Charles Bolden, direttore della NASA conferma l’esistenza dell’AREA 51

Charles Bolden, direttore della NASA conferma l’esistenza dell’AREA 51
 
 Charles Bolden , amministratore della NASA , ha dichiarato in un programma televisivo che ” l’Area 51″  e un centro di ricerca dove vengono effettuati progetti di sviluppo su tecnologie di tipo militare e non ospitato all’interno astronavi aliene con il loro equipaggio.

charles-bolden-nasa

Bolden lo ha sottolineato spesso all’interno della trasmissione televisiva “Hotseat”,  in cui diversi bambini lo hanno invitato a rispondere sia sui misteri dell’AREA51, sia sulle preoccupazioni della NASA per quanto riguarda l’esplorazione dello spazio.
“Esiste un sito top secret, chiamato S4, appunto l’AERA 51, ma non è  ciò che molti pensano. Sono andato all’interno di questo sito militare, ma è un posto normale di ricerca e sviluppo. Non ho mai visto alieni o astronavi di altri mondi. Penso che la leggenda è stata generata in questo modo per via della ricerca aeronautica che all’interno ha sviluppato prototipi di aerei sperimentali che somigliano a velivoli alieni, ma nulla di più” Beh Charles Bolden è stato abbastanza reticente a questo proposito.

AREA51-18

Comunque è stato determinato nel dire ciò che doveva dire, forse dettato dalla legge di censura ferrea che viene chiamata negli ambienti militari,  Negazione Plausibile, ovvero negare sempre e comunque.  Anche se la risposta, probabilmente non farà contenti gli amanti della cospirazione,  Bolden ha anche voluto sottolineare che “oggi, tutto ciò che si dice di questo centro di ricerca situato in Nevada, riguardao complotti alieni,  sono assolutamente false.”

area-51

area51ufo3

Tuttavia Bolden, crede nell’esistenza di vita extraterrestre. “Un giorno troveremo altre forme di vita, se non nel nostro sistema solare,  in altri sistemi solari. Di questi ce ne sono a miliardi nell’universo”.  A questo proposito, ha anche indicato che siamo consapevoli dell’esistenza di milioni di pianeti, alcuni dei quali potrebbero essere simili alla Terra, quindi sarebbe strano credere che non ci sia vita oltre alla nostra.
Per svelare i misteri dello spazio, Bolden ha anche detto che la NASA sta lavorando su tutti i tipi di progetti, come un viaggio verso Marte: “L’obiettivo è quello di andare sul pianeta rosso entro i primi mesi del 2030. Non è terra di nessuno, ma dovremo fare probabilmente una missione orbitale prima di approdare su Marte, come abbiamo fatto la prima volta che siamo andati sulla Luna. Dobbiamo prepararci per andare sulla superficie del pianeta in modo che possa essere abitato da esseri umani”.
(Fonte: http://www.segnidalcielo.it/ )