Archive for febbraio 20th, 2015

20 febbraio 2015

Terremoti e fracking, il segreto di Pulcinella:

La celeberrima maschera partenopea è nota per sbeffeggiare i potenti esponendo i loro segreti che diventano di pubblico dominio.
Segreto di Pulcinella potrebbe essere definita la relazione fra la fratturazione idraulica delle rocce, per ottenere idrocarburi, e sismi.
Se chiedete in Italia a qualunque balordo del CNR o INGV vi assicurerà che non c’è alcun rapporto.
Però oltreoceano la relazione fracking-terremoti è ampiamente accettata ormai. Tanto che il potente USGS, agenzia geologica degli USA, chiede un monitoraggio e condivisione dei dati in materia.
Un rapporto dell’USGS, pubblicato dal giornale Science, mette in relazione il fenomeno dei terremoti innaturali in Oklahoma, Texas, Ohio e Pennsylvania, stati americani fittamente coinvolti nell’estrazione di idrocarburi per mezzo del fracking.
In Oklahoma, ad esempio, il numero di sismi, sebbene di scarsa intensità, nel 2014 è stato 4 volte superiore al 2013. Nell’Ohio, un rapporto dell’ottobre 2014 imputa al fracking 400 micro-terremoti. In marzo dello stesso anno, l’estrazione di idrocarburi fu messa sotto accusa, sempre in Ohio, per la genesi di 77 sismi della cittadina di Poland Township che non aveva mai registrato terremoti nella sua storia. Di recente, una “forte correlazione” tra terremoti e fracking è stata ufficialmente stabilita in Kansas. Si è passati, nelle zone di estrazione, da una o poche a centinaia di scosse sismiche significative per anno.
L’USGS sta lavorando con gli investitori in questo settore per elaborare un modello atto a calcolarne la rischiosità. Lo studio intende verificare il cambio di orientamento nella produzione di energia.
La fratturazione idraulica delle rocce petrolifere richiede l’immissione di acqua e sostanze chimiche ad altissima pressione nel sottosuolo.
In Emilia, i sismi del maggio 2012 sono avvenuti in prossimità di campi di estrazione tramite fracking, una coincidenza soltanto?
A questo punto, bisogna ricordare, elogiando l’iniziativa dell’agenzia, che movimenti tellurici possono essere originati con onde elettromagnetiche emanate ad una ben precisa frequenza. Alcuni terremoti catastrofici sono stati additati come essere di origine artificiale. Vedi terremoto del Giappone del 11-3-11.
In Italia, nessuno lo ammetterà mai, in fondo, quelli di INGV e CNR sono dipendenti statali, al pari dei forestali tengono famiglia. Ci terremo i sismi da fracking come fossimo afflitti da una piaga endemica da cui sarebbe impensabile liberarci.

http://www.isprambiente.gov.it/files/notizie-ispra/notizia-2014/rapporto-sismicita-indotta-innescata-in-italia/Rapporto_sismicita_indotta_innescata_in_italia.pdf

PS ‘Papa: “No alla cultura della morte, convertitevi e sarete accolti”‘ Se questo papa è davvero contro la ‘cultura della morte’ perchè non chiede agli USA di smettere di ammazzare civili in tutto il mondo arabo per mezzo dei droni???
Terremoti e fracking, il segreto di Pulcinella:

20 febbraio 2015

La schizofrenia di PandoraTV

È semplicemente allucinante, nella mia opinione, come perfino organi d’informazione attendibili quali PandoraTv cadono nel facili tranelli tesi dai nemici della Russia e fautori del NWO.
Anche questo Adolfo Marino affibbia con semplicioneria la responsabilità del disastro greco alla Germania quando la colpa è dell’euro.
Costringere lo stato tedesco ad accollarsi il debito greco, equivale a indebolire la Germania. Ossia applicare sanzioni aggiuntive a quelle imposte dagli Stati Uniti. Proprio a quella Germania che, in collaborazione con Francia e Russia, cerca disperatamente una soluzione politica per la crisi Ucraina senza mettere a repentaglio il risultato del referendum popolare in Crimea.
Alexis Tsipras è, secondo me, un agente del NWO, con i suoi ministri che parlano fluentemente inglese (!). Se costui fosse intellettualmente onesto, invocherebbe l’unica soluzione fattibile: l’uscita immediata della Grecia dalla moneta unica europea. Del resto, fu caldeggiato in Italia da Barbara Spinelli, figlia del massone Altiero, uno dei massimi podestà criminali della UE.
Pazzia non diagnosticata. Ci si preoccupa (giustamente) dei morti di Maidan ma non delle migliaia di suicidi da disperazione nella piccola Ellade causati NON dai tedeschi bensì di quella follia chiamata euro.
Come mai neanche Giulietto Chiesa chiede la fine della divisa tecnocratica voluta dai poteri forti angloamericani, che nulla a che vedere hanno con la “lotta di classe”, per usare una locuzione obsoleta? Chiesa è un compagno che sbaglia rifiutandosi (apparentemente) di fare una scelta netta di campo?
Belle domande o no?