I vettori spaziali sono semplici missili balistici?


Il recente lancio della sonda ExoMars ripropone il tema della veridicità dei voli spaziali. Si tratta con tutta probabilità di una delle più grandi bufale della Storia umana. Le immagini televisive mostrano che il razzo assume traiettoria orizzontale molto prima di raggiungere una sedicente orbita. In tutti i casi. Ne è esempio il filmato sopra.
Immagini fotografiche scattate con pellicola ad alta sensibilità durante i lanci notturni del programma Shuttle mostrano inequivocabilmente (foto sotto ad esempio) che la rotta del velivolo è indistinguibile da quella seguita da un missile balistico. Il vettore arriva a 30 o 40 km massimi di altitudine disegnando una traiettoria parabolica che ritorna verso terra. Probabilmente il razzo, evidentemente privo di equipaggio, viene fatto inabissare in una zona remota dell’oceano lontano da occhi indiscreti.
Per la cronaca, lo spazio inizia convenzionalmente a 100 km di altezza (linea di Karman) e lo Shuttle avrebbe dovuto raggiungere fra i 190 e 960 km di altezza, a seconda del tipo di missione, onde immettersi in orbita.

Space Shuttle traiettoria