Hasselblad, scattare magnifiche immagini di Venere senza il riverbero e il bagliore della luce solare in un cielo nero come la pece.
Non lo fecero semplicemente perché sulla Luna non ci sono mai andati. Vi viene in mente un’altra spiegazione plausibile?

Annunci