Archive for settembre, 2012

21 settembre 2012

“Disinformazia” 2.0?

Neil Armstrong fu minacciato di morte per custodire i segreti lunari
E’ passato poco tempo dalla scoparsa del primo uomo a mettere piede sulla Luna, Neil Armstrong. Secondo varie fonti, Armstrong e Buzz Aldrin videro oggetti volanti non identificati di grandi dimensioni provenire da un cratere lunare. Sembrava che Armstrong avesse portato con se i suoi segreti nella tomba e invece, a quanto pare,  non è così secondo il dottor Stevphen Greer, direttore del Disclosure Project -una organizzazione no-profit dedicata al rilascio di documenti contenenti informazioni sugli  UFO.

Neil ArmstrongI familiari di Aldrin hanno privatamente confessato che l’astronauta vide effettivamente un UFO durante l’allunaggio e l’amico più stretto di Armstrong avrebbe addirittura confessato che quest’ultimo aveva ricevuto minacce di morte se avesse parlato dell’accaduto. Se fosse vero, sia gli astronauti dell’ Apollo11 che altri visitatori della Luna avrebbero ricevuto minacce di morte per tenere al sicuro il segreto? Armstrong non ha mai pubblicamente dato versioni constrastanti da quella ufficiale, niente che potesse far capire che ci fossero segreti sulla missione Apollo 11. C’è però una sua affermazione molto criptica, fatta alla Casa Bianca in occasione del 25° anniversario dello sbarco dell’Apollo 11, il 20 luglio 1994, in sui suggeriva di custodire i segreti della missione:

“Oggi abbiamo con noi un gruppo di studenti, tra i migliori d’America. A voi diciamo, questo non è che l’inizio. Ci sono grandi idee da scoprire, scoperte a disposizione di chi può rimuovereuno degli strati protettivi della verità. Ci sono posti in cui andare oltre ogni immaginazione“.

Cosa intendeva dire Armstrong con “rimuovere gli strati protettivi della verità“? Nascondeva qualcosa? Stephen Greer ha interrogato i familiari di Aldrin e Armstrong per vederci chiaro:

“Familiari stretti di Armstrong e Aldrin mi hanno raccontato separatamente che effettivamente i due astronauti hanno visto UFO di grandi dimensioni nel cratere in cui è sbarcato il modulo lunare. Ho anche parlato con gli ufficiali militari che hanno visto il filmato di questo evento, ma non è mai stato reso pubblico. Un familiare di Aldrin mi ha detto che un giorno Buzz, se potrà, racconterà tutto”.

Greer successivamente ha rivelato che, secondo un caro amico di Armstrong, quest’ultimo aveva ricevuto minacce di morte per mantenere i suoi segreti della Luna:

“Quando stavamo organizzando il Disclosure Project  pochi anni fa, ho chiesto ad un amico di Neil Armstrong, sel’astronauta fosse venuto a Washington per il briefing del Congresso 1997 organizzato nel mese di aprile del 1997. Mi è stato detto che Armstrong avrebbe voluto, ma che se avesse parlato di ciò che era realmente accaduto durante lo sbarco sulla Luna,  Neil Armstrong, la moglie, e i figli sarebbero stati tutti uccisi. Mi è stato detto senza mezzi termini.“

Fonte: http://www.segnidalcielo.it/2012/09/neil-armstrong-fu-minacciato-di-morte-per-custodire-i-segreti-lunari/

Annunci
18 settembre 2012

Convegno 29 settembre 2012: roadmap

Come arrivare a Piadena (CR) per assistere alla terza sessione del Convegno internazionale sulla singolarità lunare:

  • In auto: Nella mappa di Google viene evidenziata la posizione del Centro Civico (l’edificio a sinistra delle parole verticali “Aldo Moro”). In effetti, la modalità più semplice è quella di cercare l’unico sottopasso ferroviario esistente, percorrere il curvone che non è altro che la rampa di risalita dal sottopasso. Una volta riaffiorati alla superficie parcheggiare nel grosso parcheggio libero (foto) della ferrovia sempre semivuoto e poi imboccare a piedi la stradina (via A. Frerrara) che affianca le rotaie scavalcando il sottopasso.
  • In treno: Una volta scesi alla stazione di Piadena uscire dal sottopassaggio dei binari dal lato opposto alla stazione (vedi foto) girare a destra in via Borgo Fornace, poi percorrere un pezzo di via Altobello Ferrara, sempre a fianco dei binari, totale circa 300 metri a piedi e l’edificio a un piano si trova semplicemente al termine di un breve viottolo che sbuca in via A. Ferrara (vedi foto).

Centro civico a Piadena - Clicca per ingrandire

https://maps.google.com/maps?oe=utf-8&client=firefox-a&q=piadena+mappa&ie=UTF-8&hq=&hnear=0x47804cb2ae42906f:0xb3bae4f55f010c3a,Piadena+Province+of+Cremona,+Italy&ei=hSVXUOGFMYXQ4QT84oHABA&ved=0CB8Q8gEwAA

Nell’occasione Paola Lagorio  parlerà anche del suo libro Raffaele Bendandi: ombre sul Sole di cui ritengo avrà con se alcune copie. Così come l’edizione completa del mio libro LUNA & NASA: il sogno proibito.

Ombre sul Sole - Paola Lagorio

Albino Galuppini - LUNA&NASA il sogno proibito - copertina

15 settembre 2012

Neil ha voluto sparire

Dovevamo prevederlo. Jarrah White ed io eravamo in trepida attesa di cosa sarebbe stato vergato sopra la lapide di Neil Armstrong. Dopo che incredibilmente sulla tomba di Jim Irwin, ottavo uomo a camminare sulla Luna con l’Apollo 15, non v’è riferimento alcuno a questo eclatante fatto.

Ma Neil ci ha spiazzato, ma forse di più la nostra insipienza. Perché Armstrong forse ha voluto completamente sparire anziché fosse incisa una menzogna sulla sua lapide.  E’ stato sepolto in mare nell’Atlantico dalla USS Philippine con una breve cerimonia alla presenza del comandante della nave Paul Nagy e della moglie Carol.

Irwin fu assassinato perché era disposto spifferare che lo sbarco sulla Luna fu un imbroglio. Il resoconto nell’incredibile testimonianza di Charles Ellery che potete ascoltare, la cui trascrizione e il racconto delle avventure assieme a Bill Kaysing sono narrati nel mio libro LUNA & NASA: il sogno proibito.

Cerimonia di sepoltura in mare di Neil Armstrong

11 settembre 2012

Convegno internazionale sulla singolarità lunare: 29 – 9 – 2012

Avrà luogo sabato 29 settembre 2012 a Piadena (CR), comune al confine con la provincia di Mantova,  interessata dall’intenso sisma che ha colpito le vicine province di Modena e Ferrara nei masi di maggio e giugno 2012. Mi onoro di avere alcuni pregiatissimi partecipanti.

Programma dell’evento il cui moderatore sarà Nikola Duper:

  • Ore 14:30 Presentazione del libro LUNA & NASA: il sogno proibito con intervista alll’autore Albino Galuppini.
  • Ore 15:00 “Raffaele Bendandi e il terremoto: ieri, oggi e domani”, relatrice Paola Lagorio presidentessa del Osservatorio Geofisico Comunale “Raffaele Bendandi” di Faenza.
  • Ore 16:00 “Flares solari e terremoti: possibili correlazioni” relatore Alfredo Benni consigliere nazionale del CUN (Centro Ufologico Nazionale).
  • Ore 17:00 circa. Termine dell’evento.

Mappa faglie sismiche in pianura padana

Indirizzo: Centro Civico, via Aldo Moro 9, Piadena (Info). L’ingresso è libero.
Il luogo l’ho scelto vicinissimo alla locale stazione ferroviaria ben servita dal treno, senza cambi, da Mantova, Cremona, Lodi, Milano (linea Milano Mantova) e Brescia, Parma (linea Brescia Parma).

11 settembre 2012

No comment

7 settembre 2012

Convegno internazionale sulla singolarità lunare: 3° sessione

Contrariamente a quanto annunciato sul numero di agosto di Notiziario UFO, la terza sessione del Convegno internazionale sulla singolarità lunare si terrà sabato pomeriggio 29 settembre 2012 a Piadena (CR). Hanno confermato la loro partecipazione la signora Paola Lagorio presidentessa del Osservatorio Geofisico Comunale “Raffaele Bendandi” di Faenza (RA) e Alfredo Benni consigliere nazionale del CUN (Centro Ufologico Nazionale).
A breve annuncerò il nome del moderatore e i dettagli del programma. Vi sarà la presentazione anche della nuova edizione del mio libro LUNA & NASA: il sogno proibito.

Il fil rouge della conferenza verterà essenzialmente attorno all’influenza dei corpi celesti, con particolare riferimento alla Luna, sui fenomeni sismici e loro prevedibilità da due punti di vista, potrei dire, diametralmente, opposti. La sala civica è stata scelta opportunamente vicinissima alla stazione FS per cui l’evento sarà raggiungibile comodamente col treno. Rimanete sintonizzati per i particolari e tenetevi liberi.
Raffaele Bendandi

5 settembre 2012

La legge di Armstrong

La legge di Moore è un noto assioma informatico secondo il quale il numero di transistori in un chip raddoppia ogni circa due anni. Questo è stato approssimativamente vero per molto tempo.

In questa intervista rilasciata alla BBC nel 1970, ad una precisa domanda finale, Neil Armstrong risponde che, a suo parere, ci sarebbero state basi lunari stabilmente abitate “durante la nostra  vita” (“in our lifetime”). Il sedicente primo uomo sulla Luna è appena scomparso e la sua predizione non si è minimamente verificata. Non solo, l’interesse per la Luna sembra essersi ridotto a qualche sonda che orbita indolente intorno al corpo selenico.

1 settembre 2012

L’insostenibile leggerezza del pianeta rosso

Chi arriva prima su Marte Stati Uniti, Cina o India? La corsa allo spazio è ripartita

Titola fiducioso il Sole 24ore online. Una corsa alla beffa forse, più probabilmente. Per volare su Marte occorre una missione di sei-sette mesi e altrettanti per tornare. Quanto cibo dovrebbero portarsi dietro, diciamo un equipaggio di 4-6 persone? A meno non s’inventino di avere creato in loco per tempo un giardino idroponico automatico che produca pomodori e verdure fresche per gli affamati astronauti come nel film Pianeta Rosso.

E che dire dell’”ammartaggio”?
Con quale carburante atterrerebbero dolcemente esseri umani sul pianeta rosso? E con quanto ripartirebbero raggiungendo la ragguardevole velocità di 5 km/s necessaria per sfuggire alla gravità marziana? E con quale schermatura contro l’atmosfera solare, come la chiama la Nasa, composta da radiazioni letali da cui il nostro pianeta è delicatamente protetto dalle fasce di Van Allen. Naturalmente i nuovi centometristi della corsa a Marte non ce lo dicono. E nemmeno i cronisti “esodati” del Sole.
Io dico che finirà come per Capricorn One film di Peter Hyams del 1978 in cui la Nasa inscena un finto sbarco su Marte.

Il comandante Kate Bowman in Pianeta Rosso (l'attrice canadese Carrie-Anne Moss)