MH370, MH17 ed Ebola legati da un “fil rouge”

Cinque mesi dopo la scomparsa del volo MH370, è avvenuto un misterioso fatto. Qualcuno ha sottratto 111 mila yuan o RMB, la divisa cinese, da 3 conti di alcuni passeggeri che erano a bordo del Boeing 777 di Malaysia Airlines.
Evidentemente qualcuno vuole ribadire che nessuno deve raccogliere soldi per investigare la scomparsa del velivolo. Una banca di Kuala Lumpur ha notato l’ammanco il 18 luglio, quando in Europa era ancora il 17.
L’abbattimento di un Boeing identico, il 17 luglio il cui primo volo era stato esattamente 17 anni prima, il 17-7-97, non è bastato come monito.
A bordo di questo ultimo, assieme a oltre cento esperti di AIDS, viaggiava Glenn Thomas, uno dei massimi specialisti di HIV ma sopratutto di Ebola. Alle dipendenze dell’OMS, stava sperimentando un sedicente vaccino in Africa inoculando una nuova varietà del virus Ebola.
Dopo la morte di Thomas, stranamente, l’epidemia di Ebola è divampata in tutto il suo potenziale. Probabilmente costui, per conto dell’ONU, stava sperimentando un virus mortale per ridurre la popolazione mondiale.
Mi vengono in mente gli attentati di Londra del 7-7-05 in cui i malcapitati “terroristi islamici” erano convinti di stare partecipando ad un’esercitazione antiterrorismo.
Solo farneticazioni, pensate voi?

Epidemia Ebola: perché è stato assassinato Glenn Thomas?