La lingua della terza guerra mondiale

In questo bizzarro servizio di una TV locale realizzato a Mariupol, in Ucraina, un soldato incontrato accidentalmente dalla troupe, chiede di non essere inquadrato in faccia in perfetto inglese. Dice: “Out my face, out my face, please!
Non è strano?
I combattenti ISIS parlano in perfetto inglese, i soldati che combattono in Ucraina parlano inglese.
Anche cartelli che ho visto in Italia esposti dai cosiddetti ‘antagonisti’, ‘no global’ hanno cominciato a essere scritti in inglese.
Non riuscite ancora a unire i puntini per completare il quadro?