Sui danni del liceo classico

Naturalmente le radici dell’Europa sono giudaico-cristiane e greco-romane nella somma antitesi tra Fede e Ragione. Gli Stati Uniti pretendono ammorbare il liceo classico perchè vogliono trasformarci in “patsy”, buoni a scalmanarsi per una partita di calcio e sgomitare per aggiudicarsi, a caro prezzo, l’ultimo gingillo tecnologico che, passati sei mesi, sarà già obsoleto.

Il blog di Guido Vitiello

$_57Le radici comuni dell’Europa non sono né cristiane né pagane, le radici comuni dell’Europa sono nel liceo classico fatto a cazzo di cane. È l’unica conclusione che mi sento di trarre dopo giorni di lettura forsennata dei commenti alla vicenda greca, nei quali Alexis Tsipras è stato paragonato, in ordine sparso: all’astuto Ulisse che naviga nei mari della crisi in cerca di un approdo sicuro, sfuggendo alla Circe europea che trasforma gli stati in porci (i famosi Pigs); a Perseo che decapita l’orrida Gorgone della troika; a Ercole che decapita con più spargimento di sangue l’Idra di Lerna della medesima troika; ad Aiace colto da improvvisa pazzia; a Edipo che non si accorge di essere lui stesso la sciagura di Tebe; a Teseo che deve inventarsi un espediente per condurre la Grecia fuori dal labirinto; ad Achille che anziché vivacchiare preferisce morire giovane nell’eroico assedio referendario; a Giasone che vuole…

View original post 540 altre parole