TR-3B il più grande segreto nascosto all’umanità

Molti ricordano il caso di Bob Lazar, il fisico americano che asserì di avere lavorato segretamente per il suo governo. Era il 1989 e le rivelazioni fecero scalpore in quanto affermò che il Pentagono deteneva veicoli extraterrestri (UFO), in hangar dell’Area 51, ai quali anche lui aveva lavorato per capirne il funzionamento.
In effetti, diede una spiegazione piuttosto convincetene. Tramite operazioni di reverse engineering, gli scienziati erano riusciti a rendere manovrabile un disco volante tanto che uno di questi oggetti alieni era condotto da un pilota collaudatore umano.
A 25 anni di distanza, a quanto pare, gli USA paiono possedere un velivolo con caratteristiche di propulsione antigravitazionale: nome in codice TR-3B (TR-B3) prodotto dalla Northrop. Si tratta di un oggetto triangolare, dal lato di una decina di metri, capace di muoversi come un UFO.
Su questo misterioso velivolo circolano diversi schemi e rare immagini. Perfino scattate dalla ISS a dimostrazione delle fantastiche potenzialità di un motore gravitazionale.
Forse non è un caso che la NASA abbia di fatto abbandonato le ricerche missilistiche con risultati disastrosi. Forse le ricerche si stanno concentrando sulla propulsione ad antigravità.
In fondo, non ci sarebbe nulla di nuovo. Gli americani hanno basato tutta la loro tecnologia missilistica su un gruppetto di scienziati tedeschi, capeggiati da Wernher Von Braun, che nessuno pensò lontanamente di processare a Norimberga sebbene avessero pienamente collaborato col regime nazista.
Qualche anno dopo, hanno studiato, copiandola, la tecnologia di UFO precipitati sulla Terra od ottenuti in qualche modo.

TR-B3 ripreso dalla ISS (fonte NASA)Disegnao schematico di TR-3B

Annunci