Archive for dicembre 14th, 2012

14 dicembre 2012

La truffa del “riscaldamento globale”

Come potete osservare probabilmente, se appiccicate il naso alla finestra, fuori sta nevicando di brutto. Con buona pace della teoria sul riscaldamento globale. Perchè il “global warming” è una delle tante truffe orchestrate per offrire un indebito vantaggio competitivo alle aziende USA a discapito dell’Europa. Qui i falsi ambientalisti, da Greenpeace a Legambiente, inneggiano a Barrack Obama chiedendo che l’Europa e l’Italia osservino pedissequamente la “roadmap” di riduzione dell’emissione di anidride carbonica in atmosfera. Senza minimamente menzionare che il Nordamerica, maggiore produttore mondiale di CO2, non aderisce al protocollo né lo farà mai.

Vediamo di capire. Ci stiamo allontanado da un’era glaciale quindi la temperatura media sta lentamente salendo per un motivo incognito poichè sconosciuta è la ragione cosmica o endogena che provoca le glaciazioni. Inoltre, il vero motivo dell’aumento della CO2 è verosimilmente collegato al feroce disboscamento degli ultimi 200 anni per fare spazio a coltivazioni e insediamente del crescente numero di esseri umani. Ciò ha drasticamente diminuito la quantità degli alberi esistenti. Le piante, attraverso la fotosintesi clorofilliana, sottraggono anidride carbonica all’atmosfera e acqua dal suolo per creare la materia vivente vegetale, “organicando” il carbonio. Perché non si combatte l’effetto serra semplicemente riforestando ovunque possibile?

Il global warming, come ci viene venduto, è una beffa, al pari della Luna, imbastita da scienziati nel ruolo di preti simoniaci al soldo dell’ultima superpotenza rimasta: per il loro fosco interesse disposti alla menzogna, ad alterare dati e grafici. Gli Stati Uniti da noi stanno rottamando la Fiat, dopo averla impiegata per risanare la Chrysler, stanno chiudendo l’ILVA per favorire le acciaierie di Pittsburgh, stanno imponendo i libri di scuola digitali per rimpinzare la Apple egli altri fabbricanti di e-reader facendo fallire i nostri editori scolastici. Vogliono tagliare le pensioni ai nostri anziani, far chiudere ospedali, tribunali perfino, per farci acquistare i cacciabombardieri F-35 made in USA. Rammentatelo mentre guardate scendere la “candida neve sul monte Soratte”, per citare il poeta latino Orazio.

Mappa dei paesi aderenti al Protocollo di Kyoto - Febbraio 2012

Legenda: VERDE = Stati che hanno ratificato il trattato MARRONE = Stati che non intendono aderire ROSSO = Stati che si sono ritirati dal Protocollo di Kyoto GRIGIO = Stati che non hanno preso posizione. (aggiornata febbraio 2012)