Archive for maggio 23rd, 2014

23 maggio 2014

Perché gli USA votano Beppe Grillo

Come avete potuto costatare di persona, i giornali italiani hanno ricevuto l’ordine di parlare forsennatamente di Renzi e Grillo. Un falso antagonismo costruito ad arte che vi avevo anticipato due anni fa.
Perchè spingono così tanto lo psicobuffone?
Per creare pressione sulla “casta” in modo tale da fare passare le riforme di Washington. In primo luogo, l’abolizione della democrazia rappresentativa: abolizione dei consigli provinciali (non delle province), del senato elettivo e una camera di deputati eletti senza preferenze con altissima soglia di sbarramento in modo da avere solo due partiti fintamente alternativi (Renzi+Grillo).

Nei prossimi messi, non solo liberalizzano l’ingresso di extracomunitari con lo ius soli (per questo ripropongono la signora Kyenge), ma liberalizzeranno aborto e droghe leggere (poi quelle pesanti, poligamia, OGM e ‘modica quantità di pedofilia’).
Uno dei primi provvedimenti del nuovo parlamento di Strasburgo, su “pressione” dell’Italia, sarà il tentativo di modificare il trattato di Dublino sui profughi in modo da costringere l’Europa tutta ad accettare i clandestini che la CIA, tramite la protezione degli scafisti, fa arrivare in Italia.
Anni fa, scrissi che quando non ci sarebbero più stato i “lavori che gli italiani non vogliono più fare” li avrebbero trasformati tutti in “profughi”. L’anno scorso, quando dissi che avrebbero fatto entrare milioni di africani in Europa entro il 2020, un babbeo mi scrisse che “dovevo farmi una sega” ma è ciò che succederà.
Gli USA impiegano la penisola italiana, e l’Europa, come campo di rieducazione per terzomondiali. Rieducazione al modello consumistico-edonistico nordamericano (internet, inglese, Ipad, gay, contraccettivi, jeans, coca-cola, aborto, cellulari, droga, TV, ecc.). Ci americanizzano africanizzandoci.

Ma vi è un risvolto più raccapricciante.
Vogliono riformare la scuola pubblica italiana togliendo un anno alle superiori. Togliendo materie come latino, filosofia, greco, rimpiazzandole con aria fritta tipo “uso di Facebook” e “storia di Hollywood”. Tutti promossi. Creeranno, come in USA, un meticciato di spiantati ignoranti che magari dormono sui cartoni però pronti a fare file lunghissime davanti agli Apple Store per aggiudicarsi il nuovo gingillo tecnologico.

Inoltre intendono imporre l’inglese come prima lingua nelle scuole tipo Malesia o Filippine. Le multinazionali globali, che producono in Cina, mica desiderano ridurre i profitti producendo ad hoc confezioni ed etichette in lingua italiana. Pizzarotti lo sta già facendo a Parma negli asili, evidentemente su direttiva di Casaleggio.
Intanto, grazie a Grillo che minaccia di togliere finanziamenti a RAI e giornali, i mass media non possono dire la verità. Ad esempio, che gli USA hanno utilizzato la Fiat per risanare la loro azienda Chrysler e la Fiat non esiste più. Lo scrissi nel 2009 il giorno dopo l’annuncio dell’accordo Fiat-Chrysler, mentre Berlusconi festeggiava in piazza.
Quanto all’ex Cav, personaggio verso cui non nutro alcuna simpatia, scrissi nel 2008 che il Dipartimento di Stato gli voleva fare fare la fine di Craxi. Grazie al M5S, gli hanno tolto immunità parlamentare e passaporto e sottoposto alla gogna del servizi sociali, come a Bettino gli avevano preparato le monetine dell’hotel Rafael per fargli scontare l’affronto di Sigonella.

Antonio di Pietro è stato un utile idiota finchè c’era da attaccare Berlusconi. Quando ha iniziato a parlare di scie chimiche e signoraggio, è stato fatto fuori (anche da Grillo). Renzi ha minacciato di sottoporre a TSO obbligatorio qualunque esponente del PD che osi parlare di “scie chimiche”.
Il coraggioso giornalista Gianni Lannes, per documentare la sudditanza totale dell’Italia nei confronti degli USA, è oggetto di continue minacce. A Maurizio Blondet, che aveva scoperto come la CIA creava i video-messaggi di Osama Bin Laden, gli è capitato un tumore. A Giulietto Chiesa, che dice che in Ucraina e in Siria ci sono gli USA a fomentare l’odio e a uccidere, non è ancora capitato nulla.

Grillo (amici greci mi dicono anche Tsipras) è pompato poiché serve a salvaguardare l’euro e la BCE che sono l’ossatura del super-stato europeo. Non a caso, l’M5S chiede gli eurobond, già proposti da Tremonti, per formare un debito comune europeo. A nessuno sarà consentito di uscire dalla moneta unica poichè è il sistema con cui gli americani imbrigliano l’economia europea.

Dei cittadini italiani, alla Casa Bianca, non frega assolutamente nulla, sappiatelo. Basta vedere come ci hanno imposto la sanguinosa legge Fornero e il pasticcio delle crescenti imposte tipo IMU-TASI.
Mentre i media ci intrattengono con le “rinnovabili” e la “sostenibilità”, stanno chiudendo tutto il trasporto ferroviario locale costringendo la gente ad avere il mezzo privato, proprio come in USA.

Riguardo agli “80 euro”, infine, ci ho riflettuto bene e, per me, sono una bufala elettorale. Poichè in Italia comanda la gente che non lavora, non credo sia fattibile innalzare lo stipendio del ceto medio sicché lo vogliono distruggere.
Spero ardentemente di sbagliarmi, almeno su questo ultimo punto.

PS Ovvio le elezioni le vinceranno Renzi e Grillo come programmato. Chi sia il primo dei 2 è del tutto ininfluente, OK?