Archive for gennaio, 2016

30 gennaio 2016

Rotte di volo curve acquistano senso sulla Terra Piatta

Uno dei numerosi esempi di rotte aeree, in questo caso da New York verso Pechino e Hong Kong, dal percorso anomalo. Le tracce seguono un curioso andamento fortemente curvilineo. Per un fattore apparentemente inspiegabile, se il tracciato della rotta viene posto su di una proiezione azimutale equidistante, invece della tradizionale proiezione cilindrica di Mercatore, il volo risulta perfettamente rettilineo come dovrebbe essere logicamente. La geometria ci insegna, infatti, che il tragitto più breve tra due punti è la linea retta anziché una curva.
Se vi viene da obbiettare che la rotta si dipana su una superficie sferica nella realtà, verificate su un mappamondo. Risulta errata anche in tal caso.

30 gennaio 2016

I barconi, la guerra e l’Italia che li salva in mare: in mostra a Milano i disegni dei piccoli profughi siriani

Tratti di pastello e macchie di colore per raccontare le atrocità della guerra, il dramma dei viaggi della speranza sui barconi e l’accoglienza ricevuta in… ( http://www.dou.gr/ )

Ho già scritto che di Siria io parlo dal 2008. Mi chiedo quanti bimbi siriani hanno dovuto uccidere e stanno uccidendo con le bombe “alleate”, o lasciati affogare in mare, per potere organizzare mostre come questa. E al dittatore, vero o presunto, Assad nessuno si sogna di bombardagli il palazzo.
Il mondo in cui viviamo è proprio uno schifo!

30 gennaio 2016

Opportunity: 12 anni su Marte, ma doveva durare 3 mesi

Questa settimana il rover della Nasa festeggia i 12 anni dallo sbarco sul pianeta rosso. Una missione ricca di successi, che inizialmente sarebbe dovuta durare solamente 90 giorni

Opportunity rover marte

Dovevano essere 90 giorni, ma Opportunity continua ostinatamente a esplorare la superficie di Marte, e ad accumulare record. Lo scorso lunedì, il rover della Nasa ha celebrato infatti il suo dodicesimo compleanno sul suolo marziano, proseguendo l’esplorazione del cratere Endevour nella Marathon Valley, dove lo scorso anno ha completato la prima maratona marziana della storia. Eppure la missione ufficiale del rover, atterrato sul pianeta rosso il 25 gennaio del 2004, sarebbe dovuta durare solo 90 giorni. Come ha fatto dunque a superare di 12 anni la data di scadenza? Fortuna, spiegano dalla Nasa, e un bel po’ di duro lavoro.
La missione di Opportunity, e del rover gemello Spirit atterrato a poche settimane di distanza, era quello di individuare tracce della presenza di acqua su Marte. Nei piani della Nasa, le due sonde avrebbero esplorato e analizzato la superficie per 90 giorni, trascorsi i quali i loro pannelli solari sarebbero stato irrimediabilmente coperti dall’onnipresente polvere marziana, e gli apparecchi si sarebbero quindi spente.
In soccorso dei rover però è arrivato un fenomeno meteo inatteso: i dust devil, trombe d’aria estremamente localizzate che di tanto in tanto colpiscono la superficie del pianeta. Uniti all’azione dei forti venti marziani, i dust devil hanno pulito periodicamente i pannelli solari delle sonde, quel tanto che basta per continuare ad ottenere un po’ di energia dal debole sole marziano (che ha solo il 50% della potenza di quello che arriva qui sulla Terra).
Nel frattempo, i tecnici della Nasa hanno sviluppato nuovi aggiornamenti per il software della sonda che hanno permesso di operare con livelli energetici molto inferiori a quelli previsti inizialmente. In questo modo, dai pochi mesi della missione originale, il viaggio di Opportunity ha potuto proseguire per più di un decennio. Grazie al suo incessante lavoro, gli scienziati hanno potuto raccogliere preziose informazioni sull’atmosfera di Marte, effettuare osservazioni astronomiche dalla superficie del pianeta, e soprattutto, confermare che nel passato sul pianeta sono esistite grandi quantità di acqua liquida. ( http://www.wired.it/ )

Ci credete? Una batteria costruita nel 2003 verosimilmente, alimentata da pannelli fotovoltaici, quanti cicli di ricarica può sopportare prima di esaurirsi? Per di più, in un contesto dalle condizioni ambientali severissime, in cui la temperatura scende fino a -100 la notte?
Se siete degli elettrauto o esperti di accumulatori di energia, fatemi sapere se conoscete la risposta a queste domande.

30 gennaio 2016

Archeo Misteri Magazine – gennaio 2016

In edicola il numero di gennaio 2016 della rivista di archeologia alternativa Archeo Misteri Magazine.Archeo Misteri Magazine - gennaio 2016

28 gennaio 2016

Fulvio Grimaldi: perché dobbiamo uscire dalla NATO

Interessante conferenza, tuttavia, rammento a me stesso e a tutti che la UE non è altro che la NATO travisata in abiti civili. È puerilmente miope chi non riconosce ciò, a mio avviso. Bisogna uscire pure dalla UE e dall’euro dei banchieri assassini.
Grimaldi conferma ciò che vi dico da anni (prendendomi degli insulti): le guerre in medio oriente sono ingenerate per creare flussi migratori verso l’Europa i cui governi, proni agli USA, li accolgono incondizionatamente distruggendo le economie dei loro paesi. Esempi la Grecia e l’Italia.

27 gennaio 2016

“La Terra è piatta”: lo pensa il rapper BoB e l’astrofisico gli risponde su Twitter

"La Terra è piatta": lo pensa il rapper BoB e l'astrofisico gli risponde su Twitter
Questa la convinzione di Bobby Ray Simmons, il rapper meglio conosciuto come B.o.B.:”La Terra è piatta e vi stanno ingannando”. Il tweet, seguito dalla pubblicazione di decine di foto con tanto di spiegazione, a riprova della correttezza della sua tesi bislacca, è stato inoltrato ai suoi 2,3 milioni di follower.  Il 27enne americano, noto per i suoi brani ‘Nothin’ on You’ e ‘Airplanes’, cinguetta a raffica: “Dov’è la curva? Nemmeno io volevo crederci”. Il suo profilo in pochi giorni è stato inondato di insulti, sarcasmo, ma anche sostegno e lodi. A niente è valso l’intervento del celebre astrofisico Neil deGrasse Tyson: “Essere cinque secoli indietro nelle tue teorie, non vuol dire che non possiamo comunque apprezzare la tua musica”, a cui il rapper ha risposto così: “No, non sono pazzo. Sto bene. E non mi sto fumando niente di più forte dell’erba. Sto facendo questo per promuovere la mia musica? No…” ( http://www.repubblica.it/ )

Il tizio, a giudicare dalla faccia, è uno che non sa probabilmente leggere ne scrivere adeguatamente. Ciò che dice sulla Terra Piatta gli è dettato poiché i poteri occulti non sanno più come contenere il fenomeno. Cercano di esorcizzare l’argomento mandando avanti marionette, come questo signor nessuno, allo scopo di manipolare le masse. Tastano il polso alla opinione pubblica in modo tale da valutare le eventuali ripercussioni sui mercati finanziari.

27 gennaio 2016

Attraverso Beppe Grillo gli USA stanno cercando di salvare Matteo Renzi?

Ora Grillo chiede ai suoi: “Cosa diresti a Renzi se venisse a casa tua?”
Nel giorno in cui al Senato si discuterà la mozione di sfiducia nei confronti di Matteo Renzi, Beppe Grillo sceglie di lanciare l’ennesima mobilitazione a colpi di hashtag su twitter. Questa volta il fondatore del Movimento chiede ai militanti e simpatizzanti 5 Stelle di fargli sapere cosa farebbero nel caso in cui Renzi entrasse nelle loro case. La tesi di fondo è che Renzi, con l’aiuto dei media e in particolare della Rai, stia raccontando una versione distorta della realtà, evitando peraltro di parlare delle imminenti elezioni amministrative della prossima primavera.
L’hashtag di riferimento è #SeRenzieVieneACasaMia ed è una sorta di compendio delle rivendicazioni di cittadini e militanti nei confronti dell’operato del Governo.
continua su: http://www.fanpage.it/ora-grillo-chiede-ai-suoi-cosa-diresti-a-renzi-se-venisse-a-casa-tua/

Non sanno cosa fare alla Casa Bianca. Ricordiamoci che non si possono assolutamente permettere che in Italia si torni a votare. Quindi, Grillo sta conducendo un sondaggio tra i suoi cercando una scappatoia per salvare il governo impostoci dagli Stati Uniti d’America pro immigrati, pro eutanasia, pro UE, pro #hashtag (e hashish), pro guerra infinita all’islam. Scrissi già 4 anni fa che il problema del duo Grillo-Casaleggio sarebbe stato quello di controllare i loro eletti. Il M5S vinse troppo nel 2013.
E pro banchieri, ci mancherebbe. Padoan è appena tornato da Bruxelles “strappando” un accordo che consente allo stato di ridare i soldi alle banche (con denari nostri), se non vengono restituiti loro dai clienti. Al contempo, lo stato non deve risarcire i risparmiatori (che pagano fior di tasse) i denari che gli istituti di credito devono agli obbligazionisti e azionisti.
Aveva ragione D’Alema, questo non è un “paese normale”.
Continuate a tifare Italia! Mi raccomando!
ADDENDUM ‘Il Fisco a Google: “Paghi 300 milioni” La replica: “Rispettate le leggi” Il colosso di Mountain View è accusato dalla procura di Milano di avere evaso 800 milioni di euro tra imponibile sottratto a tassazione e ritenute non operate.’ Vedrete che Renzi e Grillo si schiereranno con Google contro la magistratura nostrana. Gli americani di soldi a noi non ce ne danno mica, state tranquilli.

Ora Grillo chiede ai suoi: Cosa diresti a Renzi se venisse a casa tua?

27 gennaio 2016

La Tierra es plana y no está rotando

En un vuelo internacional meditaba qué las distancias de vuelo son los mismas entre las salidas y llegadas.
Cuanto más traté de averiguar la discrepancia, la única respuesta que pude encontrar es “la tierra no gira”, no dejaba de pensar que no que es imposible, la tierra debe estar girando .. no quiero ser visto como un lunático, etc…<
Sé que estamos MANIPULADOS por los medios de comunicación y el sistema nos está controlando, pero las implicaciones son de miedo.
¿Giramos a 1.674 Km/ h con OBEDIENTES nubes incluidas?
Nunca me preguntaron esto antes, pero tan pronto como lo hice?????
Quiero mis costos de la educación de vuelta …
porque no puedo deletrear bien ..
disfrutar.
En un vuelo internacional meditaba qué las distancias de vuelo son los mismas entre las salidas y llegadas.
Cuanto más traté de averiguar la discrepancia, la única respuesta que pude encontrar es “la tierra no gira”, no dejaba de pensar que no que es imposible, la tierra debe estar girando .. no quiero ser visto como un lunático, etc…
Sé que estamos MANIPULADOS por los medios de comunicación y el sistema nos está controlando, pero las implicaciones son de miedo.
¿Giramos a 1.674 Km/ h con OBEDIENTES nubes incluidas?
Nunca me preguntaron esto antes, pero tan pronto como lo hice?????
Quiero mis costos de la educación de vuelta …
porque no puedo deletrear bien ..
disfrutar.
( http://www.robertobenitez.info/ )

25 gennaio 2016

Hollywood e la beffa della Luna

Interessante e coinciso questo filmato di Massimo Mazzucco sulla sensazione hollywoodiana che lo sbarco sulla Luna fosse stato un falso. Ovviamente l’intreccio tra star system e NASA è interamente governato dai medesimi che ci inondano quotidianamente con beffe di ogni genere. Quelle spaziali ne sono una tipologia, neanche la più cospicua.
Per chi avesse ancora dei dubbi, ci sono i miei libri LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST e LA LUNA DI CARTA, i quali rappresentano la migliore documentazione disponibile oggi in italiano.

25 gennaio 2016

Italia pronta a bombardare l’Isis in Libia

 “Italia pronta a bombardare l’Isis in Libia” Palazzo Chigi conferma: “Italia pronti ad azioni militari. Agiremo nel quadro delle risoluzioni Onu” Chiara Sarra – Lun, 25/01/2016 – 09:35 L’Italia bombarderà l’Isis in Libia, a patto che lo ordini l’Onu e comunque non subito. È quanto trapela da Palazzo Chigi in una road map ricostruita da Repubblica, che svela il… ( http://www.makemefeed.com/ )

Mentre Monti, Letta e Renzi (con la complicità attiva di Forza Italia) hanno ridotto gli italiani sul lastrico, continuano a spendere soldi per delle guerre simulate ma, purtroppo, dai morti veri il cui scopo è solamente di riempire il vecchio continente di milioni di clandestini col pretesto che siano profughi.
L’Italia fa di tutto per mantenere Schengen, il trattato di libera circolazione, che fin dall’inizio fu concepito per facilitare l’inazione di terzomondiali da mantenere col “reddito di cittadinanza”. I militanti Isis sono sempre a volto coperto perchè sono sempre gli stessi, mercenari al soldo della CIA e dai servizi segreti che collaborano alla creazione del super-stato europeo.
Pure questo lo scrivo da parecchi anni.

https://i2.wp.com/i.dailymail.co.uk/i/pix/2015/06/22/20/29A9144300000578-3134886-image-a-5_1435001012541.jpg

 

25 gennaio 2016

Se la banca fallisce cosa succede al mutuo

Mutuo se la banca fallisce ecco cosa accadrà a chi ha un mutuo o un prestito.
Dopo il fallimento che ha riguardato le quattro banche fallite,Carife, Carichieti, Etruria, Banca Marche,e le nuove regole sul salvataggio bancario, in molti si chiedono cosa succede al mutuo se la banca fallisce. Temono che ci siano degli effetti negativi sui pagamenti futuri delle rate.
Per avere una risposta certa Basta guardare cosa è successo alle banche menzionate all’inizio dell’articolo.
Non pensate che se avete un mutuo con una banca e se questa fallisce il mutuo non va più pagato.
Prendete ad esempio chi aveva un mutuo con le quatto banche menzionate all’inizio dell’articolo, i mutui di queste banche sono stati trasferiti alle nuove banche.
Ad esempio chi aveva un mutuo con Etruria continuerà a pagarlo, ma al nuovo istituto di credito.
Mutui, prestiti e conti correnti vengono trasferiti automaticamente alla nuova banca.
In questo modo chi ha sottoscritto il finanziamento non avrà nessun danno e potrà coitnuare a a pagare le rate.
Così accadrà anche nei prossimi salvataggi bancari.
Anche per i prestiti il discorso è identico vengono trasferiti alla nuova banca.
A meno che non si tratta di un mutuo o un finanziamento che fa parte dei crediti deteriorati, questi finiranno nella Bad Bnk, la società dove finiranno le perdite della banca. Che cederà le sofferenze al recupero crediti, queste società acquisteranno i crediti deteriorati per recuperarli. ( http://ilcorrentista.com/ )

Cioè, io mi faccio dare mille euro da Pippo e li presto a Gigetto. Poi fallisco e non devo più restituire i soldi a Pippo ma Gigetto me li deve comunque i mille euro. Non è un bel modo di campare? E i giornali italiani stanno trasformando i banchieri, a partire da Draghi, nei nuovi eroi giovanili in luogo delle rock star e dei calciatori.

0e9be-fabbrica2bschiavi2blav

25 gennaio 2016

La Casa Bianca rottama Beppe Grillo, non serve più

Come pronosticato da me diversi anni fa, a un certo punto il Movimento 5 Stelle non sarebbe più servito. Ora che Renzi ha comunque una maggioranza anche al senato garantitagli dalla massoneria attraverso Verdini.
Già nel 2012, vi scrissi che avrebbero fatto il governo “Renzillo” (Renzi+Grillo) e che il suo cruccio autentico sarebbe stato quello di controllare i suoi eletti. Infatti, tra i grillini qualche personaggio intelligente c’è, che non ha davvero capito chi sia veramente il suo capo e per chi stia lavorando.
Col pretesto della casa in Svizzera, “preoccupato per il blog”…

http://www.corriere.it/cronache/08_dicembre_01/grillo_casa_lugano_721a8114-bfad-11dd-a787-00144f02aabc.shtml

…ha potuto aprire un conto bancario dove probabilmente è stato finanziato dagli Stati Uniti per costruire l’M5S simulando che i suoi sostanziosi proventi giungessero dalla vendita di DVD e ammennicoli commercializzati attraverso il suo blog.
Pensate solo alle incredibili bugie tipo la “biopalla”, cui molti avevano abboccato, o la richiesta di abolire i pedaggi autostradali (onde favorire il trasporto su gomma):

http://www.beppegrillo.it/2008/09/i_signori_delle_autostrade.html

Hanno scoperto che, in caso di elezioni, l’M5S potrebbe fare perdere il PD del loro altro agente Matteo Renzi, per cui gli USA liquidano la Casaleggio Associati (presumibilmente con valanghe di dollari in Svizzera).
Ciò che succederà è che molti grillini eletti andranno ad appoggiare Renzi fino al 2018, se non altro per continuare ad incassare il lauto stipendio da parlamentare. Il piano è stato quello fin dal principio.
Ammesso che si voti ancora in Italia.
Renzi e Berlusconi, sordidi ingannatori del popolo non meno dell’attore Beppe Grillo, sia chiaro, non sanno cosa fare col referendum costituzionale che si dovrebbe tenere nei prossimi mesi. Vedete, il problema non è che vinca il “sì” o il “no”, non importa loro nulla, non vogliono che la gente vada a votare sicché non vengano messi in alcun modo in discussione la UE, la NATO, la dittatura della BCE. E naturalmente i “diriti”: aborto libero, eutanasia libera, immigrazione libera, droga libera eccetera. In Forza Italia, giova rammentarlo, c’è Umberto Veronesi favorevole alla droga libera e, se non ricordo male, qualche ex radicale che nel parlamento europeo sostenne la “modica quantità di pedofilia”.
Lo scrissi 10 anni fa. Intendono sostituire le vere consultazioni nelle urne con i “sondaggi d’opinione” che sono inventati di sana pianta. Pure scrissi che l’Italia non è riformabile, pertanto, sarebbe finita in frantumi.

Articoli di approfondimento: Il trasformista

24 gennaio 2016

L’aspetto del vero Jack Steven

Jack Steven

Nel fermo immagine sopra ecco le vere sembianze del produttore musicale Jack Steven.
Tratto da questo filmato su Vimeo:

https://vimeo.com/4512798

Non si tratta di un caso di omonimia dato che i capelli sono identici.
La mia versione è che David Bowie non abbia resistito alla tentazione di commentare in TV la propria dipartita da questo mondo. In cambio sicuramente di un sacco di soldi, il vero Steven ha avallato la cosa approfittando di una somiglianza tra i due che evidentemente si conoscono appartenendo al medesimo ambiente. La pop star si è rapata a zero (magari invocando gli effetti della chemioterapia) facendosi confezionare una parrucca uguale alla capigliatura del produttore.
Probabilmente Bowie (che è anche un buon attore con oltre 30 pellicole all’attivo) ha voluto far sapere che è ancora vivo ai fans più affezionati informando, nel contempo, la stampa di non indagare sulla sua inesistente malattia e di lasciarlo in pace. In fondo, è defunta l’icona dello spettacolo “David Bowie”, non il sessantanovenne David Robert Jones.
Sotto, Jones nei panni di Jack Steven.

https://metrouk2.files.wordpress.com/2016/01/bowie.png?w=370

23 gennaio 2016

David Bowie è in cielo? Sì su Sky!

Ormai le élite e coloro delle quali fanno parte non si vergognano più di niente.
Tutta la numerologia e la cabalistica indicano che la morte di David Bowie sia stata inscenata. Due giorni solamente dopo l’uscita del suo ultimo disco.
Era difficile pronosticare, tuttavia, che il giorno seguente l’infausto evento lo stesso Bowie, al secolo David Robert Jones, comparisse sulla piattaforma TV satellitare Sky a commentare il proprio decesso.
Pensate stia scherzando, vero?
Ebbene, guardate il filmato sottostante. Un curioso personaggio, che pare indossare una buffa parrucca dai riflessi arancione, con la stessa faccia e la medesima voce del “defunto”.
E, udite udite, è il caso di dirlo, questo tale Jack Steven, tessendo le lodi incondizionate di Bowie (come Alex Jones fece di Bill Hicks), perfino un paio di volte “scivola” riferendosi a “io” parlando dello scomparso. Il trucco sta nel mostrare vecchie foto e filmati dell’artista, quando era assai più giovane. Intanto, le due tipe con lui in studio se la ridono sotto i baffi (si fa per dire).
Vedere per credere.

22 gennaio 2016

E cosa dire di Moana Pozzi?

Tra le tante personalità dello spettacolo, la cui dipartita precoce ha dato adito a sospetti, c’è un caso italiano abbastanza clamoroso: Moana Pozzi.
Per un verso o per l’altro, molti sanno chi era, sebbene siano trascorsi oltre 20 anni dalla sua scomparsa.
Ma è deceduta davvero all’età di 33 anni? Fulminata nel giro di un mese da un male incurabile il 15-9-1994?
Se pensino bene al personaggio, oltre i giudizi personali sulla sua attività di attrice, viene quasi spontaneo pensare che abbia inscenato il tutto per togliersi di torno. E togliersi di dosso le stigmate di “pornostar” e vedersi apostrofata in giro, una ragazzona alta e appariscente come lei, almeno sembra dai (rari) filmati in cui è in piedi, “quella che fa i film porno”.
La mia ipotesi è che, raggiunta una certa maturità, abbia capito che il suo ruolo pubblico era una trappola inesorabile per la sua vita privata di donna. E lo sarebbe sempre stato.
Così ha attuato l’unica soluzione possibile. Fingersi morta per superare con un colpo di spugna il personaggio di “bambola gonfiabile” e trasformarsi in autentica donna vera.
Data la sua presumibile frequentazione coi poteri occulti (che sovraintendono alla diffusione della pornografia) avrà trovato il sistema di ottenere una valida carta di identità magari in Sudamerica o in qualche paradiso tropicale. Direi forse è anche sposata e con figli.
Se ascoltate attentamente le interviste al suo (credo) agente,  si dovrebbe chiamare Schicchi (ma ricordo è uno brutto come la fame) lui, mentre fa di tutto per confermarne la morte, parla di una come era, non una che è defunta. Fateci caso.
Quindi, se vi capitasse di imbattervi in una affascinante signora cinquantenne uguale a Moana “se fosse ancora viva”, badate bene che potrebbe essere davvero lei. Però non fatevene un cruccio, non ci possiamo fare niente, e sicuramente lei è più contenta così.


21 gennaio 2016

RUSH Come Jim Morrison è diventato Rush Limbaugh

A sinistra, una delle ultime immagini di Jim Morrison, a destra l'attuale Rush Limbaugh

A sinistra, una delle ultime immagini di Jim Morrison, a destra l’attuale Rush Limbaugh.

Circola ormai in rete una ridda di documentari tesi a dimostrare che alcuni famosi personaggi morti giovani, in realtà, siano stati reinventati come qualcun altro al servizio della CIA. Non solo l’ormai risaputa sostituzione di un giovane Alex Jones con Bill Hicks dopo che questi apparentemente morì di cancro.
Da anni, circola l’idea che Jim Morrison, l’istrionico leader dei Doors, fosse in realtà un agente della CIA. Il padre era un ammiraglio della Marina degli Stati Uniti e Jim condusse una vita assolutamente regolare finchè non fu creato, dal nulla, il fenomeno del cantante ribelle di successo divenuto una leggenda in seguito alla sua scomparsa prematura nel 1971. In vita, non menzionò mai che il padre fu uno dei responsabili dell’incidente nel golfo del Tonchino che gli USA impiegarono a pretesto per intervenire nella guerra del Vietnam. Jim perì che aveva poco meno di 28 anni essendo nato nel ’43.
In anni recenti, nell’era di internet è sbocciata la teoria che Morrison non sarebbe affatto deceduto per cause naturali ma aveva esaurito il ruolo di dissolutore che svolgeva nel mondo del rock per divenire Rush Limbaugh. Costui è un intrattenitore e conduttore radiofonico nato nel ’51. Anche lui, al pari di Alex Jones, dimostra più anni dei dati anagrafici. Per sua stessa ammissione, Morrison non era un musicista e non aveva particolare passione per la musica, anche quando divenne leader della sua banda non sapeva leggere il musicale ne suonare uno strumento.
Personaggi che avevano indagato sulla questione sono morti di tumore o in circostanze sospette.
Che il cosiddetto star system sia artificioso è assodato. Basta, per esempio, ascoltare testi, volumi e arrangiamenti di Lady Gaga, tanto per fare un nome banale, che si capisce esistere un fine “recondito” dietro tali operazioni commerciali.
ADDENDUM Secondo un sito, in comune Hicks e Morrison avevano l’uso di LSD. Dubito che assumessero veramente tale droga, semmai lo facevano credere ai giovani:
20 Most Notable LSD Users of All-Time

Jim Morrison Rush Limbaugh
https://i1.wp.com/caliberhitting.com/wp-content/uploads/2015/04/rush_limbaugh_jim_morrison7.jpg

Una delle ultime fotografie di Jim Morrison leader dei Doors

21 gennaio 2016

Davos, Schaeuble: “il mio consiglio? Applicate il bail in”

“Tutti devono fare la loro parte e rispettare le norme. Il bail-in è stato deciso assieme per evitare ricadute sui contribuenti. Bisogna ricordare quanto è stato difficile approvare la direttiva sulle banche. Il mio consiglio è che se volete un’Europa forte dobbiamo applicare quello che si è deciso di applicare”.

( http://www.wallstreetitalia.com/ )

Noi abbiamo tutti i comunisti, grillini, forzaitalioti, renziani, montiani, giornali di regime e le grandi reti televisive pubbliche e private che appoggiano questo ragionamento. Tutti vogliono l’Europa, l’euro senza rendersi conto che si tratta di un progetto massonico atto a distruggere intere popolazioni ed economie in nome del loro folle sogno.
Mi raccomando, fiondatevi in edicola a prendere il Sole o Repubblica o Corriere o gli altri, pagate il canone RAI e acquistate i prodotti pubblicizzati su LA7 e Mediaset!
Per il mercato dei derivati i titoli subordinati di Mps sono rischiosi come i bond greci‘ ( http://www.castelnuovese.it/ ) Monti ci fece pagare l’IMU per risanare MPS che è al punto di prima perchè lorsignori hanno continuato a rubare a spron battuto.

Articoli di approfondimento: Dove trasferire i nostri soldi

21 gennaio 2016

Inps, boom pensioni anticipate 2015

10:20 – Nel 2015 sono state erogate 148.540 nuove pensioni anticipate con un aumento del 74% sul 2014. Lo comunica l’Inps. Il dato è legato alla stretta sulle pensioni anticipate della legge Fornero che ha innalzato i requisiti e quindi costretto molti a rimandare il ritiro dal lavoro. Nel complesso sono stati erogati 523.536 nuovi trattamenti a fronte dei 479.131 erogati nel 2014 (+9,2%). Diminuite le pensioni di invalidità (-15%). ( http://www.tgcom24.mediaset.it/ )

Osservate la manipolazione del linguaggio. Non si tratta di pensioni “anticipate”, in realtà sono assegni previdenziali contributivi di gente che ha lavorato in regola per 42 anni almeno.
L’intento finale è di eliminare le pensioni di anzianità contributiva per il solito discorso di premiare i furbetti che di contributi non ne hanno mai versato. Avete potuto constatare che le pensioni d’oro mica le hanno toccate di un centesimo, la “spending review” riguarda solo i poveracci.
Quindi, ribadisco ciò che vado scrivendo da 10 anni a questa parte: non date soldi all’INPS, per nessun motivo!

20 gennaio 2016

Lori Frary is NOT Kerry Cassidy

Tra un po’ parte un live dal canale Youtube Flat Earth Conspiracy in cui, presumo, Lori Frary dirà di non essere Kerry Cassidy. La querelle è probabilmente sorta da un mio breve post del mese scorso in cui affrontavo l’argomento. Il post è stato ripreso da alcuni canali YT americani (per questo che è in cima alla classifica delle visite oggi).
Sotto, uno dei video che ha fatto partire il tutto, nel commenti del quale ho avuto uno scambio di vedute con Lori Frary in persona:

20 gennaio 2016

Il trasformismo delle fasce di Van Allen

1. Rappresentazione tradizionale delle fasce di Van Allen; 2. Configurazione ai più alti livelli energetici (superiori a 1 megaelectron volt MeV) 3. Configurazione a 0.1 MeV 4. Configurazione per elettroni a bassa energia (fino a 0.8 MeV).

1. Rappresentazione tradizionale delle fasce di Van Allen; 2. Configurazione ai più alti livelli energetici (superiori a 1 megaelectron volt MeV) 3. Configurazione a 0.1 MeV 4. Configurazione per elettroni a bassa energia (fino a 0.8 MeV).

Le sonde della NASA Van Allen stanno svelando nuovi interessanti dettagli sulle omonime fasce, le due ciambelle giganti di radiazioni che circondano il nostro pianeta, tra l’orbita geostazionaria (l’orbita dei satelliti per le telecomunicazioni) e l’orbita bassa (l’orbita della ISS, la Stazione Spaziale Internazionale).
Queste strutture intrappolano e scambiano plasma con lo spazio esterno, senza che raggiunga la Terra, modificando la loro configurazione in risposta all’energia in arrivo dal Sole. Studiare il loro comportamento è quindi fondamentale per proteggere la nostra tecnologia e gli astronauti in orbita.
La loro presenza era stata teorizzata ancor prima dell’era spaziale ma furono scoperte nel 1958 da James Van Allen con il lancio del primo razzo statunitense Explorer 1. Missioni successive hanno tentato diverse osservazioni ma il loro comportamento è rimasto un mistero e la nostra comprensione più o meno invariata fino ad oggi.
Sono tradizionalmente rappresentate come due ciambelle (Fig. 1): una più interna e più piccola, separata con una regione di vuoto da quella più dinamica ed esterna. Tuttavia, le due sonde gemelle Van Allen della NASA, lanciate il 30 agosto del 2012 (inizialmente denominate Radiation Belt Storm Probes – RBSP), stanno mostrando che la storia è tutt’altro che semplice (e questo ci fa capire quanto ancora poco conosciamo non solo dello spazio profondo ma appena fuori il nostro pianeta!).
Dopo aver scoperto casualmente un terzo anello transitorio, un nuovo studio pubblicato sulla rivista Geophysical Research, mostra che le configurazioni delle fasce possono essere molteplici se si considerano i livelli di energia degli elettroni. [..] ( http://aliveuniverse.today/ )

Ennesima riprova che non sanno nulla delle fasce di Van Allen, quindi tirano a indovinare. Tra il 1968 ed il 1972, ben otto missioni umane si diressero verso la Luna di cui due allunarono. Esse attraversarono, una volta all’andata e una volta al ritorno, le cinture magnetiche terrestri senza apparenti fastidi per gli uomini a bordo.
Lo scrittore Ralph Renè ha puntualizzato la questione nel suo libro NASA Mooned America! e anche nella intervista che mi rilasciò ora integralmente trascritta nel mio ultimo libro:

Articoli di approfondimento: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WESTLA LUNA DI CARTA.

18 gennaio 2016

SpaceX ci riprova con la missione Jason-3: lancio perfetto ma atterraggio fallito

Il Falcon-9 appena partito da Vanderberg, California

Dopo aver fatto atterrare con successo il primo stadio di un razzo in verticale e dopo averne testato il funzionamento pochi giorni fa, la SpaceX ieri ci ha riprovato con la missione Jason-3. Questa volta la zona di atterraggio non era una sulla terra ferma a Cape Canaveral ma su una chiatta robotizzata nell’Ocenao Pacifico, come nei primi due tentativi falliti. E anche stavolta qualcosa sembra essere andato storto…
Attenzione: questo articolo è stato aggiornato a metà mattina (si veda in fondo)
Come nei lanci precedenti, l’obiettivo primario della missione era comunque portare i orbita il carico utile, il rientro controllato del primo stadio era un obiettivo secondario o un “bonus”. ( http://aliveuniverse.today/ )

Minchia signor tenente, dicono di essere atterrati per sei volte, dico sei, con successo sulla Luna e non riescono, quasi 50 anni dopo, a ripetere l’exploit sulla Terra. Impressionante il lavaggio del cervello televisivo con cui controllano la popolazione, c’è ancora chi crede che sulla Luna ci sono andati per davvero!
PS lieto che Massimo Mazzucco stia seguendo le orme di Bill Kaysing: http://www.luogocomune.net/LC/index.php/23-energia-e-ambiente/4325-fatti-un-orto-tutto-tuo

18 gennaio 2016

«La Russia finanzia i partiti anti-Ue», Usa indagano

ROMA. Per decenni l’Unione sovietica ha foraggiato i partiti comunisti in Europa. Ora la Russia di Vladimir Putin starebbe finanziando in segreto partiti euroscettici dell’Ue, come – sostiene il Telegraph – la Lega in Italia, il Front National in Francia e Jobbik in Ungheria. Lo sospetta il Congresso degli Stati Uniti – scrive in esclusiva il domenicale del quotidiano britannico – che ha incaricato il responsabile dell’intelligence nazionale, James Clapper, di avviare un’ampia indagine sui fondi segreti versati dalla Russia ai partiti europei in questi ultimi dieci anni.
A Washington si temono rigurgiti da guerra fredda, con la volontà di Mosca di indebolire la Nato, di arginare i programmi missilistici europei e di porre un termine alle sanzioni internazionali dopo l’annessione della Crimea. Nei documenti riservati consultati da The Telegraph si parla di operazioni russe in Francia, in Olanda, in Ungheria oltreché in Austria e Repubblica Ceca, considerati una sorta di porta di ingresso dell’area di libera circolazione europea di Schengen. Scrive il quotidiano: «Fonti ufficiali hanno rifiutato di dire quali potrebbero essere i partiti nel mirino, ma generalmente si pensa che probabilmente includano gruppi di estrema destra tra cui Jobbik in Ungheria, Alba Dorata in Grecia, la Lega Nord in Italia e il Front National in Francia, che ricevette un prestito di 9 milioni di euro da una banca russa nel 2014». […] ( http://www.primadanoi.it/ )

La notizia conferma ciò che vi ho sempre detto: dietro la UE e l’immigrazione selvaggia in Europa ci sono gli Stati Uniti per americanizzarci. Non dicono “anti-USA” o “anti-NATO”, il che avrebbe un senso. I loro agenti come Tsipras, Renzi, M5S, Podemos hanno creato l’antipolitica per impedire ai cittadini europei di opporsi.
Chiaro il perchè Beppe Grillo sia alleato di Farage che è sempre un agente americano per fare uscire la Gran Bretagna dalla UE. Noi però un referendum in tal senso non possiamo tenerlo. Gli USA hanno imposto le sanzioni alla Russia per aprire spazi di mercato alle loro aziende. Pochi sanno che l’interscambio commerciale USA-Russia è in continua ascesa mentre decine di migliaia di aziende europee stanno chiudendo a causa delle sanzioni imposteci dagli americani. La nostra stampa, dal Corriere a Repubblica alla RAI della Maggioni non ve lo dice che le vendite di Iphone in Russia sono calate per la svalutazione del rublo, mica per un embargo che non esiste per loro.
Vladimir Putin, dal canto suo, farebbe solo gli interessi del suo paese, visto che la CIA foraggia tutti i movimenti anti-russi nelle repubbliche ex sovietiche. E notare che a sostenere l’invasione in Europa, la UE e l’euro è il falso filorusso Giulietto Chiesa che parteggia pure per Grillo (il cui blog è un pullulare di #hashtag da quando il fatturato Twitter è salito meno del previsto) e Tsipras. Anche lui è verosimilmente un agente della CIA sotto copertura.
ADDENDUM ‘Migranti, Calderoli: Pretese profughi insulto agli italiani’ Il coglione, invece di prendersela con i clandestini, che sono ovviamente strumentalizzati, perchè non se la prende con chi li lascia entrare? ‘Cisco incontra Matteo Renzi e investe 100 milioni di $ per l’Italia’ Ci stanno distruggendo ma fingono di aiutarci tipo terzo mondo.

18 gennaio 2016

Le macchie solari confermano la Terra Piatta?

Gli assertori della “terra piatta” hanno forse fatto un’altra scoperta ragguardevole: le macchie solari (note in inglese col termine di sunspot) non ruotano su un asse perpendicolare alla Terra e parallelo all’asse di rotazione del sistema solare. Esse ruotano, viste dal nostro pianeta, in senso orario, quindi l’asse di rotazione è diretto verso l’osservatore terrestre.
Come illustrato dal filmato sottostante, la rotazione del Sole sarebbe sincrona con la rivoluzione quotidiana sopra il disco terrestre.
Una cortesia: se qualche osservatorio in Italia può confermarmi che le macchie solari si muovono in modo diverso da quanto attestato ufficialmente sui testi scientifici, me lo notifichi.

17 gennaio 2016

Siamo già sottomessi. Inutile fare attentati

di
Com’è possibile che in Italia non ci sia stato un grave attentato terroristico islamico, come quelli che hanno insanguinato Parigi nel gennaio e nel novembre del 2015, nonostante che siamo oggettivamente la principale porta d’accesso dei terroristi provenienti dal Mediterraneo?Nonostante che l’Italia sia per eccellenza il porto franco dei terroristi islamici, dove entrano, escono, risiedono ed operano a proprio piacimento, contando sul fatto che siamo l’unico Stato al mondo che ha legalizzato di fatto la clandestinità? Nonostante che la sicurezza interna sia stata gravemente minata dalla scomparsa nel nulla di almeno 240 mila clandestini, considerando che solo tra il 2014 e il 2015 sono entrati 330 mila clandestini, mentre risultano ospitati nei centri di accoglienza circa 90 mila clandestini?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che fa entrare centinaia migliaia di clandestini sprovvisti di documenti, limitandosi a registrare le generalità che loro declinano a piacimento, mantenendoli a proprie spese?Nonostante che la stragrande maggioranza dei clandestini che l’Italia accoglie siano giovani musulmani di sesso maschile dai 20 ai 30 anni, profilo corrispondente a quello degli attentatori delle stragi perpetrate ovunque nel mondo?Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo che collabora direttamente con gli scafisti, concordando tempo e luogo della consegna dei clandestini, e indirettamente con i terroristi islamici che dal 2011 controllano le coste libiche da cui salpano le imbarcazioni, evidenziando che scafisti e terroristi islamici sono soci in affari e si spartiscono i proventi del traffico dei clandestini? Nonostante che l’Italia sia l’unico Stato al mondo in cui i clandestini e gli immigrati si fanno beffe degli ordini di espulsione, continuando a risiedere nel nostro Paese con o senza documenti d’identità contraffatti modificando a piacimento le proprie generalità? Nonostante che tutti i musulmani, sulla base di un detto di Maometto, siano convinti che Roma, in quanto dimora della Chiesa cattolica e simbolo della cristianità, sarà sottomessa all’islam e, pertanto, legittimano ogni azione che persegua tale finalità?Nonostante che l’Italia, quale custode del più cospicuo patrimonio cristiano e culturale dell’umanità, abbia una infinità di obiettivi che secondo i terroristi islamici devono essere colpiti e distrutti, quali chiese e musei? Nonostante che lo stesso «califfo» Abu Bakr al-Baghdadi, capo dello «Stato islamico» dell’Isis, abbia condannato l’Italia come il «nemico crociato», annunciato che saremo il loro prossimo bersaglio, anticipando la loro conquista con video, immagini e proclami altisonanti? Nonostante che le nostre forze dell’ordine, con un’età media di 45 anni, carenti sul piano dell’armamento e dell’addestramento, malpagate e non tutelate dalla legge, siano nettamente svantaggiate nella guerra sferrata da giovani terroristi islamici adeguatamente armati e determinati a morire da «martiri», dicendoci con il sorriso sulle labbra «così come voi amate la vita, noi amiamo la morte»?Nonostante che i nostri Servizi segreti, gettonatissimi dai «figli d’arte» che si garantiscono lauti stipendi a prescindere dai meriti, perseguono l’obiettivo minimale della prevenzione degli attentati ma non dello sradicamento delle cause che generano il terrorismo, intercettando solo la punta dell’iceberg ma ignorando l’iceberg?

Nonostante che il Ministero dell’Interno s’ispiri all’italica filosofia del «vivi e lascia vivere», astenendosi dallo scontro frontale con la struttura del terrorismo islamico radicata nel nostro territorio, limitandosi a espellere i singoli «burattini» e le «teste calde» che in modo improvvido si sono esposti pubblicamente? Nonostante che il nostro Governo pratichi la politica dello struzzo negando la realtà della guerra globalizzata e l’adozione di provvedimenti d’emergenza, escludendo un impegno militare diretto e mai e poi mai con forze di terra neppure in Libia?Nonostante che la nostra Magistratura sia sostanzialmente ingenua, lassista e ideologicamente collusa, pretendo l’abolizione del reato di clandestinità, legittimando e scagionando chi predica il terrorismo islamico equiparandolo alla libertà d’espressione? Nonostante che in Italia Stato e Chiesa convergano sulla legittimazione dell’islam a prescindere dai suoi contenuti e sulla proliferazione di moschee e di scuole coraniche? Nonostante che tradizionalmente l’Italia sia stata debole con il terrorismo, sottoscrivendo accordi sottobanco, a partire dal «Lodo Moro» negli anni Settanta con il colonnello Stefano Giovannone del Sismi, che ci preservava dagli attentati in cambio del consenso implicito all’attività logistica dei terroristi palestinesi sul nostro territorio, quali il transito dei loro militanti e il procacciamento delle armi? Ebbene, proprio perché l’Italia è la principale porta d’accesso e un porto franco dove i terroristi islamici operano a piacimento, che ha legittimato la clandestinità e l’auto-invasione collaborando con scafisti e terroristi, che mantiene a proprie spese chiunque sbarca e tra loro si annidano i terroristi, che ha forze dell’ordine e Servizi segreti inadeguati, un ministero dell’Interno e un Governo pavidi e inetti, una Magistratura compiacente, uno Stato e una Chiesa islamicamente corretti, non abbiamo finora subito un grave attentato terroristico islamico. La verità è che non ci colpiscono non solo perché non corrisponderebbe al loro interesse, ma perché sostanzialmente ci comportiamo come se fossimo già sottomessi all’islam. Prima ancora che ci taglino la testa, ci siamo arresi rinunciando alla nostra sovranità, dignità e libertà. Svegliamoci!magdicristianoallam.it
L’Isis non ci ha attaccato nonostante l’Italia sia porto franco per terroristi. Merito nostro: abbiamo rinunciato alla dignità ( http://it.thetodaypost.com/ )

BREVE COMMENTO A parte che i dati sull’immigrazione sono inaffidabili, il fatto è che nel paese di Mazzucco e Tommix è più difficile inscenare qualcosa di verosimile. In Francia c’è davvero chi pensa siano stati gli islamici dietro gli attentati di Parigi, così come in Spagna per gli attentati del 11-3-2004. In Germania c’è chi crede agli stupri di massa dei clandestini, altra fesseria al pari di chiamarli “migranti”. E, a quanto pare, anche Allam ci crede. Notate che, negli attentati di questo genere, gli esecutori “musulmani” muoiono sempre tutti. Quindi, non si possono interrogare per sapere chi li ha addestrati.
Ieri Renzi parlava di “più sicurezza” (= + spese militari), oggi ‘Attacco a Kabul, razzo contro l’ambasciata d’Italia, ferite due guardie afghane’. Ci stanno coinvolgendo.
Li hanno trasformati in ‘profughi’ per bypassare le leggi contro l’immigrazione clandestina e impiagano l’Europa come ‘campo di rieducazione’ a qualunque costo:’Svezia, famiglia ospita profugo e lui sgozza la bimba di 7 anni’.