Donna e cani mutilati a Phoenix, sempre più chiaro il depistaggio

UFO fotoVi ricordate dello strano caso di Phoenix, Arizona? Una donna trovata decapitata in un appartamento, assieme a due cani, e l’assassino, che sarebbe il convivente-marito, si sarebbe cavato un occhio e segato completamente il braccio all’altezza del gomito. Trovato da un misterioso vicino di casa.
In questo filmato si mettono in evidenza tutte le inconseguenze del caso, dimostrando indirettamente che si tratta di una montatura per depistare dal fatto che si tratta di mutilazioni aliene.
Non solo, penso che la testimonianza del ‘vicino di casa’ sia falsa. Questo del filmato nel link è un attore, un crisis actor messo li per soffocare sul nascere i sospetti su questa allucinante vicenda:

http://www.azcentral.com/story/news/local/phoenix/breaking/2015/07/25/phoenix-police-decapitated-body-dogs-suspect/30675073/

Nel video si dice che un 26enne di origine russa (non siriana?) sarebbe stato arrestato, ma questo ‘Igor Zubko’ è accusato anche di avere ucciso una altra ragazza, in un episodio indipendente, sempre scomparsa in circostanze misteriose (probabilmente anche lei vittima di rapimento alieno). Tale personaggio probabilmente non esiste, si tratta di una figura di ‘immigrato criminale’ che nessuno ha mai visto ne incontrato ma serve come paravento in tali casi.
Il testimone del link sopra, curandosi di sottolineare che ‘c”era sangue dappertutto’, dice che l’assassino, senza un occhio e con un braccio segatosi da solo, avrebbe chiesto una sigaretta e perdono a Dio. Se vi è il reo confesso, perchè accusare un fantomatico 26enne russo?
Forse perchè il copione del tipo che, appena segatosi un braccio e cavatosi un occhio, chiede una sigaretta come se niente fosse è poco credibile?