Archive for Mag 29th, 2014

29 Mag 2014

La strada verso il terzo conflitto mondiale

Il mondo si avvia felicemente verso la terza guerra mondiale.
Come vi avevo annunciato fin da subito, l’Ucraina sta sprofondando nella guerra civile. Come vi avevo preannunciato, stiamo per avere un ritorno di fiamma delle primavere arabe in Libia e Siria.
In Italia le elezioni sono andate nel modo che era stato programmato a Washington: da una parte il vincitore “drogato” con gli “80 euro” e dall’altro il finto rivoluzionario autolimitatosi con le sparate tipo “Dudu vivisezionato” e “io sono oltre Hitler”.
In Europa hanno vinto gli “euroscettici” tranne in Italia e Grecia dove hanno vinto i seguaci di Obama.
Ai paesi della zona euro non verrà, ovviamente, mai consentito di tenere un vero referendum consultivo sulla moneta unica, tanto meno sulla permanenza nell’Unione Europea. Da adesso in poi assisteremo, invece, a un inasprimento degli insulti e pressioni contro i tedeschi e Angela Merckel per costringerli ad accettare gli eurobond, cioè sobbarcarsi il debito degli stati “maiali” in default. Unico modo per salvare l’euro.
Tutto scontato.
Ma ciò che succederà ora, a mio avviso meno capito, è che, per ricompattare l’Europa ed euro, l’Agenda del NWO coinvolgerà l’Europa nella guerra contro la Russia, col pretesto di aiutare l’Ucraina.
Riguardo alla vita quotidiana da noi, nei prossimi mesi assisteremo ad un peggioramento repentino: ci toglieranno i trasporti pubblici locali, taglieranno i piccoli ospedali, i piccoli tribunali, gli uffici postali periferici, i piccoli comuni, le scuole di montagna e sulle isole mentre la pressione fiscale incrementerà senza sosta. E i media incolperanno la “casta”.
È il nuovo ordine mondiale ragazzi, non siamo contenti?

PS Dimenticavo, anni fa quando G. tuonava contro i ‘vecchi’ (ricordate?) scrissi che stava ‘chiamando’ una riforma delle pensioni. Dopo qualche mese arrivò la Fornero. Adesso sparla ancora di ‘pensionati’ quindi okkio!

Non mi piace Vittorio Sgarbi ma certe volte le azzecca tutte (ahahah)