Il terrorista Giulietto Chiesa

Come vi ho già scritto tempo fa, Giulietto Chiesa è un agente dei poteri forti che persegue artificiosamente l’escalation verso la terza guerra mondiale. Arabia Saudita e Turchia (al servizio degli USA) minacciano fuoco e fiamme in medio oriente onde riempire l’Europa (ma solo la UE) di immigrati clandestini da mantenere col reddito di cittadinanza grillino e renziano. Del resto, Grillo e lo stesso Chiesa difendono la UE e l’euro e appoggiano incondizionatamente Alexis Tsipras in Grecia. Lo psicobuffone genovese era addirittura volato ad Atene (probabilmente su ordine della CIA) per dare man forte sul referendum farlocco ellenico.
Il risultato è che quel signore sta trattando il suo popolo, come neanche Augusto Pinochet avrebbe fatto, però ha fatto entrare in pochi mesi un milione di “migranti” nella UE attraverso la Grecia. Cosa che vi avevo ampiamente predetto non appena nacque il “fenomeno Tsipras”.
Ora Giulietto Chiesa alimenta il terrorismo atomico per costringere l’Italia, la Grecia e la Spagna (vedi terremoto sospetto a Gibilterra) ad aprire “democraticamente” le frontiere a non meno di 10 milioni di di clandestini per creare il popolo europeo multirazziale, anticristiano e americanizzato. (Lo scrivo dal 2008, nel 2013 scrissi che tutti i sismi di quel periodo erano propedeutici alla creazione del governo Renzi di cui parlo dal 2011)
Tutto ciò è discusso nel mio articolo su NEXUS in edicola.
In Arabia Saudita ci sono le bombe nucleari ma stanno al sicuro dentro le basi militari americane, esattamente come da noi, e solo gli americani le userebbero.
Nel sito di PandoraTV ritrovate tutta la sbobba “equo-solidale” del “politicamente corretto” con cui i poteri occulti controllano psicologicamente il popolino: “la xenofobia”, “l’omofobia”, “il riscaldamento globale”, “il terrorismo islamico” eccetera.
Le manifestazioni contro la NATO in Italia espongono cartelli in inglese che è la lingua della NATO! Gli “ultranazionalisti” ucraini esponevano cartelli antirussi in inglese! Le leggi in discussione al parlamento di Roma hanno nomi in inglese quando, mi risulta, l’italiano essere ancora l’idioma ufficiale da noi. Capitelo che è tutto una messa in scena. Ilare per loro, tragica per noi.
ADDENDUM ‘5 milioni di euro per i ROM a Roma. Il Comune regalerà 150 “borse lavoro” da 400 euro al mese ai ROM, e regolarizzerà i “mercatini della roba usata”. Roba usata o roba RUBATA???’ Vedete che la storia dell’austerità è una bufala come la crisi delle banche. Quando vogliono dare i soldi a qualcuno, li trovano sempre.

Articoli di approfondimento: Intervista a Gianni Lannes sui terremoti artificialiSiria. Serena Shim: la giornalista uccisa e dimenticata