Archive for aprile 21st, 2015

21 aprile 2015

Dieci anni dalla scomparsa di Bill Kaysing

https://i1.wp.com/www.billkaysing.com/img/BK_crew.jpg

Bill Kaysing (in piedi a sinistra) in una fotografia che lo ritrae assieme ai colleghi d’ufficio alla Rocketdyne (circa 1961)

Dieci anni fa si spegneva Bill Kaysing. Era nato nel 1922 a Chicago ma visse per tutta la vita nel West, sopratutto tra California e Nevada.
Nel 1963, dopo 7 anni trascorsi come dipendente della Rocketdyne, un’industria aerospaziale che sviluppava razzi vettori inclusi quelli dello Space Shuttle, si dimise per intraprendere un’altra vita, da “free-lance di tutto”.
Iniziò la carriera di scrittore girovago vivendo rocambolesche avventure talvolta esilaranti, talora tristi e dolorose raccontate ne LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST.
Nel 1975 ospitava un gruppo di giovani sbandati, reduci dal Vietnam, dall’esistenza distrutta dalla guerra. Uno di loro lo sfidò una sera spingendolo a investigare una delle più grandi conquiste del genere umano. Aveva sempre nutrito dei sospetti sulla NASA e scrisse un libro che gli è valso fama mondiale “Non siamo mai andati sulla Luna (ed. italiana Cult Media Net – Roma, 1997)”.
Tuttavia, la sua opera letteraria e sul campo va oltre lo svelare una stupida, pur dai risvolti drammatici, beffa spaziale. Per tutta la vita si prodigò in favore dei più bisognosi, “un aiuto per i senza-aiuto”.
A chi desiderasse approfondire la filosofia esistenziale di Kaysing, consiglio vivamente di leggere un testo su tutti: “How to live in the new America” (“Come vivere nella nuova America“). Scritto nel 1972 ma ancora straordinariamente attuale, si può acquistare usato in rete per pochi euro.
Sono sommamente lieto di avere scritto la sua biografia.

Bill con alcuni fans