Terremoto superficiale e scie chimiche in Puglia

Terremoto superficiale e scie chimiche in Puglia
 http://cnt.rm.ingv.it/data_id/7231520690/event.html
Terremoto superficiale e scie chimiche in Puglia
di Gianni Lannes

Per questo sisma emergono due anomalie ricorrenti: ipocentro a bassissima profondità, appena 1,7 chilometri; irrorazione di sostanze tossiche (alluminio bario, polimeri artificiali, eccetera) sui centri abitati a bassa quota (nelle aerovie militari sottostanti a quelle civili) di velivoli privi di contrassegni di riconoscimento. Inoltre, secondo i dati ufficiali dell’INGV, nell’area colpita durante gli ultimi 2014 anni non sono mai stati registrati terremoti, come si evince dalla sottostante mappa. Ergo: aerosolterapia bellica e terremoti sono fenomeni correlati. In attesa di una strage di civili lungamente pianificata dopo quella a L’Aquila il 6 aprile 2009, che ha mietuto 309 vittime.

Terremoto superficiale e scie chimiche in Puglia