Fare sparire oggetti in acqua sfruttando l’indice di rifrazione


In fisica, l’indice di rifrazione di un materiale è una grandezza adimensionale che quantifica la diminuzione della velocità di propagazione della radiazione elettromagnetica quando attraversa un materiale. La diminuzione della velocità di propagazione viene accompagnata dalla variazione della sua direzione, secondo il fenomeno della rifrazione.
(Wikipedia)

Nel video sopra una moneta entro una tazza ricompare riempiendola d’acqua. Ciò è causato dalla deviazione della luce mentre attraversa un mezzo come l’acqua con un indice di rifrazione superiore a quello dell’aria in cui siamo immersi.
Ho il sospetto che, per la simulazione delle passeggiate spaziali attorno alla ISS che sono effettuate in una grande piscina buia, le lenti montate sugli obbiettivi delle telecamere abbiano lo stesso indice di rifrazione acquatico. In tal caso, l’acqua scompare e lo spazio è perfettamente trasparente.
Ma dove nascondono le corna rispunta la coda: in numerosi filmati di tutte le agenzie spaziali si scorgono, di tanto in tanto, bolle d’aria non ancora sfuggite verso l’alto. Perchè c’è sempre un “lato” quando nello spazio, senza la gravità, ogni oggetto libero dovrebbe muoversi in una direzione qualsiasi nel senso della spinta ricevuta e non in direzione unica.