Colori marziani sempre più enigmatici

Colore reale Marte
La immagine sopra è una collezione animata di 12 fotografie scattate tra il marzo e l’aprile 2014 da Aguadilla a Portorico. Si può apprezzare la rotazione del pianeta che è di soli 39 minuti quotidianamente maggiore di quella della Terra.
Si osservano dettagli quali corpi nuvolosi stazionanti sopra rilievi montuosi e vulcani spenti come avviene sulla Terra. Una di queste “sfere nuvolose” si nota visibilmente, nella regione detta Tharsis, sovrastante il Monte Olimpo che è il vulcano più elevato del sistema solare, 3 volte più alto della cima dell’Everest. Appaiono anche ciò che sembrano essere rocce di minerali scuri o depositi di lava. Si notano pure le bianche calotte polari con disegni spiralati derivanti dallo scioglimento dei ghiacci che dicono siano composti da anidride carbonica. Il sottoscritto, al pari di altri, sospetta che sia in realtà acqua.
In ogni caso, il pianeta Marte non è propriamente rosso, come ci viene dipinto, e molte delle aree scure, che spesse volte sono di colore verdastro, potrebbero essere macchie di vegetazione come evidenziato in alcune immagini satellitari.