Archive for agosto, 2014

31 agosto 2014

Quel “grullo” di Massimo Mazzucco

Tutti o quasi in rete conoscono Massimo Mazzucco, un regista cinematografico convertitosi al complottismo non si capisce bene se torinese, calabrese, americano o cos’altro.
Sebbene Mazzucco abbia al suo attivo i migliori documentari mai realizzati sulla tragica messa in scena dell’11 settembre 2001, continua a incensare la rete Internet come fonte di libertà.
È un grosso peccato d’ingenuità.
Internet non è altro che un mezzo di comunicazione di massa gestito dal potere costituito, esattamente come tutti gli altri. Semplicemente, nel 21° secolo, la forma di controllo si è fatta più sottile, evanescente, di difficile identificazione.
Come una volta, i libri scomodi sono bruciati o di difficile reperibilità, sepolti nei magazzini delle libreria anziché esposti in vetrina, in bella vista.
La convergenza digitale, di cui io parlo da una decina d’anni, serve appunto a instradar ogni forma di comunicazione in internet in modo tale che il controllo sia totale e ovviamente globale. Quando uno è connesso alla rete, può essere immediatamente rintracciato geograficamente via IP, numero di telefono, cella telefonica o GPS integrato nel tablet. Ma anche come identificativo del PC, numero di serie del OS, matricola della SIM ecc. Tutte le chiavi di protezione dei sistemi wi-fi sono “craccabili”. Chi fornisce i crack? Ma le stesse ditte che progettano le reti wireless che, per legge, sono tenute a fornire le chiavi d’accesso alle autorità competenti.
I giornalisti della carta stampata e della TV sanno beniussimo la verità ma non possono diffonderla per ordini di scuderia dei poteri forti dai quali dipendono e vengono stipendiati. Non a caso, a morire in Iraq, Siria, Ucraina sono quasi sempre giornalisti indipendenti, mai quelli della CNN, Reuters o del Financial Times. In Italia a rischio, come ho già scritto, sono G. Chiesa. G Lannes, M. Blondet, P. Barnard (e probabilmente altri che non conosco). Non di certo i tirapiedi del regime come Travaglio, M. Fini, De Bortoli, Mauro, Santoro, Floris, Panebianco, Annunziata, Rampini, Scalfari. Questi moriranno tutti di vecchiaia, tranquilli. Tra l’altro costoro, vomitando menzogne su menzogne, ci devono preparare mediaticamente alla terza guerra mondiale.
Non è un caso che Isis, e Grillo in Italia, minaccino continuamente i giornalisti. Affinché nei circuiti mainstream non si indaghi sulla vera origine di Isis o del M5S che sono stati creati dalle stesse entità del NWO (e pure crearono Obamamania e Renzimania).
ISIS e M5S si avvalgono abbondantemente di internet e della infrastruttura digitale. Non a caso Monti-Letta-Renzi-Grillo ululano incessantemente all’Agenda digitale, scuola digitale, banda larga mentre l’Italia sta affondando istituzionalmente ed economicamente con le statistiche diffuse dall’Istat sempre più contraffatte.
Anni prima delle rivelazioni di Edward Snowden, io scrissi di non fidarsi di internet perché è uno strumento di controllo potentissimo.
Non pensiate di utilizzare proxy o altro stratagemma per non farvi trovare. Internet come suggerito nel film The Matrix, è interamente monitorata. A cominciare dai siti “pirata” dove la gente crede di essere furba scaricando i “crack” dei programmi a pagamento.
Il video qui sotto è uno dei tanti esempi di cosa succede ai lavori di chi si occupa del VERO POTERE.
In giro per il mondo, diversi blogger sono stati uccisi, minacciati e nella forma più abbietta di ritorsione del potere, sono stati uccisi loro famigliari per essere ridotti al silenzio.
Non esiste alcun “digital divide” bensì l’evoluzione di una forma sempre più sofisticata di controllo delle masse ignoranti da parte del Potere.
Finchè in internet si parla di “biopalla” o di “Ruby”, non succede assolutamente niente.
È meglio che Mazzucco cominci a capirlo.
ADDENDUM Mazzucco ha potuto tranquillamente diffondere Inganno globale poichè al vero potere non da fastidio. Il potere controlla talmente la gente con calcio, droga, tv e il lavaggio del cervello del “politicamente corretto” che Mazzucco ha la stessa probabilità di fermare il NWO come un moscerino di fermare un TIR in corsa. Il potere elimina chi teme, non chi disprezza, OK?
3-9 ‘La maledizione di Madoff, morto di cancro l’ultimo figlio del finanziere-truffatore’ Esempio preclaro di come il potere punisce chi lo frega. A Madoff gli hanno prima ammazzato i figli, adesso toccherà a lui. Anche questo lo avevo scritto diversi anni fa.
https://i2.wp.com/www.ilcittadinodirecanati.it/images/new/2016/aprile/9j3qtl.jpg

30 agosto 2014

Mastodontici megaliti scoperti in Siberia

Uno dei misteri mai spiegati dagli scienziati e dagli storici è la presenza di megaliti sul pianeta Terra. I megaliti sono porzioni di roccia artificialmente sagomata che si ritrovano un po’ ovunque nel globo. Ci sono mura e costruzioni i cui “mattoni” pesano migliaia di tonnellate.
Gli scienziati evitano accuratamente di spiegare, poiché non ne sarebbero in grado, come queste pietre pesanti anche centinaia di tonnellate siano state scavate, intagliate e trasportate in loco.
A Baalbeck, in Libano, esisteva, il record conosciuto di peso per un singolo megalito: 1500 tonnellate.
Recenti perlustrazioni in Siberia, hanno portato alla luce megaliti pesanti, si ritiene,  addirittura 3000 tonnellate. Le immense lastre di roccia sono state scoperte e fotografate per la prima volta da Georgy Sidorov durante una spedizione sulle montagne di Gornaya Shoria nella Siberia meridionale.
Nessuno è attualmente in grado di formulare una spiegazione razionale di come uomini preistorici armati di arco e frecce abbiano potuto scolpire , trasportare e giustapporre pietre ognuna pesante quanto una cacciatorpediniere. Ne alcuna tecnologia attuale sarebbe in grado di farlo. Notare che alcune fratture appaiono naturali successive al loro posizionamento, forse causate da sismi.
Infine, nessuno conosce l’età di queste strutture, presumibilmente centinaia di migliaia di anni.

PS 31-8 9:56 Potentissime scie chimiche sulla pianura padana. Guardate il cielo! Osserverete che oggi pomeriggio il cielo sarà coperto da una strana nuvolaglia.

https://i2.wp.com/owc105.oxil.co.uk/wp-content/uploads/2014/03/29325megaliths_678x320_front.jpg
Mastodontici megaliti scoperti in SiberiaMastodontici megaliti scoperti in Siberiahttps://i1.wp.com/wands-of-horus.com/images/DSC_001.jpg

28 agosto 2014

Fallisce lancio di arma ipersonica statunitense in Alaska

Advanced Hypersonic Weapon in Alaska

Lunedì scorso il Pentagono aveva testato una nuova arma che, secondo gli addetti USA, potrebbe colpire qualsiasi obbiettivo militare nel mondo in meno di un’ora.
L’Advanced Hypersonic Weapon può raggiungere una velocità superiore a Mach 5 ossia maggiore di 6125 km/h.
Il nuovo missile è esploso quattro secondi dopo il lancio creando un rallentamento nel programma militare di sviluppo della nuova super arma. Si tratta, infatti, del secondo fallimento consecutivo. Gli ambientalisti hanno espresso preoccupazione per le conseguenze sull’ambiente naturale della quantità di carburante dispersa nell’incidente.
Ulteriore conferma di ciò che ha sempre sostenuto Bill Kaysing: i missili sono bombe a orologeria di cui non si conosce l’ora dell’esplosione.

PS ‘Mogherini capo della diplomazia Ue: Financial Times e Le Monde dicono no’ Come vi dissi subito, gli USA non vogliono una pacifista ma una sanguinaria tipo Rice che dichiari guerra a tutto il mondo per salvare l’America dal tracollo.’Chiuso lo spazio aereo nel nord dell’Islanda dopo l’eruzione del vulcano Bardarbunga’ L’altra volta, dopo qualche giorno ci fu l’incidente aereo del presidente polacco che spazzò via le elite del paese. Il vulcano ‘impedì’ ai presidenti del mondo di andare ai funerali. Dopodichè la Polonia è diventata un paese mogio mogio filo occidentale e adesso sta ospitando mercenari americani che combattono in Ucraina contro i filo-russi.
Advanced Hypersonic Weapon in Alaska

27 agosto 2014

UFO International Magazine – agosto 2014

In edicola il numero di agosto 2014 di UFO International Magazine. Buona lettura.
UFO International Magazine agosto 2014 n.17

26 agosto 2014

Scontro tra Tornado, si riaccendono focolai di incendi

Ascoli, 26 agosto 2014 – Ancora incendi nella zona di Mozzano, in seguito all’incidente aereo di martedì scorso. Questa mattina due roghi hanno ripreso ad ardere sul versante collinare all’altezza della frazione di Pozze, a meno di un chilometro dal luogo in cui sono stati ritrovati la maggior parte dei resti dei due Tornado.
La situazione – assicurano i Vigili del Fuoco di Ascoli – è sotto controllo ma è stato necessario comunque l’impiego di diverse squadre e di un elicottero, per cercare di arginare il raggio di azione delle fiamme gettando acqua nella zona. Il problema principale è rappresentato dai piccoli focolai che continuano ad ardere soprattutto a causa del vento.
L’area interessata dall’incidente è molto vasta ed impervia, oltre che fortemente boschiva, per cui non è semplice domare del tutto gli incendi, anche se quelli più grandi, divampati subito dopo l’esplosione dei due mezzi, sono stati spenti con grande tempestività in pochi giorni. I pompieri sono tutt’ora nella zona e le operazioni andranno avanti ancora per tutta la serata nella speranza di estinguere le fiamme prima che arrivi il buio.
Intanto si allungano i tempi per avere gli esiti degli esami del Dna sui resti dei corpi dei piloti morti nell’incidente. Gli accertamenti sui corpi carbonizzati dei quattro membri degli equipaggi dei due jet precipitati dopo l’esplosione nella zona tra Venarotta e Tronzano, e condotti dal medico legale Adriano Tagliabracci insieme a tre collaboratori, sono particolarmente difficili a causa delle condizioni dei cadaveri, rinvenuti nella boscaglia investita per due giorni da un rogo di notevoli dimensioni. Per identificare le vittime occorrerà secondo gli esperti almeno una settimana, e solo dopo potranno svolgersi i funerali. (Il Resto del Carlino)

Come è possibile che gli incendi abbiano “ripreso ad ardere”. Come, dopo una settimana? Nel frattempo, forse è piovuto almeno una volta. Incredibile, come per le torri gemelle che dopo tre mesi bruciavano ancora a causa della termite impiegata per segare le colonne affinchè crollassero.
Al solito ci ho azzeccato. Anche questa storia dei Tornado puzza lontano un miglio, non di kerosene ma di complotto strano. O è lo scherzo di un piromane?
Quale componente di un aeroplano può rimanere così rovente da innescare un incendio dopo una settimana??? Bella domanda, no?

PS http://www.beppegrillo.it/2014/08/la_carta_stampata_contro_la_diffusione_della_cultura.html

Grillo sta facendo una battaglia in favore degli e-book ma lui non vuole ‘diffondere la cultura’ bensì costringere la gente ad acquistare l’Ipad! Se leggete il suo post, capite chiaramente che è espressione degli USA, o meglio, delle loro multinazionali.

http://www.ilrestodelcarlino.it/polopoly_fs/1.139410.1408619032!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/wide_680/image.jpg

26 agosto 2014

Voragine senza fondo compare nel Regno Unito

Continua lo stillicidio di voragini misteriose che appaiono in giro per il mondo. Stavolta nel Regno Unito. Un buco largo 35 metri e di una profondità sconosciuta è comparso nella contea di Durham. Secondo la BBC, è talmente profondo che non si riesce a capire dove arrivi. Potrebbe allargarsi ulteriormente, a giudizio del proprietario del fondo in cui la voragine si è aperta. Il fenomeno sembra ancora in evoluzione dato che dalla gigantesca buca provengono inquietanti suoni cupi di incerta determinazione.

Articoli di approfondimento: Si aprono immani voragini e compaiono laghi dal nulla: Terra in espansione?

Voragine senza fondo compare nel Regno Unito

26 agosto 2014

La visione della scuola italiana: Ferguson

RIMINI – Docenti di ruolo e valutati sulle funzioni e sul merito, con carriere legate non più all’anzianità. Il ministro dell’istruzione Stefania Giannini sceglie la platea del meeting di Rimini per tracciare le grandi direttrici della riforma scolastica che verrà presentata nei dettagli il 29 agosto dal Governo. Una rivoluzione delle regole del gioco – spiega il ministro – perché dobbiamo guardare alle esigenze del paese nei prossimi 20 anni.
Lingue, matematica, informatica le priorità su cui spingere l’acceleratore in termini di formazione, attraverso nuovi investimenti anzitutto sul capitale umano della scuola. «Le supplenze – spiega il ministro – non fanno bene a nessuno e questo è un nodo da risolvere, risultato di decenni di scelte miopi, servono docenti che si sentano parte di un grande progetto nazionale, occorre curare definitivamente la piaga del precariato». (Sole 24ore)

Attendevo da una decina di anni, con terrore, di scrivere questo post.
Siamo giunti al capolinea della scuola italiana, volenti o nolenti.
Il governo dei petrolieri americani Renzi+Grillo sta per mettere mano alla scuola dell’ex belpaese.
Dietro la facciata delle “supplenze” e dei “presidi” si cela ben altro.
Loro vogliono distruggere la capacità di ragionare degli studenti creando il cittadino globale americanizzato, senza arte ne parte, senza santi ne eroi. Un melting pot dedito unicamente al consumismo sfrenato e dal cervello spappolato dalla droga.
Vogliono eliminare il sabato di lezione (incolpando, di volta in volta, le province, invocando il risparmio energetico ecc. Non ci sono i soldi per riscaldare le scuole il sabato, ma per gli F-35 sì!) perchè ci vogliono imporre il weekend americano in cui la gente deve uscire il venerdì sera a divertirsi e il sabato deve essere dedicato allo shopping (lemmi impostici da decenni).
Vediamo di tradurre le tre parole chiave dal politichese della ministra Giannini.

LINGUE Eufemismo per dire una sola lingua: l’inglese americano, lingua della globalizzazione come primo idioma nelle scuole (naturalmente per non penalizzare i “bimbi migranti” dirà la Boldrini). Perchè non istituire, come seconda lingua, il cinese o lo spagnolo che sono idiomi più parlati nel mondo dell’inglese?
MATEMATICA Sicchè non potranno bocciare i “consumatori” che ci mandano da rieducare a frotte via Lampedusa, si tratta di un pretesto per togliere le materie che aiutano a ragionare come filosofia, storia e lingua greca e romana.
INFORMATICA Beh, per “informatica” intendono obbligare gli studenti a iscriversi a Facebook, Ebay, Paypal e tutti gli altri ammennicoli che determinano il potere globale degli Stati Uniti. Per i motivi di cui sopra, la vera programmazine non la possono insegnare.

Negli Stati Uniti, il livello degli ingegneri informatici è talmente elevato che Microsoft e Apple hanno dovuto assumere ingegneri indiani e cinesi. Poi, per fare prima, hanno direttamente trasferito i centri di progettazione e sviluppo in India e Cina.
Ci sono professori di matematica e fisica stranieri che sono stati allontanati, negli USA, perchè giudicati troppo severi. Oltreoceano, la scuola serve sostanzialmente a fare assistenza sociale e rieducazione, NON a insegnare, al pari di qualunque società multirazziale. Altrimenti gli “states” sarebbero un’immensa Ferguson perenne, è già molto che la scuola pubblica riesca a impedire che i ragazzi diventino spacciatori o donne di strada, mica insegnare a calcolare una derivata o un integrale.
Essendo globalisti anti-identitari, vogliono eliminare l’insegnamento della geografia.
Col pretesto del costo dei libri, intendono togliere un anno di scuola e imporre i libri digitali per leggerei quali bisogna comprare un lettore di ebook generalmente prodotto da un’azienda quotata a Wall Street.
Noi bresciani siamo sempre stati dei semplicioni lavoratori, buoni solo a pagare le tasse, ma i laureati in Ingegneria quinquennali che escono dalla statale di Brescia o i laureati quinquennali in Matematica e Fisica che escono dalla Cattolica cittadina, valgono assai di più degli equivalenti delle università USA, mediamente s’intende.
Naturalmente, i nostri giornali sono costretti a pubblicare statistiche menzognere che pongono sistematicamente le università angloamericane in cima a ogni classifica. Tutti sanno che le migliori università, in ambito scientifico, sono quelle giapponesi, cinesi, tedesche e russe.
Poi c’è il solito “feticcio” della “dispersione scolastica”.
Altro pallido rifugio per nascondere che esistono le differenze socioculturali. Se nel Mezzogiorno c’è un’elevata evasione dall’obbligo scolastico è perchè il sud non ha mai riconosciuto l’unificazione savoiarda. Basta chiedersi come mai, nella millenaria storia italiana, la parola “mafia” compaia per la prima volta in assoluto nel 1866, cinque anni dopo l’unità d’Italia. A Milano c’è la ndrangheta poichè parte dei calabresi che immigrano al Nord non accetta le regole locali, esattamente come i cinesi di via Sarpi cui non importa nulla degli adempimenti fiscali italiani e delle leggi tipo 626.
Non esiste la “mafia” cinese o italiana o altra bensì gruppi sociali-famigliari-culturali che non riconoscono il sistema dominante. Anche gli zingari, in tal senso, sono “mafiosi”.
Conoscenti nell’ambito della scuola, mi hanno rivelato che gli studenti cinesi preferirebbero prendere una coltellata in gola piuttosto che andare a scuola. Ma NON perchè siano ritardati o renitenti all’obbligo scolastico, semplicemente nella millenaria cultura della prima potenza economica mondiale, non gliene fotte niente di sapere chi sono Leopardi e Pascoli. Similmente, i neri africani del Guicciardini frega assai meno di sapere le statistiche dell’NBA (pallacanestro professionistica statunitense).
Riguardo ai prossimi 20 anni, cui allude la ministra, tranquillizziamoci. Noi saremo peggio di Ferguson, Missouri, perchè in America, quando le “minoranze oppresse” si rivoltano, interviene la Guardia Nazionale. In Italia, viceversa, intervengono i centri sociali in difesa degli “oppressi” contro i cittadini onesti.
Poi qualcuno si scandalizza quando scrivo che l’Italia è finita.
ADDENDUM ‘Recuperate 24 vittime del naufragio di domenica, più di 350 i migranti salvati’ Purtroppo, avevo ragione l’anno scorso quando vi dicevo che li avrebbero lasciati morire (io dico ammazzati deliberatamente) a migliaia finchè l’Europa non accoglierà indiscriminatamente, a proprie spese, milioni di terzomondiali. ISIS (Al Qaeda rimarchiata) è stato creato per questo. Trucidare centinaia di migliaia di persone ingenerando milioni di profughi terrorizzati ad americanizzare l’Europa.
PRECISAZIONE In Usa NON sono le università a funzionare, ma i centri di ricerca, rigorosamente applicata, rigorosamente privati in cui la maggioranza dei ricercatori/professori di alto profilo sono importati dal resto del mondo.

Stefania Giannini

23 agosto 2014

Razzo SpaceX esplode in fase di lancio

Rammentava Bill Kaysing, di quando lavorava alla Rocketdyne, i numerosi fallimenti dei razzi che avvenivano nel centro prove a Santa Susana.
Sono trascorsi quasi 60 anni e nulla è mutato. I missili continuano ad esplodere irreparabilmente.
Una versione potenziata a tre motori del Falcon 9 ha miseramente fallito il test di prova, solo ieri. SpaceX mirerebbe inviare astronauti nello spazio nel 2017 impiegando vettori riusabili. Il 2017 è vicino ormai.
Nulla è cambiato nella missilistica, dai tempi di Von Braun, e nulla cambierà mai.

22 agosto 2014

Come stiamo perdendo la terza guerra mondiale

La Russia di Vladimir Putin sta combattendo nel modo giusto la terza guerra mondiale. http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2014-08-20/la-russia-chiude-quattro-mc-donald-s-mosca-violazioni-sanitarie-e-pensa-bando-coca-cola-e-apple-175927.shtml?uuid=ABatMwlB Noi nel modo sbagliato, quindi la stiamo perdendo. Da quando la CIA ha imposto del governo Monti-Letta-Renzi-Grillo stiamo perdendo su tutti i fronti. Vogliono imporre la droga libera che sarebbe venduta dalle grandi multinazionali del tabacco di Wall Street. Già anni fa, il partito radicale “antiproibizionista” di Pannella aveva incassato come finanziamento illecito dalla CIA, chiaramente mai punito,  miliardi di lire per la liberalizzazione della droga. Ora, scendono in campo i grossi calibri altrettanto prezzolati, probabilmente. Droga: Veronesi, danni marijuana praticamente inesistenti (ADNkronos) Non è vero che metà dei giovani si droga, come spererebbe Veronesi. Causa crisi, il consumo di stupefacenti sta calando. Per questo, il PD di Renzi, M5S e Tsipras insistono sulla legalizzazione delle droghe. Un piano per intontire e manipolare la gente e i giovani. Creare orde consumiste dal cervello spappolato, buone solo a vivere per acquistare i gadget super-tecnologici non appena appaiono sul mercato. La “riduzione del danno” è un eufemismo, visto che poi legalizzerebbero Ecstasy, LSD e cocaina. Otto euro al giorno e sconti di pena, in vigore la legge sui rimedi compensativi ai detenuti (ADNkronos) Non ci sono i soldi per i pensionati, tanto che si profila un’altra riforma previdenziale, però ci sono i soldi per mantenere e pure stipendiare gli spacciatori in carcere. Sono una categoria protetta dalla legge. Non a caso, introducono il traffico di droga nel calcolo del PIL. A sostenere la distruzione dell’Europa, c’è Barbara Spinelli, di recente eletta con Tsipras, figlia di Altiero Spinelli, uno dei peggiori massoni mai esistiti guardacaso “padre” del progetto massonico di stato neonazista europeo in fase di realizzazione. Il programma di Tsipras è una fotocopia di quello M5S. Fuffa, tranne che per la libertà di droga, naturalmente, e per la libertà di ingresso di immigrati in Grecia, quindi in Europa. In comune e rivelante, PD, M5S e Tsipras vogliono gli eurobond che non sono altro che il debito comune europeo, chiave di volta del super-stato continentale, come vuole Mario Draghi. I media italiani hanno ricevuto l’ordine, come scrissi subito, tre anni fa da Washington di “spingere” il finto antagonismo Renzi-Grillo e di attaccare qualsiasi altro movimento politico tramite notizie false e tendenziose. Per capirlo, non ‘è bisogno di “iniziarsi” a qualche setta strampalata, per essere un poco intelligenti basta osservare i siti web delle agenzie di stampa.
La frenetica ossessione del governo Monti-Letta-Renzi-Grillo per la banda larga, l’agenda digitale, ADSL ovunque e wi-fi libero, si giustifica nel fatto che Internet è totalmente sotto il controllo degli Stati Uniti. Lo scrivevo, a chiare lettere, ben prima delle rivelazioni di Edward Snowden. La Russia per ora, eroicamente, sta combattendo come sui bastioni di Stalingrado.
ADDENDUM ‘Torna Grillo e attacca Renzi: ‘Subito il voto, M5s al governo’ ‘ Vedete che, come qualche grillino troppo zelante ha posto questioni su Isis, Grillo ha subito cambiato topic.
Perchè Grillo parla spesso di Expo? Per spingerne la realizzazione, serve a trasformare Milano in una città globale (Alpha city) in cui la maggioranza dei residenti sono immigrati, la lingua principale è l’inglese e domina il pensiero unico. Per questo hanno fatto eleggere Pisapia. I nuovi edifici citylife mirano a rimpiazzare il Duomo come simbolo meneghino. Al modo in cui la torre Eiffel rimpiazzò Notre-Dame come simbolo di Parigi dopo l’Expo del 1889, OK?
PS Per coincidenza, i due malati americani di Ebola, curati in USA con un misterioso siero sono guariti. Ad Atlanta dove si sospetta la versione mortale del virus sia stata creata. Gli africani (e gli altri) che intanto muoiono a frotte, possono attendere il “vaccino” pronto chissà quando. Renzi e Grillo

21 agosto 2014

Antichi rottami disseminati su Marte

Ci sono innumerevoli testimonianze visive, provenienti dal pianeta rosso, che attestano la presenza di “rottami” metallici. La fotografia seguente ne è una delle tante riprove. Questo assomiglia ad una puleggia o ad una giunzione di un tubo per un condotto idraulico corroso e ammaccato.
L’ipotesi mia è che sia esistita lassù una civiltà tecnologicamente avanzata vecchia di milioni di anni forse. Una volta terminato il suo ciclo, le sue vestigia sono state disgregate e disperse sul pianeta dagli agenti atmosferici.
Ora, riemergono rugginose ed enigmatiche alle sonde inviate dai visitatori terrestri.
Catorci su Marte

Questa è l’immagine originale presente nel sito web della NASA:

20 agosto 2014

MH370 e MH17 “de noantri”?

Ascoli Piceno, 20 agosto 2014 – Continuano senza sosta le ricerche dei quattro militari dispersi dopo il terribile incidente avvenuto ieri pomeriggio nel cielo di Ascoli. Due Tornado dell’Aeronautica Militare si sono scontrati (foto) tra le 16.25 e le 16.30 sopra Mozzano, una frazione del capoluogo. Gli aerei stavano svolgendo attività addestrativa e si sarebbero scontrati in volo finendo poi contro le colline che cingono la città e provocando un incendio (video 1 e 2) tra Olibra e Venarotta.
Le ricerche, che vedono in prima fila forze dell’ordine ma anche squadre speciali, si stanno concentrando sui quattro uomini a bordo degli aerei. Gli esperti dell’aviazione hanno anche assicurato che i quattro sono riusciti a lanciarsi con il seggiolino eiettabile avendo ricevuto il segnale radio di attivazione del sistema di espulsione (ma nessuno dei testimoni racconta di aver visto i quattro ‘espulsi’ dagli aerei, qualcuno parla di uno, altri di due paracaduti, ma nessuno quattro). Nella tarda serata di ieri è stato trovato un paracadute arancione a Casamurana, frazione di Mozzano, pochi chilometri prima del luogo dell’impatto.
Le pattuglie della Stradale che presidiano le strade per garantire la viabilità stanno lavorando con i lampeggianti accesi per poter offrire un eventuale riferimento ai superstiti. Sul luogo le squadre dei vigili del fuoco, Canadair, aerei della protezione civile che per tutta la notte sono state impegnate nel circoscrivere e domare ben cinque focolai d’incendio che hanno interessato in particolare Gimigliano e Olibra, frazioni di Venarotta dove sono stati ritrovati un motore e vari pezzi dei due aerei.
Uno di questi è caduto su un’auto in località Poggian’sù, schiacciandola, mentre a Roccafluvione l’onda d’urto ha mandato in frantumi i vetri di una casa. La Procura di Ascoli non ha ancora aperto un fascicolo sullo scontro in volo dei due Tornado militari, ma dovrebbe farlo oggi, ipotizzando il reato di disastro colposo. Ieri sera il sostituto procuratore Umberto Monti ha effettuato un sopralluogo nell’area del disastro, poi c’è stata negli uffici della Procura una riunione operativa per delineare la strategia di ricerca dei dispersi.
(Il Resto del Carlino)

Come è possibile che sia stato ritrovato un paracadute senza pilota? Se gli aeroplani si sno disintegrati nella collisione, come avrebbero potuto tutti e quattro i piloti lanciarsi col paracadute?  A meno che la collisione sia sta intenzionale e i piloti si siano lanciati qualche decina di secondi prima. Ma in tal caso, dove sono finiti gli equipaggi?
Come mai nel 2014 si sono succeduti diversi incidenti aerei nelle forze armate in Italia?
PS E’ stato ritrovato il tesserino plastificato con foto di uno dei 4 piloti che erano a bordo dei due Tornado militari. Vedete che è come l’MH17 e l’11-9-2001. Non trovano i corpi, ma trovano i documenti pressoché integri!
PS Malaysia target of ‘ISIS-like’ attack plan Malaysian police say group arrested on terror charges shares ideology with ISIS, Boko Haram. (CNN) Vedete che è tutto collegato, come vi sempre detto io.

http://www.ilrestodelcarlino.it/polopoly_fs/1.135186.1408474895!/httpImage/image.jpg_gen/derivatives/gallery_800/image.jpg

19 agosto 2014

Scontro in volo sui cieli delle Marche tra due caccia Tornado: 4 militari dispersi

Due aerei militari Tornado si sono scontrati in volo a Mozzano, frazione di Ascoli Piceno e sono poi precipitati. L’incidente è avvenuto durante un’attività di addestramento. Sul posto per i soccorsi vigili del fuoco e carabinieri di Ascoli Piceno. L’Aeronautica militare ha inviato un team di esperti sul luogo dell’incidente.
“Dalle prime informazioni che abbiamo a bordo dei due aerei militari che si sono scontrati c’erano 4 piloti che risultano dispersi. Al momento le informazioni sono ancora frammentarie” riferisce all’Adnkronos è il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli che, appresa la notizia, si sta recando sul posto. “La zona interessata è quella di Mozzano – racconta il sindaco – e a seguito dello scontro sono scoppiati incendi in diverse aree che al momento non sembrerebbero aver coinvolto civili”.
Le squadre di soccorso intervenute sul luogo dell’incidente avrebbero rilevato dei segnali. Potrebbe trattarsi degli impulsi provenienti dai seggiolini eiettabili con i quali i militari che si trovavano a bordo potrebbero essersi lanciati dopo lo scontro in volo. I Tornado erano partiti dalla base del 6° Stormo di Ghedi (Bs).
“Abbiamo sentito un fortissimo boato e quando abbiamo alzato gli occhi al cielo abbiamo visto dei pezzi di aereo che cadevano” racconta all’Adnkronos una testimone che vive a Roccafluvione. “Qui in paese – racconta ancora – tremava tutto, poi sono divampate sulle colline le fiamme che sono ancora in corso. Ora i vigili del fuoco sono al lavoro per domare gli incendi ma la zona è impervia”. (ADNKronos)

Chissà che c’è di misterioso in questo incidente. Forse una scusa per acquistare gli F-35? Chi sono i piloti coinvolti? Da mesi io sento un incremento di voli militari qui a Ghedi. E anche un incremento di scie chimiche anche in questi giorni. Domenica tutto il giorno e ieri sera. Infatti, oggi brutto tempo e trombe d’aria su tutto il Nord.
ADDENDUM Incredibile incidente sopra Mozzano tra le 16.25 e le 16.30. I due jet stavano svolgendo attività addestrativa. Quattro piloti risultano dispersi. Un testimone: “Un aereo veniva dalla costa, lasciava una scia bianca” (Il Resto del Carlino – Ascoli) Un scia bianca??? Avaria o cosa… (Localizzato un paracadute)

Come fa a saltare col paracadute se i due aerei si sono disintegrati in volo?

18 agosto 2014

Iraq, il governo italiano vuole fare presto: armi ai curdi entro la settimana

Dopo l’informativa del governo alle Camere, in programma mercoledì, potrebbe avere tempi strettissimi il ponte aereo per la fornitura di armi ai peshmerga curdi in Iraq. Il progetto potrebbe essere concretizzato in 2-3 giorni, entro la settimana.
La parola d’ordine è fare presto, perché sul campo la situazione è quantomai fluida ed ogni indugio può rivelarsi dannoso per le sorti del conflitto tra peshmerga curdi e milizie jihadiste in Iraq. Dopo l’informativa, in programma mercoledì di fronte alle Commissioni Esteri e Difesa delle Camere da parte del ministro degli Esteri Federica Mogherini e del ministro della Difesa Roberta Pinotti, il ponte aereo tra Roma ed Erbil potrebbe essere organizzato in tempi strettissimi e non si esclude che il primo aereo C-130J carico di armamenti per i combattenti curdi possa arrivare a destinazione -sottolineano fonti qualificate all’Adnkronos- anche in 2 o 3 giorni.
Le pianificazioni dell’intervento vengono messe a punto in queste ore presso gli stati maggiori. Saranno gli esponenti del governo a delineare nel dettaglio la fisionomia dell’iniziativa italiana, su cui, anche per la delicatezza dell’argomento, l’esecutivo ha voluto informare preventivamente il Parlamento. Nel frattempo, è da qualche giorno che si susseguono tra Roma ed Erbil i voli nell’ambito della missione di aiuto italiana che ha trasportato nelle zone del conflitto acqua, viveri e generi di prima necessità.
Quanto alle armi e alle munizioni che potrebbero essere fornite dall’Italia ai peshmerga per le operazioni dirette ad arrestare l’avanzata dei jihadisti dell’Isis, un limite tecnico è costituito dal fatto che i combattenti curdi utilizzano e hanno sempre utilizzato materiali di fabbricazione ex sovietica. Per quanto riguarda l’Italia, nell’ambito dell’iniziativa comune che ha preso forma all’ultimo consiglio europeo, non si esclude quindi di fare eventuale ricorso ai kalashnikov, circa 30mila, e alle tonnellate di munizionamento sequestrati nel 1994, nel pieno delle guerre nei Balcani, ad una nave da trasporto partita dall’Ucraina e diretta a Spalato.
Possibile anche la fornitura di armi ‘non letali’ come puntatori laser, dispositivi anti-bomba, giubbotti antiproiettile, sistemi di comunicazione radio. E forse anche, ma sono in corso valutazioni di compatibilità con gli attuali standard operativi e addestrativi delle milizie curde, qualche vecchia mitragliatrice Browning o fucili mitragliatori Mg da anni non più in uso presso le forze armate italiane. (ADNkronos)

Ci coinvolgono nel nascente conflitto globale. Tutto come previsto. Isis (Iside) è una creazione degli USA. I feroci massacri inducono i paesi europei a entrare nel conflitto.
Isis con tutta probabilità è la nuova Al Qaeda al servizio del NWO.
Il prossimo passo, vedrete, sarà di effettuare qualche attentato in Europa, per vendetta, in modo da accelerare l’escalation. Forse con qualche ultraterrorista di Isis che, al pari dei tizi dell’11 settembre, non sa distinguere un buco del culo da un buco per terra. Ma, da Repubblica alla CNN, si certificherà che ha prodotto in cantina tonnellate di virus Ebola per sterminare gli infedeli cristiani in Europa.
Dietro i passamontagna dei militanti di Isis, come di quelli di Boko Haram, ci sono probabilmente sadici mercenari reclutati dalla CIA. Alcune fotografie dei “militanti” sembrano dei packshot pubblicitari. Ci avete fatto caso?
La postura e il modo di impugnare le armi di questi signori, rammenta da vicino l’addestramento di truppe speciali americane tipo i SEALS. Chi li addestra a massacrare i membri di Isis?
E scopriamo, solo oggi, che l’Italia aveva in serbo 30mila kalashnikov e tonnellate di munizioni, pronte da regalare generosamente. Senza spese per il contribuente, sia mai. Sequestrate nel ’94 a una nave  (scommetto battente bandiera liberiana) proveniente dall’Ucraina (non dalla Malesia???).

PS ‘Siamo alla terza guerra mondiale’. Be’ non bisogna essere il papa per capire che ormai ci siamo. Buona WWIII a tutti!

ADDENDUM 19-8 Come vi scrivevo ieri, ci tirano dentro, il pupazzo telecomandato obbedisce:
Iraq: domani Renzi a Baghdad e Erbil Il premier sarà a Baghdad e poi ad Erbil per fare rientro in serata a Roma.
Visita lampo domani del presidente del Consiglio Matteo Renzi in Iraq. Il premier, a quanto si apprende da fonti di Palazzo Chigi, sarà in giornata a Baghdad e poi ad Erbil per fare rientro in serata a Roma.

Articoli di approfondimento: Previsioni per il 2014, facili profezie

http://www.scotsman.com/webimage/1.3223843.1386366298!/image/1930508342.jpg_gen/derivatives/articleImgDeriv_628px/1930508342.jpg

15 agosto 2014

MH370, MH17 ed Ebola legati da un “fil rouge”

Cinque mesi dopo la scomparsa del volo MH370, è avvenuto un misterioso fatto. Qualcuno ha sottratto 111 mila yuan o RMB, la divisa cinese, da 3 conti di alcuni passeggeri che erano a bordo del Boeing 777 di Malaysia Airlines.
Evidentemente qualcuno vuole ribadire che nessuno deve raccogliere soldi per investigare la scomparsa del velivolo. Una banca di Kuala Lumpur ha notato l’ammanco il 18 luglio, quando in Europa era ancora il 17.
L’abbattimento di un Boeing identico, il 17 luglio il cui primo volo era stato esattamente 17 anni prima, il 17-7-97, non è bastato come monito.
A bordo di questo ultimo, assieme a oltre cento esperti di AIDS, viaggiava Glenn Thomas, uno dei massimi specialisti di HIV ma sopratutto di Ebola. Alle dipendenze dell’OMS, stava sperimentando un sedicente vaccino in Africa inoculando una nuova varietà del virus Ebola.
Dopo la morte di Thomas, stranamente, l’epidemia di Ebola è divampata in tutto il suo potenziale. Probabilmente costui, per conto dell’ONU, stava sperimentando un virus mortale per ridurre la popolazione mondiale.
Mi vengono in mente gli attentati di Londra del 7-7-05 in cui i malcapitati “terroristi islamici” erano convinti di stare partecipando ad un’esercitazione antiterrorismo.
Solo farneticazioni, pensate voi?

http://autismovaccini.org/2014/07/26/epidemia-ebola-perche-e-stato-assassinato-glenn-thomas/

13 agosto 2014

Brasile: precipita jet, morto il candidato presidente Campos

Eduardo Campos, uno dei candidati alla presidenza del Brasile, è morto in un incidente aereo.
Il velivolo – un aereo privato e non un elicottero, come era stato detto in prima battuta – si è schiantato in una zona residenziale della città di Santos, sulla costa dello stato di San Paolo. Lo ha rivelato un comunicato diffuso dall’Aereonautica militare del Brasile (Fab).
Secondo la Fab, l’aereo precipitato nel quartiere di Boqueirao è un Cessna 560-XL che era partito circa un’ora prima dall’aeroporto Santos Dumont di Rio de Janeiro e si dirigeva verso l’aeroporto di Guarujà di Santos: il velivolo avrebbe avuto problemi quando si stava preparando ad atterrare, a causa del maltempo, e subito dopo la torre di controllo ha perso ogni contatto radio.
pompieri di Santos hanno detto inizialmente che l’incidente ha causato almeno 11 feriti, mentre la prefettura locale ha riferito di quattro persone ricoverate d’urgenza, ma non esiste ancora un bilancio ufficiale e definitivo di vittime.

Altro strano incidente riguardante la politica di uno dei BRICS. Oggigiorno, nessun aereo precipita per niente.

10 agosto 2014

Aereo passeggeri precipita in Iran

Un aereo passeggeri è precipitato stamani vicino all’aeroporto di Mehrabad di Teheran. I 40 passeggeri a bordo del volo, si teme siano tutti morti con gli 8 membri dell’equipaggio.
Assistiamo ad un’escalation di aeroplani “precipitati” proprio nelle zone di guerra controllate dal NSA e CIA.
Ucraina, Tunisia e ora Iran.
Raid Usa su Iraq, ‘Non sarà breve’. Obama, da me scritto ancora prima che venisse eletto nel 2008, è stato creato per scatenare la terza guerra mondiale da cui gli USA vorrebbero uscire vincitori assoluti. Sardegna, riprende e distrae uno squalo e posta tutto su FB. Non solo i media italiani hanno avuto l’ordine di alimentare la finta dicotomia Renzi-Grillo (come vi dicevo 2 anni fa), ma anche di fare pubblicità gratuita alle aziende americane.
http://www.dailysabah.com/opinion/2014/07/01/barack-obama-the-chief-sponsor-of-isis Isis è stata creata dalla CIA (al pari di Al Qaeda) per commettere ogni atrocità possibile e immaginabile, specie contro le religioni (anche quella musulmana), in modo tale da forzare l’Europa a entrare in guerra.
Le cosiddette “riforme” di Renzi (pungolate dal M5S anticasta) servono solo a ingabbiare il paese, eliminando la democrazia, affinché nessuno possa opporsi al NWO. Anche un bambino ormai l’ha capito.
Disastro aereo Teheran

https://pbs.twimg.com/media/Bup9zR9IMAAhTzX.jpg:large

9 agosto 2014

Diplomatico statunitense diffonde Ebola in Nigeria

Quattro casi di Ebola sono stati identificati in Nigeria. Gli infettati sono paramedici e addetti alle pulizie nell’ospedale dove era stato ricoverato il diplomatico americano Patrick Sawyer, di origine liberiana. Egli proveniva dalla Liberia su un volo di linea. Si era sentito male una volta atterrato a Lagos, il 23 luglio, e deceduto in ospedale verso la fine del mese.
Il Ministero della Sanità canadese ha già sancito che il virus di Ebola si diffonde per semplice vicinanza fisica e questo esempio lo dimostra platealmente.
Suona curioso, al solito, che per un virus che dovrebbe annidarsi nelle fitte foreste africane, ci siano sempre di mezzo gli Stati Uniti.

ADDENDUM Ebola: New Details Suggest Patrick Sawyer Escaped Quarantine In Liberia Before Heading To Nigeria. “Because he had contact with somebody who died from Ebola, he was quarantined in his own country, but he evaded the quarantine and came to Nigeria…” Forse stanno cercando di criminalizzarlo, io ritengo che il piano fosse proprio di portare il virus in Nigeria.

8 agosto 2014

Una coscienza sveglia

Come avete visto, del volo MH370 scomparso l’8 marzo scorso, non parla più nessuno. Nessuna associazione di famigliari dei dispersi promette più ricompense milionarie a chi fornisca notizie sulla fine del Boeing 777.
Come da me ipotizzato, l’abbattimento dell’altro volo di Malaysia Airlines, MH17, il 17 luglio, è servito da messaggio intimidatorio. Sulle strategie del NWO non ci si deve porre troppe domande. Adesso hanno incaricato una oscura compagnia olandese di cercare il relitto del volo MH370 entro un anno. Naturalmente non troverà nulla, è una finta.
Intanto, Obama sta dichiarando guerra a tutto il mondo ma, siccome è nero, nessuno può criticarlo. Per questo i poteri occulti l’hanno insediato. Per scatenare la terza guerra mondiale senza virtualmente opposizione alcuna. Isis (Iside) è un termine da poteri forti come Osiris (Osiride a bordo della sonda Rosetta), Alba Dorata (golden dawn) eccetera. Anche M5S, Tsipras, Femen, popolo viola, Antagonisti, Indignati ecc fanno tutti riferimento alle banche e alla finanza. (Avete mai sentito un “indignato” o un “leoncavallino” protestare contro il signoraggio bancario?)
Quindi ci siamo, il mio consiglio è di togliere ora i soldi da ogni investimento azionario, obbligazionario e acquistare beni tangibili, difendibili a mani nude: case, terreni agricoli, boschi, metalli preziosi e rari. Non certo cellulari, automobili, tv ultima moda e vestiti che non varranno niente tra 10 anni (a meno che siano oggetti che si pensa di fare durare molto tempo).

7 agosto 2014

Apollo 11: registrazione integrale di una beffa

Questo è il video a colori non tagliato di una parte del viaggio di Apollo 11 “verso la Luna”. Gli astronauti inquadrano, nel buio della navicella, la Terra da un oblò. Il motivo è di fare credere di essere a metà strada fra la Terra e la Luna. In realtà, si trovano in orbita bassa terrestre. Come tutte le spedizioni umane nel cosmo, prima e dopo di loro.
Bart Sibrel detiene il merito di questa scoperta in questo filmato che non avrebbe dovuto essere reso pubblico.
Al minuto 00:25 si sente un “talk” (“parla”) con cui un misterioso terzo interlocutore sprona gli astronauti a farsi sentire per rendere realistica la messa in scena. Buona visione.

5 agosto 2014

Vimana: gli UFO dell’antichità

I Vimana sono le macchine volati descritte nei testi vedici indiani, scritti in sanscrito, vecchi di quasi 8 mila anni. Dedicato ad esse, in edicola, un libro a cura di Roberto Pinotti intitolato: Vimana: gli UFO dell’antichità.

Roberto Pinotti - Vimana: gli UFO dell'antichità

 

4 agosto 2014

Si aprono immani voragini e compaiono laghi dal nulla: Terra in espansione?

Un fenomeno peculiare di questi tempi è la misteriosa, improvvisa mutazione dell’orografia del pianeta Terra.
Ultimamente sono comparse diverse spaventose voragini in Siberia e un provvidenziale lago è spuntato in mezzo al deserto della Tunisia, a Gasfa.
Alcuni di questi buchi sono larghi centinaia di metri e di profondità sconosciuta. Il lago in Tunisia ha una superficie di un ettaro e contiene un milione di metri cubi del prezioso liquido con una profondità dai 10 ai 18 metri.
Questi mutamenti geologici istantanei potrebbero suffragare una delle più bizzarre teorie tettoniche esistenti. L’ipotesi che la Terra sia in espansione. La prova principale, portata a supporto di ciò, consisterebbe nel fatto che se togliamo gli oceani, tutti i continenti si saldano, aderendo quasi perfettamente come un puzzle, una sola Terra emersa, più piccola con qualche specchio d’acqua interno di profondità contenuta.
Questo confermerebbe la possibilità impensata finora, che la Terra si stia “gonfiando” come un palloncino. Forse l’espansione dell’universo è solamente un gonfiarsi anche di stelle e pianeti che lo costituiscono.
Nella paleogeografia, si postula sia esistito un antichissimo supercontinente chiamato Pangea (= tutte le terre, in greco), che riuniva tutti i continenti, circondato da un oceano universale chiamato Panthalassa (= tutti i mari, in greco).
Ci sono però due controindicazioni a questa teoria: la prima è che nel record paleontologico non si riscontrano forme di vita da ambiente oceanico prima di un certo tempo ma solo da bacini interni con acque basse; poi la datazione dei fondi oceanici attuali non retrocede oltre i 200 milioni di anni, come se prima gli oceani non fossero mai esistiti.
Certamente un’ipotesi affascinate, oggi considerata totalmente eretica, come per 40 anni lo è stata la teoria della deriva dei continenti di Alfred Wegener. La teoria di Wegener, stranamente, non viene meno con l’ipotesi di una Terra in espansione.

Il nuovo lago di Gasfa in Tunisia

Gigantesca voragine in Siberia

3 agosto 2014

Ebola è stato brevettato in USA?

Quando si dice la premonizione. Ho appena fatto un post sul sospetto che il virus di Ebola sia stato creato in laboratorio, ed ecco un video che parrebbe confermarlo. Secondo il filmato, gli Stati Uniti deterrebbero il brevetto ad Atlanta in Georgia. Proprio e curiosamente la città dove sono diretti i due volontari americani infettati in Africa da Ebola.
Il documento del video sarebbe la prova che il virus di Ebola è stato creato artificialmente e, nel paese dove anche la proprietà intellettuale è sacra, prontamente brevettato.

2 agosto 2014

Immigrazione: la Casa Bianca si affida ai privati

https://i2.wp.com/www.adnkronos.com/rf/image_size_400x300/Pub/AdnKronos/Assets/Immagini/Redazionale/M/moas_immigrati.jpg

La prima missione dell’imbarcazione ‘Phoenix 1’ di assistenza in mare agli immigrati è prevista tra fine agosto e i primi giorni di settembre, e sarebbe il primo intervento privato di soccorso voluto da un’imprenditrice calabrese, Regina Catrambone, e da suo marito, Christopher che hanno dato vita a Moas, acronimo di “Migrant offshore aid station”.
“Vogliamo essere di supporto alle imbarcazioni già impegnate nei salvataggi degli immigrati – ha detto Regina Catrambone all’Adnkronos – che nonostante il pericolo decidono di mettersi comunque in viaggio. A prescindere da qualsiasi politica, nessuno deve morire in mare. Tutti hanno diritto alla vita”. Regina e suo marito hanno acquistato in Virginia la Phoenix, poi ribattezzata ‘Phoenix 1’: un’imbarcazione di quarantatré metri ora attrezzata con droni e personale specializzato per poter intercettare le barche in difficoltà. Il tutto con grande professionalità perché la nave del Moas utilizzerà due droni Schiebel S-100 camcopter per localizzare in tempi record i gommoni in avaria e i migranti bisognosi di cibo, coperte e acqua.
“L’idea di acquistare e utilizzare un’imbarcazione ‘privata’ per aiutare gli immigrati in mare è venuta un poco alla volta – racconta Catrambone – il pensiero di dover fare qualcosa è cominciato quando, durante una vacanza in barca, mentre con mio marito passeggiavo sul ponte abbiamo visto in acqua un giubbotto invernale e segnalandolo al comandante questi ci disse che la persona che lo indossava probabilmente non c’era più e veniva da lontano. Ma ciò che ci ha fatto riflettere di più sono state le parole di Papa Francesco quando è andato a Lampedusa, isola ormai famosa per l’accoglienza di decine e decine di migliaia di migranti”.
“Non possiamo rimanere ignavi agli appelli del Papa e soprattutto di queste persone in pericolo – continua Catrambone – è una questione che tocca tutti non solo noi: è un problema europeo. Voglio dire che stanno morendo in mare ed è urgente intervenire in qualche modo e cercare di far comprendere che è necessaria una cultura di incontro: tutti dovrebbero muoversi e documentarsi per capire cosa succede e rimboccarsi le maniche. Dovrebbero capire cosa sta facendo la missione italiana Mare Nostrum della quale sono particolarmente orgogliosa”.
“Certo l’acquisto di un’imbarcazione è stato un investimento, avevamo dei fondi e li abbiamo utilizzati nel miglior modo possibile: non si può quantificare il prezzo di una vita, giusto? Spero che le persone possano capire cosa stiamo facendo mio marito ed io e se qualcuno volesse può contribuire non solo economicamente ma anche donando materiale utile: giubbotti salvataggio, coperte e quant’altro necessario facendo riferimento al sito internet http://www.moas.ue. Spero che il nostro gesto venga compreso e spero anche che giungano anche sostegni morali: preghiere, per noi e’ importante”.
“Se avessimo atteso una raccolta fondi, non ci saremmo potuti muovere con tanta celerità – spiega ancora Regina Catrambone – la nave attualmente è a Malta e per fine agosto è prevista la prima uscita per la prova generale se tutto andrà bene allora daremo il via alla prima missione vera e propria: il nostro sarà un intervento tampone, di assistenza in attesa dell’arrivo delle autorità competenti”. (ADNkronos)

Evidentemente a Washington ci considerano abbastanza un protettorato di straccioni. Non si fidano nemmeno dei loro agenti a palazzo chigi e nelle istituzioni.
L’operazione mare nostrum non è sufficiente. I mangiaspaghetti sono troppo lenti nell’importare “profughi”. Non sono bastati le stragi dei clandestini provocate, la Kyenge, Balotelli e l’M5S per aprire totalmente le frontiere.
Ecco avanzare il “privato” come nel vero paese capitalista e liberista.
Questi strani “imprenditori” calabresi, dall’accento americano, colti da impellente bisogno di aiutare il prossimo, vogliono fare del volontariato aiutando mare nostrum.
Acquistata una nave in Virginia, guardacaso una delle sedi della CIA, ora ormeggiata a Malta, guardacaso “civilissimo” stato del Commonwealth che i “migranti” non li vuole vedere neanche col cannocchiale, voglio andare a soccorrere i malcapitati “nuovi europei” desiderosi di raggiungere il vecchio continente. Addirittura impiegando dei “droni” (!?!), evidentemente forniti loro dal Pentagono, per localizzare i gommoni degli scafisti che sono, pure essi, a libro paga della Casa Bianca.
Il riferimento al papa è sintomatico. Questo massone sudamericano ci è stato imposto dagli USA. Uno che non perde occasione per “chiedere scusa” delle malefatte dei cristiani e che parla solo bene di musulmani ed ebrei. Non dice niente su gay, aborto, eutanasia ma si sgola in favore dell’immigrazione libera e, se uno non paga le tasse, è un peccatore! Francesco non parla mai di Ucraina, forse perchè deve lasciare fare gli USA a scatenare una guerra globale.
Come scrivo da anni, prendendomi anche degli insulti, ci sono gli USA dietro le “primavere arabe” (e conseguenti atrocità) il cui scopo destabilizzante è di creare maree umane, è il caso di dirlo, da inviare in Europa.
Sono i consumatori per le grandi multinazionali americane di ogni settore, i cittadini globali nel superstato europeo voluto dalla massoneria.
Mi risulta incredibile che perfino gli unici giornalisti degni di questa qualifica, in Italia, per cui ho coniato l’acronimo CLABB (Chiesa, Lannes, Blondet, Barnard) non capiscano a fondo che il governo Renzi-Grillo è un esecutivo criminale similmente a quello guidato da Poroshenko in Ucraina. Questa e magreb hanno una cosa in comune: che sono state rese terre di nessuno in cui la CIA può operare liberamente organizzando rapimenti, attentati, abbattimenti di aerei, facendo credere ciò che vuole al mondo.
Del resto, se ci avete fatto caso, Poroshenko parla in inglese in Ucraina esattamente come Renzi in Italia. Se notate, Poroshenko assomiglia a un Renzi ingrassato: stessa pettinatura, stessa foggia degli abiti, stessa bandiera del proprio stato nella medesima posizione a fianco. Solo che l’inglese dell’Obama fiorentino è maccheronico. In questo, gli italioti riescono a fare peggio di chiunque.
Sono politici, clonati creati da un “signore dei pupazzi”, per chi conosce l’anime nipponico Ghost in the Shell.
Come io scrivo sin dai tempi di Rizzo&Stella, la cosiddetta antipolitica è stata alimentata per eliminare la democrazia come in America, in cui le multinazionali fanno eleggere chi hanno voglia loro, a qualunque livello.
Nessun politico, ne organo di stampa si sogna di dire che i denari risparmiati con la legge Fornero, sono ora spesi in assistenza a queste persone. Quindi, l’emergenza del governo Monti era una bufala.
Grazie agli imbesuiti che sono caduti nella trappola del pifferaio magico Casaleggio, in Italia la democrazia è scomparsa e chi si oppone al dominio assoluto delle corporazioni quotate a Wall Street, viene fatto perseguitare dalla magistratura. A questo è servita la gloriosa battaglia grillina sui “condannati in parlamento”. Per legittimare Renzi, hanno escogitato gli “80 euro” con le agenzie di stampa che il giorno prima delle europee mostravano il cedolino con gli 80 euro per i dipendenti statali. Voto di scambio in stile mafioso.
Il Dipartimento di Stato ha affossato il Corriere della Sera asservendolo a Monti-Letta-Renzi-Grillo-Boldrini-Kyenge e altri. E il verme collaborazionista Ferruccio de Bortoli ora lo liquidano con una paghetta di 2,5 milioni di euro.
Lo scellino del re.

 

1 agosto 2014

Ebola e AIDS, gemelli diversi?

Incrementa la paura globale della nuova piaga biblica chiamata virus di Ebola.
Mi sono andato a vedere qualche notizia su questo virus. La cosa che sorprende è la sua semplicità, solo 19 mila paia basi compongano il suo genoma. Il suo codice genetico codifica per sette proteine.
L’Ebolavirus è probabilmente di una grande manipolabilità per un laboratorio di ingegneria genetica.
Sospettabile si tratti di una variante variata per aumentarne la virulenza nella specie umana.
Mi viene in mente che, anni fa, ci fu una curiosa moria di genetisti. Forse lavoravano allo sviluppo di una variante “cattiva” di Ebola?
Probabilmente anche il retrovirus dell’AIDS è stato modificato in laboratorio. Si dice in Israele. Anche HIV è un virus grossolano facilmente manipolabile in laboratori specializzati. La creazione dell’AIDS, se ci pensiamo, è stata un colpo di genio, infatti, non è un virus che uccide direttamente ma toglie le difese immunitarie Così qualsiasi malattia di un portatore di HIV può essere fatta ricondurre al virus.
Ebola è stabile assumendo svariate forme tridimensionali, quindi si presta facilmente ad un semplice cambiamento del suo genoma e rimane capace di riprodursi ugualmente.
Notizia di oggi è che i soliti americani stanno sperimentando il vaccino e hanno addirittura intenzione di portare un malato di Ebola in America col rischio, forse deliberato, di portare la malattia oltreoceano.
Sia Ebola che HIV sono contagiosi in particolari condizioni (contatto diretto o ravvicinato) e sembrano mutazioni di virus preesistenti in mammiferi non filogeneticamente lontani dall’Uomo. Meno pericoloso, dal punto di vista epidemico, è Ebola in quanto i soggetti ammalati muoiono in pochi giorni o settimane evitando di diffondere la malattia.
Possibile sospettare che qualche malvagio dai molti soldi e pochi scrupoli abbia assoldato qualche genetista pazza per costruire virus mortali per la specie umana. Ovviamente, il motivo sarebbe il solito: ridurre la popolazione umana dando la colpa a Dio.
Non ci resta che seguire l’evoluzione degli eventi.
Peraltro, sul volo MH17 di Malaysia Airlines, abbattuto in Ucraina, viaggiavano molti partecipanti a un simposio sull’AIDS in Australia. Forse un messaggio. Di AIDS non si deve parlare più, ne fare ricerche. Il nuovo “topic” è Ebola onde terrorizzare adeguatamente i babbei teledipendenti. Così si vaccineranno contro Ebola arricchendo grandemente Big Phamrma. Complottismo, dite voi?

https://i1.wp.com/www.jamaicaobserver.com/assets/7882617/teins.jpg