Luogocomune.net parla de LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST

Massimo Mazzucco, gestore del sito http://www.luogocomune.net, ha dedicato un articolo al mio nuovo libro LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST.
Ringraziando l’autore, dico che per il personaggio di Bill Kaysing, non basterebbero 500 pagine a descriverlo adeguatamente.
La vita vissuta dallo scrittore californiano è paragonabile al libro Sulla strada (On the Road) di Jack Kerouac. Io ho cercato di attenermi ai meri fatti limitando l’intromissione delle mie opinioni, come ho scritto nell’introduzione, onde mantenere lo spirito del protagonista della biografia.

http://www.luogocomune.net/site/modules/news/article.php?storyid=4589

Mi sono letto i primi 35 commenti finora su Luogocomune ed ecco le mie considerazioni. L’accenno ai falsi sbarchi nel recente film Interstellar, alla fine per me, è solo per attirare spettatori sapendo che molta gente razionalmente ed emozionalmente intuisce che lo sbarco lunare è stato una bufala. Forse è un messaggio propedeutico tipo il passaporto di Neo in The Matrix.
Riguardo al motivo per cui i russi non hanno mai sbugiardato gli americani, è che a certi livelli di potere c’è un accordo sottobanco per plasmare il mondo come essi desiderano. Se le élite dominanti vogliono che la gente che guarda la TV e segue il calcio, creda allo sbarco sulla Luna, nessun governo lo metterebbe mai in discussione. Anche se per anni, nella Cuba di Fidel Castro, si è insegnato che la conquista della Luna fu falsa.
Non si mettere mai in dubbio il ridicolo sbarco cinese del Coniglio di Giada o la sonda Rosetta. A proposito della quale, a 24 ore dallo sbarco sulla cometa di Philae, non si hanno ancora fotografie. Anche nel caso di Rosetta, non si veno le stelle nelle immagini, un indizio che anche l’ESA, simulacro della NASA, non è altro che una masnada di truffatori di denaro pubblico.

Articoli di approfondimento: Homes for the HomelessCapricorn One

Massimo Mazzucco - Luogocomune

Annunci