Archive for dicembre 18th, 2014

18 dicembre 2014

Petrolio: chi ha il coltello dalla parte del manico?

Piattaforma petrolifera
Gli Stati Uniti in funzione anti-Putin hanno infranto il cartello dell’OPEC facendo precipitare il prezzo. Non senza conseguenze negative.
Con il greggio a 60 dollari il barile il Brent del mare del Nord non rende.
Ergo, i maggiori alleati degli USA nel mondo stanno cominciando forse a chiedersi “cui prodest?” una guerra commerciale alla Russia.
Gli USA hanno basi militari in giro per il mondo e grandi risorse naturali. Il Regno Unito no, almeno da una cinquantina d’anni, dopo lo smembramento dell’impero britannico.
C’è da chiedersi se, allettata Cuba, Obama potrebbe insospettabilmente perdere qualche alleato nel risiko globale.
Un esperto britannico, interpellato dalla BBC, ha dichiarato oggi che, a tale pozzo, nel mare del Nord è quasi impossibile guadagnare con il petrolio.
Qualcuno dice che i britannici potrebbero avvantaggiarsi di un presso del petrolio basso nei confronti di grandi produttori come Russia e Arabia Saudita. Io penso di no, credo che la Russia ha talmente tante risorse naturali da potere sopravvivere, l’Arabia Saudita è un mare desertico, non saprebbero che farsene di troppi soldi.
Invece gli americani non potranno sostenere il petrolio troppo basso a lungo.
Agli iperfinanziarizzati USA l’arma petrolifera si ritorcerà contro, prima o poi. Similmente alle sanzioni che si stanno rivelando un boomerang.
ADDENDUM ‘Rublo: gli oligarchi vendano dollari per rubli’ poi i russi sono un vero popolo a differenza degli italioti. Gli oligarchi cento volte più ricchi di Berlusconi sono prima russi che oligarchi. Senza perderci. Ricompreranno dollari quando il rublo si sarà ripreso guadagnandoci.

18 dicembre 2014

Al via sistema per l’identità digitale

Il ministro della Pubblica Amministrazione spiega che lo Spid, il sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale di cittadini ed imprese, “insieme all’anagrafe unica rappresenta lo strumento portante dell’agenda per la semplificazione” (ANSA)

Vedete come gli Stati Uniti, in modo piratesco predoni come sono loro, ci assoggettano.
Internet e tutta la sbobba digitale serve per il controllo totale.
Prima hanno finanziato l’ascesa di Grillo (che ha conto corrente e residenza in Sviscera, se non lo sapete) che ha detto che tutti i problemi del mondo si risolvevano tramite internet.
Poi hanno creato il fenomeno Renzi che su tasse, casa, lavoro, province sta facendo solo disastri perchè alla Casa Bianca dell’Italia non importa niente.
Grazie a Monti (per questo premiato col senato a vita), in Italia non si fanno più le espulsioni dei clandestini, grazie a Grillo hanno fatto togliere il reato d’immigrazione clandestina. Renzi spende diversi miliardi di euro per mare nostrum (non importa se i morti annegati sono decuplicati) e depenalizza i reati commessi maggiormente dagli immigrati dato che, come vi spiegai già tre anni fa, gli USA ci impiegano come campo di rieducazione (centro di americanizzazione, se preferite) per africani. Lo Steve Jobs Act sarà un bagno di sangue (senza virgolette) occupazionale in quanto costringe gli imprenditori in difficoltà, ossia la maggioranza, a licenziare vecchi italiani per assumere giovani, che sono in gran parte immigrati, la cui assunzione costa per ognuno in media 9 mila euro l’anno in meno.
Per americanizzare l’Italia, annacqueranno la scuola pubblica facendola diventare una sorta di parcheggio rieducativo per extracomunitari basta sulla lingua inglese, Facebook, Shakespeare e la matematica in lingua inglese. Significa l’inversione nella notazione tra il punto e la virgola e altro.
Con il solito lavaggio del cervello “equo-solidale” delle “donne” Renzi ha imposto nei ministeri delle nullità assolute, come la Madia, bambole gonfiabili a stretto servizio del NSA.
Con la digitalizzazione della pubblica amministrazione, infatti, la CIA potrà direttamente controllare ogni azione di ogni singolo cittadino italiano.
Edward Snowden e altri hanno chiaramente detto questo.
Peraltro anche Snowden è forse un astuto attore. O probabilmente è ricattato, dato che la sua famiglia è ancora in America. Per me, chi non parla di sbarco sulla Luna e 11 settembre non è credibile fino in fondo. Medesimo discorso vale per Julian Assange.
Intanto a breve, per la rotazione degli occupati, causata dal Jobs Act, secondo me assisteremo al licenziamento di non meno di un milione di lavoratori, in buona parte riassunti con nuovi termini ossia stipendi più bassi e precarietà assoluta. Altro che “tutele crescenti”. Perciò hanno scelto di emanare i decreti attuativi il 24 dicembre con la gente distratta dalle festività.
Si salvi chi può, amici!
PS ‘Istat: 22 milioni di italiani non utilizzano internet, in Europa fanno peggio solo Romania e Bulgaria’ I mangiapane a tradimento romani dell’ISTAT, le cui statistiche sono sempre inventate di sana pianta, appoggiano la Casa Bianca.
PS ‘Precario in Italia, diventa il più giovane preside di facoltà del mondo’ Il Sole 24ore incita i giovani laureati ad abbandonare l’Italia mentre noi rieduchiamo a nostre spese milioni di immigrati che non pagano ne scuole di ogni ordine e grado ne la sanità ne le case popolari. Poi le migliori menti, istruite a nostre spese, andranno a lavorare all’estero. Mentre per i cittadini italiani sempre più tasse e tagli ai servizi col pretesto della “casta”.
PS 19-12 ‘«Ho 6 anni e ho creato una start-up da 100mila $». Accade negli Usa, dove i bimbi imparano a diventare Jobs’ Ancora una volta il Sole 24ore inneggia al modello USA. Magari anche il direttore del Sole ha conto cifrato in Svizzera.
‘Dipendenti delle Province in rivolta, occupazione delle sedi in tutta Italia’ Alla fine abolire le province costerà più che mantenerle perchp il vero scopo di Renzi e Grillo era solo di abolire le democratiche elezioni provinciali.
https://i1.wp.com/www.ansa.it/webimages/img_457x/2014/12/5/0d2b9415eb8819a204005874f931aac6.jpg