MH370: i dati INMARSAT dimostrano che è a Diego Garcia?

MH370: i dati INMARSAT dimostrano che è a Diego Garcia

Come da me subito paventato, c’è qualcosa di veramente oscuro dietro la sparizione in volo del Boeing 777 di Malaysia Airlines. Il fallimento, finora, delle ricerche nell’Oceano Indiano meridionale lo conferma.
Un’attenta analisi dei BTO (Burst Time Offset), raccolti dal satellite britannico INMARSAT, indica che in realtà l’aeroplano si sarebbe diretto verso la base statunitense sull’isola di Diego Garcia situata nel bel mezzo dell’oceano Indiano. Il velivolo, dal momento della scomparsa dai radar e dallo spegnimento del transponder, volando per sette ore, avrebbe avuto carburante a sufficienza per atterrare sull’isola. In effetti, l’aereo si è diretto verso ovest, non ha percorso un arco verso sud. (Foto sotto, PDF pag. 40).

http://www.dca.gov.my/mainpage/MH370%20Data%20Communication%20Logs.pdf

L’impressione che alcuni esperti hanno è che la lettura dei dati sia stata deliberatamente artefatta onde sviare le vere posizioni da cui i ping venivano ricevuti.
Viene rafforzata la mia sensazione iniziale che questo sia stato una sorta di altro 11 settembre e probabilmente l’aeroplano sia stato guidato a distanza. Di recente, la Boeing ha ottenuto un brevetto per un sistema chiamato BUAP (Boeing Uninterruptiible Auto Pilot) il quale consente di riportare un aereo ad un aeroporto senza l’apporto dei piloti. Tutta una coincidenza?

MH370: i dati INMARSAT dimostrano che è a Diego Garcia