Rotte di volo curve acquistano senso sulla Terra Piatta

Uno dei numerosi esempi di rotte aeree, in questo caso da New York verso Pechino e Hong Kong, dal percorso anomalo. Le tracce seguono un curioso andamento fortemente curvilineo. Per un fattore apparentemente inspiegabile, se il tracciato della rotta viene posto su di una proiezione azimutale equidistante, invece della tradizionale proiezione cilindrica di Mercatore, il volo risulta perfettamente rettilineo come dovrebbe essere logicamente. La geometria ci insegna, infatti, che il tragitto più breve tra due punti è la linea retta anziché una curva.
Se vi viene da obbiettare che la rotta si dipana su una superficie sferica nella realtà, verificate su un mappamondo. Risulta errata anche in tal caso.