SpaceX ci riprova con la missione Jason-3: lancio perfetto ma atterraggio fallito

Il Falcon-9 appena partito da Vanderberg, California

Dopo aver fatto atterrare con successo il primo stadio di un razzo in verticale e dopo averne testato il funzionamento pochi giorni fa, la SpaceX ieri ci ha riprovato con la missione Jason-3. Questa volta la zona di atterraggio non era una sulla terra ferma a Cape Canaveral ma su una chiatta robotizzata nell’Ocenao Pacifico, come nei primi due tentativi falliti. E anche stavolta qualcosa sembra essere andato storto…
Attenzione: questo articolo è stato aggiornato a metà mattina (si veda in fondo)
Come nei lanci precedenti, l’obiettivo primario della missione era comunque portare i orbita il carico utile, il rientro controllato del primo stadio era un obiettivo secondario o un “bonus”. ( http://aliveuniverse.today/ )

Minchia signor tenente, dicono di essere atterrati per sei volte, dico sei, con successo sulla Luna e non riescono, quasi 50 anni dopo, a ripetere l’exploit sulla Terra. Impressionante il lavaggio del cervello televisivo con cui controllano la popolazione, c’è ancora chi crede che sulla Luna ci sono andati per davvero!
PS lieto che Massimo Mazzucco stia seguendo le orme di Bill Kaysing: http://www.luogocomune.net/LC/index.php/23-energia-e-ambiente/4325-fatti-un-orto-tutto-tuo