Archive for marzo, 2016

18 marzo 2016

Bruxelles: blitz a Molenbeek, arrestato Salah In un altro assalto presi ‘due sospetti’

Salah 1
Operazione delle forze speciali di polizia a Bruxelles. Dopo quattro mesi, da quel terribile 13 novembre Parigino, è stato arrestato, a Molenbeeek, Salah Abdeslam, il numero uno per gli attentati di Parigi. Il quartiere di Bruxelles è stato chiuso. ( http://www.si24.it/ )

Ovviamente tutto manipolato. Guardacaso il giorno dei negoziati UE-Turchia con cui gli USA vogliono fare entrare milioni di musulmati legalmente attraverso Schengen. Per ora, li fanno entrare travestiti da profughi con lo spauracchio Isis. Come disse Mazzucco, gli americani vogliono fare le cose più velocemente possibile su scala più ampia possibile.
Già ricorderete l’attentatore “islamico” sul TGV catturato da un soldato americano. La band americana che suonava al Bataclan, gli USA che dai tempi di Bush premono per l’ingresso della Turchia nella UE.
Quanto al tipo arrestato, se ci avete fatto caso, ogni “patsy” impiegato per tutti gli attentati, da Madrid a Londra, da New York a Parigi è stato ucciso. Anche questo non lo lasceranno in vita a testimoniare che lui credeva di stare partecipando ad una “esercitazione”.
AGGIORNAMENTO ‘Istanbul, esplosione in centro: morti e feriti’ Alimentano la strategia della tensione. A differenza di Parigi, qui i morti si vedono (in apparenza):
ADDENDUM ‘Naufragio al largo della Libia. ​Almeno 30 i migranti morti’ Notare il gioco sporco de Il Giornale che riporta queste notizie inventate (come quella del bambino Aylan) per costringere la UE (non tutta Europa) a prendersi milioni di di arabi e neri da mantenere. Il Guiornale si schiera contro i gay, contro i musulmani contro Renzi ma Forza Italia ha votato la riforma Fornero e si è astenuta sulla sfiducia alla Boschi sul caso banche. L’alleanza con NCD alle amministrative serve a togliere la questione clandestini dal dibattito elettorale, chiunque vinca nei comuni deve accogliere questa gente senza fiatare tagliando servizi ai propri cittadini. Questo è Berlusconi, per chi non ho avesse ancora capito. E lui manda avanti le sue sodali quali Pascale, Comi e Gelmini che, gira e rigira, dicono le stesse cose di Boldrini e Vendola.

https://i2.wp.com/www.ilgiornale.it/sites/default/files/styles/large/public/foto/2016/03/19/1458380939-istanbul-istiklal.jpg

18 marzo 2016

La Cristoforetti condanna sè stessa

Samantha Cristoforetti, la presunta astronauta italiana, ha registrato questo video dal tono piuttosto infantile in cui spiega la legge di gravità e il moto della ISS.
Nel video, si osservano artefatti visuali che sembrano indicare la presenza di una schermo verde e l’impiego della tecnica nota col nome di Chroma Keying.
A un certo punto, la donna afferma che la Stazione Spaziale Internazionale viaggia a 8 km al secondo. Ora, non c’è nessun propulsore conosciuto che possa accelerare fino a quella velocità, 28 mila km/h, ossia quasi 23 volte la velocità del suono. Quindi, come fanno a salire lassù quelle persone?
Per me, la ISS è una sorta di “reality” a scopo didattico che, come i “reality” della TV, costituisce una finzione nella quale tutti i partecipanti sanno che si tratta di una rappresentazione, non di realtà.

18 marzo 2016

Inps: è allarme conti, a rischio le pensioni di reversibilità ?

Inps: è allarme conti, a rischio le pensioni di reversibilità ?
Ecco il provvedimento che potrebbe apportare tagli alla pensione di reversibilità Inps, che ha gettato nel panico gli italiani.

Dopo l’allarme lanciato da Ivan Pedretti, il leader sindacale dei pensionati per la Cgil, adesso si teme che il governo possa fare cassa riducendo la quantità di persone che potranno beneficiare in futuro della pensione di reversibilità Inps. Infatti, fra i decreti depositati presso la commissione lavoro della Camera, relativi alla delega legislativa sulla povertà, è emersa la presenza di un decreto che apporterebbe tagli all’assegno che l’Inps riconosce agli eredi degli assicurati che hanno versato i contributi.
In futuro si guarderà all’Isee, per garantire il beneficio della pensione di reversibilità, poichè lo stesso assegno rientrerà nell’ambito delle prestazioni assistenziali. Sarà, dunque, il misuratore di ricchezza a valutare se spetterà o meno l’assegno pensionistico alle vedove dei contribuenti deceduti. In pratica, se la vedova del defunto avrà ricevuto in eredità cospicue somme di denaro o immobili, potranno essere escluse dal beneficio della pensione di reversibilità, e questo criterio escluderà una grande quantità di persone dal percepimento dell’indennità.
Le dure prese di posizione di Zanetti e Speranza
Questo provvedimento ha creato vari dissapori anche in seno all’esecutivo. Critico è stato il commento del viceministro dell’Economia, Zanetti, che ha aspramente criticato il fatto di collegare all’Isee la pensione di reversibilità. Zanetti, nel corso di una intervista, ha precisato che è profondamente sbagliato qualificare la reversibilità come elemento assistenziale, essendo chiaramente di natura previdenziale.
Critico anche il commento di uno dei leader della minoranza dem, Roberto Speranza, che ha affidato ad un post pubblicato su facebook, la dura reprimenda sull’iniziativa intrapresa dal governo. Speranza ritiene assurdo che il previsto taglio alle pensioni di reversibilità venga inserito paradossalmente nell’ambito di provvedimenti stabiliti per abbattere la povertà nel nostro Paese. Speranza ritiene prioritario, scrive nel post, finanziare la povertà attraverso l’abbattimento dell’evasione fiscale. ( http://it.blastingnews.com/)

È tutto finto, loro hanno già deciso di tagliare le pensioni agli italiani, che onestamente hanno versato contributi per una vita, onde finanziare il reddito di cittadinanza fino a un milione di immigrati clandestini e regolarizzati solo per fare avere loro soldi senza lavorare.
Fin dal principio, l’operazione “antipolitica” col famoso libro “La Casta” di Rizzo&Stella fu finalizzato a ciò. Poi crearono il fenomeno Grillo e la sua campagna contro i “vecchi” per preparare il terreno alla legge Fornero che ha colpito solo ed esclusivamente i poveri. Le pensioni d’oro (vedi Amato e compagnia bella) e i vitalizi dei parlamentari, Renzi, Berlusconi e Grillo non li hanno decurtati di un centesimo.
Rendetevi conto le gli altri cespiti di spesa statali mica li hanno toccati: l’assistenzialismo al Sud, gli stipendi dei dipendenti camera e senato, privilegi dei magistrati, diplomatici e dipendenti Bankitalia, gli F-35, inoltre i soldi alle banche sono rimasti immutati. Anzi, li hanno accresciuti.
L’operazione “antipolitica” tanto sostenuta dagli angloamericani quali The Economist e Wall Street Journal serve solo a togliere soldi agli italiani per darli agli extracomunitari. I quali poi potranno acquistare l’Ipad, mangiare da McDonalds, accedere a Paypal grazie al “wi-fi libero” e fare commercio online tramite Ebay.
A mio avviso, chiunque vi racconti diversamente è un cretino o è in malafede.
Infatti, che senso ha parlare di “lotta alla povertà” quando stanno deliberatamente facendo entrare milioni di nullatenenti dei quali una metà non troverà lavoro e l’altra non avrà “voglia di lavorare” (nel senso che non avranno la mentalità del posto con orari fissi e operazioni ripetitive da svolgere per guadagni irrisori). Nemmeno io ce l’ho tale mentalità.
PS ‘Il governo italiano vuole l’intervento pubblico per le banche in crisi’ Vedete che questi bastardi stanno al servizio dei banchieri. ‘Il Cav lancia il modello Milano: “Nel Sud Italia insieme a Ncd”‘ Vedete che Alfano è una quinta colonna di Berlusconi per salvare l’euro e l’Italia, a spese degli italiani però. A Roma, come vi anticipai, cercano di fare vincere Grillo in funzione anticristiana. A Milano Parisi che è la fotocopia di Renzi. Tutto per salvare il progetto di super-stato europeo.
ADDENDUM  Una riflessione: penso alle bugie dei sindacati e dei giornali sul fabbisogno di immigrati per pagare le pensioni ai nostri anziani. Intendevano fare esattamente l’opposto.

Previsti tagli alla pensione di reversibilità Inps

17 marzo 2016

“Banche a rischio sopravvivenza, correntisti in fuga”

10 marzo 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Che le banche italiane siano in crisi non è un segreto, ma i toni forti usati da alcuni media tedeschi fanno pensare più a una situazione simile a quella della Grecia o di Cipro nel 2013, piuttosto che in quella di un sistema sicuramente pieno di problemi, primo fra tutti l’ammontare di sofferenze bancarie in portafoglio così come l’intreccio pericoloso tra debito privato e pubblico.
Il quotidiano Frankfurter Allgemeine Zeitung, vicino alla Cancelliera tedesca, parla di crediti marci massicci, che minaccia la sopravvivenza dell’intero settore, e di un contesto di sfiducia dei clienti che ha messo in fuga i correntisti, una crisi esacerbata dal crac delle quattro banche regionali, salvate con il piano di bail-in a fine 2015. […] ( http://www.wallstreetitalia.com/ )

Gli americani ci stanno facendo fallire dando la colpa ai tedeschi. Vogliono forzarte la Germania ad accollarsi pure i debiti italiani per salvare la moneta unica e il progetto di super-stato europeo americanizzato (senza la Gran Bretagna). Nel dopoguerra, la Germania Ovest fu costretta ad accogliere e rieducare 2 milioni di turchi che adesso la Casa Bianca vorrebbe costringere la UE a prendersi tutti con l’intero loro stato.
Ho sentito esponenti comunisti affermare: “l’euro ha salvato il potere d’acquisto dei lavoratori europei“. Il comunismo è una invenzione dei poteri occulti per manipolare le masse. Negli anni ’70, in funzione anticristiana, cavalcarono l’emancipazione femminile per fare passare aborto, divorzio e contraccezione come status. Oggi, egualmente in funzione anticristiana servono le moschee, il burqa  e la poligamia. E i banchieri ovviamente, i quali intendono farci competere con la Cina. Questo ci dice quanto il “pensiero unico” del NWO sia penetrato capillarmente nel dogma politico.

c9e50-guerra2bsold

17 marzo 2016

Donald Trump: altra esistenza inscenata

Donald Trump avrebbe subito un attentato a Dayton, Ohio, lo scorso sabato durante una tappa della campagna per le presidenziali americane di quest’anno. Non solo il presunto attentatore non è uno studente incavolato, come riferito da tutti i media, ma Thomas Dimassimo è un attore e scrittore hanno detto di 22 anni. Si è trattato di una messa in scena organizzata forse dallo stesso Trump assoldando un giovane attore semisconosciuto. C’è chi sostiene stiano inscenando un attentato a Trump, un falso assassinio che dovrebbe servire ad annullare le elezioni di novembre in modo tale da mantenere in sella Obama. In questi mesi, molti stanno scavando nella esistenza del candidato repubblicano rintracciando molte anomalie. Probabilmente, anche egli è un personaggio artificialmente elaborato dai poteri occulti, la cui biografia e attività sono interamente fasulle come lo sono quelle di Obama e della Clinton. Dimassimo qui porta il capello corto e la barba. Tra qualche anno lo riutilizzeranno con un altro nome, i capelli lunghi e sbarbato.

17 marzo 2016

Statistiche sulla distanza percorsa, posizione, velocità e altezza del rover Curiosity

https://lh3.googleusercontent.com/proxy/Ri-RNbY00uQ8jcHg6i33QrwZOxUH4ShSCrBqepPQAS_ljh72A-PpUm1SZAUjmF3JAmxEcsxPVILmit5ZcgMqeAak7nsDQA2r8KMiUxd83SrIEfHJFy7BxJ0lstKbAe8XAAimULE8eFWN=w506-h398

erzo drive consecutivo in 3 giorni, stavolta verso Ovest, nella “Stimson unit”, addentrandosi nell’altopiano Naukluft. Più sotto, sono stati aggiornati sia i grafici storici che la mappa.
Gli aggiornamenti qui sopra (ultimi 2 mesi) sono quasi quotidiani e le fonti principali delle informazioni sono http://curiosityrover.com/ e http://astrogeology.usgs.gov/news.
The plots above, showing last 2 months progress, are updated (almost) daily. Main data sources are http://curiosityrover.com/ and http://astrogeology.usgs.gov/news
Qui sotto, invece, i grafici integrali a partire dall’inizio della missione (compreso il numero di immagini trasmesse dal rover); nelle targhette sono indicati anche i nomi dei principali siti di indagine. Naturalmente, questi grafici sono aggiornati meno spesso (tipicamente 2-3 volte ogni mese). Ultimo aggiornamento: 16 Marzo.
Herebelow, integral plots from the beginning of the mission, including picture statistics; main waypoints names are indicated as labels. Last update on Sol 1283.

MSL 1603o3

MSL 1603e3
Drive-map ufficiale, aggiornata al Sol 1281:

MSL TraverseMap Sol1281 br2Image Credit: NASA/JPL-Caltech/Univ. of Arizona ( http://aliveuniverse.today/ )

17 marzo 2016

Riflessioni sui minimi sistemi

 

L’argomento ‘Terra Piatta’ è oggi un tema molto ‘caldo’ su cui convergono tensioni notevoli e spesso spropositate. Da un punto di vista generale, la messa in dubbio di teorie consolidate non fa altro che riaccendere la curiosità su temi esistenziali sorprendentemente trascurati, esercizio senz’altro utile e foriero di interessanti spunti di riflessione. Non bisogna però confondere la decostruzione di teorie ufficiali con la produzione di ipotesi alternative per quanto siano seducenti, verosimili o ben argomentate. Un esempio: sappiamo bene tutti come i fatti dell’11 Settembre non sono andati come la versione ufficiale vuol farci credere. Su come sia andata veramente si sono susseguite le ipotesi più disparate, dalle demolizioni controllate con l’uso di minibombe atomiche all’intervento alieno, sino all’utilizzo di tecniche olografiche od ipnotiche di massa. Ogni ipotesi in questo caso, venendo a cadere quella ufficiale, è degna di nota perché un ricercatore non può scartare nessuna ricostruzione a priori.
Sulla reale consistenza dello spazio, abbiamo oggi una sola immagine accettata: quella fornitaci dalla Nasa e dalle altre agenzie spaziali di alcuni paesi dominanti. Ebbene, la Nasa ha prodotto negli ultimi decenni una mole consistente di materiale fotografico assolutamente inverosimile, incoerente, palese frutto di editing e fotoritocco. Come possiamo fidarci di questa agenzia? Chi ha mentito una volta può farlo ancora …

E’ lecito quindi ed anche doveroso domandarsi quale sia la struttura di ciò che ci sovrasta, senza partire da dogmi scientisti o parareligiosi. In questi settori, da sempre, vige un controllo ferreo delle autorità di controllo. L’astronomia è stata per secoli appannaggio esclusivo della Chiesa di Roma e gli ‘eretici’ dissonanti hanno rischiato la vita pur di diffondere la propria testimonianza in buona fede. Con la creazione di nuove strutture in grado di produrre ed in seguito monitorare le teorie ‘scientifiche’ accettate, all’inquisizione religiosa si è andata sostituendo la censura scientista, ancor più subdola e perniciosa della prima.

La disinformazione scientista dilaga con la presunzione truffaldina di stare dalla parte giusta, che è quella dell’ignoranza perché il vero scienziato sa bene di conoscere solo il funzionamento del 10% circa della materia che compone l’universo mentre del restante 90% non può far altro che fornire ipotesi.
Come sia quindi la forma della Terra o dell’Universo tutto non possiamo saperlo e forse non lo sapremo mai perché poi alla conoscenza esteriore è legata la coscienza umana che si impone per sua stessa natura limiti cognitivi forse insormontabili. Ciò premesso, lasciar correre il pensiero ed applicarsi alla libera ricerca con gli strumenti che si prediligono è, oltre che un piacere mentale, un’esigenza primaria, un dovere esistenziale.
Sopra ogni argomento scomodo al regime accorrono ovviamente i lestofanti della disinformazione sempre più agguerriti, numerosi e scaltri. Tali figuri spesso dileggiano o attaccano solo per confondere le idee e mettere in difficoltà il libero pensatore. Quest’ultimo per restare libero deve agire d’astuzia, soprattutto verso se stesso e la sua propria autocensura.
La verità infatti va colta nell’aria mentre si impone al tempo stesso lieve e perentoria con una sua forza imponderabile. Dove sono i limiti di questa forza? Proprio dentro noi stessi, in quei meccanismi autocensori che ci siamo costruiti e che il sistema di controllo ha contribuito a rafforzare.

Oggi però sappiamo che Yahweh è stato un alieno predatore carnivoro e bizzoso, che esistono schiere di esseri sovrumani voraci e mendaci, che gli stati sono il nostro peggiore nemico, che è in atto un programma di snaturamento dell’ambiente e dell’umanità … sappiamo riconoscere buona parte delle menzogne propinateci dai sistemi di controllo ed abbiamo imparato al contempo a non fidarci di nulla e di nessuno.
Da tutto ciò però è emersa una luce incorrotta che ha a che fare con la fantasia creativa, con una libertà impalpabile ma soave; è questa sottile libertà che va difesa perché è il nostro bene più colpito in questi tempi ultimi. L’inganno cerca di contenere ed incanalare le poche energie positive rimaste ma si dimostra in fondo miope ed inconsistente perché è la libertà di pensiero la qualità umana che fa più paura, anche agli uomini stessi.

L’incoerenza, la superficialità, l’ingenuità, l’eccesso di fantasia … sono tutti i rischi che si corrono, sono i corollari ineludibili di un vagolare ondivago. Non vedo però altra soluzione per mantenere un qual barlume di lucidità, rischiando anche il ridicolo, il dileggio o il rischio di finire irretiti in un programma mentale di controllo più grande di tutti noi e per questo comunque ineffabile ed invisibile.
Dov’è quindi la verità? E se stessimo tutti giocando un ruolo farsesco scambiandolo per serio e reale? Siamo forse i manipolati che credono di sapere tutto sui manipolatori? E’ difficile fare il punto, le certezze sono cadute da tempo, gli appigli vacillano ed il piano inclinato su cui ‘pattiniamo’ si inclina, purtroppo, sempre più. ( http://offskies.blogspot.it/ )

15 marzo 2016

I vettori spaziali sono semplici missili balistici?


Il recente lancio della sonda ExoMars ripropone il tema della veridicità dei voli spaziali. Si tratta con tutta probabilità di una delle più grandi bufale della Storia umana. Le immagini televisive mostrano che il razzo assume traiettoria orizzontale molto prima di raggiungere una sedicente orbita. In tutti i casi. Ne è esempio il filmato sopra.
Immagini fotografiche scattate con pellicola ad alta sensibilità durante i lanci notturni del programma Shuttle mostrano inequivocabilmente (foto sotto ad esempio) che la rotta del velivolo è indistinguibile da quella seguita da un missile balistico. Il vettore arriva a 30 o 40 km massimi di altitudine disegnando una traiettoria parabolica che ritorna verso terra. Probabilmente il razzo, evidentemente privo di equipaggio, viene fatto inabissare in una zona remota dell’oceano lontano da occhi indiscreti.
Per la cronaca, lo spazio inizia convenzionalmente a 100 km di altezza (linea di Karman) e lo Shuttle avrebbe dovuto raggiungere fra i 190 e 960 km di altezza, a seconda del tipo di missione, onde immettersi in orbita.

Space Shuttle traiettoria

14 marzo 2016

Il microchip assassino che ucciderà gli schiavi disobbedienti

C’e’ un piano occulto dell’Elite che punta a mettere questo microchip a tutta la popolazione globale. Questo dispositivo oltre che a tracciare controllare sara’ in grado di monitorare i parametri vitali della persona e secondo alcuni addirittura potra’ uccidere. Non sono paranoie o una manie di persecuzione ma e’ tutto spiegato per filo e per segno in questo video,non perdetevelo! ( http://terrarealtime.blogspot.it/ )

Be’, sembra il titolo di un fumento ma sono cose che scrivevo già io molti anni fa, in un’altra vita, e spiegate ora su NEXUS numero 120 ancora in edicola.

14 marzo 2016

La NATO finanzia l’ISIS

Il filmato sottostante sembra mostrare ciò che vi ho sempre detto: il terrorismo “islamico” è una creazione degli angloamericani per destabilizzare il medioriente e al contempo generare milioni di falsi profughi verso l’Europa (solo la UE) per americanizzarci creando il “popolo europeo” del super-stato continetale.. Per offrire un paravento “democratico a tutto ciò, hanno creato movimenti “rivoluzionari” oltre Mediterraneo e “Antipolitici” al qi qua. Podemos, Renzi e Grillo, Tsipras sono fenomeni finanziati da Soros e Rockefeller anche in funzione anticristiana. In Italia i giornali hanno ricevuto l’ordine, come scrissi nel lontano ormai 2012, di creare il finto antagonismo Renzi Grillo. Infatti, nei sondaggi (che sono truccati) ci sono sempre in testa PD e M5S e quando scende l’uno sale l’altro.
Il colpo di genio della massoneria è stato di mettere un papa massone che inneggia all’immigrazione selvaggia e un clero massone che sta distruggendo le tradizioni cristiane e caldeggia la musulmanizzazione dell’Italia. E ci sono cattolici che lo trovano “giusto” poiché subiscono il lavaggio del cervello fatto dalla TV che è in mano agli adoratori del tizio cornuto. Bergoglio ha detto che Napolitano e la Bonino sono stati importanti per l’Italia. Be’, il primo grazie alla legge Turco-Napolitano ha aperto le frontiere ad una immigrazione selvaggia che ci costa decine di migliaia di reati commessi ogni anno e prontamente depenalizzati da Renzi. Quanto alla radicale, agente UE e ONU al pari della Boldrini, basta rammentare che negli anni ’70 praticava aborti aspirando gli embrioni con una pompa di bicicletta durante la campagna pro-abortista dell’epoca.
Urgono cooptare la Turchia nella Unione Eropea, sebbene priva dei requisiti stabiliti dalla stessa UE, per fare entrare ancora più immigrati col trattato di Schengen esteso ai turchi. Inoltre, vogliono fare uscire la Gran Bretagna dalla UE facendosi aiutare dal loro agente Beppe Grillo. Se ben ricordate, ve lo scrissi subito dopo l’annuncio della imprevedibile alleanza M5S con l’UKIP. E notate un particolare: dopo tale stramba alleanza Nigel Farage, uno con delle idee più a destra di Hitler (e che dice le stesse cose di Borghezio) per certa stampa italiana è diventato quasi “buono” da additare come esempio ai bambini di prima elementare. Cosa vuoi fare da grande? Voglio essere come Farage.
PS Scusate lo sfogo, non sopporto proprio la disinformazione dei media, lo so è un mio difetto.

13 marzo 2016

Come i petrolieri ci prendono per il sedere

Le TRIVELLAZIONI IN MARE: IL 17 APRILE UN REFERENDUM SUL FUTURO ENERGETICO – Un Sì ALL’ABROGAZIONE del decreto che autorizza il rinnovo delle concessioni all’estrazioni di gas e petrolio vicino alle nostre coste, permetterebbe un CAMBIO DI PARADIGMA nella politica energetica nazionale

La nave di GREENPEACE Rainbow Warrior vicino alla PIATTAFORMA PETROLIFERA ROSPO MARE B, di proprietà EDISON ed ENI, che si trova al largo di VASTO (Ansa, da “IL POST.IT”)
La nave di GREENPEACE Rainbow Warrior vicino alla PIATTAFORMA PETROLIFERA ROSPO MARE B, di proprietà EDISON ed ENI, che si trova al largo di VASTO (Ansa, da “IL POST.IT”)

   Premesso che il referendum del prossimo 17 aprile è assai improbabile che raggiungerà il quorum (50 + 1 per cento degli elettori) per essere considerato valido, lo stesso vale la pena soffermarsi sul significato culturale, sociale, politico dell’opporsi (secondo noi) alle trivellazioni petrolifere e di gas nei nostri mari, in ambienti assai delicati, di valore naturalistico, prossimi alla costa (entro 12 miglia) e con forte vocazione turistica (ma anche con possibilità di esercitare economie importanti, come la pesca).
Allora in sintesi è da dire che il prossimo 17 aprile gli elettori italiani saranno chiamati a votare a un referendum richiesto dalle regioni (nove regioni hanno chiesto il referendum: Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise) per decidere se vietare il rinnovo delle concessioni estrattive di gas e petrolio per i giacimenti entro le 12 miglia dalla costa italiana. ( https://geograficamente.wordpress.com/ )

Il blog da cui traggo lo stralcio è chiaramente gestito da disinformatori legati ai poteri occulti.
Il referendum del 17 aprile non serve a nulla. Infatti, per il trattato di Lisbona e di adesione alla UE basterebbe una direttiva europea a spazzare via qualunque decisione popolare, dato che le direttive della Commissione UE prevalgono sempre sulla legislazione nazionale.
Vedete come comunisti, ambientalisti di facciata e i recenti “pentastellati” siano al servizio dei petrolieri.
Non ci fanno votare sulla Fornero, sui gay, su Mare Nostrum, sull’eutanasia, sulla legalizzazione della droga, sull’euro ma sulle trivellazioni e sul nucleare sì (due volte). Loro sì che sono “democratici”!
Enrico Mattei che voleva davvero, patriotticamente, emancipare l’Italia dalla dipendenza energetica delle Sette Sorelle, fece la fine che fece.
E poi, chi ha raccolto le firme? Da dove sono saltate fuori?
Comunisti, radicali e grillini sono indiscutibilmente favorevoli alla UE e al trattato di Lisbona che rende assolutamente ininfluente la consultazione. Sufficiente che la lobby petrolifera a Bruxelles unga qualche ruota. Perchè i giornali non lo dicono?
Perchè è tutto finto.
In cambio, questi personaggi si tengono stretto il posto statale dal quale non possono venire rimossi. Nessun organo di informazione ha scritto che l’ex Belpaese è l’unico stato al mondo dove, a fronte dell’abolizione dell’articolo 18 per tutto il settore privato, nella pubblica amministrazione nessuno può essere licenziato e per nessun motivo.
FUORI CONTESTO? ‘Isis, un “pentito” consegna a Sky News lista di 22mila presunti jihadisti. Due hanno hanno vissuto in Italia’ Tutto inventato per terrorizzare la gente ed accettare l’invasione di milioni di africani da mantenere col reddito di cittadinanza finanziato tagliandoci gli ospedali, commissariati e pensioni. Mi raccomando abbonatevi a Sky!

12 marzo 2016

La rotta di Lindbergh diventa diritta sulla terra piatta

Ancora una strana coincidenza. Se osserviamo la rotta seguita dal primo trasvolatore atlantico Charles Lindbergh nel 1927, essa appare quasi rettilinea su di una proiezione azimutale equidistante.
La cartina sottostante è palesemente una proiezione polare.
Anche oggigiorno i tempi di percorrenza transatlantici sono bizzarri. Per volare da New York a Londra, ad esempio, servono solo 10 minuti in più che dalla Grande Mela a Lisbona, capitale del Portogallo. Questa considerazione si attaglia perfettamente all’ipotesi terra piatta invece che al modello sferico su cui il Portogallo sarebbe assai più vicino agli USA dell’Inghilterra. Qualcuno sostiene che l’impresa temeraria di Lindbergh fu una beffa a causa dell’avvistamento precoce del suo velivolo in Irlanda. Può darsi invece che le distanze nell’emisfero boreale siano minori di quanto attestato nelle mappe canoniche.

Charles Lindbergh flat earth route

12 marzo 2016

Sei uno “scollocato”? Fai il test

Mentre la crisi italiana avanza come da programma (ricordate quando Mario Monti disse che bisognava aggravare la crisi) molte persone hanno le idee confuse. Molti ritengono che lo scollocamento sia una “moda” tipo i “dark” o i “paninari” anni ’80 ma non è così. In realtà, esso è una attitudine mentale dalla quale fare derivare le decisioni nella vita quotidiana
Ho elaborato un breve elenco di locuzioni, se seguite le quali, sarete veramente liberi come lo è il sottoscritto:

  • Lo scollocato non vive per lavorare attendendo il momento di andare in ferie e poi, una volta in vacanza, non vede l’ora di tornare a lavorare.
  • Lo scollocato sa che sigarette, TV, droga, la moda e sport professionistici sono la stessa identica cosa: forme di distrazione mentale da parte del potere.
  • Lo scollocato pensa che l’automobile sia solo un mezzo di trasporto che serve per recarsi dal Luogo A al Luogo B.
  • Per lo scollocato il tempo non è denaro.
  • Lo scollocato sa che la burocrazia, il sistema sanzionatorio giudiziario, la tassazione sono strumenti di controllo del potere verso i cittadini mantenendoli poveri.
  • Lo scollocato preferisce acquistare oggetti usati, sono soltanto per risparmiare, anche per timore che altrimente ci sarebbero più rifiuti da smaltire.
  • Lo scollocato preferisce, se possibile, mangiare cibo biologico prodotto in proprio consumandolo fresco di stagione.
  • Lo scollocato usa i mezzi di trasporto pubblici, anche se lenti, e parcheggia l’auto a distanza anziché sprecare tempo e carburante cercando un posteggio vicino al luogo di destinazione.

Pensate a quanti suicidi di imprenditori ci sono stati cui avevano fatto il lavaggio del cervello sui “soldi” da guadagnare per diventare ricchi e comprarsi una vettura di lusso. Pensate alla gente che ha acceso mutui inutili per case che oggi valgono la metà. Le banche si riprendono gli immobili per acquistare i quali avevano prestato ai clienti soldi creati dal nulla. per non dire di quelli che buttano soldi col gratta e vinci, vinci-casa e rumenta simile. però ci sono gli annunci tranquillizzanti che dicono il gioco essere vietato ai minori e che può provocare dipendenza!
E infine, riflettete su quanti morti ci sono a causa del (costoso) vizio del tabacco (non solo tumori ma anche malattie cardiocircolatorie) e ora vogliono legalizzare la droga poiché da più assuefazione e incrementerebbe i profitti delle multinazionali del tabacco che entrerebbero anche nel mercato degli spinelli di stato.

Libri di approfondimento: LA PENNA PIÙ VELOCE DEL WEST

Scollocamento Bill Kaysing

11 marzo 2016

La Stazione Spaziale Internazionale non può essere reale

Questo è un concetto che rimugino da anni. La ISS compie un’orbita (giro completo attorno alla Terra) in un’ora e mezza viaggiando ufficialmente a 27.600 km/h. Una velocità che è 22 volte quella del suono.
Cosa accadrebbe se venisse colpita da uno dei milioni di meteoriti, di varia grandezza, che piovono annualmente sul nostro pianeta?
Praticamente ogni mese l’orbita terrestre incontra sciami meteorici di diversa origine e intensità. Basterebbe l’impatto con una pietruzza grande come un chicco di riso per trapassarla da parte a parte a quella velocità.
Altra questione che mi ha sempre dato da pensare sono poi i satelliti e la “spazzatura spaziale”. Un contatto fortuito con uno di essi sarebbe altrettanto distruttivo.
Infine, un particolare al quale nessuno sembra fare caso. Per portare esseri umani e vettovaglie alla ISS, i razzi che decollano da Terra devono raggiungere la sua velocità (altrimenti la Stazione Spaziale cambierebbe orbita), infatti, se rallentasse salirebbe di quota allontanandosi dalla Terra. Ma crediamo veramente esistano missili capaci di viaggiare a quasi 8 km al secondo?
Un aereo di linea vola a circa 250 metri il secondo, i caccia militari a 700-800 m/s al massimo.
Quanta energia occorre per accelerare fino a 8 km/s?
Come andare da Milano a Monza in 2 secondi spaccati, da Milano a Brescia in 10 secondi. Vi siete mai posti la domanda?
IL FILMATO MOSTRA FORSE UNA PROVA DELLA TECNOLOGIA CGI IMPIEGATA PER SIMULARE LE IMMAGINI PROVENIENTI DALLA ISS.

10 marzo 2016

Intervista a Ralph Renè

Bart Sibrel realizzò una intervista televisiva al compianto scrittore Ralph Renè che ha condiviso su Youbute.
Chi fosse interessato ad approfondire la conoscenza dell’istrionico personaggio, nel mio libro LA LUNA DI CARTA ci sono un suo articolo e la trascrizione di una lunga intervista che mi rilasciò nel 2009. Nel mio recente CALEIDOSCOPIO MARTE, ho inserito un suo altro  articolo, inedito in italiano, riguardo alle problematiche che si incontrerebbero in una spedizione umana verso il pianeta rosso.

9 marzo 2016

Roma, progettava attentato a Roma fermato Imam di 22 anni: «Cominciamo dalla stazione»

«Cominciamo dalla stessa Italia, andiamo a Roma e cominciamo dalla stazione». È quanto avrebbe detto il giovane imam somalo fermato oggi dalla polizia a Campobasso e lo si si legge in un documento illustrato in Questura riconducibile ad alcune frasi pronunciate dal giovane. «La guerra ancora continua – ripete – Charlie Ebdo era solo il precedente di quello che sta succedendo adesso». E poi, «c’è una strada più semplice, quella di attrezzarsi e farsi saltare in aria, che è la via più semplice».
«Abbiamo un riscontro tecnico preciso circa la possibilità che stesse organizzando un attentato a Roma». Così il Procuratore capo di Campobasso, Armando D’Alterio, spiegando alcuni dettagli dell’operazione della Digos di Campobasso che questa mattina ha fermato in un centro di accoglienza a Campomarino (Campobasso), un giovane Imam somalo, 22 anni, richiedente asilo.
Gli inquirenti hanno accertato che oggi il ragazzo sarebbe fuggito dalla struttura che lo accoglieva, probabilmente per andare a Roma.
Il giovane somalo, secondo l’accusa, inneggiava all’Isis, ad Al Qaeda e ad Al Shabab, invitando gli altri ospiti del Centro di accoglienza ad azioni violente da realizzare nell’ambito della Jihad. Una azione «intensa e veemente di proselitismo», così l’ha definita il Procuratore capo di Campobasso, Armando D’Alterio, contro l’occidente. Tanto che alcuni si sono allontanati dalla preghiera allarmati dal suo comportamento.
Poco più di due mesi di indagini serrate, supportate anche da intercettazioni ambientali, hanno consentito agli agenti della Digos di Campobasso di capire la reale portata di quelle parole e delle sue intenzioni. Il giovane Imam fermato oggi in Molise, esaltava anche gli attentati terroristici di Parigi e il martirio, invitando gli altri ospiti del centro di accoglienza ad unirsi alla Jihad e a seguirlo prima a Roma e poi in Siria. Nella sua stanza gli agenti hanno registrato con una telecamera nascosta l’uomo mentre visionava diversi video nei quali erano presentate immagini di attentati, sequestrando anche materiale ritenuto utile alle indagini. (Il Messaggero)

Qual’è l’obbiettivo di tale notizia (logicamente inventata)?
Da un lato, intimorire la popolazioni disincentivando l’uso del treno. In tal modo, i petrolieri USA dietro a Renzi e Grillo, avranno la possibilità di fare chiedere altre migliaia di km di strada ferrata onde favorire il consumo di benziuna e gasolio.
Andate a verdervi i retroscena del film “Chi ha incastrato Roger Rabbit?”.
In secondo luogo, devono suggerire che i terroristi stiano arrivando coi barconi. In realtà, sono importati dai servizi segreti e coccolati col sussidio statale affinchè mettano in scena un sanguinoso “attentato islamico”. Renzi, Repubblica, Il Corsera, Il Fatto e il Sole sanno che l’italiano medio è pacifista e non vuole andare in guerra. Memori degli scarponi di cartone degli alpini morti di assideramento sulle rive del Don, penisola di “badogliani”, fino all’8 di settembre fascisti poi tutti “antirazzisti” in cambio di una pensione rubata.
Devono progettare un “11 settembre de noantri”, di cui parlo dal 2010.
Non a caso, i vari radicali, Giulietto Chiesa, Beppe Grillo sono fautori del “reddito di cittadinanza”. In questo modo possono trattenere più arabi possibile tra i quali selezionare qualche “patsy” (tipo Oswald) da incolpare per qualche feroce attentato a Roma Termini o in Centrale a Milano. Così oltretutto gli italioti di merda impareranno che è meglio andare in auto, magari con Uber, anzichè prendere il treno. In America è così che funziona l’economia.

9 marzo 2016

Una pistola su Marte?

Pistola rivoltella Marte

Il rover Opportunity ha fotografato uno strano oggetto sulla superficie marziana. L’immagine sopra risale al 2014 ma alcuni ufologi hanno scovato l’affare solo di recente. Si annida tra il monte Edgecumbe e la cresta denominata Wdowiak. Per qualcuno, si tratterebbe di una arma da fuoco proveniente da un UFO precipitato su Marte. Attorno infatti ci vedono detriti che sembrano rottami di un qualche scafo. Probabilmente un caso di pareidolia, tuttavia di immagini come queste, se ne trovano a bizzeffe. Molte di queste fotografie inspiegabili si trovano nel mio ultimo libro integralmente a colori CALEIDOSCOPIO MARTE.

8 marzo 2016

Sonoluminescenza

Sonoluminescenza

Nel 1934 due scienziati che lavoravano all’Università di Colonia, i professori H. Frenzel e H. Schultes, scoprirono che bolle generate in un liquido possono produrre una debole luminescenza facilmente percepibile a occhio nudo in una stanza buia. Questa luce azzurrognola, fredda e rivelatrice, è stata chiamata sonoluminescenza: luce da suono. La fonte di luce rimase un mistero finché degli esperimenti svelarono che questa era costituita da lampi e che tali lampi coincidevano con la frequenza delle onde sonore. Test delicati e precisi mostravano che i lampi avevano luogo quando le bolle collassavano. Inoltre, quando una bolla è sottoposta a oscillazioni consecutive, la sua taglia cresce finché essa diviene instabile e collassa emettendo luce. [… ] ( http://www.castout9.com/ )

Le stelle tremano d’amore e di speranza ci assicurano Giuseppe Adami e Renato Simoni autori del libretto di Turandot nella celeberrima aria Nessun Dorma.
Gli assertori della terra piatta hanno fatto una sconcertante scoperta: le stelle del firmamento emetterebbero luce tramite frequenze sonore riconducibili al fenomeno della sonoluminescenza. Ciò causerebbe il caratteristico tremolio. Non si tratta di astri lontanissimi ma di figure ben distinte, non di meri punti luminosi. Alcune stelle appaiono perfettamente circolari con un corpo più brillante centrale, altre sono esagonali, romboidali o a forma di diamante. Se non ci credete, procuratevi una videocamera abbastanza potente e fate la verifica!

8 marzo 2016

La Luna, le Stelle e le Ideologie

IL SUBLIME E SPIETATO DIO GRECO 'APOLLO'

IL SUBLIME E SPIETATO DIO GRECO ‘APOLLO’

E’ relativamente semplice oggi rilevare come le missioni Apollo siano state interamente prodotte sulla superficie terrestre, date le clamorose incongruenze del materiale audio e video diffuso dalla Nasa. Le ridicole forzature della fisica per rendere possibile ad un essere umano di oltrepassare le cosiddette ‘fasce di Van Allen’, oppure per giustificare l’assenza delle stelle nello spazio, rendono tutta la vicenda ‘avventure lunari’ da relegarsi decisamente nel campo della propaganda e della messinscena di livello planetario.

 L'IMPOSSIBILE ILLUMINAZIONE DELL'ASTRONAUTA

L’IMPOSSIBILE ILLUMINAZIONE DELL’ASTRONAUTA

Le conseguenze di questa colossale impostura hanno modificato la percezione dello spazio e del cosmo da parte della stragrande maggioranza degli esseri umani nonché veicolato ingentissime somme di denaro in ambiti oscuri ed incontrollati.
Uno degli aspetti più imbarazzanti della messinscena lunare e spaziale internazionale riguarda la mancata percezione visiva delle stelle, pianeti e galassie non appena varcata la soglia dello spazio. Ci vorrebbero far credere che negli spazi interplanetari non si possano osservare i corpi celesti mentre essi appaiono decisamente ben visibili nelle notti terrestri, attraverso la sua spessa atmosfera.

GLI ATTORI DELLA NASA (NATIONAL ACADEMY OF SPACE ACTORS)

GLI ATTORI DELLA NASA (NATIONAL ACADEMY OF SPACE ACTORS)

Tutti ricorderanno la tragicomica intervista al primo equipaggio ‘lunare’ e l’imbarazzo conseguente alla necessaria domanda di un giornalista circa appunto la percezione dei corpi celesti dalla superficie lunare. Le risposte furono un tragico ‘non ricordo’ ed un traballante ‘non si vedono le stelle’.
Immaginiamo che la decisione registica di omettere i corpi celesti dall’enorme specchio del cielo sia stata sofferta ma ritenuta necessaria. La loro presenza avrebbe infatti comportato difficoltà tecniche insormontabili e la conseguenza di rendere palese la colossale montatura delle sedicenti missioni lunari.

 IL CIELO 'TOTAL BLACK', LA TERRA TROPPO PICCOLA ED I PANNELLI POSTICCI E TRABALLANTI DEL LEM

IL CIELO ‘TOTAL BLACK’, LA TERRA TROPPO PICCOLA ED I PANNELLI POSTICCI E TRABALLANTI DEL LEM

Qual è stata la ragione primaria di questa delicata operazione? Gli analisti più realisti insistono sui vantaggi che tale presunto successo cosmico avrebbe riservato agli Stati Uniti in un clima pesante di ‘guerra fredda’. Occorre però ricordare come i sovietici avrebbero potuto smontare con facilità le fantasiose ricostruzioni lunari degli ‘americani’. Sapendo però come la guerra fredda sia stata solo un’abile ed ingegnosa operazione geopolitica concordata per porre due grandi parti del pianeta (e le loro ignare popolazioni) sotto controllo esaustivo da parte dei regimi corrispondenti, la ‘propaganda lunare’ deve aver avuto allora come ragione propellente la diffusione di un’immagine completa non solo del sistema planetario sul quale viviamo ma anche del rapporto tra scienza, tecnologia, sviluppo ed ambiente, in una sola parola del senso del progresso nel suo insieme.

GLI UOMINI DEL FUTURO: GLI OFFICIANTI DELLA TECNOCRAZIA

GLI UOMINI DEL FUTURO: GLI OFFICIANTI DELLA TECNOCRAZIA

Un progresso riposto nelle sole fredde mani della scienza di regime e delle sue ancelle preferite: la tecnologia, lo sviluppo economico esponenziale, la competizione.
Alla propaganda lunare è legata quindi l’immagine stessa di un sistema scientista tecnocratico ed al contempo relativamente meccanico ed un po’ brutale: il sistema che regola la vita artificiale del nostro occidente, oggidì al tramonto.

Le missioni Apollo quindi hanno costituito uno strumento mediatico necessario al mantenimento di un sistema generalizzato che in occidente, così come oggi in oriente, vedeva la scienza e la tecnologia come unica fonte di sviluppo e progresso, le uniche vere divinità da adorare e servire.
L’immagine dell’astronauta, dell’uomo transumano,  meccanico, scienziato, freddo e calcolatore è stato il paradigma ed il modello di base del nostro mondo ormai oltre il viale del tramonto.
Domani (ma lo è già oggi) sarà la Cina ad assumere il controllo del pianeta con un nuovo modello di uomo, simile a quello occidentale, ma ancor più prono ai desiderata del potere centralizzato. La Cina infatti non fa altro, con le sue traballanti esplorazioni spaziali, che confermare le pseudo percezioni di assoluta desolazione del cosmo. Questo è il motivo per cui i vertici occulti stanno demolendo passo dopo passo la nostra società, quel mondo occidentale che deve essere necessariamente distrutto per far posto all’homo novus: un obbediente piccolo lavoratore, con mentalità alveare, al servizio della tecnocrazia, senza desideri e senza emozioni. L’astronauta perfetto.
( http://offskies.blogspot.it/ )

8 marzo 2016

Esa Tierra tan plana que vemos en los anuncios

B.o.B. es un rapero norteamericano mundialmente famoso con más de 2 millones de seguidores en Twitter. Y no, yo tampoco lo conocía. Hasta hace unos días que declaró con toda confianza que la Tierra es plana.
Algunos podrían pensar que no es más que una campaña publicitaria para lanzar un nuevo disco. Ojalá. Pero me resulta dudoso. Existe una ruidosa minoría en Estados Unidos que defiende la Tierra plana con tanta convicción como otros defienden la conspiración de los chem-trails No, me temo que no fue un error ni una campaña publicitaria. Durante horas regaló a sus seguidores una larga lista de argumentos con supuestas pruebas para apoyar su extravagante afirmación.
Aunque parezca innecesario, debemos recordar que defender la teoría de una Tierra plana, en una época donde nuestro teléfono móvil puede guiarnos por todo el planeta gracias a los satélites G. P.S., es absolutamente ridículo. De hecho, Aristóteles ya defendía que la Tierra era una esfera hace 2.400 años y esa idea era aceptada mayoritariamente hace 2.000 años. Las objeciones contra el viaje de Cristóbal Colon no estaban basadas en que la Tierra era plana sino en la incapacidad de sus barcos para recorrer toda la distancia hasta Asia. Sin el continente americano como parada intermedia, la expedición habría sido un fracaso absoluto.
Tal vez estés leyendo este texto y pienses que exagero la importancia de toda la historia. Un cantante famoso tiene una opinión absurda pero no parece probable que nadie le crea. Ahora recuerda cuantos anuncios de productos con personajes famosos ha visto. Una enorme inversión que tiene una única justificación. Funciona. Aumenta las ventas. Estas compañías invierten grandes cantidades de dinero porque saben que alguien conocido tiene credibilidad para dar consejos de salud, garantizar la calidad de un automóvil o recomendar seguros de vida. Sea cuál sea su formación o conocimientos. El problema no se limita a la publicidad. Personajes famosos han defendido que las vacunas no funcionan o que son peligrosas contra la opinión de la práctica totalidad del estamento médico. Unos argumentos que ha ocasionado mucho sufrimiento y, en algunos casos, la muerte de niños.
Me gustaría que el caso de B.o.B. sirviese para recordarnos un criterio sencillo que debería ser incuestionable. Un argumento es creíble según las pruebas que lo apoyan, no por la persona que lo defiende. Y utilizar a alguien famoso para respaldarlo no debería añadir ni una pizca de credibilidad a la discusión. ( http://www.navarra.com/ )

rapero BOB B. O. B.

7 marzo 2016

Fisco, il Grande Fratello è pronto. Nell’anagrafe conti e carte di credito

L’operazione anagrafe tributaria 2016 è cominciata. Entro il 31 marzo le banche, le poste e gli operatori finanziari dovranno riversare alla grande Anagrafe dei rapporti finanziari i saldi e tutti i movimenti bancari che gli italiani hanno fatto durante lo scorso anno. Una mole enorme di dettagliate informazioni che ricaricano, aggiornandolo al 2015, il meccanismo a disposizione dell’Agenzia delle Entrate per la lotta all’evasione fiscale che viene valutata in 90 miliardi all’anno. La cyber-operazione anti evasione entra così a regime con l’obiettivo di recuperare risorse sottratte allo Stato e di battere il record storico di 14,9 miliardi raggiunto lo scorso anno.
Dal punto di vista delle politiche economiche: risorse fresche, un tesoretto, che potrà alimentare, alleggerendo il peso sul deficit, il piano taglia-tasse di Renzi per il 2017 che va dall’Ires al disinnesco degli aumenti dell’Iva. A finanziare la riduzione delle tasse a favore dei cittadini onesti saranno così gli evasori. Tra pochi giorni affluiranno nei database dell’Agenzia, per mail certificata o direttamente attraverso format on line, i dati 2015 di circa un miliardo di rapporti: conti correnti e carte di credito con relativo codice fiscale e Iban, conti titoli, prodotti finanziari e assicurazioni. Tanti minuscoli dossier dove figureranno: i saldi di inizio anno, quelli di fine anno e le giacenze medie.
A questa massa di informazioni, che riguardano le operazioni legate in qualche modo al conto corrente bancario, si aggiungeranno circa 100 milioni di operazioni “fuori conto”: richieste di assegni per contanti, bonifici, cambio valuta e cambio di assegni. Una sorta di tracciabilità assoluta che riguarderà anche i passaggi fisici di denaro e preziosi, dove spesso si annidano il riciclaggio e il “nero”: all’Anagrafe dei rapporti finanziari banche e operatori dovranno riversare la titolarità di cassette di sicurezza con il numero totale di accessi all’anno e le posizioni in oro e metalli preziosi con importo totale e numero di operazioni effettuate. ( http://www.repubblica.it/ )

Ciò che scrive Repubblica è risibile. Loro stanno integrando lo stato nelle banche, non viceversa.
Cosa hanno dimostrato il salva-banche e altri provvedimenti recenti?
Che le banche possono prendere possesso delle case di chi non paga il mutuo anche senza azione giudiziaria (senza lo stato) però, se le banche truffano i clienti (vedi le 4 banche), lo stato risarcisce le banche responsabili ma non i suoi cittadini.
Non solo. come ho scritto su NEXUS 120 ancora in edicola, gli stati di fatto diverranno le banche con la fusione di carta di identità con il bancomat.
Poi c’è un buco nero terrificante di cui nessun giornale parla: con la recente depenalizzazione di molti reati, l’ammenda è stata trasformata in pena pecuniaria (cioè si versa una somma di denaro = multa).
Ora, succede che chi non ha intestato nulla e/o non percepisce ufficialmente reddito, non pagherà mai.
Quindi, il semplice caso di un immigrato regolare ma nullatenente e che guadagna in nero. Costui o costei non pagherà le multe stradali, per mancanza di assicurazione RC, non si può pignorare i suoi beni (non ne possiede ufficialmente) per morosità nell’affitto e spese condominiali evase. Idem per le tasse e mense per gli istituti scolastici di ogni ordine e grado. Le cartelle Equitalia valgono solo per i beni esistenti sul territorio italiano.
Significa che, ad esempio, se uno sceicco arabo, legalmente residente, non paga l’assicurazione della macchina e provoca incidenti, il massimo che gli può succedere è il sequestro del mezzo, se da noi ha intestato solo quello e non ha qui un conto in banca.
In sostanza, ci sono milioni di persone (non soltanto stranieri evidentemente) che non sono assoggettati al fisco. I contratti d’affitto regolarmente registrati, le multe inviate a casa per divieto di sosta o salita sul bus senza biglietto, sono carta straccia.
Quindi questo altro provvedimento “contro l’evasione fiscale”, tanto caldeggiata da tutti i partiti politici, è una bufala per fregare i soliti imbecilli che pagano le tasse a questo stato di pagliacci.

Fisco, il Grande Fratello è pronto. Nell'anagrafe conti e carte di credito

6 marzo 2016

Crisi, è il “semestre nero dei suicidi economici”. Ma l’Istat non li conta più

E’ stato diffuso ieri l’aggiornamento dell’Osservatorio sui suicidi del sociologo Ferrigni. Dall’inizio dell’anno 121 casi, il doppio rispetto a tre anni fa. Si litiga sull’attendibilità del metodo di rilevazione ma Istat da tre anni ha cancellato la sua e gli ultimi dati sono fermi al 2010. Ufficialmente il silenzio è dovuto alla difficoltà di attribuire al decesso una causa univoca. Ma potrebbe anche avere tutt’altre ragioni, anche politiche ( http://www.ilfattoquotidiano.it/ )

Naturalmente anche queste diatribe statistiche sono inventate. Il Fatto Quitidiano è edito da Chiarelettere che è un editore massonico. Ciò che scrive è frutto di fantasia non meno del Manifesto o del Giornale di Berlusconi. Le statistiche diffuse da Istat, INPS, CGIA di Mestre sono scritte ad uso e consumo del potere. Già “consumo”.
Tuttavia eventi del genere fanno riflettere. Come è possibile che la gente si tolga la vita per i soldi?
Hanno tanto fatto il lavaggio del cervello sul “lavoro” e il “consumismo” da spingere al suicidio.
Chi c’è dietro?
Conosco un tizio che oggi vive in povertà, di lavori saltuari e grazie alle elargizioni della sorella che deve avere una specie di pensione perchè fu operata di tumore.
Questo signore mi ha rivelato che anni fa aveva 170 mila euro sul conto corrente, una Mercedes 220 Kompressor e un “gippone” 5 porte.
Poi investimenti sbagliati, la controparte che gli ha fatto causa e il tribunale ha mandato all’asta la porzione di abitazione che condivideva col fratello.
Io, se avessi 170 mila euro sul conto corrente e due grosse auto, le venderei entrambe, poi mi trasferirei in alta collina o montagna affittando una malga a 200 € il mese (dotata di aqua corrente). Coltivando la mia verdura nel pezzo di terra adiacente, potrei vivere senza lavorare con mille euro mensili diciamo. 200 di affitto + 30-35 di Enel (senza canone RAI) + 15-20 di chiavetta internet mensili, 750 euro potrebbero essere sufficienti. Avendo venduto le due macchine avrei duecento mila euro sul conto che mi potrebbero bastare per quasi 20 anni. Se poi uno riesce a trovare lavoretto in loco, può campare tutta la vita senza l’assillo di rate, rogiti, mutui da onorare. “Senza bisogno di incatenarsi a niente” ci direbbe Bill Kaysing.

5 marzo 2016

Jimmy Carter era John Kennedy?

Un video che dimostra che JKF, o meglio, l’attore che interpretava John Fitzgerald Kennedy è lo stesso che poi interpreterà il presidente delle noccioline Jimmy Carter.
È una giostra impazzita che vede in pista i medesimi personaggi, burattini le cui fila sono tirate da mani oscure a venire riciclati. Così scopriamo che Bill Hicks è divenuto Alex Jones, gli astronauti attori dello Shuttle Challenger sono stati riciclati senza nemmeno dovere cambiare loro di nome. Nessuno se n’è accorto. Questa è la potenza di Matrix.
Nessuno si è accorto che Jacqueline Kennedy è divenuta Rosalynn Carter, ma sempre “first lady”.
Scopriamo che la scomparsa della bimba, reginetta di bellezza, JonBenèt Ramsey su una bufala che commosse il mondo. Probabilmente sottoposta a un lavaggio del cervello e una manipolazione inimmaginabile è divenuta l’attuale Katy Perry, al secolo Katheryn Elizabeth Hudson. Di Paul McCartney ve ne furono almeno due. David Bowie ha platealmente simulato la sua morte presentandosi in TV il giorno seguente a commemorare sé stesso.
È stato dimostrato in abbondanza che la storia personale di Barack Obama è del tutto inventata a partire dal suo certificato di nascita. Ho già scritto della strana somiglianza tra l’italiano Renzi e l’ucraino Poroshenko anche nelle leggi che promulgano che stanno facendo scivolare il mondo verso la terza guerra mondiale. E tutti siamo felici e contenti purché la guerra venga trasmessa “in chiaro” in TV.
Tutti burattini manovrati da foschi burattinai ignoti (di cui parlo su NEXUS). A loro volta, tutti al servizio di uno solo supremo. Non vi svelo chi sia poiché, se non lo avete intuito da soli, non meritate di saperlo.

5 marzo 2016

Le Torri Gemelle furono costruite per essere abbattute

Questo video conferma ciò che scrissi, forse per primo al mondo, oltre 10 anni fa: le torri del World Trade Center vennero progettate per essere abbattute dopo un certio numero di anni. Per depistare i veri ricercatori, hanno pure propagandato fantasiose spiegazione come quelle di “armi ad energia satellitari”. Semplicemente invece, furono minaste il fine settimana precedente durante la notte come è stato dimostrato in diversi documentari.
Notate la reazione politica e mediatica: nessun giornale o esponente politico europeo, italiano e statunitense parla del’ 11 settembre, se non in rarissimi casi e soltanto per stigmatizzare la religione islamica. Ciò vi dovrebbe suggerire molto su come gira veramente il mondo.