Archive for luglio 9th, 2015

9 luglio 2015

Il discorso tipico dello schiavo

Ottima questa sintesi di Silvano Agosti.
Il segreto è capire che la schiavitù è prettamente psicologica.
A me fanno ridere quelli che parlano sempre contro le banche e hanno magari tre o quattro conti bancari quando gliene basterebe uno. E purtroppo, grazie ai maneggi dei politici, camerieri dei banchieri, ci hanno costretto a tenerne almeno uno.
L’unica salvezza è la scelta di Bill Kaysing, scollocamento da tutto e liberarsi dalla schiavitù del lavoro e dei soldi.
La prima igiene mentale è affrancarsi dai soldi. Dato che la società è stata costruita per obbligare gli invidiai a usare denaro, quindi dovere lavorare sodo per guadagnarlo, l’alternativa è scappare in alta montagna, riattare un rustico e vivere semplicemente nutrendosi dei frutti che la natura offre spontaneamente o che si coltiva gratuitamente. Ma, studiando la legislazione, si può anche costruire una deliziosa casetta in legno a propria misura integrata nell’ambiente naturale.
Mi fanno ridere pure coloro che si lamentano del costo della verdura e poi hanno dietro casa un grande giardino all’inglese, pure oneroso da mantenere. Perchè non ci ricavano una bella ortaglia, invece?
Qua a Brescia muoiono continuamente persone in incidenti stradali mentre stanno correndo al lavoro. Lavorano forsennatamente ancora più di quanto facessero dieci anni fa per pagare le crescenti tasse perchè hanno paura dei carabinieri, di Equitalia, delle multe.
Vita (breve) da schiavi.
Come ha opportunamente osservato Marco Saba, questo è uno schiavismo inconscio persino peggiore di quello antico. In antichità, il proprietario dello schiavo era tenuto a procurare cibo e un giaciglio alla sua proprietà. Oggi il sistema non si cura nemmeno del fatto che i cittadini siano denutriti e senzatetto.
ADDENDUM ‘Ocse, senza lavoro il 42,7% dei giovani’ Stanno terrorizzando i giorani. Dovete trovare un lavoro grazie allo Steve Jobs Act anche 400 € il mese, giovani schiavi lavorate!

Articoli di approfondimento: Scappare dall’Italia rimanendo in Italia? Si può!Homes for the Homeless

Homes-for-the Homeless Bill Kaysing

9 luglio 2015

Wikileaks: “Non solo Merkel, Nsa spia la Germania da decenni”

Gli Stati Uniti hanno spiato i cancellieri tedeschi per decenni. E’ quanto rivelano i nuovi documenti segreti resi pubblici da Wikileaks ai quali hanno avuto accesso i media tedeschi. Oltre che sul governo della cancelliera Angela Merkel, la National Security Agency statunitense ha puntato le sue ‘antenne’ anche su quelli dei predecessori Gerhard Schroeder e Helmut Kohl, riportano il quotidiano Sueddeutsche Zeitung e le emittenti NDR e WDR.
L’organizzazione di Julian Assange ha pubblicato un totale di 56 numeri telefoni spiati dalla Nsa, dei quali circa una ventina appartengono ai più stretti collaboratori della Merkel. Tra i documenti resi pubblici oggi, afferma Wikileaks, sono compresi tre rapporti della Nsa basati su intercettazioni. Il primo risale al 2009 e descrive nel dettaglio le opinioni espresse nel febbraio di quell’anno dalla cancelliera Merkel riguardo alla crisi finanziaria internazionale.
Il secondo rapporto si basa sulle comunicazioni tra la Merkel e il principe ereditario degli Emirati Arabi Uniti, Shaykh Muhammad bin Zayid al-Nuhayyan, avvenute nel marzo del 2009. Nell’intercettazione, i due leader si scambiano opinioni sul messaggio video registrato a Capodanno dal presidente Usa Barack Obama e rivolto al popolo iraniano. Infine, il terzo rapporto top secret pubblicato da Wikileaks, si basa sulle intercettazioni delle comunicazioni tra la cancelliera Merkel e due dei suoi principali consiglieri, Helge Hassold e Albrecht Morgenstern il 28 agosto del 2011. L’argomemento è l’Efsf, il Fondo europeo di stabilità finanziaria.
Il governo tedesco, riporta l’agenzia dpa, ha affermato che sta valutando i documenti resi pubblici da Wikileaks e che al momento non è possibile dare un giudizio definitivo, poiché non vi è una prova certa della lloro autenticità. (ADNkronos)

Assange, che è chiaramente un agente CIA, minaccia la Germania in vista della delicata trattativa con la Grecia. Tsipras, anche egli un uomo USA, ha fatto quello che vi ho sempre detto avrebbe fatto: ha deliberatamente peggiorato le condizioni del suo popolo a tal punto da costringere il resto d’Europa ad accollarsi per sempre la Grecia nell’euro a spese proprie. Ve lo scrissi ancora prima delle elezioni europee del 2014.
Wikileaks come Snowden sono astute quinte colonne fintamente “dal basso” da parte del governo degli Stati Uniti per sottomettere il resto del mondo.

https://i0.wp.com/www.adnkronos.com/rf/image_size_400x300/Pub/AdnKronos/Assets/Immagini/Redazionale/Esteri/merkel_nsa000_DV2074282.jpg