Lo strano caso della lunetta vagante

Potrebbe sembrare il titolo di un romanzo della serie di Sherlock Holmes. Viceversa, è una storia di asteroidi e delle loro romanzesche lune di dimensioni ridotte.
Il 29 maggio 2013 la NASA annunciò che l’asteroide 1998 QE2 possedeva una lunetta. Ciò era stato fotografato dall’antenna del Deep Space Network ubicata a Goldstone in California.
Qualche giorno fa, fine gennaio 2015, ha suscitato l’interesse del grande pubblico il passaggio a distanza ravvicinata dell’asteroide 2004 BL86. Ebbene, lo stesso apparato radar di ricerca ha riscontrato l’esistenza di un piccolo satellite oblungo orbitante questo altro corpo vagante nello spazio.
Qui viene la parte stupefacente.
Sembra che le lunette, che orbitano due corpi completamente differenti e molto distanti tra loro, siano uguali sia come forma, sia come brillantezza e composizione la quale sembra essere addirittura metallica. Si potrebbero perfino trattare del medesimo oggetto o, possibilmente, di un artefatto del sistema di rilevazione.
L’astronomia moderna non smette mai di stupirci.