«La Russia finanzia i partiti anti-Ue», Usa indagano

ROMA. Per decenni l’Unione sovietica ha foraggiato i partiti comunisti in Europa. Ora la Russia di Vladimir Putin starebbe finanziando in segreto partiti euroscettici dell’Ue, come – sostiene il Telegraph – la Lega in Italia, il Front National in Francia e Jobbik in Ungheria. Lo sospetta il Congresso degli Stati Uniti – scrive in esclusiva il domenicale del quotidiano britannico – che ha incaricato il responsabile dell’intelligence nazionale, James Clapper, di avviare un’ampia indagine sui fondi segreti versati dalla Russia ai partiti europei in questi ultimi dieci anni.
A Washington si temono rigurgiti da guerra fredda, con la volontà di Mosca di indebolire la Nato, di arginare i programmi missilistici europei e di porre un termine alle sanzioni internazionali dopo l’annessione della Crimea. Nei documenti riservati consultati da The Telegraph si parla di operazioni russe in Francia, in Olanda, in Ungheria oltreché in Austria e Repubblica Ceca, considerati una sorta di porta di ingresso dell’area di libera circolazione europea di Schengen. Scrive il quotidiano: «Fonti ufficiali hanno rifiutato di dire quali potrebbero essere i partiti nel mirino, ma generalmente si pensa che probabilmente includano gruppi di estrema destra tra cui Jobbik in Ungheria, Alba Dorata in Grecia, la Lega Nord in Italia e il Front National in Francia, che ricevette un prestito di 9 milioni di euro da una banca russa nel 2014». […] ( http://www.primadanoi.it/ )

La notizia conferma ciò che vi ho sempre detto: dietro la UE e l’immigrazione selvaggia in Europa ci sono gli Stati Uniti per americanizzarci. Non dicono “anti-USA” o “anti-NATO”, il che avrebbe un senso. I loro agenti come Tsipras, Renzi, M5S, Podemos hanno creato l’antipolitica per impedire ai cittadini europei di opporsi.
Chiaro il perchè Beppe Grillo sia alleato di Farage che è sempre un agente americano per fare uscire la Gran Bretagna dalla UE. Noi però un referendum in tal senso non possiamo tenerlo. Gli USA hanno imposto le sanzioni alla Russia per aprire spazi di mercato alle loro aziende. Pochi sanno che l’interscambio commerciale USA-Russia è in continua ascesa mentre decine di migliaia di aziende europee stanno chiudendo a causa delle sanzioni imposteci dagli americani. La nostra stampa, dal Corriere a Repubblica alla RAI della Maggioni non ve lo dice che le vendite di Iphone in Russia sono calate per la svalutazione del rublo, mica per un embargo che non esiste per loro.
Vladimir Putin, dal canto suo, farebbe solo gli interessi del suo paese, visto che la CIA foraggia tutti i movimenti anti-russi nelle repubbliche ex sovietiche. E notare che a sostenere l’invasione in Europa, la UE e l’euro è il falso filorusso Giulietto Chiesa che parteggia pure per Grillo (il cui blog è un pullulare di #hashtag da quando il fatturato Twitter è salito meno del previsto) e Tsipras. Anche lui è verosimilmente un agente della CIA sotto copertura.
ADDENDUM ‘Migranti, Calderoli: Pretese profughi insulto agli italiani’ Il coglione, invece di prendersela con i clandestini, che sono ovviamente strumentalizzati, perchè non se la prende con chi li lascia entrare? ‘Cisco incontra Matteo Renzi e investe 100 milioni di $ per l’Italia’ Ci stanno distruggendo ma fingono di aiutarci tipo terzo mondo.