Diego Fusaro: la meschina ipocrisia di un personaggio ridicolo

M’imbatto nel video di tale Diego Fusaro il quale accusa Renzi di volere privatizzare l’acqua in barba al risultato del referendum del 2011. Tutto vero, ma il filmato è intriso di ipocrisia da lasciare esterefatti.
Invoca la democrazia quando il risultato di nessun referendum valido in Italia è mai stato rispettato, salvo quello contro il nucleare per volontà dei petrolieri, non certo in ossequio ai desideri  del popolo.
Fusaro credo sia un emissario di Giulietto Chiesa e dei comunisti che sono fautori e sostenitori della UE e della moneta unica europea. Ergo, qualunque legge italiana, inclusa la privatizzazione di beni pubblici, è invalidata dalle leggi europee che surclassano le normative nazionali. Se la commissione UE deliberasse la privatizzazione dell’acqua, tutti i giornali indistintamente scriverebbero che è giusto perchè “ce lo chiede l’Europa”.
Di conseguenza, spiegato perchè non si può votare sui trattati europei, sulla legge Fornero, sui matrimoni-gay, OGM e sull’immigrazione.
Come possono questi signori, falsi e bugiardi, riempirci la testa con la parola “democrazia”, quando essi appoggiano incondizionatamente l’ONU, BCE e UE che (al pari della ex Unione Sovietica) sono organizzazioni elitarie, antidemocratiche, istituite al preciso scopo di negare qualunque forma di democrazia.
Ma non si vergogna questo signore?