Di che colore è l’acqua calda?

Un team di astrofisici dell’Università di Rochester e da altre parti dell’Europa hanno fatto quella che è forse una delle scoperte più interessanti di sempre nel campo degli esopianeti: un pianeta con un sistema enorme di anelli! Il pianeta è stato scoperto grazie ai telescopi SuperWASP, un progetto del Regno Unito che usa delle camere estremamente sensibili per osservare grandi porzioni del cielo allo stesso tempo. L’esopianeta sta orbitando una stella dal nome molto facile da ricordare: 1SWASP J140747.93-394542.6, che si trova a 420 anni luce da noi, nella direzione della Costellazione del Centauro.
Gli scienziati sono guidati dal Professore in Fisica e Astronomia, Eric Mamajek, della Rochester University.

Esopianeta con anelli

Ecco un tipico esempio di sensazionalismo del nulla, dal peraltro apprezzabile sito link2universe.net.
Questa sarebbe “una delle scoperte più interessanti di sempre”?
Sempre” è un avverbio difficile da maneggiare.
Più interessante sin dalla creazione del cosmo? Dall’evoluzione delle delicate strutture dell’occhio dei vertebrati? Più interessante sarebbe la scoperta da quando l’uomo strisciò fuori dal magma primordiale delle scimmie austrlopitecine e alzò gli occhi al cielo?
Anelli ci sono su divesi corpi celesti intrasolari a partire dal noto sistema di Saturno ma anche di Urano, Nettuno e Giove. Sembra che la dissoluzione di una luna (o cometa) che si avvicina troppo al pianeta madre, a cauusa delle forze di marea, comporti la creazione di una struttura ad anelli in orbita equatoriale.
In che cosa consisterebbe la grandezza della scoperta di anelli attorno ad un pianeta extrasolare? Se le leggi della Fisica sono universali, non stupisce che ci possano essere anelli di materiale vario attorno ad un pianeta come ce ne sono attorno a numerosi pianeti del sistema nostrano.

73 commenti to “Di che colore è l’acqua calda?”

  1. Buongiorno,
    la contraddizione è spettacolare:
    “Se le leggi della Fisica sono universali, non stupisce che ci possano essere anelli di materiale vario attorno ad un pianeta come ce ne sono attorno a numerosi pianeti del sistema nostrano.”

    Dall’altra parte lei dice che la Luna è impossibile che graviti attorno alla terra bla bla bla, e tante altre baggianate.

    Quindi le Sue leggi della Fisica sono applicabili secondo suo intendimento?

    Spieghi spiegi…
    Joe

  2. Reading comprehension fail: la scoperta è sì una delle più interessanti di sempre MA limitatamente al campo degli esopianeti! Mi sfugge cosa c’entrino la creazione dell’Universo, lo sviluppo degli occhi e l’evoluzione umana. Certo, bisognerebbe sapere cos’è un esopianeta, e non è così scontato che il sig. Galuppini lo sappia…
    E tra parentesi, la notizia è davvero interessante: se avesse letto l’articolo, in sig. Galuppini avrebbe visto che l’anello sembra avere un diametro di diverse decine di milioni di chilmetri di diametro (per confronto, gli anelli di Saturno hanno un diametro di 300000 km), con diversi “buchi” che potrebbero indicare la presenza di lune all’interno del sistema di anelli. Certo serviranno altre osservazioni, ma la notizia mi pare assolutamente degna di nota.

    • OK ma stupirsi che esistono gli esopianeti, e che esistono esopianeti con anelli, è da sciocchini. Ovvio che se la dinamica della formazione dei sistemi solari è simile ovunque non solo esistono pianeti con anelli ma anche pianeti con acqua liquida e probabilmente con la vita.

      • Allora, prima di tutto da nessuna parte nell’articolo ci si stupisce che si sia scoperto un esopianeta, dato che ne hanno visti già circa 500 se non erro. Comunque continua a non capire il punto fondamentale della notizia. Innanzitutto è il primo esopianeta con anelli: ovvio che si sospettava che esistessero esopianeti con anelli, ma finora non se ne era mai trovato uno; già questo potrebbe essere una discreta notizia per chi è appassionato di astronomia. Dopodiché, ciò che è eccezionale è la dimensione degli anelli, un centinaio di volte più estesi di quelli visti finora. Ovvio che è una grande scoperta nel campo degli esopianeti, cosa avrebbero dovuto dire?

  3. “sembra avere un diametro di diverse decine di milioni di chilmetri di diametro”

    Ops, ovviamente intendevo “sembra avere un diametro di diverse decine di milioni di chilometri”

  4. E comunque il link è

    http://www.link2universe.net/2012-01-12/scoperti-per-la-prima-volta-degli-anelli-intorno-ad-un-esopianeta/

    Non link2universe.com, che non esiste.

    Quello che salta fuori, invece è questo, su quel sito:

    Origine della Luna: Nuovi Problemi con il Modello della Collisione Planetaria

    http://www.link2universe.net/2012-04-05/origine-della-luna-nuovi-problemi-con-il-modello-della-collisione-planetaria/

    Che sarebbe stato molto più interessante da segnalare, meriterebbe un post a parte….

    Ci dicono:

    “Una nuova analisi chimica del materiale lunare raccolto dagli astronauti delle missioni Apollo, negli anni ’70, si è dimostrata in conflitto con la teoria attualmente più accettata riguardo all’origine della luna, secondo cui c’è stata una gigantesca collisione tra la Terra ed un oggetto delle dimensioni di Marte, che ha dato nascita alla Luna, circa 4.5 miliardi di anni fa. In questo scenario della collisione planetaria, le simulazioni computerizzate suggeriscono che la luna aveva due genitori: la Terra e quest’ipotetico altro corpo planetario che gli scienziati hanno battezzato “Theia”. Ma un’analisi comparativa del titano preso sulla luna, quello sulla Terra e quelli su altri meteoriti, pubblicata da Junjun Zhang, laureando in scienze geofisiche, presso l’Università di Chicago, indica che il materiale presente sulla Luna proviene soltanto dalla Terra.”

    Ma conviene leggerselo tutto!

  5. >da quando l’uomo strisciò fuori dal magma primordiale delle scimmie austrlopitecine

    Non sapevo che l’uomo e le scimmie australopitecine fossero fuoriusciti da un vulcano.
    Buono a sapersi.

  6. Albino,
    è dello stesso colore di quella che c’è nel tuo cervello.

  7. non prende le immagini?

  8. E non gli va mica…. Vediamo questa! Calda e fredda!

  9. Sto incontrando notevoli problemi di connessione al sito enon riesco arispondere adeguatamente.

  10. L’esopianeta sta orbitando una stella dal nome molto facile da ricordare: 1SWASP J140747.93-394542.6.

    Questo “nome” rappresenta le coordinate celesti della stella: Ascensione Retta 14 ore 7 minuti 47,93 secondi; Declinazione Sud 39 gradi 45 primi 42,6 secondi. Con questa informazione chiunque risieda a sud dei 51° di latitudine nord la può osservare col suo telescopio.

    • Buongiorno,
      io la ringrazio molto dell’informazione. Mi spiace non sia il posto adatto, adesso ci sarà la diatriba sui poteri forti che prima bloccano l’accesso internet al buon Galuppini, poi per quelli che si sono organizzati nella nomenclatura senza avvisarlo prima (sempre il Galuppini), percui contesterà la cosa.

      Ovviamente, questo mio messaggio sarà scusa per sviare verso qualsiasi altro argomento tranne quello relativo allo scritto originale. Sempre che nel frattempo non arrivi qualcun altro che richiami nuovamente il ritorno al discorso coerente, che sarà a sua volta motivo di ulteriore digressione.

      Facessimo il gioco delle domande e delle risposte sarebbe a mio parer più divertente.

      Imho, ne sia ben chiaro.
      Joe

  11. In tutto, dovrebbero esserci 4 fasce principale di anelli, e si estendono per decine di milioni di km in diametro!
    Ed è robetta! Giustamente è sensazionalismo!
    Aspettiamo gli anelli del diametro di qualche anno-luce!

  12. Sto incontrando notevoli problemi di connessione al sito per cui non riesco a seguire e rispondere adeguatamente. Scusate.

  13. Galuppini,

    Il suo livore e risentimento (non si sa bene per cosa, poi) le impediscono di godersi una scoperta per quello che é: una cosa che allarga la mente ed estende l’immaginazione.

    Questo post ne é il perfetto esempio: invece di cercar di capire come gli astrofisici siano potuti arrivare a tanto, invece di immaginarsi come dev’essere il mondo visto da un pianeta con un sistema di anelli di centinaia di milioni di km.. lei perde tempo a fare dell’inutile polemica.

    Lei é una persona estremamente sfortunata.
    Lei non sa cosa si perde.

    (Dimostra, tra l’altro, di non capire l’italiano: é “una delle scoperte più interessanti di sempre NEL CAMPO DEGLI ESOPIANETI”. Si vanta tanto di saperlo scrivere, magari potrebbe anche imparare a leggerlo)

  14. ETTORE, TE CHE T’INTENDI TANTO DI UNIVERSI DIPINTI, DOVE SEIIIII??????

  15. Oh beh, un sedicente esperto di Luna che si stupisce del fatto che ci mostri sempre la stessa faccia, dimostra vieppiù di essere un deficiente al cubo.

    Sei patetico. Davvero. Sei talmente pieno delle tue paranoie che non ti rendi nemmeno conto di fare figure da deficiente. Ma come può un uomo che si definisce sano di mente e spacciandosi per uno che sulla Luna sa molto più di altri, non sapere com’è che funziona la gravitazione lunare?

    Non ti rendi conto che parli e scrivi di cose delle quali non conosci nemmeno l’ABC? Ma come puoi pretendere che le persone ti prendano sul serio? Adesso lascia stare me che ho un’idea abbastanza precisa di come ragioni, ma prendi uno a caso, che non ti conosce e digli sta cosa della faccia della Luna. Magari quando presenti un tuo libro. Prima di darglielo e prendere i soldi, digli che non sai perché la Luna non ci mostra mai l’altra faccia. Vedi se non ti ridà subito indietro.

    Chi non ti conosce, dopo una sparata del genere, come minimo pensa “Naaa… sta scherzando… non può essere tanto scemo…”. Non ti rendi minimamente conto che la maggior parte delle cose che dici, pensi o scrivi vanno principalmente a TUO danno. Ti senti uno che pensa trasversale e che fa domande scomode, ma in realtà fai solo la figura dello scemo del villaggio. E te ne vanti pure!

    Credi meno agli UFO e più in te stesso. Con un buon psicologo ed un pizzico di umiltà ce la puoi fare. Vivresti una vita piena e felice invece della misera esistenza circoscritta al tuo bozzolo fatto di certezze idiote. Se non altro potresti arrivare a capire perché la Luna ci mostra sempre la stessa faccia…

  16. Albino, non sai perché la Luna ci rivolge sempre la stessa faccia? Perdonami ma è VERGOGNOSO! Lo sa persino Ettore! E non solo ci rivolge sempre la stessa faccia ma è anche una faccia sorridente. Ecco perché al Nostro piacciono tanto le faccine gialle rotonde e lollose!

    • Ah perchè lei crede alla panzana del ‘blocco tidale’? Lo confessi!

      • No,
        e’ perche’ dietro la faccia la Luna ci ha il culo e Dio Santissimo ha fatto la rotazione lunare in quel modo cosi’ non vediamo il culo della Luna e non ci scandalizziamo.

      • per favore qualcuno mi assicuri che questo filmato è uno scherzo!

      • Il blocco tidale, cioè dovuto alle maree, si verifica non solo nel sistema Terra-Luna, ma anche in numerose altre situazioni all’interno del nostro sistema solare: Plutone-Caronte; I Pianeti Medicei; Titano ed altri satelliti di Saturno.
        Di tutto ciò si è parlato anche di recente in questo blog.

      • 1) Spieghi perchè lei ritiene il blocco tidale “una panzana”. Quali sono i suoi punti di debolezza?
        2) Descriva la sua teoria aternativa.

        Se non risponde a queste due domande, la sua è soltanto una provocazione fine a se stessa, senza alcun fondamento.

      • L’idiozia scorre potente nelle vene di questo blogger…qualsiasi cosa è una panzana qualsiasi cosa è una copertura…qualsiasi cosa è un complotto…i problemi mentali non si contano si curano e qui purtroppo il malato non si sottopone ad alcuna cura…:facepalm:

      • Su questo invece il silenzio, neh?

        http://www.corriere.it/scienze_e_tecnologie/12_aprile_13/bruchia-il-mistero-del-monolite-su-marte_159df9ce-8558-11e1-8bd9-25a08dbe0046.shtml

        LE FOTO SCATTATE DALLA SONDA Mars Reconnaissance Orbiter
        Il mistero del «monolite» su Marte
        Nero come il blocco di pietra di «2001 Odissea nello spazio».

        Le teorie degli ufologi. Le spiegazioni della Nasa

        MILANO – La roccia misura diversi metri d’altezza, è rettangolare e somiglia al leggendario monolite nero di 2001 Odissea nello spazio. Lo strano reperto – ripreso su Marte da una distanza di circa 260 chilometri – è stato scovato da astronomi dilettanti nelle foto ravvicinate del pianeta rosso, scattate qualche anno fa da HiRise, il sensore ottico della Nasa. È la prova dell’esistenza di un’antica civiltà marziana? Eretto dagli alieni per chissà quali ragioni? La risposta dell’agenzia spaziale pare molto più semplice. ] LE FOTO SCATTATE DALLA SONDA Mars Reconnaissance Orbiter
        Il mistero del «monolite» su Marte
        Nero come il blocco di pietra di «2001 Odissea nello spazio». Le teorie degli ufologi. Le spiegazioni della Nasa

        MILANO – La roccia misura diversi metri d’altezza, è rettangolare e somiglia al leggendario monolite nero di 2001 Odissea nello spazio. Lo strano reperto – ripreso su Marte da una distanza di circa 260 chilometri – è stato scovato da astronomi dilettanti nelle foto ravvicinate del pianeta rosso, scattate qualche anno fa da HiRise, il sensore ottico della Nasa. È la prova dell’esistenza di un’antica civiltà marziana? Eretto dagli alieni per chissà quali ragioni? La risposta dell’agenzia spaziale pare molto più semplice.

  17. No, veramente, non sapere perché la Luna ci rivolge sempre la stessa faccia è grave!
    Non c’è neanche bisogno di stare chini su qualche volume per capire il perché, ci si può arrivare anche per ragionamento. Rivoluzione e Rotazione. Che saranno mai questi sconosciuti?
    Lo chiediamo ad Ettore?
    Ettore una volta ha sostenuto che le stelle non si possono fotografare dalla Stazione Spaziale Internazionale perché va troppo veloce, ragion per cui uscirebbero “mosse”.
    “Ah, che saggezza, che intelligenza”, direbbe il buon Oronzo, mentre Astolfo (che ad onor del vero è stato sulla Luna) lo vorrebbe vedere sempre mangiato dai bemmi!
    A questo punto vediamo se Ettore sa spiegarcelo. 😉

  18. Ed ora, UNA SUCCOSA CHICCA Ettorina per tutti voi.
    Consideratela un prezioso regalo! 😉

    ———————————————————–

    Pensi che sia troppo complicato per la Nasa costruire un shuttle un po’ più capiente che possa contenere più propellente del solito affinchè, una volta in orbita, possa riaccendere i motori per raggiungere la Luna, farci qualche giretto attorno affinchè gli astronauti a bordo possano ammirare più da vicino il bel paesaggio lunare, ed infine tornare sulla Terra ??

    ….E PERCHE’ NON LO FANNO ???

    Scritto da Ettore1 il 20 Maggio 2008 – 08:00 su Astronomia Forum

  19. Ma si può? Un blogger che trolleggia il suo stesso blog!

    Siamo alla farsa… Sei malato.

    Davvero, non scherzo. Fatti curare.

  20. Ma non beffeggiate Ettore-#P(O), svergognati ed insipienti. Vergognatevi! Ed quindi vi racconterò la storiella illuminante che Lo riguarda. Ed anche voi, poverettiiiiiiiiii e turlupinatiiiiiii.

    Orora, che i Tristùti Lettori son assai più GNUBBI del Caluppo di OgYgY, giacchè perchè l˜Ettor_Uno risorto è….

    HùP! Si scorrerà il nastro fotoimpresso e semitrasparente con il documentario sulle Provole di Ettoreuno. Quelle Incontestabili, che nessuno ha mai visto ma ci sono. Questo è sicuro! Lo giuro sul canguro! E ce l³ho VERDE e DURO! Ma all° Fetor del Culo.

    Al grido di ” LUNA LADRONAAAAAAA……!!!!!! ” ………………………………………

    Eccoooooo!!!!! FRRRRRRRRRRRRR…….. IL NASTRO SCORRE E VA!!!!!! SI MUOVONO LE IMMAGINI !!!!!!!!! Rimanete sintonizzati!

    CINEMA! CINEMA! PRESTO!!!!

    Via in prima fila con calze, mutande ascellari della nonna, vestaglione di flanella, frittatona di cipolle, birra ghiacciata, tifo indiavolato e rutto libero!

    POGO!!!! POGO!!!!!! POPPICORNI E ROCCHERROLLO!!!!!!!!!!

    SCORRE – – – – – – IL – – – – – – TITOLO – – – – – – SEGUITO – – – – – – DAL – – – – – – PITONE.

    ~*~ Le Centocinquantˆeppiù Provole di Ettore! (1) ~*~ INCONTESTABILI ! ~*~

    PATAPEEEEEEE – SPEREPEEEEE!!!!!!!!!!!!! (trombe.)

    ~*~ Eppiù! Molto di Eppiù! ~*~ Quante saranno neanche lui lo sa.~*~

    PERE – PEEE – E – PEEEEEEEEE !!!!! PROT PROT!!!!!! (Trombe e d Sfinter Ettorico, All¯ Petar del Mulo!)

    Si sfissa la fiammella del candollo! SLùMA!!!! Ed improvvis. ¤ VàPP! ¤ CHE LUCEEEE !!!!!!

    Colla Luce che svrivàglia, tosto e lesto ci si rivelerà un segreto.

    Or Vediamo: ECCOLI !!!! !!!!! !!!!! Sono assolutamente PROVOLONI, Provole, Provoline e Provolette!

    MùH! Che Esposizione! Masse Formaggiche In Quadratura Eccelsaaaaaa…..!!!!!!!!!!

    L¨addetto ai polveroni, tal Tonizo Cerezo, bebidor de cerveza ghiacciaza, all¹improvv. vista del provolazo se prende un bel spaventazo! Era impegnado a tracañarse cerveza con impegnon da un bel bottiglion, despaventandose a la vista de los provolones urlò ” BURBRUBURU’ ! ! ! ! ! ! ” e d sputazz-spruzzò la cerveza sul formazo! ¡Que confusion….!!!!!!!

    Alziamo lo sguardo da quel letamazo! PRESTO!

    “Gli Dissonfi Agliùti più grossi ed incontestabili li tiene lì, appesi ai bracci del lampastucco, nel salone! Sono dei PROVOLONI.” Disse lo Gnugno, sapientemente camuffato da anamnesi perifrastica con la cravatta marrone.

    CHE BEI PEROTTI.

    AHHH!!!!! Assieme alle goccie in cristallo, con le luci accese, che figurone! COME LUMANO! Riflessi Di Grasso. LUCIDI.

    Che bei Provoloni! Che commovenza! INCONTESTABILI. E che Afrone…. Di caprone.

    Vediamo vediamo, la quadratura della misura Provòlica eccede la rotazione dellªAngolo Bisetto! ORSU’ MISURIAMOLI ! PRESTO !

    Ce ne sono solo sei. Uno per ogni braccio del lampadallo. Pochi ma buoni. AHHHHHH.!

    Che Bontà, una fettina di Provolone incontestabile…. AHHHHHhhhh….La salivetta ci blolla la papilla….

    MuM e GnuM, mastichiamo assieme tuttiquanti. PROVOLONE CON LE MORTOLLOS. Una freschezza che rasenza la perfenzione!

    Alle ore 22 in pumto (dopo la cena sodale) come bigestivo ci sarà una bella spremuta dei SUPPOSTONI di Ettoreuan!

    ATTENZ! Fortemente sconsigliata a cardofatici e psicolapilli!

    VRUUUPPPppp… ORA! Lo Zoommo Szoomma, che vista d”assommo! Che c^è, che c`è tra Noi ed Il Soffitto? SORPRESA.

    Ecco – lì… ! …

    “Le Provole, sempre incontestabili, sono invece appese a degli spaghi impeciati tesi per la stanza, da parete a parete.” Così ci dice il Documentarista, sottoforma di baffuto Megisto-Perez, mentre annusa voluttuosamente un bel Bigno gonfio-gonfio.

    Quanti spaaaaaaaaghiiii…… Quante Prooooooovoleeeeeeeee…….. Sembrano tante cabinette della funivia…. Quanteeeeeee……….

    Si incroziano e zi interzecano……. Che diffusione di aromeria incontestabilmente Provolica!

    Alcune delle più belle Provole, incontestabili, sono accomodate sulle sedie. Un paio veramente UH! sono sul divano. Che bella coppia!

    Il Descrivon-Documello ci narra oltre:

    “Le Provoline occupano ognuna il proprio posto. Non c‘è più spazio per loro sugli spaghi, ma non sia mai che non siano fruibili al gran pubblico!” Ci dice il Piumatissimo Descrittore Di Luoghi Ed Eventi, colla sua voce plèrpa.

    GUARDATE CHE!

    “…Infatti sono appese a dei chiodini. Fanno bella mostra della loro oleosa ed incontestabile rotondità al posto dei quadri.” Il Pistòre quindi si sventaglia con un coloratissimo vinil-trentatrègiri e scompare in un perplesso turbine di scoriandoli.

    Ogni Provolina il suo chiodino…. NE HA LE PARETI PIENE! Incontestabili.

    Ed ora, il resto lo vedremo da soli! AH! (Ha Ha?)

    Ah, le Provolette…. Ma Dove sono? Ecco! Sono nei cassetti. Come ci indica CHIARAMENTE il Mastro dell’Albume, trasfigurandosi in Marcel Marceau, mentre è appeso con le unghie dei piedi ad uno Stìpite poco lontano.

    UUUUHHHH……. Perchè nei cassetti? Ma perchè non cºè più posto in tutta la casa! E quante sono! Ne son pieni i cassetti, le mensole, i mobili… FIN SOTTO IL LETTO! Ma anche dentro il letto. E nel materasso. Ohibò.

    PROVOLONI, Provole, Provoline e Provolette! Ettore-1 ne ha la casa piena!

    CENTINAGLIA (O Molte di Eppiù!) ed INCONTESTABILI!

    …… AH !!! L* IMPREVISTO!!!!!!!! ……… OCIO !!! ……..

    ……! BùM ! E’ CADUTO UN PROVOLONE !

    CRASHCHSCCH!!!!!!!!!

    Assieme a TUTTO IL LAMPAGLIUME!

    Buio.

    Fine.

  21. a a a a a a a a a aaaaa a a a a a a ce sinvcaticho paleto mi pa motlo ride inbecce ertote e u perofilo ce li biacionoance i vanvini bicoli speramoce lo arestono i cavineri e lometono i prigone elo magiono i bemmi

  22. Però, che figura di palta ha fatto Ettore con lo scandalo della Lega!
    Povero Ettorino!!! 😦

    Pensate cosa succederò quando i cinesi andranno sulla Luna e mostreranno a tutti le immagini in diretta delle apparecchiature lasciate ivi dagli astronauti lunari degli anni ’60 e ’70.
    Secondo voi dove si sparerà Ettore? In testa?
    Eh no, cari ed inorriditi lettori, sarebbe tutto inutile. Infatti il Nostro, dentro la scatola cranica non ha alcun organo vitale, per cui…!!!!

  23. Auguro buona domenica a tutti gli intelligenti lettori del blog! 🙂

    Albino, ma non dovevi scrivere un post su Ettore? Guarda che ti ho preso in parola eh! 😉

  24. Benvenuti nella mia nuova dimora! (OhDooooHrrrr….)
    Nelle puntate precedenti abbiamo dibattuto intorno alla prostata del baldo giovane Ettore1, famoso luminare del Bompos, intenditore di sperequazioni Lunari e mummificazioni ragadiali. Il Signor Ettore1 in questione è esperto in palegnostica, materia assai audace per i solo umani cretinetti, patiti per i dogmi dell’Aeronautica ufficiale.
    Voglio, in questo Mollos, spiegare a voi, educati e mendaci lettori, le basi di questo armonioso Parrancos.
    Orbene, nel lontano ‘400 fu scoperta la Mendola, divenuta poi famosa per la sua curvatura a 370°, grazie al generoso contributo del Magnate Varrebio Mamummu, Insigne Professore alla cattedra di Stronzologia all’Università di Pinerolo. Varrebio, lavorando alacremente giorno e notte, auspicò che il Bigno Australe si potesse un dì liquefare alla presenza delle fasce di Van Basten, che all’Onor del Pero, del melo, ma soprattutto dell’albicocco, non furono mai oltrepassate dagli astronautici Lunari, perché troppo Lunatici e troppo Cretinetti.
    La Nasa comunque, trovò il sistema per testare la pericolosità delle suddette fasce, mandando in orbita un macinino costituito da Rame, compensato, scotch e mollette. Le mollette in particolare avevano la funzione di catalizzare le fasce e rispedirle sulla terra sotto forma di fiammelle di Candollo.
    L’esperimnento riuscì alla perfezione, cosicché la Nasa (che si chiama così perché prende per il naso i “solo umani” minchioni) festeggiò l’evento con 385 bottiglie di Barbera Monbello. Accadde che gli ingegneri si ubriacarono al giro del Bilo e che, per ripicca, bruciarono il gigantesco tendone bucherellato (costruito per simulare le stelle lunari) in segno di protesta perché il mondo era stato selvaggiamente turlupinato.
    Fu uno scandalo mondiale. Alcuni temerari scienziati di Houston furono visti scarrozzare per gli studi televisivi con il semovente lunare, guidando e contemporaneamente cantando l’inno americano con le bottiglie di Barbera Monbello in mano. A questo punto, per acquietare gli animi, intervenne Astolfo Nerchione, professore di lingue dell’Università del Titicaca. Il professor Nerchione tenne un dibattito televisivo su Tele Billando e disse queste testuali parole: “No vi vreocupate perce EWrote e u granismo cogione e lo magiono i bemmi”.
    Ma che saranno mai questi “bemmi”? E perché proprio “Ettore”?
    Sono domande la cui didascalia assume una importanza storica e pelvica. DOH!
    Si venne infatti a sapere che tutti i mali del mondo erano causati da questo Ettore1, la cui energia malefica veniva emanata dall’Italia, e più precisamente dal circolo dei leghisti del paese di Pinerolo. Gli oncologi mondiali scoprirono che il 99% dei tumori era causato da potentissimi “malocchi tumorali” che Ettore1 elargiva a chi credeva ancora che l’uomo è andato sulla Luna. Furono approntati così dei Vermi giganteschi capaci di scovare e neutralizzare il satanasso. Fecero la loro parte anche i famosissimi luminari e compagni merenderi Palo Atibismo e Diego Cuochi (che oltretutto erano anche degli ottimi Cuochi – Peb) scrivendo un libretto di formule magiche per neutralizzare l’energia negativa proveniente dai più reconditi alveoli del Vello.
    Era una guerra fra Titani. Da una parte i crucchi Lunari con le pive nel sacco, e dall’altra Ettore1 con le sue micidiali armi a particelle bubboniche. I giganteschi e famelici bemmi inseguirono in lungo e in largo il menagramo ma senza mai riuscire ad agguantarlo, perché lui rasentava la perfezione. Fino a quando i due astronautici giocarono la loro ultima carta e tirarono fuori il libro “Luna? Sì, ci siamo andati!”; la potenza di codesto poderoso talismano fu distruttiva per Ettore1, il quale si disintegrò all’istante e si disperse qua e là in miriadi di palline gialle sorridenti. Giustizia era fatta! I due eroi si ritirarno nei loro anfratti più che soddisfatti per avere compiuto felicemente la loro missione. Questo è tutto. Grazie per la sincera comprensione e buona minestra a tutti.

    • Mah…! – Secondo me hai qualche grave problema esistenziale!!

      P.S.
      Che ci volete fare cari e attenti lettori?
      In fondo è ancora convinto che dodici astronauti americani sono andati sulla Luna!! – Capite?

      AH ! AH ! AH ! AH ! AH ! AH ! AH ! AH ! AH !

      • HOPSS…..!!!

        Qui avrete qualche delucidazione al riguardo….http://www.panoramas.dk/fullscreen3/apollo_lm.jpg

        Non avete il… “SOSPETTO” che questo Lem sia un pò (…TANTO !! ) finto ?? ( NOTATE l’inquietante…”COSA” attaccata al piede destro del Lem ! – Sembra che lo stia….ehm !…come dire…?…”DIVORANDO” !!! )

        E dove è allunato il Lem….?? Sul cucuzzolo di un monte sperduto nelle lande desolate della Luna ??? (…chissà come stavano comodi i due astronauti…”appollaiati” – PARDON….!!! “rintanati” in…”QUELL’ ARNESE” ! – Nevvero cari e storditi lettori ? )

        EH ! EH ! EH ! EH ! EH ! EH ! EH ! EH ! EH !

      • Altro HOPSS…..!!!

        Notate pure il sacco dell’immondizia buttato malamente sotto il Lem…..!!

        HU ! HU ! HU ! HU ! HU ! HU ! HU ! HU ! HU !

    • Se ho seguito bene le lezioni del Professor Nerchione, i “bemmi” dovrebbero essere quelli che arrivano puntuali quando sei morto e puzzi sotto terra. Ma potrei sbagliare.

      • Solo quelli più piccoli, gli altri, quelli giganteschi, dovevano solo neutralizzare il satanasso.

        Secondo me per Ettore basterebbe anche un bel pordiavolo. Ma vabbè, è solo il mio punto di vista.

  25. SCUSATE…..!!!! – ho sbagliato!!

    Non si scrive HU ! HU ! HU ! – Bensì: UH ! UH ! UH !

    P.S.
    PERDONATEMI….! – Se potete!!

    • EHHHH!!!!! Come gli bluma il traspiletto, a quest’Etto! Che bellallegrezza! Bello anche il bollo-verde! Assai legaiolo, all’Odor del Monbello!

      HU! UH! HU! UH! HU! UH! Bensì!

      E sul cocuzzolo

      Appollaiato

      C’è l’Ettorino

      Col cul cagato!

      HU! UH! HU! UH! HU! UH!

      Bensì!

      • Le conoscevi caro Patello queste incredibili e assolutamente inquietanti stranezze che ci sono in moltissime foto che gli astronauti delle Missioni Apollo hanno scattato sulla Luna?

      • All’Onor del Gnubbo già da molt’assai più tempo di quanto i sollazzevol lettori mai s’immaginino esistono e si prelievano a moltitudini e moltitudini, queste inquiedibanti stranitudini lunariche.!

        Davver che sì! E ve lo narrerò immantinente!

        A mille ce n’è…. Di flubbi lunari da narrar…. MOLTISSIMI !

        Chiediamolo ad Ettore+1, che c’è già stato! Su, su, chiedigligliamogliglielo!.

        ANZI, no, che è meglio! Lo rispiegherà, già che l’avvenimento è assolutamente cripto-storico, il nostro Bel Tomo, mecenato abbondantemente dal Noto Falpisterio detto anche “Mecece Tirimbaus”.

        Questo Tomo-Artista-Illustrista colla sua Mano Pelosa ce lo illustrerà. ATTENZ !

        Questa volt, Lui che Sa, pittèggia a mano lieve con colore acceso gli avvenimenZi che ebbero a prortrarsi quel giorno che non ci dice per riservatessa estrema! HaHa! Riservatessa e d rigaglie di pollo col Pulque “Tio Gastòn”

        Op! Fatto.

        Non si vedeeeeee…..??????? Per forza! Ma è meglio non sforzarsi, perd’infatti è un Q-adro, settorizzato a dovere con tutte le informazioni del coso….. Cìòè del caso.

        Attenzione e conzentrazione perchè adesso lo osserv. e seguirà immantinente la descriz.

        Da lontano sembra di no, ma da vicino, AH! Lo sapete che è un Q-adro diviso in 8tto ri-Q-adri? Adesso lo sapete. AH! AH! AH! AH! AH!.

        Ah, Q-indi: Ora! Analizziamone d’un per uno, perben’bene, le pecu-liari-tà!

        ORA!

        IL PRIMO RIQUADRO ci dice che tant, matant temp fa, Etto ÷ 1, ingiegniandosi, si riempì il sedere di rossetto e facendo particolariSSSime guèmpEs giravolte capovolte in un campo magnegnico di rape elettrostatiche… capitombolò colla testa in un capiente secchio metallico in rame ottonato !! !!!! !! !!

        Cadde come un sacco di immondizia buttato malamente! Meno male che non lo vide (quasi) nessuno!

        ( Ma solo perchè scivolò su una pigna caduta da una vigna. Eccola lì nell’angol. a sinistr. ) MA…..

        CHE REAZIONE STRATOSFERA +++, CON LA POLTIGLIA BORDOLESE!!!!! CIàP BLùP! eee… VòLT! + ZàP!

        Si trovò improvvisamente sul crostòn lunare. MùH²˜³

        AAAAAHHHH ECCO!!! COME !!!! CI !!!! VA’!!!!!!

        Purtroppo in quel campo di rape elettrostatiche c’erano ben SEI peperoni invertitori di fase, disordi-SPARSI! E d perdippiù il colore dei due più vicini, che non era come ovvio, fece in modo che non si poteva MAI sapere QUANDO fosse arrivato lì!!! OOOOOHHHH!!!

        MA !!!!! ECCOLO !!!!!! SULLA !!!!! LUNAAAAAA !!!!!!!

        Insolitamente l’ appìccìcùmè della parte nàtica del corpo lo sorprese, oltretuzzo il rosset ttt tto era ben coeso di colore, ma no? E la polvere del lunar satello lì s’appicci-cicci-cò col Notissimo effetto Urk-Plèbs, cambiandone il colore.

        Quando sentì TruBB era già tutto finito!

        IL SECONDO RIQUADRO ci dice che Etto, proprio lì, aveva il secchio ottonato ancora in testa! E MENO MALE! Credeva che fosse notte e invece no, ma la situa più importante era LA GRAVITANZA! Pensò che se agisce la poca gravitanza l’aria più leggera SALE e quindi era intrappolata nel secchiòn sulla testa! Ahhhhhh !!! Graviton-respironi assicurati! E PARASOLE, OVVIAMENTE, !!! CHE STORIA!!!!!

        Il Piùbbello era anche che la bassa gravitanza era giovèvole al raddrizzamento di una parte del corpo che aveva sepre preocccupato l’Etto x 1… Poca GRAVITANZA e meglio SOLLEVANZA!!!!! Quante cose si imparano!!!! HO HO HO!!! Etto2+(-1) se ne rallegrò (GRò)

        IL TERZO RIQUADRO ci dice che Etto dopo aver provato questa situa di organo bassogravitato per un pò ed un pò di volte se ne andò in giro a vedere. TUTTO, come OVVV.

        E lo fotografò. Chissà se si vedevano le stelle. BOH!

        Instamatic-fotostatic-polamatic-fotozoid-svilùpp-istànt. Che macchina. Bastava fotografare…. E fotografava. Con l’op-zione svilùpp-istànt, come garantito dal Saggio Cinese Venditore Di Macchine Ottiche, la foto e la grafìa, sapientemente mescolate-colorate, fuoriuszivano dalla baffuta fessura del meccanismo, per essere prontamente esaminate in tutti i loro difetti. CHE ROBAAAAA !!!!!!!!!

        Purtropp-purtroppone era SULLA LUNA, e le foto scattate erano anche scottate, dall’preponderon calor-spazziale, che la ghiaiettina luniginosa rifletteva (calore x 2, ovviam.!) e quindi tosto Ettor-ino-(uno) vedendole difettosissime ci spalmò del burro e se le mangiò! SCRONCH!

        Poteva ben munirsi di inquietante carta-stagnante color rame, ma l’inquietante colorazione ramata lo disgustava. CHE TIPO!

        Niente foto. Giro turismo.

        Vide e rroocceee e ssaaassssiii…. E sssaassii e rrooccee…. Che noia! Il sole picchiava sul secchiotto e produceva un lieve suono di campana, ma CONTINUO!!!! Ma chi gli aveva mai detto di sciegliersi quel lato-satellite? Poteva invece andare sul lato osceno? AHHHHhh !!!! Il pensiero della frescura lo affa e ticava! Ed affa che ti affa….. CHE ROCCIONEEEEEEEE !!!!!!!! E CHE OMBRAAAAA !!!!! Finalmente! ¡Ušššššš!!!

        “Ecco un punto frescoletto dove riposarsi.”

        IL QUARTO RIQUADRO ci dice che Etto cercò altro ma trovò il punto all’ombra. Lì si accomodò, e… PROT!!!!! …… aaaAAAAHHHhhhh.. OPPSSS….!!!!! Un… PETOFONO????? OVVIAMENTE !!! E….il rumore l’aveva sentito o l’aveva…pensato??? MAH!

        Iniziò a scavare dove si era seduto ed all’improvviso… PROT!!!!! AH!!!! è un petofono a doppia carica!!!!!

        Continuò a scavare ed all’improvviso… PROT!!!!! AH!!!! è un petofono a tripla carica!!!!!

        Continuò a scavare! Ma quanto è stato messo in… PROT!!!!! MA DOV’ E’??????

        Anche perchè il suono non veniva mica dallo scavo! Era come se l’avesse…PENSATO!

        CHE STRANOOOOO !!!!!! Ma da dove poteva mai arrivare??? PROT!!!!! UN ALTRO !!!!

        Si spostò dallo scavo, poteva anche essere necessario scavare MIGLIAIA di metri nella polvere per trovare il maledetto petofono!! Non era mica il caso, OVVIAMEzTE!!! Quindi cercò dietro la roccia un altro posto più ombreggiato e tranquillo….

        IMPROVVISAMENTE

        IL QUINTO RIQUADRO ci dice che Etto ebbe una sorpresa !!!

        Sul cucuzzolo di un monte sperduto nelle lande desolate della Luna trovò… PROT!!!!!

        “AAAHHH!!! UN MOS…” iniziò a pensare, ma qualcuno pensò per lui. “IL PORDIAVOLO!!!” esclamò qualcuno, nella sua testa. òP!

        Chissà come mai stava…”appollaiato” l’ì sù, QUELL’ ARNESE !

        Ed INFATTI c’èra UN ESSERONE virgulton-tomone CHE STAVA facendo una cosa ben curiosa… pareva che stava defecacando dei CONI di un colore nerissimo!!!! Questi coni, appena depositati, si sistemavano autovomaticamente con la punta verso l’alto ed iniziavano ad emettere delle finissimimine particelle…. inivisibili…. subatomicine…. ma CHE PUZZAAAAAAA !!!!!!

        Ma l’aveva sentita o… PENSATA???

        Ed il …..”PORDIAVOLO?????” MàH MàH era fatto così: una specie di rosso suino, ma ROSSO! ma GROSSO! Ma BIPEDE! Con corna, coda punzùta, zannòtte facoceriformi ed un grosso comediavolosichiama… Ecco! un… BagònZ oscillante e iponotico!!!! Proprio LI’, proprio QUELLO !!!!

        Ebbe il… “SOSPETTO” che questo PORDIAVOLO fosse un pò (…TANTO !! ) finto…. Ma…. MA! Improvvis.

        ZùNC! Preso irrimediabilmente dal BagònZ oscillante sul flàgoS nel catepòT, Etto si pinotizò! ¤ PùT! ¤

        “«~ HOPSS…..!!! FERMO — BLOCCATO ! ~»”

        Del resto l’isolamento dalla figura allegorica del Manzanarre era ormai plesbo (o plebso, osservandolo arro-vescio), quindi…!!!

        (Ricordatevelo, se MAI doveste incrociare (o essere incrociati con) un PORDIAVOLO, è un po’ importante.)

        IL SESTO RIQUADRO ci dice che Etto, bloccato lì dall’oscillazione pinoticissima del BagònZ oscillante, capì FINALMENTE (è TONTO,neh?) che le cose dette dal PORDIAVOLO invece se le sentiva nella testa!!! Non parlava mica, quel coso lì!!!

        Quanto era scocciato, questo PORDIAVOLO, dalla presenza d’ETTO !!!! Si girò verso di lui, sempre TONTO e blocc-pinotizato e senza parlar gli “disse”…

        “Fuuüüp puššuuùùùZZZZZ Hèçt! GNNNoooô – OOORRRPPP!!! PùtèžZ SgFALFIGNACÇÇ!!!!! PEEEèèè – éééRRV Vœ VPP!!! RRHER RHE EHE HEV HEH VVE EHRH RHEPPP PHE! HePh Phehe PHNUH Heh ehp HET EEE hhe phet EtH ePh EtHe PhEtHHH!!!!! LòòòPP THHHWag HAPPE!!! TùùùrpPPP!!! Pooonz Pò!”

        Che vuol dire “Malëdett a te ! Romp’a’bball sbragamaroni del menga! Te ti ciapi la maledizionZA del Råtö TabÅscø! Inîz dal qûá! TèH Ciapå! Pansãrai con d’la tësta del Råtö ! Culorõtt’ te e a d màmeta! Mavafancul a te, chi t’e muort e gli copp’amuört. E gaute ti, se’t voli nen ca ‘t fasa ‘n cul parej. Vat’la a pijè ‘nt al cul, gadan d’un badola cutulengo, ti e cola piciassa ‘d to mama, porco dio, te dao un crogno in testa che te fasso šçïøpårê e onge dei piè…”

        Che discorso! Ma Etto non capì NULLA!! Tant’è….

        NOTATE!!!! Si vede lì nell’angolo, che da dietro un roccio lunare l’Ugnetto svicgfa svigcfa con allegrezza aflofasica…. HA HA HA HA HA!!!!!! Sarà stato mica lui a spifferare tutto al PORDIAVOLO?????

        (Eh, il Magico Ugnetto…!!!) E passiamo a…..

        IL SETTIMO RIQUADRO ci dice che Etto era proprio ipno-bloccato dal PORDIAVOLO, davvero mooooolto scocciatissimo! Con trè zòmpi decise la fine del fastidiosissimo episodio!

        Prese un grossso UMETTONE e lo inumidì tutto, quindi la reazione è presto ESPLICA! Se Etto±1 vùmido su superf. lun. asiùtta = REAZZIONE e d REPULSION SPAZZIALE !!!

        Non essendo dotato di affrancatura sufficiente… HòP! Rispedito al mittente! Ritornò ttùcc qvant vùmido dal di DOVE era partito!!!
        Ed anche QUANDO !!!
        AHIAHIAHIIIHH Proprio al centro del campo di rape magnezziche!!!! Ed il peperon tutto qvanto SFASO ci si era ficcato pròpio nel LapùT! Assieme ai globèculi!!!!!!! AHI !

        Eccellente! Che affascinante magnesio di oscenità e d stati boraciferi. Ma non finisce qui.

        L’OTTAVO RIQUADRO ci dice che SULLA LUNA, da un vicino Fombàsio, Il Ragno, Il Druido, Lo Spigolo, il Pilotto e La Carta Moschicida per commentare l’episodio all’unisono votarono un “‡”, invece il Mucchio Di Segatura preferì il “±”.

        \[º÷º] \(°_°) \[•¸•] \«•» ‡{·¸·} \(°…°)

        Eccolo lì il solito che deve sempre distinguersi, PèH! (‘OciO! I nomi sono stati ovviamente cambiati per salvaguardare le Identità reali! HàH! PèT!)

        FINE DEI RIQUADRI. Bello-bello. Ma chi ci dice che Etto ci sia stato o no! Chi ci dice che? CHIEDETELO A LUI!!!! Questa è la quistione che ci ha illustro l’Ineffabile Bel Tomo, mecenato abbondantemente dal Noto Falpisterio detto anche “Mecece Tirimbaus”.

        Mecece, IL Tirimbaus Del Tir-De Baus! (applauso)

        Non vorrete mica contraddirlo, nevvero, Attenti, Corretti, Sospetti, Diletti e soprattutto Abbonati Lettori???

        L’inseguimento è stato gonfio e d slùido, orcopunzòn! La minestra se l’ha sucata Etto….

        CHI CHIUDE LA PORTA?????? Il piumaggio dell’oca indossato dal pitone, probabilmente…!!!!!

        Ecco, caro quintuplicato amico Ettore.

        Ettore, l’amico di gomma con il quale è bello stare.

      • Grazie degli applausi, sono commosso.

  26. Puzza di Fake. Non sei il vero Ettore. 🙂

    • “che gli astronautici delle Missioni Apollo hanno scattato sulla Luna” ???
      Ah, ma allora ci sono stati sulla Luna!
      Ettorì, non ti tirare la zappa ai piedi per favore!!!
      Sempre Leggendario, mi raccomando… 😉

      • Beh, Ettore non ci sarebbe mai cascato, perlomeno una volta che gli è successo (alla stessa maniera, con la stessa identica frase) ha provveduto a modificarsi il post.
        Qui non si può. Peccato.
        Nevvero?

  27. Quello è Ettore quanto io sono Mazinga Z!
    A proposito, ma Goldrake e Mazinga Z ci sono stati sulla Luna? E Vega? Aveva davvero la base sulla faccia nascosta della Luna oppure ce l’aveva sulla terra e faceva credere al Dottor Prokton e Aktarus di averla sulla Luna?

  28. aa a a aa a a a a a a a a ce sinvatichho paleto, mi pa molo ridere ameno lui dice le varselete e ci pa ridee inbecce etore nopa ride a nesuno perce pa scifo e li biaciono ance i vanvini bicoli speramo ce lo arestonoicavavuineiri elo metono i proggone ameno noci rembe pui cogioni cuelo scifoso spermao cemore suivito e lo magiono i bemmi

  29. Ah, ma allora ci sono stati sulla Luna!

    …………………………………………………………………………………………………………………………………………

    CERTO CHE CI SONO STATI!!! (….E’ profondamente Ufficiale! )

    Sono quelle stranezze assolutamente inquietanti che nessuno sa spiegare (…Tantomeno la NASA!! ) che non mi danno pace! Hai capito?

    Ciao e fai il possibile per starmi bene!!

    • OPPSSS…..!!!

      Ettore1 (…il Vero !! )

      P.S.
      Ettore4 non è corretto !

    • Saranno le cacche dal pordiavolo, magari l’Ugnetto, potrebbero essere forse Il Ragno, Il Druido, Lo Spigolo, il Pilotto, La Carta Moschicida o il Mucchio Di Segatura.

      Chissà. Bisognerà chiedere a chi c’è già stato!

  30. Comunque Ettore non è VISPO, perciò io abbandono questo blog. Addio a tutti!

    • E vorrei vedere! Adesso che sono alla ricerca del “tesoretto” della Lega, tutti i leghisti (specie “quelli della prima ora”) verranno tassati per sostenere il partito.
      Povero Ettore, dove troverà i soldi?
      O sarà costretto (che vergogna) a cambiare schieramento politico?
      Ci credo che non è vispo!

      • ma no faranno come hai tempi della tangente (enimont?) da 200 milioni i leghisti l’avevano presa e poi se la sono fatta restituire dagli iscritti quindi si sono fatti fregare i soldi 2 volte…

      • Con i leghisti infatti è così semplice… Poveretti.

  31. Egregio dottor Galuppini, mi associo alla richiesta postale altrove e le chiedo:
    quanta gente c’era al convegno/presentazione dei libri? Si potrebbe avere per cortesia una foto del pubblico? Si potrebbe avere per cortesia un resoconto del convegno/presentazione dei libri?

Rispondi a Alverman Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: