Archive for giugno 14th, 2015

14 giugno 2015

Snowden è una truffa

Snowden è una truffa
Nei due anni da quando la saga di Edward Snowden è andato pubblico, una manciata di persone che in realtà capiscono il sistema di messaggi di intelligence occidentali hanno cercato di spiegare i molti modi in cui l’Operazione Snowden ha spalmato NSA ei suoi partner con accuse salaci di criminalità e abusi. Sono stato uno dei volti pubblici di quella che si può definire il movimento Snowden Verità, e, infine, ci sono segni che la realtà possa essere invadendo in questo dibattito.
Nessun alleato americano è stata scossa più forte da accuse di Snowden di Germania, che ha subito un attacco di isteria su accuse che la NSA stava ascoltando in su alti funzionari tedeschi, tra cui il cancelliere Angela Merkel. Anche se queste storie incluse una buona dose di bunkum fin dall’inizio, hanno causato una tempesta di fuoco in Germania, in particolare il presunto spionaggio su Merkel, che è stato chiamato Handygate dai media.
In risposta, la Germania il compito procuratori federali con esaminando la questione e, se si determina non vi erano prove sufficienti, per sporgere denuncia contro NSA per aver infranto le leggi sulla privacy tedesche severe. L’indagine, condotta da Harald Range, procuratore generale della Germania, è stata lenta e diligente, esaminando tutte le prove possibili su NSA spiare Germania. Qui le informazioni rubata di Snowden avrebbe giocato un ruolo chiave.
Tuttavia, la questione è diventata politicamente carico. In primo luogo, gli alti funzionari della sicurezza tedeschi erano cauti sul caso, dal momento che Berlino è fortemente dipendente dal NSA per l’intelligence su questioni vitali come il terrorismo. Peggio ancora, il follow-on rivelazioni Snowden ha mostrato che il BND, il servizio di intelligence estera tedesca, e la NSA sono stretti partner, e il BND sia stata essa stessa spiando paesi vicini dell’Unione europea che sono rispettosi verso la Germania, come l’Austria , il Belgio e Paesi Bassi .
Per finire, grande trucco del Bundestag, il parlamento tedesco del mese scorso, risulta essere stato il lavoro dei russi , a quanto pare stato sponsorizzato. In realtà, le principali minacce di spionaggio in Germania non sono NSA, ma i russi e cinesi, come ho detto per qualche tempo – e, ad essere onesti, in modo da avere i funzionari della sicurezza tedeschi , anche se hanno ottenuto annegati nella isteria pubblico su Snowden.
Ora veniamo a sapere che i pubblici ministeri di Rango abbandonano la loro inchiesta Handygate durata un anno, per mancanza di prove concrete. I procuratori federali a Karlsruhe, non hanno da dire molto, al di là che semplicemente non hanno la prova di spionaggio che si distinguesse in tribunale. Già nel mese di dicembre, il procuratore generale Gamma offerto un avvertimento circa la dubbia natura di gran parte della “prova” contro NSA:
Il documento presentato in pubblico come prova di una maschiatura effettivo del telefono cellulare non è un ordine di sorveglianza autentico dalla NSA. Non viene dal database NSA. Non vi è alcuna prova in questo momento che potrebbe portare a costi che i dati connessione telefonica del Cancelliere Merkel sono stati raccolti o le chiamate sfruttato.
Capito? Questo è il modo legalistico gentile di dire rivendicazioni Snowden sono supportate da documenti della NSA falsi, come è stato chiaro da tempo a qualcuno che capisce controspionaggio e il sistema SIGINT. Questo dovrebbe sorprendere nessuno, dal momento che l’utilizzo di documenti di intelligence occidentali falsi od alterati di mettere in imbarazzo le democrazie è una venerabile tradizione per l’intelligence russa – il termine di spionaggio corretta è misure attive – e dal Snowden è stato a Mosca per gli ultimi due anni e non mostra segni di andare in qualsiasi altro luogo in qualunque momento presto, due e due possono essere aggiunti insieme qui.
A peggiorare le cose per i fan di Snowden, un rapporto sulla inchiesta Handygate che è caduta nella rivista Der Spiegel, che è stato un giocatore chiave nel funzionamento Snowden, include la dolorosa verità. Mentre alcuni hanno chiesto a gran voce per ottenere Snowden da Mosca a testimoniare davanti i pubblici ministeri, Berlino capito come politicamente difficile sarebbe. Inoltre, i pubblici ministeri stabilito che Ed semplicemente non ha avuto molto da dire.
Come procuratore ha spiegato, Snowden fornito “alcuna prova che egli ha il suo sapere” (keine Hinweise dafür, dass er über eigene Kenntnisse verfügt). In altre parole, Ed in realtà non sa di cosa sta parlando. Questo non è una novità per chi capisce come NSA e il sistema di Allied SIGINT realmente funzionano.
Snowden era un ragazzo IT, non un analista SIGINT, e nella sua posizione finale stava lavorando come analista un’infrastruttura contratto per un braccio la sicurezza dell’informazione della NSA, cioè lato difensivo dell’Agenzia, che protegge le reti di comunicazione degli Stati Uniti classificati. Snowden è mai stato un SIGINTer, lavorando sul lato raccolta di intelligence della casa, e lui non sembra di capire come questo sistema complesso, costruito nel corso di decenni, in realtà funzioni.

Questo è il motivo Snowden ha fatto tante dichiarazioni strane, contraddittorie, e anche stravaganti nel corso degli ultimi due anni circa SIGINT, che hanno provocato coloro che effettivamente capire come funziona la NSA a grattarsi la testa … Ed non conosce meglio.
E ‘stato evidente da tempo agli addetti ai lavori che, per ragioni che ancora non comprendiamo pienamente, Snowden ha deciso di rubare qualcosa come 1,7 milioni di documenti classificati dai server NSA attraverso hack interne. Circa 900.000 di questi documenti è venuto da parte del Pentagono e non hanno nulla a che fare con questioni di intelligence.
Non c’è modo Snowden avrebbe potuto leggere più di una piccola frazione di quello che ha rubato, nessuno ha molto tempo, ed è chiaro ora che Ed, un ragazzo IT e un ladro, che non era mai alcun tipo di “spia”, come egli ritrae se stesso , non avrebbe capito tutti quei documenti della NSA ha fatto fuori con comunque.
Snowden ha vissuto sotto la protezione del Servizio di Sicurezza Federale di Putin ora per due anni, funzionando come una pedina di segreti russi. Quando la sua relazione segreta con il Cremlino ha iniziato rimane una questione aperta , ma che ha una adesso può essere negato solo dal folle (testimoniare le bugie deboli raccontate dai suoi sostenitori su legami FSB di Ed), da quando defect, si finisce in la cura del servizio di sicurezza di quel paese. Ecco come funziona in America, e non sento qualcuno seriamente suggerendo che Cremlino di Putin è più liberale in queste cose che l’FBI o CIA.
Alla luce di queste rivelazioni provenienti dalla Germania, è la pena riflettere se Ed è sempre stato solo una pedina, una testa parlante, per gli altri con gli ordini del giorno di danneggiare la sicurezza dell’Occidente. Come siamo ora nella Guerra Fredda 2.0 con la Russia che vi ho avvertito circa dopo il furto di Putin di Crimea, questa sembra una domanda più che accademica.
Da due anni, ho cercato di informare il pubblico su ciò che sta realmente accadendo dietro l’Operazione Snowden, usando la mia comprensione di come le Spywar effettivamente funzioni, e ho ottenuto un sacco di dolore per esso da parte dei fan più accaniti di Ed. Notizie dalla Germania non può fare a meno di me portare a precisare che, beh … te l’ho detto così. (Fonte: http://20committee.com/2015/06/12/snowden-is-a-fraud/ )

Ma è ovvio. Chiunque non parli di 11 settembre, sbarco sulla Luna, attentati di Madrid, Londra e Parigi, origine di Isis, del fatto che il traffico mondiale di droga sia gestito dalla CIA, non può essere credibile. Per non parlare di chi c’è dietro Anonymous, Femen, le rivoluzioni colorate in Europa orientale, Assange  e le primavere arabe del Magreb. Quante volte ve l’ho scritto?

Annunci
14 giugno 2015

L’uomo con il tatuaggio della sua data di morte a Torino

IMG_3004

È possibile che un uomo abbia tatuata sul braccio la data della propria morte e le iniziali di chi lo avrebbe ucciso in un sinistro stradale? A Torino sì. E non è una leggenda metropolitana. È una storia vera suffragata dalla Polizia e da un inequivocabile referto medico di pronto soccorso.
Ma vediamo come si svolsero i fatti…
Ito De Rolandis è un giornalista e scrittore di Torino diretto testimone della cronaca, soprattutto nera,cittadina. Ha collaborato con diverse e prestigiose riviste, giornali, trasmissioni televisive e radiofoniche.
Del fatto che andremo tra poche righe a raccontare, De Rolandis, è stato testimone diretto assieme ad un fotografo, agenti della Polizia Stradale e personale del pronto soccorso.
Siamo negli anni Sessanta e allora i tatuaggi erano appannaggio di pochi, la moda sarebbe scoppiato solo decenni più tardi.
Era di notte e il giornalista si trovava con il suo fotografo a sbrigare una faccenda di cronaca, apparentemente facile.
Ito De Rolandis ha descritto, con dovizia di particolari, l’episodio nel suo libro (imperdibile e quasi introvabile) “Misteri fatti incredibili e veri all’ombra della Mole”.
Siamo negli anni Sessanta. Siamo a Torino zona corso Massimo D’Azeglio sul Lungo PO. Era autunno. Siamo alle Molinette.
C’era un morto disteso su un lettino da obitorio essenziale e asettico. Un cadavere di un uomo sui cinquantanni con i capelli neri ricciuti, il naso aquilino e le labbra spesse pronunciate. Attorno a lui cronisti, poliziotti e infermieri.
Il cadavere aveva una caratteristica ben precisa: il corpo interamente ricoperto di tatuaggi. Bestie orribili e donne nude. E poi quella strana sequenza di numeri e di lettere tatuate a caratteri cubitali: M.T.GAY 1.11.62. Il giornalista disse al fotografo di scattare e documentare tutto. Soprattutto un primo piano di quelle strane lettere e numeri.
L’uomo era morto in un banalissimo incidente stradale. Era stato investito.
Nel frattempo arriva la moglie del defunto che non sa ancora che il marito è morto e parlando con i poliziotti fornisce alcuni dettagli fondamentali per l’identificazione dell’uomo. Si chiamava Ramon Navarro, faceva il carpentiere e i tatuaggi se li era fatti in Australia, dove era andato a lavorare prima della Seconda guerra mondiale.
Nel frattempo arriva una pattuglia della Polizia Stradale con un’altra donna: l’investitrice che aveva causato la morte dell’uomo tatuato investendolo con una 500. Una botta da poco ma Navarro era caduto male sbattendo violentemente la testa.
Il caso di cronaca sembrava facile, nella norma e il giornalista Ito De Rolandis con il suo fotografo se ne stava per andare mandato dal caporedattore al commissariato Barriera di Milano dove gli agenti avevano appena fermato due bambini che guidavano una 1100.
Prima di andare via una semplice domanda al Brigadiere di turno per avere qualche informazione in più per l’articolo di cronaca.
“Brigadiere, mi può raccontare com’è accaduto”? chiese De Rolandis.
“Un incidente banale – rispose il poliziotto – Il pedone era stato al cimitero di Pianezza ed era uscito dal camposanto con l’ombrello aperto. Ha attraversato la strada fuori dalle strisce pedonali in un punto non illuminato. La ragazza era sulla 500. Quando lo ha visto era troppo tardi”.
“Come si chiama la ragazza?”
“Maria Teresa Gay di anni 23”
“Ma sta scherzando?”
“No, è chi è questa qui?”
“Non so ma il suo nome è scritto sul braccio del morto”.
A questa informazione il Brigadiere va in fibrillazione e chiede spiegazioni.
Il giornalista porta il Brigadiere dal cadavere e gli fa vedere il tatuaggio: M.T.GAY 1.11.62.
“Ma oggi quante ne abbiamo?”
“Brigadiere, oggi è il primo novembre del 1962.
P.s. Le indagini appurarono che l’uomo investito e l’investitrice non si erano mai conosciuti prima eliminando quindi del tutto l’ipotesi, seppur improbabile, che la Maria Teresa Gay avesse ucciso l’uomo per motivi passionali.
Quel tatuaggio fu e rimarrà per sempre un mistero. ( http://torinomisteriosa.com/ )

Di episodi come questo, ce ne sono. In una città come Torino. Tenuta sotto scacco della massoneria, retaggio savoiardo, e di combriccole esoteriche, costui, tra il serio ed il faceto, si sarà rivolto a un medium per sapere la sua data di morte. Un classico. Lo spiritismo è una cosa assolutamente reale e “altri mondi” esistono. Ne approfitto per dire a tutti, pertanto, di stare lontani da quelle robe li che non sono uno scherzo. Al mio paese, molti anni fa, un gruppetto di adolescenti fece una seduta spiritica poichè uno di loro manifestava poteri medianici. Durante quell’episodio, molti di quei ragazzi rimasero scioccati da ciò che avvenne (ne incontrati uno quella notte, bianco in volto come un lenzuolo, che cercava disperatamente una chiesa con acquasantiera per segnarsi). A distanza di anni, i partecipanti a quella seduta sono morti tutti giovani, chi in indicente stradale, chi fulminato dalla corrente industriale mentre saldava ecc. Solo il medium è ancora vivo poichè gli spiriti, credo io, li mantengono in vita, servono loro per comunicare e interagire con l'”aldiqua”.
SULLE TRACCE DI MARIA TERESA GAY. Stando all’articolo, questa signora oggi potrebbe essere ancora in vita. In internet si trovano due tracce: una “autrice” e una “contralto”. Forse una è la persona da ricercare o sono entrambe omonime. Se qualcuno conosce questa signora, cerchi di farsi confermare la veridicità della storia e me lo scriva che lo pubblico.