Archive for giugno 5th, 2015

5 giugno 2015

Cina tesa a richiedere suolo americano per saldare debito

La Cina potrebbe ottenere “aree da sviluppare economicamente” dove fare emigrare i suoi cittadini negli Stati Uniti d’America. Parte dell’astronomico debito, che gli USA hanno nei confronti della Cina, potrebbe essere ripagato cedendo parte del territorio nazionale alla superpotenza asiatica.
Questo è il piano che le autorità cinesi stanno mettendo a punto, con la solita discrezione orientale, sin dal 2009. Con il bene placet e la garanzia dello stato americano, sarebbero devoluti ai cinesi l’equivalente di un miliardo di miliardi di dollari in aziende produttive, infrastrutture e terreno demaniale di valore in cambio di parte del debito maturato.
Yu Qiao, professore presso la Scuola di Pubblica Amministrazione e Direzione dell’Università Tsighua di Pechino, sta studiando un piano per garantire gli investitori stranieri in territorio americano da quell’anno.
Fonti date per affidabili riferiscono che la Banca di Cina, la banca centrale, sta già provvedendo in parte a trasformare il debito pubblico USA, in suo possesso, in terreni e patrimoni immobiliari comprati in America. Per facilitare un tale accordo, i cinesi sarebbero disposti a comprare ancora debito yankee ad un tasso d’interesse prossimo allo zero. Infatti, gli asiatici hanno ultimamente molto ridotto l’acquisto di titoli di debito americano a breve termine (12 mesi o meno). Inoltre, negli investitori cinesi crescono le preoccupazioni sulla stabilità dello stato federale preferendo diversificare gli investimenti in Nord America.
Potete ben immaginare come accoglierebbe tale richiesta il fenomenale apparato militar-industriale degli USA.
Siamo sempre più vicini al terzo conflitto mondiale. O no?

Cina vuole terra americana

5 giugno 2015

L’ombelico del mondo

Se Giovanotti è stato invitato in un consesso così esclusivo, non è certo per caso.
Molto probabilmente è un affiliato di quei poteri forti che pianificano da decenni, o meglio secoli, il NWO. Rammento quando fu lanciato per la prima volta, la campagna di stampa martellante. Il mondo dello spettacolo è utilizzato per veicolare i messaggi dei grembiulini, esempio eclatante lo è MTV, su tutti.
Il nuovo ordine mondiale, in sintesi, è l’apoteosi dell’uomo su Dio. Estrapolando in senso sincronico, cioè del mondo d’oggi, sono la società multirazziale/multiculturale spersonalizzata, gli OGM, la droga e sballo liberi, l’obliterazione del senso religioso, l’aborto, l’eutanasia, i matrimoni-gay e chissà cos’altro.
Giovanotti glissa alquanto riguardo all’Italia, perciò il futuro della penisola ve lo dico io. È destinata a divenire un centro di americanizzazione per africani. Il governo Renzi-Grillo sta spendendo letteralmente miliardi di euro nella costruzione di “centri di accoglienza” per africani. Ognuno dei quali, in tutta Italia, potrà ospitare migliaia di persone alla volta. In attesa che vengano istruite al mondo che la massoneria ha in mente, e già attuato, per noi: il lavoro cadenzato, le ferie, la sigaretta, il calcio, l’inglese, la banca, le olimpiadi, la TV, internet e le cose che ho menzionato prima.
Grillo, Renzi, Monti, Casaleggio, Passera, Boldrini e Berlusconi sono massoni (impiego un termine omnicomprensivo). Fingono di litigare fra di loro, ma il piano è questo. Del popolo, importa loro assai poco. Hanno giurato fedeltà al Grande Architetto dell’Universo. Non a caso, il protagonista del video sopra parla di architetti africani.
Giovanotti è, con tutta probabilità, uno dei vari ‘illuminati’ (anche qui uso un termine omnicomprensivo, aspecifico ma intuitivo) che, coscientemente o meno, stanno facendo un’opera di maieutica, diciamo così, in modo da attutite il colpo allertando la popolazione. Io scrissi già diversi anni fa che l’impatto col NWO sarebbe stato violentissimo. Certuni, mi viene in mente Gioele Magaldi, cercano di fare affiorare la verità, mai assoluta però, che poi è stata magnificamente trasfigurata nel film The Matrix.
Questa è gente che fa le pentole senza i coperchi, quindi prepariamoci amici che faranno solo dei danni. In fondo al cuore, è ciò che desiderano.

5 giugno 2015

Interruzione delle comunicazioni con Marte dal 7 al 21 giugno 2015

Congiunzione Marte Sole

Dal 7 al 21 giugno entranti la Terra e Marte si troveranno sui fianchi opposti del Sole percorrendo le rispettive orbite. Pertanto, ogni comunicazione verrà eclissata dalla enorme stazza della nostra stella il cui diametro è di un milione e quattrocentomila chilometri.
La NASA ha deciso di mettere a dormire i rover e gli orbiter in attesa che il pianeta rosso faccia capolino dall’altro lato del Sole. Tutti meno Opportunity, per il quale gli scienziati hanno evacuato la memoria per i dati scientifici. In automatico continuerà a raccoglierne durante il black out delle comunicazioni inviandole a terra “in differita” in un secondo momento.
La congiunzione Marte-Sole avviene ogni circa 26 mesi. Questa occultazione non è mai identica variando in base alla distanza tra Marte e noi, data l’ellitticità delle orbite, e all’attività solare il cui ciclo, in termini di macchie e brillamenti solari, dura 22 anni.

5 giugno 2015

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul proprio balcone

Oggi coltivare un orto in balcone è diventata una tendenza che coinvolge ragazzi, adulti ed anziani. Anche per chi ha un balcone molto piccolo esistono alcune soluzioni (come l’orto in bottiglia, o l’orto capovolto) per trasformare il proprio balcone in uno splendido orto biologico!E se avete dei dubbi su cosa seminare, ecco qua una lista degli ortaggi più facili da coltivare, che, a differenza degli altri, non richiedono troppe attenzioni!!

Basilico: È una pianta molto coltivata in Europa, in diverse varietà. Le foglie possono raggiungere anche i 60 cm d’altezza, ma si differenziano secondo la varietà della pianta. È possibile seminare il basilico sia in balcone che nell’orto…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il basilico.
Prezzemolo: È una pianta erbacea molto coltivata in Italia. Ha fusti eretti che possono raggiungere i 50 cm. Le foglie e i fusti sono le parti utilizzate sia per il consumo fresco che per la preparazione di salse…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il prezzemolo.
Carota: È un ortaggio di colore arancio e di lunghezza e spessore variabile, molto usata in cucina sia cruda che cotta. Può raggiungere i 100 cm di altezza ed è considerata una pianta da rinnovo…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la carota.
Lattuga: È una di quelle piante che coltivate da così tanto tempo che se ne conoscono numerosissime varietà diverse…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la lattuga.
Rosmarino: È una pianta caratteristica delle regioni mediterranee. Ha foglie dal profumo persistente e viene utilizzata molto in cucina. Può raggiungere i 3 metri di altezza…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il rosmarino.
Aglio: È una pianta erbacea che può essere coltivata in tutta Italia. Predilige i terreni fertili e ben drenati e può essere facilmente riprodotto attraverso i bulbilli, che vengono piantati ad una profondità di circa 7 cm con l’apice rivolto verso l’alto…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare l’aglio.
Cipolla: Originaria dell’Asia occidentale, è una delle piante da orto più coltivate in Italia. Presenta molte varietà che possono assumere forme e colori diversi…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la cipolla.
Ravanello: È una pianta che ama un clima fresco e temperato. Le temperature troppo elevate danno alle radici un sapore piccante. Tre sono le varietà che si coltivano maggiormente in Italia: il ravanello rosso, bianco e il ravanello dalla forma tondeggiante…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il ravanello.
Sedano: È una pianta erbacea biennale molto usata in cucina per preparazione di insalate e minestroni. A seconda della varietà, la pianta cresce dai 30 ai 90 cm…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare il sedano.
Salvia: È una pianta che non sopporta climi freddi con autunni piovosi e nebbia frequente. Due sono le varietà che coltiviamo qui in Italia: la salvia officinalis albiflora e purpurescens…
Per maggiori informazioni, vedi la scheda su come coltivare la salvia. (Fonte: http://www.coltivareorto.it/consigli-orto/ )

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul proprio balcone