Archive for maggio 4th, 2015

4 maggio 2015

L’Expò dello stato libero di Bananas

Bastano tre titoli di giornali online.
Treni fino al Terminal 2 di Malpensa, all’inizio del 2016 le prime corse.
Il primo convoglio Tav l’11 dicembre del 2016.
Milano – Roma in 2 ore e20, bisognerà aspettare il 2016.

Giulio Andreotti diceva che in Italia ci sono due tipi di matti: quelli che si credono Napoleone e quelli che vogliono fare arrivare i treni in orario. Vogliamo dargli torto? Incredibilmente, il treno al T2 di Malpensa e la tratta AV Milano Brescia partono con un anno di ritardo sull’Expo.
Expo 2015, c’è il “camouflage”: bando da 1 milione per nascondere le incompiute.
Però la Brebemi l’hanno voluta a tutti i costi ed è un fallimento, nemmeno fanno viaggiare gratis come sulla Salerno Reggio Calabria.
Tutte le opere, pur frutto di sudate tangenti, non sono pronte per L’Expo pure già iniziato. Col botto dei Black Bloc, secondo me, ingaggiati per distrarre l’attenzione dal fatto che l’Expo parte e si chiuderà largamente incompiuto.
Però sarà stato un successo per chi di dovere, la corruzione c’è stata e il maltolto non verrà restituito anche se i colpevoli venissero acchiappati e condannati.
Che volete, una “cresta” di 3 milioni di euro? Facendo in mix di fondi azionari e obbligazionari vari, un rendimento del 8 per cento lo vogliamo sperare?
Su tre milioni investiti, significa 240 mila euro di interesse annuo senza toccare il capitale. Con 20 mila euro al mese netti si campa decorosamente anche senza un successone di Expo. Che dite?
Anche i massoni hanno avuto la loro bella soddisfazione: le torri di Citylife nell’iconografia globale sostituiranno il Duomo con la sua Madonnina come simbolo di Milano. Similmente a ciò che avvenne nell’esposizione universale di Parigi del 1889 il cui simbolo, la torre Eiffel, ha soppiantato la cattedrale di Notre-Dame a simbolo parigino nelle cartoline e nei testi scolastici “worldwide” (sia mai che rinuncio a un pizzico della lingua globalizzatrice). Anche qui, non scommetterei un soldo bucato che le tre torri siano realmente terminate ed affidabili oggi.
Non solo Alfano non blocca il Black Bloc, ma per conto degli Stati Uniti ci trasforma in un altro Kossovo a velocità stratosferica. Al Dipartimento di Stato si sono studiati a fondo la costituzione italiota ed hanno scoperto che i prefetti hanno potere di vita e di morte sui territori e li impiegano per sterminarci scientificamente attraverso l’ingresso di milioni di africani.
Non è che abbisognava essere dei gran geni per capirlo. Dopo la chiusura di Mare Nostrum, autunno scorso, il governo ha triplicato gli stanziamenti per la nuova operazione Triton. Significa che, se nel 2014 ne hanno lasciato entrare 170 mila (più le migliaia di morti affogati), nel 2015 ne prevedono di farcene rieducare mezzo milione (e altre migliaia di morti). Per questo Renzi ha una fretta dannata di riformare la scuola per americanizzare loro e noi.
Il fatto poi che, per favorire gli ingressi via mare, impieghino la Marina militare sta probabilmente a indicare che si tratta di una operazione di tipo NATO.
Berlusconi ha intanto completamente mollato la politica per occuparsi della spartizione del suo patrimonio ai figli. Si limita a sostenere Renzi tramite Ncd che, a livello locale, significativamente sta ancora con il centrodestra.
Tuttavia, l’Italia non è riformabile, Renzi e Grillo ci hanno già rinunciato, la repubblica bananiera finirà stritolata tra gli ingranaggi del NWO. Più “expo” di così.
PS ‘Anche l’aborto sarà perdonato’ Vedete che il papa massone sta facendo passare di tutto. Questo è Petrus Romanus il papa anticristo, perfetta la profezia di Malachia. ‘Fisco più pesante sui terreni incolti: ecco come calcolare i rincari’ Sta il governo abbattendo i prezzi in modo che l’Italia diventi alla portata dei neoeuropei che arrivano coi barconi.

City Life a Milano