Larry Silverstein progettava il nuovo Edificio 7 dall’aprile 2000

Pochi rammentano il crollo dell’Edificio 7 del WTC a New York l’11 settembre 2001. Colpito da nessun aeroplano e interessato da piccoli focolai d’incendio, collassò su se stesso in perfetta verticale alla velocità di caduta libera.
A guadagnarci, per la cospicua assicurazione appena stipulata contro i “terroristi” fu allora il neo proprietario Larry Silverstein.
In una recente conferenza egli ha dichiarato che i piani (cianografia) del nuovo WTC7 furono prodotti nell’aprile 2000 e l’edificio fu cominciato a costruire nel 2002. Pertanto, 16 mesi in anticipo sapeva che sarebbe stato demolito.
Nel frattempo Osama Bin Laden, nascosto dentro una grotta in Afghanistan, preparava l’attacco al World Trade Center. Una strana coincidenza, non trovate?