Ebola CA2741523A1 il brevetto antiumano

Il 29 aprile 2010 gli Stati Uniti d’America hanno depositato il brevetto per un ceppo del virus Ebola denominato in gergo EboBun. A possedere tale brevetto è CDC (Center for Desease Control) unitamente a NIH (News in Health, National Institutes of Health) e una fondazione facente capo a Bill Gates. Numero di registrazione: CA 2741523 A1 e, nella sezione “summary of invention” del documento di brevetto, si sancisce che il governo degli USA reclama la proprietà di tutti i ceppi di Ebola che siano simili almeno per il 70% a quello brevettato da loro.
Per quale motivo un ente governativo statunitense dovrebbe rivendicare il possesso di un virus africano e di qualsiasi suo impiego? Chi ha forse prodotto la sostanza velenosa, ha brevettato anche l’antidoto ossia il vaccino che venderà a caro prezzo.
Assomiglia paurosamente questa storia a uno dei tanti sistemi congegnati dai poteri occulti per ridurre la popolazione umana a vantaggio dell’ultima superpotenza rimasta.
ADDENDUM Per il resto, è dal 2008 che io sostengo che l’Expo 2015 a Milano non si sarebbe mai svolto. Come non notare l’assonanza tra Ebola ed Enola Gay, il B-29 che sganciò la bomba su Hiroshima. Forse la nuova atomica è un virus, ‘little boy’ si chiamava la bomba. ‘Dopo 115 anni Fiat lascia il posto a Fca: oggi il debutto a Wall Street’ Lo scrissi nel 2009 subito dopo l’accordo che gli USA avrebbero impiegato Fiat per risanare la loro azienda e poi dato un calcio nel kulo al Lingotto.

Brevetto americano di Ebola CA 2741523 A1