La nuova frontiera di Felix

L’aspetto che più colpisce dell’impresa di Felix Baumgartner è proprio l’incredibile altezza raggiunta e la facilità con cui l’ha raggiunta. Forse è questa la vera nuova frontiera del turismo spaziale di massa quindi a costi abbordabili. Salire a bordo di una navetta pressurizzata sollevata da un pallone di enormi dimensioni fino a 50 km di altezza e da li godersi le meraviglie del creato similmente all’orbita bassa, per raggiungere la quale, tuttavia, comporterebbe un enorme dispendio di energia.

Il cielo nerissimo, trapuntato di stelle anche in pieno giorno, la evidente curvatura terrestre e l’azzurro intenso dei mari di contrasto col biancore accecante delle nubi sono accessibili anche senza accoccolarsi dentro un razzo, senza avere un fisico da decatleta, ma sopratutto, senza detenere un conto in banca da nababbo.
Sì, Felix apre una nuova era, quella del turismo suborbitate a costi accettabili. Bravo ‘sto austriaco!

Felix Baumgartner si lancia

15 commenti to “La nuova frontiera di Felix”

  1. “a costi accettabili.”

    Albino quel tuffo è costato più di 50 milioni di Euro alla RedBull, ok si è trattato di un investimento a lungo termine, diversi anni, e se replicato nell’immediato futuro costa di meno, però non pensare che sia una cosa economica.

    ” è proprio l’incredibile altezza raggiunta e la facilità con cui l’ha raggiunta.”

    Incredibile no, quella quota è la norma per i palloni sonda e non è per niente difficile arrivarci.
    Figurati che molti appassionati amatoriali lanciano palloni sonda fai da te, arrivano anche oltre 40000 metri, con a bordo uno smartphone, o elettronica realizzata appositamente, grazie al quale fanno filmati e usano il gps per recuperare la sonda.
    In tutti i casi mandare un uomo a quella quota, anche se rimane nella capsula e rientra con questa, non è per tutti, valgono gli stessi criteri di selezione per i piloti militari sotto il profilo fisico e mentale.

    • John Stafford ha scritto:
      > Albino quel tuffo è costato più di 50 milioni di Euro alla RedBull …
      > è proprio l’incredibile altezza raggiunta e la facilità con cui l’ha raggiunta.

      Ma figurati, ormai il 90% degli americani sa che si tratta di una bufala e che quelle foto della discesa sono state fatte in studio dal figlio di
      Stanley Kubrick!

      • Tu non tieni conto delle proporzioni dei costi. Andare nello spazio con un razzo, oltre ad averci ‘er fisico’ costa circa 20 milioni di euro a persona. Salire con una capsula riutilizzabile con un pallone, potrebbero bastare diciamo 10mila euro per 2 ore a salire un’ora di permanenza e 2 ore a scendere.

      • Salire con una capsula riutilizzabile….
        Per fare cosa?

      • “potrebbero bastare diciamo 10mila euro per 2 ore a salire un’ora di permanenza e 2 ore a scendere.”

        Non ci paghi nemmeno l’elio per gonfiare il pallone.

  2. L’unica impresa è stata quella della caduta libera e la velocità raggiunta da Felix, come dice John nell’altezza raggiunta non c’è alcuna straordinarietà, né i costi sono, purtroppo, “sostenibili”, altrimenti sarei il primo a prenotarmi per un viaggetto del genere. Magari…

    • Io mi riferivo anche ad altezze veramente grandi, 50 km, per non astronauti e in particolare per turisti quasi normali come nell’ipotesi. In realtà non so a che altezza potrebbero arrivare con una certa tranquillità questi palloni. Ma se arrivano a portare 1000 kg (diciamo una capsula pressurizzata + pilota + 4-5 passeggeri) a 50-55 km il mercato esise. Finora Felix è arrivato a 39 km.

      • “Io mi riferivo anche ad altezze veramente grandi, 50 km, ”

        Stavolta non ti cazzio perché hai detto chiaramente che non sai a quali altezze arrivano questi palloni, comunque il massimo è proprio attorno ai 40.000 metri, di più non si riesce a salire.
        Se non te ne sei accorto il pallone usato da Felix ha un volume di circa 850000 metri cubi ed è alto quanto la statua della libertà una volta completamente espanso, ovvero è enorme.
        Il peso del solo pallone è di oltre 1000kg, la capsula, monoposto, usata da Felix pesa circa 1350kg, siamo a già oltre 2350 kg per una singola persona.
        Trovi molti dati tecnici sul sito ufficiale dell’impresa.

        • Stavolta non ti cazzio perché hai detto chiaramente che non sai a quali altezze arrivano questi palloni, comunque il massimo è proprio attorno ai 40.000 metri, di più non si riesce a salire.

          Grazie per le info. Certamente l’idea comunque di un pallone riutilizzabile molto tecnologico capace di portare persone a vedere il cielo nero di giorno e la curvatura terrestre sarebbe fantastico. Probabilmente la migliore soluzione per il peso è salire in un cestello di alluminio o fibre plastiche molto resistenti con i passeggeri vestiti con la tuta pressurizzata. Forse è questa la scelta ottimale per il peso.

  3. Senza contare il costo della “tutina”… il nostro caro amico non ha considerato che da dove si è tuffato Felix la temperatura era “umanamente” di soli -10°C, ma ci sono stati dei passaggi in zone da -60/70°C.
    A quelle altezze c’è anche da rendere conto ai raggi cosmici se non si vuole prendere una bella abbronzatura galattica.

    Sì, proprio alla portata di tutti e tutti i giorni

  4. Attenzione! Ettore è un povero coglione. Non badate a quello che dice!

    • pippolo scrive:
      17 ottobre 2012 alle 18:56

      Attenzione! Ettore è un povero coglione. Non badate a quello che dice!

      ————————————————————————————————————————–

      AH perchè tu non sei un coglione (…minchione è più corretto ! ) che credi ancora che dodici astronauti americani sono stati sulla Luna……?!?!?

      AH ! AH ! AH ! AH ! AH ! AH !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: