Archive for marzo 1st, 2015

1 marzo 2015

UFO e alieni – il fenomeno delle mutilazioni umane

Articolo tratto da www cospirazione.net Nel 1947 il Presidente Truman istituì il gruppo super-segreto MJ-12, formato dall’entourage scientifico-militare dell’epoca. Sebbene esso esista ancora oggi, nessuno dei membri originari è ancora vivo… Alla fine degli anni ’40 vi furono ulteriori UFO-crashes. Il 30 aprile 1964 vi fu un contatto tra gli alieni ed il governo USA presso la base USAF Holloman, New Mexico, e fu stipulato un accordo con queste EBE secondo cui, in cambio di tecnologia aliena, gli USA avrebbero accettato di ignorare rapimenti di umani e di insabbiare ogni notizia sulle MAM. Le EBE (Extraterrestrial Biological Entity) assicurarono all’MJ-12 che i rapimenti, che duravano solo un paio d’ore, erano solo un monitoraggio delle civiltà in via di sviluppo. Le finalità di tali rapimenti risultavano essere:
1) inserimento di una sfera di 3 mm. che, passando per la cavità nasale, veniva posizionata nel cervello, a loro dire, per monitoraggi biologici, registrazioni e controllo del rapito;
2) implementazione di suggestioni post-ipnotiche con cui si dava ordine di espletare alcune mansioni in precisi periodi di tempo, e che entravano in funzione dai 2 ai 5 anni dopo il rapimento;
3) uccisione di certe persone di modo che potessero fungere da fonti viventi di materiale e sostanze biologiche;
4) eliminazione di individui che rappresentassero una minaccia al proseguimento della loro attività;
5) esperimenti di ingegneria genetica;
6) fecondazione di donne ed interruzione precoce delle gravidanze per prelevare l’ibrido derivante.
Le EBE sono afflitte da una tara genetica che colpisce il loro sistema digestivo che praticamente non esiste. Alcuni ipotizzano che siano stati coinvolti in una guerra atomica, oppure che siano sulla curva discendente della loro evoluzione genetica. Per poter sopravvivere, usano un enzima o una secrezione ormonale ottenibili dai tessuti umani ed animali.