Ancora sul “granchio” di Marte

Granchio su Marte Riguardando l’immagine che viene spacciata per un “granchio marziano”, l’impressione che ne emerge è diversa. Appare essere una sezione di tronco vegetale “segato” a livello dell’apparato radicale. Naturalmente interpretato con occhi terrestri. Non da l’idea di una formazione geologica bensì biologica e specificamente botanica. Possiamo osservare, nell’ingrandimento sopra, diverticoli protendersi dal corpo cilindrico centrale, dove sembrano esserci sorta di tessuti vascolari, vasi tipo legno e libro. In cima una “radice” si arriccia troncandosi, a sinistra uno si biforca e un altro, più su, si protrae per una discreta lunghezza.
Se l’immagine è stata davvero scattata su Marte, potrebbe trattarsi dell’ennesimo indizio sulla presenza di piante od organismi assimilabili a vegetali esistenti sul pianeta rosso. In miei precedenti articoli e in quello di 10 pagine ora in edicola su Archeo Misteri Magazine, luglio 2015, ho inserito diverse immagini sorprendenti. Provengono da fonti ufficiali quali i siti web della NASA e paiono mostrare organismi vegetali tuttora viventi, forse autoctoni, forse impiantati lassù da chissà dove e da chissà chi.
Se qualcuno ha suggerimenti, mi faccia sapere.
Archeomisteri Marte
FUORI CONTESTO ‘Rai, Renzi tratta con FI. Monica Maggioni verso la presidenza’ Come preventivabile, Maggioni, dopo essere stata al Bilderberg… un altro buon motivo per disdire il canone Rai oggi stesso.