Occhio ai falsi rivoluzionari

Il presupposto di questo video è sacrosanto: le banche creano la loro ricchezza dal nulla, ciò che a noi non è consentito. Noi non possiamo stampare banconote da 500 euro nel nostro retrobottega o garage come Totò e Peppino, mi sembra nel film La banda degli onesti. E poi pretendere che siano accettate da tutti, cioè abbiano “corso legale”, come si dice.
Tuttavia, non lasciamoci ingannare. Questo video mi sembra un mega spot a internet e alle società americane che la massoneria globale ha scelto come longa manus per materializzare il NWO. Notate i reiterati riferimenti alla rete, a Youtube (perchè non Vimeo o altri host di materiale video?). Ritrito il riferimento al hashtag rigorosamente in inglese e immancabilmente facente capo ad una società statunitense come Twitter. Internet è stato creato per ‘unificare ciò che è diviso’, lo dice il tizio. Renzi e Grillo, col pretesto dell’antipolitica, in Italia, ma è così ovunque, stanno obbligando tutto, dalla PA alla scuola alle TV locali, a migrare sulla ‘rete’.
Il video suona tanto un astuto ‘fake’ (oh, l’inglese!) dei poteri forti intanto che rafforzano l’euro e fanno entrare milioni di africani per creare il cittadino globale americanizzato, senza arte ne parte, senza santi ne eroi, solo dedito al più becero consumismo compulsivo.
Fate un solo pensiero: secondo voi, tra quelli che scendono dai barconi, quanti fumano sigarette o si drogano? Quanti di essi fumeranno tabacco o spinelli o altro dopo due o tre anni di ‘rieducazione’ in Europa? E quanti apriranno un conto in banca? Pensateci un istante.
Il sistema bancario è integralmente in mano ai poteri occulti che impiegano strumenti molto subdoli per cambiare nulla fingendo di cambiare tutto, in maniera gattopardesca.
State in campana amici.