Archive for settembre 28th, 2014

28 settembre 2014

Grillo e pericoloso

Sono mortificato per il dottor Stefano Montanari, io fin dall’inizio dell’era Grillo scrissi che era un agente dei poteri forti. Come disse subito perspicacemente Paolo Barnard, il comico genovese è impiegato per incanalare il malcontento sottraendo consensi a partiti di destra e sinistra che si oppongono al Nuovo Ordine Mondiale.
Infatti, se avete notato, lui una volta sembra di destra, una volta di sinistra, una volta sta con gli spacciatori, una volta con i poliziotti, una volta sta con gli immigrati, una volta è contro gli immigrati. È contro la TAV, ma si fa, è contro l’euro, ma l’euro va, è contro gli inceneritori, ma si costruiscono. Grillo difende l’articolo 18, quindi potete facilmente immaginare come andrà a finire!
Montanari ha lodevolmente intuito di essere stato strumentalizzato per essere controllato.
Se fossi stato in lui, mi sarei fatto pagare profumatamente da Grillo per partecipare agli spettacoli, dopodichè, raggiunta la somma, il microscopio elettronico me lo sarei comprato per conto mio.
Lo stesso metodo di adescare chi fa vera informazione, lo psicobuffone lo ha adottato con Claudio Messora, il tizio byoblu, e Monia Benini, evidentemente bisognosi di denaro, che si sono venduti al M5S in cambio del silenzio su ciò che non piace ai poteri forti. La Benini, tra l’altro, è pericolosa per la massoneria in quanto ha più volte parlato delle radici massoniche atlantiste del progetto dell’Europa Unita e dell’euro.
Invece personaggi come Claudio Borghi, che possiede autonomia economica, non sono riusciti a comprarli e sono approdati altrove, politicamente parlando.
È un giochetto semplice, se ci pensiamo, quello di arruolare, prezzolandoli, possibili divulgatori di verità scomode in modo da poterli controllare meglio da vicino.
Ho più volte scritto qui che l’M5S gronda di simbologie massoniche da far spavento, Casaleggio basta guardarlo in faccia per comprendere che è uno che ha cose da nascondere.
A difesa di Pizzarotti bisogna dire però che, proprio grazie casualmente alle leggi “anticasta” volute dal M5S, i politici locali e nazionali hanno le mani assolutamente legate contro le lobby delle grandi opere di ogni tipo.
Beppe Grillo è un personaggio pericolosissimo, a mio modo di vedere. In primo luogo, perchè ha residenza e conto in banca in Svizzera, protetto da segreto bancario. Quindi non sappiamo da chi prende soldi e per fare cosa. Secondariamente, i grillini sono stati selezionati scientificamente tra morti di fame, fankazzisti dei centri sociali, profittatori del sud, massoni in modo tale che siano perfettamente controllabili. A differenza di ciò che spera Montanari steso, nessun eletto M5S sarà mai disposto a terminare facilmente la legislatura in anticipo perdendo l’emolumento da parlamentare. Su questo si basa anche la fiducia dei “mille giorni” di Renzi.
I grillini perlopiù, pur di rimanere in carica come deputati e senatori, state pur certi che sarebbero disposti anche a dichiarare guerra a San Marino!
Il tempo ci dirà se ho ragione o meno.
PS ‘Apple rischia multa record da Ue per aiuti di Stato in Irlanda’ Obbligare milioni di studenti italiani a comprare il tablet, come pretendono Renzi e Grillo, non è forse un aiuto di stato???