Micro-satellite russo investigherà gli allunaggi americani

Un gruppo di giovani appassionati russi sta raccogliendo fondi via web allo scopo di spedire un microsatellite intorno al corpo selenico. L’intento dichiarato sarebbe di fotografare i siti di atterraggio delle sei missioni lunari, portate a termine dalla NASA tra il luglio 1969 e il dicembre 1972. Essi notano correttamente che, a quasi mezzo secolo di distanza, non ci sono ancora immagini ad alta risoluzione della superficie lunare abbastanza definite da porre definitivamente fine alla “querelle” circa l’avvenuta o meno conquista della Luna.
Posso intuitivamente sospettare che si tratti di una velata minaccia agli USA nel contesto geopolitico attuale e l’escalation verso la Terza Guerra Mondiale. I russi sanno perfettamente che sulla Luna gli americani non ci sono mai stati, è una mossa tattica sulla scacchiera globale. D’altronde, gli scacchi sono o non sono il passatempo nazionale russo?
Qualora qualcuno nutrisse ancora dubbi sulle avventure lunari “made in USA”, non posso che consigliare la lettura dei miei libri: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST e LA LUNA DI CARTA.