Archive for settembre 28th, 2015

28 settembre 2015

Christy McAuliffe rediviva, impossibile ma…

Onizuka McAuliffe ResnikUn fermo immagine che ho tratto da un documentario sull’incidente del Challenger. Una presentazione degli astronauti all’aperto davanti ai giornalisti.
Al microfono Sharon Christa “Christy” McAuliffe, la maestrina del New Hampshire prescelta come prima insegnante dello spazio. Retrostanti, a sinistra riconoscete Ellison Onizuka e a destra la Resnik.
Sotto, l’immagine ufficiale di una professoressa di legge dal sito dell’Università di Syracuse ( http://law.syr.edu/profile/sharon-mcauliffe1 ). Si chiama Sharon A. McAuliffe, non risultano parentele tra le due. Direi che dopo 30 anni è invecchiata piuttosto bene.
ADDENDUM In rete, qualcuno ha fatto una osservazione intelligente. L’iniziale del secondo nome “middle name” della professoressa è “A”, lettera terminale del nome “Christa” la cui iniziale è “C”.
AGGIORNAMENTO Christa Corrigan aveva due figli, Scott e Caroline, col marito Steven McAuliffe, un avvocato poi divenuto magistrato, dalla vita molto ritirata. Fu nominato Giudice Federale nel 1992 da George H. W. Bush (un nome, una garanzia!). Sempre nel ’92, sposò in seconde nozze una certa Kathleen, non meglio identificata, ma io non ci credo. Questi due stanno ancora assieme ed è stato il magistrato a insegnare legge alla moglie aiutandola a costruirsi una carriera da docente di diritto. Altrimenti, perchè conservare il cognome da sposata?
s-mcauliffe0817c

28 settembre 2015

“Su Marte scorre acqua ed è salata”

La prova arriva dal satellite americano Mro pubblicata sulla rivista scientifica Nature Geoscience. Su Marte scorre acqua liquida e salata in minuscoli ruscelli che compaiono periodicamente, lasciando striature scure la cui origine era finora un mistero.

 La scoperta, fatta dal satellite americano Mro (Mars Reconnaissance Orbiter), è stata pubblicata sulla rivista scientifica Nature Geoscience. “È la prima prova che dimostra l’esistenza di un ciclo dell’acqua sulla superficie di Marte”, ha spiegato Enrico Flamini, coordinatore scientifico dell’Agenzia spaziale italiana (Asi). A fornirla è il gruppo dell’Istituto di Tecnologia delle Georgia guidato da Lujendra Ojha. Non si tratta certo dei canali d’acqua ipotizzati nell’800 da Giovanni Schiapparelli, ma “rivoli” stagionali con tracce di sali che si formano solo in presenza di acqua.
L’annuncio è stato dato dalla Nasa nel pomeriggio.
(Il Giornale)
Una messa in scena. Lo sanno da decenni, come ho già chiarito, che c’è acqua liquida su Marte. Hanno sempre negato il fatto per via della pressione atmosferica che sarebbe troppo bassa. Significa che anche i dati meteorologici del pianeta rosso sono fasulli. Lo ho sempre scritto e dimostrato nel miei articoli in edicola. La prossima mossa sarà di ammettere che c’è vita. Scommettiamo?
28 settembre 2015

Archeo Misteri Magazine – settembre 2015

Uscito il numero 11 di settembre 2015 della rivista di archeologia alternativa Archeo Misteri Magazine.
Archeo Misteri Magazine - settembre 2015