Migranti: zainetto con insulina gettato in mare dai trafficanti, bimba diabetica morta su barcone

Una bimba siriana di dieci anni che soffriva di diabete sarebbe morta durante la traversata verso le coste siciliane perché gli organizzatori del viaggio prima di partire le avrebbero gettato in mare lo zainetto che conteneva l’insulina. Il padre l’ha dovuta abbandonare in mare.
La tragica storia è emersa oggi dopo che il padre, 48 anni, ha raccontato tutto in lacrime al sostituto commissario Carlo Parini, che coordina il Gruppo interforze di contrasto all’immigrazione presso la Procura di Siracusa. La bimba si trovava nel barcone con i genitori e alcune sorelle. Il padre si è opposto agli organizzatori egiziani quando si sono impadroniti dello zainetto della figlia, ma inutilmente. La bimba durante il viaggio è entrata in coma ed è deceduta sul barcone dove vi erano altri 320 migranti. Il padre ha chiamato telefonicamente l’Imam per un estremo saluto, poi ha dovuto abbandonarla in mare.
(ANSA)

A me questa puzza di storia inventata di sana pianta, quantomeno lo spero. Mentre in Italia la gente comincia a capire ciò che io vi dico da anni, che l’immigrazione è alimentata a pianificata dagli USA con la complicità dei politici italiani, c’è bisogno di innalzare i muro psicologico contro chi si oppone alla distruzione dell’ex belpaese.
Ricordate la famosa storia della blogger (lesbica) siriana di nome Amina?
I giornali di regime non ne parlano più, come mai?
Forse per non dare notizie come questa:

Il grande inganno di Amina la blogger Non era in Siria Il suo ormai famoso diario di oppositrice lesbica veniva scritto da Edimburgo dove abita da anni. (La Stampa)

La blogger siriana non esiste ha fatto tutto una coppia americana (La Repubblica)

Gli immigrati sono ingannati e prezzolati (talvolta solo a parole), nutriti con false speranze per indurli a venire in Europa ad americanizzarci, annientare il sistema culturale solidale tipico del vecchio continente e farci diventare americani: una mansnada di ignoranti dediti al consumo di droghe, coca-cola, Ipad, Uber eccetera. Sono come i “patsy” del 11 settembre 2001 cui probabilmente dissero quel mattino: “Mi raccomando dovete prendere l’aereo presto perchè all’altro aeroporto ci sono delle belle fiche che vi vogliono assolutamente conoscere“. Probabilmente a quelli regalarono l’Ipod (in anteprima) come a questi prima di partire regalano l’Iphone. Una volta giunti in Italia, grazie ad un permesso di soggiorno per motivi umanitari garantito loro dal governo Renzi-Grilo-Alfano (=Berlusconi) potranno cercarsi un lavoro grazie allo Steve Jobs Act. Così potranno acquistare l’Iphone, un altro. Potranno aprire un concto corrente bancario in euro, merito della stabilità europea garantita da Tsipras e innalzeranno cartelli rigorosamente in inglese: “Thank you Alexis”.
Giusto di oggi la notizia che dà Russia Today secondo la quale l’aviazione inglese avrebbe bombardato assieme ad americani e canadesi la Siria senza un mandato del parlamento britannico:

http://www.rt.com/uk/310080-uk-pilots-authorized-to-bomb/

Quante bambine, sane e no, sono morte innocentemente in Siria senza un battito di ciglia da parte di un qualunque partito? Quelli delle “guerre umanitarie” (un ossimoro) per intenderci. Coloro che hanno ammazzato 3 mila perone solo nelle torri gemelle, milioni nelle guerre “umanitarie”, 5 mila (stimati) nel mar Mediterraneo e centinaia di migliaia per uso di sostanze stupefacenti controllano capillarmente il sistema politico italiano. Non dimentichiamocelo.
Dove sta l’arcano? È tutto finto. I politici guadagnano montagne di soldi per lasciare fare ai poteri forti. Non vi siete mai chiesti come mai nessun “statista” europeo Hollande, o Merkel o Renzi parlano mai del 11/9 o delle stragi di Madrid e Londra?
La magistratura siciliana ha prontamente avviato un’inchiesta sul caso dello zainetto fatale, che naturalmente si concluderà nel nulla. Meno attenta la giustizia sicula a ciò che dice per telefono il “lesbico” Crocetta. Un ossimoro anche questo.
ADDENDUM 18-7 ‘Renzi a caccia di consensi: “Via la tassa sulla prima casa” Vedete che stanno cercando di fare perdere tempo intanto che ne fanno entrare milioni a sostenere l’euro, la scuola in inglese, l’obbgligo di iscrizione a Facebook, la legalizzazione della marijuana che sarebbe commercializzata dalle multinazionali del tabacco quotate a Wall Street.
(Perchè la Casa Bianca ha fretta di fare passare la droga libera? Perchè poi, se un governo la vietasse, col TTIP le multinazionali potrebbero fare causa per mancato guadagno obbligando i governi a tenere marijuana poi ecstasy, cocaina libere).