Archive for febbraio, 2013

26 febbraio 2013

Il film della Luna

Un tizio di nome SJCollins ha realizzato un video di 13 minuti intitolato moon hoax not tentando di dimostrare che durante lo sbarco sulla Luna non si potevano falsificare i filmati delle missioni causa l’arretratezza tecnologica dell’epoca. Jarrah White, giovane cineasta australiano, risponde magnificamente tramite questo video con dovizia di spiegazioni. In realtà, Jarrah dimostra con chiarezza che già dalla metà degli anni 60 erano ampiamente disponibili tutte le tecnologie necessarie: ad esempio telecinema, telecamere e cineprese ad alta velocità e rallentatori nonchè videoregistratori.

Annunci
24 febbraio 2013

ArcheoMisteri Magazine – febbraio 2013

 In edicola il numero di febbraio 2013 del bimestrale ArcheoMister Magazine. Secondo me, da evidenziare  un articolo sugli etruschi,  i loro affreschi e storia con belle fotografie a colori. Da collezionare.

ArcheoMisteri Magazine - febbraio 2013

21 febbraio 2013

Rapimenti alieni: la voce di Alex [3]

Ecco la terza parte della prima intervista audio ad Alex di Ravenna protagonista di diverse adbuzioni cioè rapimenti da parte di esseri alieni a scopo di studio e sperimentazione.
La mia voce è un po’ bassa ma ciò che dice Alex si capisce nitidamente:

Rapimenti alieni: la voce di Alex [1]   Rapimenti alieni: la voce di Alex [2]

Illustrazione di rapimento UFO a scopo di esochirurgia

19 febbraio 2013

UFO International Magazine – febbraio 2013

Il numero 3 in edicola, febbraio 2013, di UFO International Magazine è piuttosto importante per la teoria della cospirazione lunare. Infatti, il mensile pubblica un’articolo di Ralph Renè scrittore americano prematuramente scomparso e autore fra gli altri di Nasa mooned America!, uno dei capisaldi del complottismo spaziale. Ringrazio Roberto Pinotti per avere dato spazio ad un lavoro di Renè, per la prima volta in italiano, il quale è preceduto da una mia presentazione dell’Autore. Buona lettura!

UFO International Magazine - febbraio 2013

18 febbraio 2013

La “pistola fumante” in HD

In questo filmato di NasaTV la “superluna” viene ripresa dalla ISS (Staziona Spaziale Internazionale) la quale orbita molto vicino alla Terra. Notate come si vedano le stelle anche alla presenza dell’albedo terrestre. L’albedo (capacità riflettente) della Luna è molto minore di quella della Terra. Nonostante ciò, sulla Luna le immagini scattate durante le missioni Apollo non evidenziano stelle e gli astronauti, come il compianto Neil Armstrong (La legge di Armstrong), hanno sempre affermato che da lassù non potevano distinguere nemmeno i pianeti più brillanti come Venere. Neanche furono fatti tentativi per riprendere il firmamento in totale assenza di atmosfera 20 anni prima del lancio del telescopio spaziale Hubble.

15 febbraio 2013

Pioggia di meteoriti in Russia

Si calcola che la Terra intercetti ogni giorno circa 19 mila meteore dal peso superiore ai 100 grammi ed un numero vastissimo di dimensioni inferiori (micrometeoriti), fino al pulviscolo di pochi micron. Il nostro pianeta con la sua gravità “ripulisce” lo spazio circostante la sua orbita come un aspirapolvere raccogliendo circa 100 tonnellate di materiale vario al giorno. Questa quantità è compensata dalla perdita di gas molto leggeri come idrogeno ed elio che sfuggono all’attrazione gravitazionale. Probabilmente, su scala temporale geologica, la Terra ha perso interi oceani per il fatto che l’idrogeno molecolare si libera nel cosmo anziché combinarsi con l’ossigeno atmosferico per formare acqua.

L’ininterrotta caduta dei micrometeoriti è un grosso problema sulla Luna dove non c’è un’atmosfera che possa “bruciarli” in massima parte. La Nasa non ha mai fatto cenno all’incognita della pioggia di meteoriti durante le missioni lunari del programma Apollo.

NUOVI VIDEO INEDITI sull’asteroide russo:



12 febbraio 2013

AS15-86-11603

Analizzando l’immagine AS15-86-11603, scattata durante la missione Apollo 15, si possono riscontrare alcune anomalie tipiche delle fotografie lunari.  Ho aumentato il contrasto a 93 applicando l’effetto “edge detection” con il software Irfanview. Gli sfondi appaiono sostanzialmente delle composizioni dve si distingue un tratto perfettamente rettilineo, corrispondenti al ciglio dello studio fotografico in cui gli allunaggi erano simulati. In alto, anziché un nero uniforme senza la minima stella, sono state aggiunte alte colline per spettacolarizzare lo scenario. Si nota una discontinuità retta, che a sinistra passa a circa metà ruota del rover e continua sulla destra da circa metà coscia dell’astronauta, sotto cui il terreno appare differente da sopra. Questa linea suggerisce che quest’immagine è una fotocomposizione.

Notare anche l’effetto “occhio di bue”, comune a molte fotografie “lunari”, in cui il terreno prospicente gli oggetti in scena (rover e l’astronauta Jim Irwin) sembra illuminato maggiormente del suolo circostante. Irwin, a detta di Bill Kaysing e di Charles Ellery, si era reso disponibile a dire la verità in un’intervista videoregistrata e si erano accordati per incontrarsi entro una settimana. Tre giorni dopo Jim Irwin morì improvvisamente per infarto prima di potre rivelare nulla. I dettagli della vicenda sono narrati nel mio libro LUNA & NASA: il sogno proibito.

AS15-86-11603 con effetto edge detection

AS15-86-11603

10 febbraio 2013

The Space Shuttle

Stasera il documentario The Space Shuttlefull documentary in HD, un lungometraggio sulla più mirabolante macchina volante mai costruita dall’ingegno umano: la navetta spaziale Shuttle della Nasa. Narratore d’eccezione è William Shatner che di tanto in tanto, durante il racconto, accenna soffusamente alle avventure dell’invece immaginaria astronave USS Enterprise. Buona visione.

5 febbraio 2013

Destination Moon

Destination Moon – full movie – film completo è una pellicola storica. Il primo film di fantascienza nel senso moderno del termine (1950) che descrive, con notevole realismo per l’epoca, una missione lunare. Infatti, diretto da Irving Pichel, fu girato a colori nel 49 (ben 20 anni prima del presunto “vero sbarco”). Si distingue per una concezione attuale del viaggio, delle tute spaziali, si rappresentano con ottima approssimazione il “mal di spazio” e l’assenza di gravità con i suoi inconvenienti. Inoltre, la percezione dell’inaffidabilità dei missili, il conto alla rovescia e la conquista della Luna come emblema di egemonia politico-militare. In qualche modo una pellicola sorprendentemente profetica. Buona visione!

3 febbraio 2013

Vox populi, vox Dei

La voce di popolo è voce di Dio recita un adagio latino. Significa, diversamente da ciò che vorrebbe il potere costituito, che la gente riesce a ragionare con la propria testa. Soprattutto esistono telescopi in possesso ad astronomi dilettanti attraverso i quali il pianeta Marte appare di un colore diverso da quello rosso “ufficiale”. Esso appare tra il verdognolo e l’azzurrognolo a causa della presenza di vegetazione e, di conseguenza, di ossigeno nell’atmosfera. Personalmente non posso che notare con quante chiavi di ricerca i navigatori giungano al mio blog con riferimento ai veri colori di Marte. Ecco una selezione di frasi e parole chiave:

  • Foreste marziane
  • Veri colori di Marte
  • Con il telescopio ho visto un pianeta verde
  • Canali Marte mars global surveyor
  • Marte è verde
  • Marte è come ce lo fanno vedere
  • Colore Marte
  • Immagini di Marte a colori
  • Perché immagini Marte falsi colori?
  • Verità su Marte
  • Colore del pianeta Marte
  • Marte telescopio
  • Marte cielo azzurro
  • Foto a colori di Marte
  • Marte con il cielo azzurro
  • Il cielo di Marte

Libri sui misteri marziani: CALEIDOSCOPIO MARTE.
Marte visto dal telescopio spaziale Hubble