Archive for gennaio 27th, 2015

27 gennaio 2015

Il “Cavaliere Nero”: nuove informazioni

Il video più informato finora scovato sul cosiddetto “Cavaliere nero” un satellite di ignota origine in orbita polare retrograda. Fu scoperto nel 1954, ossia tre anni prima del lancio dello Sputnik 1, il primo satellite artificiale di origine umana.
Nessuno sa cosa sia esattamente questo oggetto. È stato fotografato dallo Space Shuttle e alcune altre volte.
La NASA e le equivalenti agenzie spaziali internazionali mantengono uno stretto riserbo su di esso. Buona visione.

27 gennaio 2015

La fandonia della “deflazione”

Tutti contro la deflazione, sei banche centrali tagliano i tassi. Ma quali sono i rischi?” titola oggi il Sole 24ore online.
Tuttavia, quella della deflazione è una delle balle più grossolane che i mass media ci stanno propinando. Ciò che avviene nella realtà, è una potente biflazione che si dovrebbe definire stagflazione. Si tratta di una circostanza in cui inflazione e deflazione si verificano contemporaneamente.
L’Italia viene attualmente prepotentemente trascinata verso il terzo mondo dai governi eterodiretti da Washington.
E cosa avviene nel Terzo Mondo?
I beni indispensabili, come cibo e medicinali, hanno prezzi proibitivi mentre il superfluo costa niente tranne il lusso ma che è appanno di una sparuta minoranza.
Ma da noi esiste, inoltre, un fenomeno peculiare. L’enorme costo dello stato e delle burocrazie statali inadempienti provoca una pressione fiscale a livelli astronomici. Noi abbiamo quindi anche i costi obbligati (Irpef, TASI, bolli, imposte sulle bollette, tasse su lavoro, pensioni, ticket sanitari, ecc.) che incrementano assai più dell’inflazione.
Questo vale, in particolare, per le banche.
Nessun opinionista dei giornali “autorevoli” ha osservato un fatto: grazie al governo Monti, che ha obbligato tutti ad avere il conto corrente, simo tiranneggiati dagli istituti di credito.
Nel silenzio generale, le banche hanno impugnato il coltello dalla parte del manico invertendo i ruoli. Se prima le banche remuneravano i clienti, tramite gli interessi sui depositi, per ottenere denaro, oggi esse si fanno pagare dai depositanti per tenere custodito il denaro, peraltro sempre più smaterializzato.
Nessuno ha detto che le banche sono state de facto elevate a enti istituzionali parificati allo stato.
In sostanza, in Italia i costi, realmente o resi fittiziamente, obbligatori salgono da anni con un ritmo da doppia cifra mentre i beni non immediatamente indispensabili (alla maggior parte della popolazione) quali automobili, immobili, montature per occhiali, elettrodomestici ecc. subiscono una potente deflazione da surplus nel mercato.
Del resto, la famosa casalinga di Voghera che ha una lavatrice vecchiotta che funziona ancora egregiamente, ad esempio, perchè dovrebbe cambiarla solo per seguire la moda?
Per gli autoveicoli, grazie alla complicità dei falsi ambientalisti, hanno escogitato lo stratagemma dell'”inquinamento” per forzare la gente a cambiare macchina vietando la circolazione ai modelli più vecchi. (Qui in Lombardia, dove pare abitino i ricchi scemi, hanno già messo fuori legge le Euro 3).
In conclusione, non ci sarà nessuna deflazione, come paventano gli “esperti” bugiardi di regime, ma una biflazione (sarebbe meglio dire stagflazione = stagnazione economica con inflazione) che penalizzerà, al solito, le fasce di popolazione più povere.
PS 28-1 ‘Perché condonare il debito alla Grecia farebbe bene anche all’Europa’ Il Sole 24ore appoggia Tsipras dimostrando che lui è assolutamente un agente dei poteri forti e delle banche. Forse dopo una raffica di improperi ricevuti, il Sole ha cambiato il titolo dell’articolo in giornata in: ‘La provocazione: condonare il debito alla Grecia farebbe bene all’Europa’.

Biflazione & Stagflazione

27 gennaio 2015

Archeo Misteri Magazine – gennaio 2015

In edicola in numero 03 della rivista Archeo Misteri Magazine – gennaio 2015. Buona lettura.
Archeo Misteri Magazine - gennaio 2015